Dieci senatori Ncd pronti a tornare in Forza Italia

Romani boccia il ddl Boschi: a Palazzo Madama la maggioranza non c'è più

Roma - Mentre Berlusconi vola in Russia, a Sochi per una visita privata al capo del Cremlino, Vladimir Putin, Forza Italia s'interroga sul futuro. In occasione della riapertura dei lavori a palazzo Madama è stato Paolo Romani a guidare la truppa dei senatori azzurri in un summit la scorsa notte. Poco più della metà i partecipanti: venticinque o giù di lì su quarantaquattro. Molti gli assenti giustificati, altri - dicono cinque o sei - gli attenzionati perché scettici sul «niet» alle riforme renziane. Seduta di autoanalisi di un partito che ha affrontato il tema del nuovo Senato ma non solo. Nessuno dei partecipanti, in ogni caso, ha parlato a favore del ddl Boschi, impallinato punto per punto da Romani. Il quale s'è detto convinto che «Renzi la maggioranza non ce l'ha». Secondo Romani in 170 sono pronti a impallinare il governo sul nuovo Senato. Si vedrà, anche perché da qui al voto finale ne correrà di acqua sotto i ponti. Tuttavia s'è parlato anche di scenari e la prima analisi è arrivata da Augusto Minzolini: «I sondaggi dicono che Forza Italia non va bene ma soprattutto che Renzi va male. Perde consensi e non va oltre il 30%. Non solo: la somma dei partiti che formano il centrodestra supera il Pd di 2 punti. Ecco perché in questa fase dobbiamo osare: fare opposizione chiara, trasparente e convincente». Ed ecco il tema: e se il governo cade e si va al voto? Minzolini non ha dubbi: «Ma magari! Si andrebbe alle urne con il Consultellum e con Forza Italia al 10-15% avremmo più o meno gli stessi parlamentari di oggi». Insomma, a Renzi non converrebbe il voto col proporzionale puro. E poi, sempre secondo Minzolini «Bisognerebbe fare i conti anche con l'oste: il capo dello Stato. Scioglierebbe le Camere o si darebbe da fare per metter su un altro governo? E con a chi capo? Sempre Renzi? Mmmh... Difficile».

Tutti d'accordo, quindi, a rinsaldare il fronte dell'opposizione anche se, come ha spiegato bene Marco Marin «è vero che soltanto le opposizioni crescono nei sondaggi; ma è vero anche Salvini va meglio di noi». Marin, veneto, coi leghisti va d'accordo: «Va benissimo la collaborazione con il Carroccio ma serve anche la competizione». Anche perché, «se l'Italicum non si dovesse modificare e restasse il premio alla lista per Forza Italia sarebbero guai».

Anche Antonio D'Alì, siciliano, una parentesi nell'Ncd, non ha dubbi: «Dobbiamo cercare di far saltare la riforma del nuovo Senato. E anche se il premier dovesse farcela per il rotto della cuffia in Aula, al referendum perderebbe». In effetti, sulla carta, Renzi avrebbe contro la minoranza del Pd, Fi, Lega, Movimento 5 Stelle. Non sarebbe una passeggiata. Anche se l'azzurro Franco Carraro non è così sicuro che il Paese boccerebbe il ddl Boschi. Ma è sempre D'Alì a cercare di rassicurare tutti: «Nell'Ncd in dieci sono pronti a tornare da noi». Dubbi tra i più: «C'è da fidarsi di quelli?». A chiudere Gasparri: «Il vero tema è che dobbiamo metterci alla testa di un'iniziativa politica forte. E ripartire dai territori, fuori dal Palazzo. Bisogna parlare di più alla gente di temi forti: fisco, lavoro, casa immigrazione, sicurezza. L'obiettivo del 20% è a portata di mano. Basta crederci».

Commenti
Ritratto di BenFrank

BenFrank

Gio, 10/09/2015 - 08:25

È FINITA LA LIBERA USCITA, O SI RIPRENDONO LA MONNEZZA? PROPENDO PER LA SECONDA IPOTESI. STIA ATTENTO SALVINI AD ALLEARSI CON IL BERLUSCA, FI PORTA PIÙ VIRUS LETALI DI UN BARCONE DI CLANDESTINI.

giolio

Gio, 10/09/2015 - 08:34

devono rimanere dove sono .Dopo i danni che hanno provocato ,sanno che se per caso andremo alle urne non saranno più votati ,per questo vogliono ritornare .Restino con Alfano

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 10/09/2015 - 08:45

ormai la sinistra sta perdendo non solo i numeri, ma anche la faccia! :-) e i cre.tini come XGERICO, TOTONNO58, SNIPER, ERSOLA, ecc continuano incredibilmente a criticare Berlusconi, senza rendersi conto di essere ormai ridicolizzati fino in fondo... :-) patetici!!

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 10/09/2015 - 08:50

Berlusconi sarà mica così bollito da riprenderseli, spero.

Ritratto di MissPiggot

MissPiggot

Gio, 10/09/2015 - 08:51

una finta separazione seguita da un finto rientro, poltrone privilegi potere è l'unico movente che guida le loro scelte

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 10/09/2015 - 08:56

La sensazione è che gli eletti nel Pdl, poi rivoltatosi in FI, siano i più volubili del parlamento. Però la più scandalosa uscita mi sembra quella del gruppo Verdini&Co, ai quali mi auguro sia negata la facoltà di rientro.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Gio, 10/09/2015 - 08:58

10 voltagabbana che non vogliono perdere i loro sporchi soldi .Sarebbero e saranno pronti a passare sempre con il partito che li faccia vivere a sbafo come politicanti. Non li accetterei mai .

swiller

Gio, 10/09/2015 - 09:16

Branco di delinquenti.

ectario

Gio, 10/09/2015 - 09:32

A monnezza di ritorno!!

vince50_19

Gio, 10/09/2015 - 09:33

Troppo comodo! Avete voluto la "bici"? Ora pedalate..

Zanello Piero

Gio, 10/09/2015 - 09:35

Spero che questi senatori che fanno la navetta andata e ritorno tra FI e NCD non vengano accettati da FI, dal momento che li ritengo spazzatura politica

Alessio2012

Gio, 10/09/2015 - 10:04

Tanto hanno capito che dentro o fuori i magistrati li colpiscono lo stesso, uno ad uno, con la stampella M5S.

Fjr

Gio, 10/09/2015 - 10:24

I senatori hanno visto che il silvio si e' ripreso balotelli cosi' hanno pensato se ha ripreso lui vuoi che non riprende anche noi?Vergognoso ,la minestra riscaldata non ha mai fatto bene

gian paolo cardelli

Gio, 10/09/2015 - 10:31

riprendere indietro dieci traditori? auguri a FI...

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 10/09/2015 - 11:01

Secondo me è sbagliato ragionare sempre secondo le vecchie logiche che guardano allo zerovirgola e non vedono i numeri a due cifre di elettori che si allontanano. Un partito che era, diciamo, al 35% e si ritrova, diciamo, a poco più del 10% qualche domanda se l'è posta? E che risposta si è data? Che bisogna inseguire i tranfughi a sinistra e a destra o che bisogna cambiare registro, cioè, cominciare a fare opposizione seria, vera, quella che l'elettorato chiede, e che non è quella "responsabile" stramaledettamente stupida ed autolesionista fin qui attuata?

Tuthankamon

Gio, 10/09/2015 - 11:08

Troppo comodo. Se rientrano, ... con reprimenda e pubblico ludibrio. Possibilmente da NON votare alla prossima occasione.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 10/09/2015 - 11:22

Il Cd è avanti nei sondaggi con largo margine (i sondaggi, da sempre, sopravvalutano la sinistra e sottovalutano la destra), Renzi ha chiuso la sua parabola politica, ha ragione Minzolini. A sinistra sono allo sbando, non hanno leaders credibili, mentre noi abbiamo il problema opposto, abbiamo tanti grandissimi leaders (Brunetta, Salvini, Meloni, Romani, Gelmini, Santanché) ognuno di loro sarebbe un grande Primo Ministro qualora SILVIO BERLUSCONI riservasse per se la carica di Capo dello Stato. Ma se il nostro problema è l'abbondanza è un problema che tutti vorrebbero avere. A Ottobre finirà il governo di un "premier-si-fa-per-dire" non votato da nessuno e che ha solo due grandi meriti: è il più grande ballista della storia ed è il più disprezzato e deriso dagli italiani.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 10/09/2015 - 11:22

Se sono di Ncd conviene riprenderseli, ma solo per indebolire Renzi, l'equilibrista.

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 10/09/2015 - 11:30

Il "Salto del Canguro e la compravendita" sono gli sport preferiti dei nostri politici. Ora, timidamente, immaginiamoci cosa può fare la "Mafia" con disponibilità di miliardi.

geronimo1

Gio, 10/09/2015 - 11:47

Silvio, se te li riprendi scenderai al 3,5%!!!!!!! Pensaci bene, sono solo dei Giuda che vogliono salvare le proprie poltrone ed i propri interessi!!!!!!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 10/09/2015 - 12:06

Vanno assolutamente ripresi, anzi incoraggiati e accolti con rispetto, non farlo sarebbe un'idiozia, un regalo a renzi. Il loro voto farà cadere renzi al senato anche qualora ci fosse qualche defezione nella pattuglia dei democratici che si oppongono - con ragione e con motivazioni di alto valore politico e istituzionale - a renzi. Sembra una opposizione granitica, la loro, ma non si sa mai, ed i 10 amici dell'NCD sono la sicurezza della fine di renzi. E, chiedo a chi dissente, ma vi sembra poco? Preferite che questo governo illegale sostenuto da una maggioranza illegittima continui a fare danni?

nerinaneri

Gio, 10/09/2015 - 12:20

...sono sui carboni xchè vogliono chiudere il cara di mineo...

bzen

Gio, 10/09/2015 - 12:37

Se comprare il senatore De Gregorio è costato a B 3 milioni, comprarne 10 sarebbero 30 milioni. In questo caso essendo un gruppo di 10 gli verrà fatto un bello sconto.

Zizzigo

Gio, 10/09/2015 - 12:51

Gli ondivaghi della politica fanno venire il mal di mare. Con il mal di mare si vomita!

robylella

Gio, 10/09/2015 - 12:56

10 bastardi traditori. Han capito che aria tira alle prossime elezioni e cercano di salvare il cxxo! Mai e poi mai ... una bella pedata nel deretano a questi giuda vigliacchi traditori!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 10/09/2015 - 13:02

si vota, a breve si vota........si chiama ricollocazione per seggio garantito.

Duka

Gio, 10/09/2015 - 13:21

Solo minacce dubito molto che lascino le poltrone DORATE-

alberto_his

Gio, 10/09/2015 - 13:22

NCD era la gamba di FI all'interno del governo: tutta una farsa, non se ne sono mai andati. Sbraitino pure i bananas ma sono stati presi per i fondelli per l'ennesima volta.

alfonso cucitro

Gio, 10/09/2015 - 16:24

Forza Italia,in primis Berlusconi,deve lasciare che questa gentaglia traditrice,sempre pronta a passare al miglior offerente,si scannino fra di loro,poiché in futuro non lasceranno traccia.Ne va della serietà e della rispettabilità del partito.Senza di essi alle prossime elezioni ci saranno più sostenitori di Forza Italia.

m.nanni

Ven, 11/09/2015 - 15:48

che si nascondano!