Santoro resuscita Berlinguer per attaccare Renzi

Rose rosse e pugni chiusi contro il capo del governo. Ma al giornalista brucia l'invito respinto

Siamo noi, siamo noi. Libero Grassi, Patrizia D'Addario, i referendum, veniamo dopo Zavoli e Biagi, ma con noi la piazza ha infranto l'ufficialità delle istituzioni. Comincia sull'onda dell'autocelebrazione il Rosso di sera di Michele Santoro dal Largo Annigoni di Firenze, città di Matteo Renzi, non proprio una piazza da folle oceaniche. Ma prosegue sulle note della delusione, perché il premier, «che preferisce Verdini a Landini», ha scelto di disertare la serata. «Mi ha telefonato per farmi in bocca al lupo per il mio futuro - ha rivelato Santoro - ma in verità sono io che voglio fare un in bocca al lupo a Renzi. La prossima serata la faremo a Pontassieve, così vedremo se viene, ma con un'avvertenza: a noi il presepe non piace. A noi piace il rosso». Santoro ha chiesto a tutti di indossare qualcosa di rosso, simbolo di passione, di sangue che scorre, di coraggio. E simbolo della sinistra pura e dura che il segretario del Pd ha smantellato. Lui sfoggia una rosa nel rever della giacca. Dopo il servizio d'apertura di Bertazzoni, il copione vira sul teatrale. Il pezzo migliore è il Renzi in versione Dux tratto da Slurp , l'ultimo libro di Marco Travaglio, da lui stesso rappresentato con Giorgia Salari, leggendo brani di stampa con le cadenze da propaganda dell'Istituto Luce all'epoca di Mussolini. Satira di opposizione. Attacco frontale. I conti da saldare col premier sono parecchi, a cominciare dalle nomine fatte scegliendo solo tra gli amici fidati. La buona scuola rimasta una chimera e i precari rimasti tali. Anche Battiato sfodera la versione antipalazzo e il pugno chiuso. Monica Guerritore interpreta Quelle come me di Alda Merini e presenta il conto delle femministe. Come le 341 donne disoccupate dei call center. La protesta o la contestazione sociale si alternano all'esibizione artistica griffata. Sabrina Ferilli riparte da Berlinguer, «uomo che dormiva in pace» e sembra lei la vera ideologa del «popolo di sinistra», dimenticato dal nuovo leader.

«Stasera stiamo cercando di costruire un percorso di valori che ci tengono insieme», dice Santoro. E pare che le donne siano quelle che lo aiutan di più. Dopo Guerritore e Ferilli tocca a Bianca Berlinguer. «Enrico Berlinguer era un grande leader che riempiva le piazze con centinania di migliaia di persone», ricorda Santoro, dimensionando la sua serata. Comunque, passato Berlusconi, ora c'è un nuovo nemico da colpire, da abbattere. Più sfuggente, più avvolgente, più mimetico. Travaglio sembra il più convinto. Santoro è alla ricerca della formula per rinascere, per aggiornare il suo curriculum di teletribuno. La seconda vita di capitan Achab senza Moby Dick dovrebbe ricominciare da qui. Ma ci sarà una seconda vita?

Commenti
Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 19/06/2015 - 08:52

SE SI CREDE COSI' INTELLIGENTE IL COMUNISTA SANTORO PERCHE' NON SI CANDIDA PER FARE IL PREMIER. IO CREDO CHE SIA UN BUFFONE TRAVESTITO DA GIORNALISTA IGNORANTE.

steali

Ven, 19/06/2015 - 09:25

Caspita ora questo giornaletto difende pure renzi il piccolo b.!!!! Enrico Berlinguer un grande uomo un grande politico.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 19/06/2015 - 10:10

Sono scappato subito via da quella che si annunciava come la grande lordata, preferendo Piero Angela e -Gioco a Due- ma anche altro. -r.r.- 10,10 - 19.6.2015

BlackMen

Ven, 19/06/2015 - 11:16

Attenzione intravedo un pericolosissimo tilt nelle vostre teste! Il giornalista comunista Santoro che attacca il PD frontalmente e Travaglio che si fa beffe del premier Renzi! Sarete in grado di gestire informazioni così tanto al di fuori dei vostri elementari schemini mentali? Ai posteri l'ardua sentenza

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Ven, 19/06/2015 - 11:46

L'ultimo grido di una stella morente.

m.nanni

Ven, 19/06/2015 - 12:22

m'è bastato di vedere la sua faccia per proiettarmi sul telecomando e cambiare canale. anche il Giornale dovrebbe fare così; cambiare canale. è persona inguardabile(da nostro punto di vista).

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Ven, 19/06/2015 - 14:21

lui è per una sinistra dura e pura a suon di milionate d'euro. Da rottamare!

BlackMen

Ven, 19/06/2015 - 14:42

m.nanni: è ha sbagliato. Poteva bendarsi e limitarsi ad ascoltare. Sono state dette cose giustissime contro il governo Renzi e contro tutto il PD che sicuramente avrebbe condiviso ed apprezzato...ah i pregiudizi!

Antonio43

Ven, 19/06/2015 - 14:45

Una volta quelli del MSI si sfottevano chiamandoli "nostalgici". Cioè questo era il più gentile degli epiteti che di solito erano loro rivolti. Adesso lo stesso malinconico epiteto si può tranquillamente rivolgere a questi comunisti da strapazzo.

Antonio43

Ven, 19/06/2015 - 14:50

BlackMen hai sbagliato colore: red, red non black. E poi perchè men invece che man, forse perchè lì siete in tanti a soffrire di nostalgia?