Ruby, la Cassazione decide Ultimo scoglio per Berlusconi

Dopo l'assoluzione in appello, il Cavaliere punta al bis. Dubbi sull'ammissibilità del ricorso dei pm

S ulla carta, non dovrebbe esserci partita. Perché la carta - intesa come codice di procedura penale - dice che la Cassazione, anche se l'imputato si chiama Silvio Berlusconi, si deve occupare di diritto e non di fatti. E invano, nelle 61 pagine del ricorso della procura generale di Milano contro l'assoluzione del Cavaliere nel caso Ruby, si cercherebbe una questione di diritto. Le domande sono sempre quelle: Berlusconi costrinse la questura di Milano a rilasciare Ruby quando venne fermata? Berlusconi sapeva che Ruby era minorenne quando la ricevette ad Arcore? I giudici della Corte d'appello di Milano risposero con un secco «no» a entrambe le domande, e per questo assolsero l'imputato.

Sulla carta, dunque, quando oggi la Sesta sezione penale della Cassazione affronterà l'ultima sentenza del caso Ruby, l'ultimo scoglio che l'ex premier deve affrontare per uscire indenne dal caso planetario del bungabunga, dovrebbe essere lo stesso procuratore generale Edoardo Scardaccione a chiedere che il ricorso venga dichiarato inammissibile. E se non lo facesse lui dovrebbero essere la Corte presieduto da Nicola Milo. Ma quando si parla di Berlusconi fare previsioni diventa impossibile, perché ogni passaggio, anche il più banalmente tecnico - e lo si è visto in occasione dello sconto di pena riconosciuto al Cavaliere per la vicenda dei diritti tv - diventa terreno di pressioni, dietrologie e tifoserie. E così ieri la vigilia della sentenza Ruby si affolla di tensioni e speranze. Certo, se la Cassazione annullasse in tutto o in parte l'assoluzione con formula piena disposta il 18 luglio scorso dalla Corte d'appello di Milano, e ordinasse un nuovo processo, la botta per il Cavaliere sarebbe pesante, e rafforzerebbe la sua sensazione di trovarsi nuovamente sotto assedio per via giudiziaria. Ma oggettivamente gli spazi per una decisione in questo senso si presentano assai stretti.

La Cassazione non dovrà, infatti, stabilire cosa accadesse ad Arcore: né dal punto di vista - come dire - etico, e nemmeno da quello processuale. Su questo punto, nonostante i reiterati dinieghi dell'imputato e numerose testimonianze, anche la sentenza che ha assolto Berlusconi ha affermato (e con notevole asprezza di linguaggio) che le «cene eleganti» o le «serate di burlesque» di cui parla il Cavaliere avessero in realtà un «contenuto prostitutivo». Trattandosi di adulti consenzienti, non ci sarebbe comunque reato. L'unico tema rimasto aperto è se alle serate, in tutti i loro risvolti, avesse partecipato anche Kharima el Mahroug, allora minorenne; e se - dettaglio essenziale per poterlo condannare - Berlusconi sapesse che la ragazza aveva solo 17 anni. L'intervento sulla questura, qualche mese dopo, per ottenerne il rilascio sarebbe stato figlio delle necessità di nascondere lo scandalo.

Fatti, dunque, non interpretazioni in punto di diritto. Nel suo ricorso il procuratore generale Piero de Petris torna a sostenere che Berlusconi doveva sapere dell'età di Ruby, perché glielo aveva sicuramente detto Emilio Fede, che a sua volta lo sapeva, avendo incontrato Ruby a un concorso in Sicilia; e «non risulta che Fede fosse affetto da disturbi della memoria». Peccato - nel caso che la Cassazione volesse addentrarsi su questo terreno - che a sostenere l'esatto contrario siano stati, appena un mese fa, giudici non sospettabili di indulgenza verso Berlusconi: quelli della Corte d'appello di Milano che hanno confermato le condanne di Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti come procacciatori delle ragazze per le serate di Arcore. E in una sentenza densa di giudizi crudi sulle feste del Cavaliere scrivono testualmente: «Sembra possibile che Fede, prima del 14 febbraio 2010, avesse cancellato dalla memoria la storia della ragazza di Sant'Alessio. E non è probabile che in quella occasione Ruby abbia ricordato la sua età». La Cassazione sconfesserà anche loro?

Commenti

SCHIZZO

Mar, 10/03/2015 - 08:28

Ed ecco a voi, il Luca, che si mette a fare l'avvocato, il PM e giudice!

Magicoilgiornale

Mar, 10/03/2015 - 09:00

Guarda un po' chi vuole vivere la sua vita privata, a cosa deve dar conto!!!

glasnost

Mar, 10/03/2015 - 09:00

La nostra magistratura decide secondo i dettami dei poteri massonici che comandano. Quindi, se Berlusconi rompe sul patto del Nazareno,deve essere ricondotto alla ragione ed approvare, altrimenti viene condannato. Poche palle presidente Mazzarella, le cose cominciano ad essere chiare a tutti.

linoalo1

Mar, 10/03/2015 - 09:15

Si potrebbero anche fare scommesse su come andrà a finire!Penso che,tutta l'Italia,dati i precedenti,non abbia dubbi!Ed i Magistrati,avranno dubbi sul loro operato?Lino.

Gianfranco Rebesani

Mar, 10/03/2015 - 09:22

Premetto che spero sinceramente che Silvio Berlusconi venga definitivamente assolto dalla Cassazione, ma leggendo questo articolo mi sembra di leggere in anteprima quanto affermerà la difesa di Berlusconi e metta "le mani avanti" verso l'opinione pubblica. Le argomentazioni di Luca Fazzo sono ineccepibili, ma mi domando, da sprovveduto quale sono: Perché la Cassazione ha accolto il ricorso del PM? I casi sono due: O chi di dovere non ha esaminato il ricorso e l'ha ammesso "tout court" oppure è già stata presa la decisione di far ripetere in tutto o in parte il processo d'Appello.Trattandosi di giudicare Berlusconi, purtroppo, propendo per la seconda ipotesi

marinaio

Mar, 10/03/2015 - 09:25

Lo scopo della Magistratura, braccio armato della sinistra, non era quello di condannare Berlusconi o di stabilire se fosse innocente, bensì di sputtanarlo in Italia e all'estero e purtroppo ci sono riusciti benissimo.

Marcuzzo

Mar, 10/03/2015 - 09:26

Solita notizia uso bananas. Informo io i bananas in spe: L'IItalia aderisce alla Convenzione di Lanzarote che, con legge 172/12, stabilisce che non sapere se siamo di fronte al fatto che trattasi di una minorenne non può essere considerata ne' una giustificazione ne' una scusante. Il fatto è di una ovvietà disarmante ed è per quello che i bananas non li sanno. Capirete anche voi che sarebbe fin troppo facile andare con minorenni ed affermare di non esserne a conoscenza . Ci siamo chiquita's boys and girls ??

Holmert

Mar, 10/03/2015 - 10:04

Se non sei militante e propagandista di sinistra per la maggior parte dei magistrati, se vai a processo, sei colpevole, anche se manifestamente innocente. Se sei di sinistra ,a meno che non ti trovino i carabinieri sul posto del reato con tanto di testimoni, sei assolto per insufficienza di prove a per non avere commesso il fatto. Un esempio? Il governatore pugliese Vendola, venne assolto, dopo avere truccato un concorso e riaperto il bando scaduto con tanto di concorrenti, facendo vincere il primariato ad un suo protetto. Denunciato addirittura dal direttore generale di quella ASL, venne con tutta nonchalance assolto dalla Sua magistratura. "Cosa nostra è"! Quindi, se fossi Berlusconi, non starei tanto tranquillo.

buri

Mar, 10/03/2015 - 10:06

Sel Cassazione respinge il ricorso della Procura di Milano, finalmente non sentiremo più parlare di Ruby, personalmente mi sono stuffato di quella storia, sembra che a Milano non hanno altro da fare, rapine, furti, stupri e tante altre cose non esistono, esiste solo Ruby, ma soprattutto l'imputato eccellente ossia Silvio Berlusconi, che sia la volta buona che la Pocura si occupi di cose serie

Rossana Rossi

Mar, 10/03/2015 - 10:08

Questi pseudo-processi fatti a Berlusconi e che ci vengono a costare una marea di soldi non vengono fatti in nome della giustizia ma ad appagamento di vergognosi pm politicizzati che aiutano a mani piene una sinistra indecente a far fuori gli avversari politici. Questa verità oramai l'hanno capita tutti.

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Mar, 10/03/2015 - 10:11

Caro SCHIZZO, sembra darti fastidio che Luca Fazzo racconti la cronologia storica di un processo, attenendosi ai fatti. Sembri scocciato che possa fare: l'avvocato, il PM ed il giudice. Hai ragione, come si permette. Fare i processi e decidere le condanne in piazza è una prerogativa di sinistra.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 10/03/2015 - 10:24

Ecce homo! Un uomo così, nato oppositore feroce del regime comunista e da grande divenuto succubo di questo, vuoi per elemosinare una "grazia" e vuoi per ingraziarsi una giustizia politica avversa e pregiudizievole e vuoi ancora per evitare il carcere, potrà mai essere più libero, nonostante il 9 marzo sia passato, e potrà mai ridare fiducia in chi l'ha indefessamente votato per tanti (forse troppi) anni, per poi vedersi tradito nelle sue aspettative? Penso proprio di no, visto che da parte della sinistra lo scopo di distruggere l'avversario con la menzogna è risucito ancora, anche grazie al cedimento ed alla resa su tutti i fronti dell'interessato.

Atlantico

Mar, 10/03/2015 - 10:25

Ho fiducia che la Cassazione rimandi la sentenza in Corte d'Appello per la manifesta illogicità dell'assoluzione. A Fazzo ricordo che la legge non richiede la conoscenza della minore età della controparte per configurare il reato di sfruttamento della prostituzione. Se Fazzo non mi crede carichi una prostituta minorenne in auto ( a Milano è pieno, vista l'altissima domanda ) e poi provi a dire che non conosceva l'età della ragazza ai poliziotti o carabinieri che lo sorprendessero. La prostituzione minorile deve essere combattuta senza nessuna pietà.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 10/03/2015 - 10:27

La cassazione non entra nel merito del processo ma giudica solo se il processo stesso si è svolto nel rispetto della legge. La cassazione non è un terzo grado di giudizio ma una garanzia di legalità. Se, come detto in questo articolo, l'istanza dei PM riguarda il merito delle prove, l'istanza stessa è inammissibile.

antonioball73

Mar, 10/03/2015 - 10:31

NO MArCUZZO, proprio non ci siamo.tu citi leggi,scrivi in italiano corretto,rispetti addirittura la consecutio.cosi' ti etichettano x comunista e il dialogo e' impossibile.prova ad usare le parole chiave,isis,golpe,persecuzione anche se non c'entrano niente.senza i giusti comandi non si attivano,rimangono cellule dormienti e non scrivono le loro divertenti assurdita. non hai visto zoolander? relax

glasnost

Mar, 10/03/2015 - 10:35

çgianfrancorabesani : La Cassazione ha accolto il ricorso dei PM per poter tenere ancora Berlusconi sotto schiaffo e farlo comportare come vogliono i poteri forti che continuano a comandarci. O no?

Guido_

Mar, 10/03/2015 - 10:36

L'epilogo più significativo di tutta questa storia è la frase che dice: "Sono uomini di potere, possono fare lavorare chiunque". Se si fa questo per portarsi a letto delle ragazzine, potete immaginare cosa si può fare per mantenersi al potere o portarsi a casa un po' di soldi...

Marcuzzo

Mar, 10/03/2015 - 11:02

@Antonioball73.  Lei parla tanto ma dalla sua bocca escono frasi sconnesse e senz senso. Lei dovrebbe solo smentirmi e dire che la Convenzione di Lanzarote non esiste ed e' solo frutto della mia immaginazione . Lei, invece, non fa niente di tuttocio'. Provi a chiedersi il perché senza voler insistere a considerarsi un aderente, a pieno titolo, del mondo dei bananas. Grazie.

Alessio2012

Mar, 10/03/2015 - 11:09

Non dimentichiamo la condanna a Emilio Fede: è una cosa assurda, fatta proprio con una cattiveria persino idiota... Se Emilio Fede è un nemico da abbattere, beh... allora siamo proprio alla follia.

SCHIZZO

Mar, 10/03/2015 - 11:11

@gabrichan46- Scrive: Fare i processi e decidere le condanne in piazza è una prerogativa di sinistra..........Si, ha ragione, io non sono di sinistra e neanche ho mai telefonato in Questura, per far liberare una minorenne che (escort conclamata) che ha dormito in casa mia!

SCHIZZO

Mar, 10/03/2015 - 11:23

@@gabrichan46- Scrive: Fare i processi e decidere le condanne in piazza è una prerogativa di sinistra..........Si, ha ragione, io non sono di sinistra e neanche ho mai telefonato in Questura, per far liberare una minorenne (escort conclamata) che ha dormito in casa mia!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 10/03/2015 - 11:24

Ultimo scoglio per Berlusconi , Luca tu sei ottimista e devi difendere il tuo posto di lavoro , però affermare che questo sarebbe l'ultimo scoglio richiede molta fantasia .

Ritratto di Dreamer_66

Anonimo (non verificato)

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 10/03/2015 - 11:32

Alessio2012: lo sappiamo che difende i delinquenti e pregiudicati, anche a costo di risultar ridicolo, ma non se ne approfitti.

Ritratto di Zione

Zione

Mar, 10/03/2015 - 11:33

Certo che quel pusillanime e Menzognero del mai eletto Renzi, ha proprio una faccia da Corna, per tentare di indire un Referendum Popolare; dopo che il Perseguitato e probo Cavaliere (del LAVORO ...) gli ha tirato le orecchie per la sua infingardaggine; specie riguardo alla tanto ventilata FARSA di quella che è soltanto una Falsa e inutile "riforma" della Giustizia, giacchè sono molti i Reclusi che vengono ancora sbattuti dentro con leggerezza, illegalità e Scelleratezza e che immantinente vengono dimenticati e del tutto ABBANDONATI; mentre gli italici e disumani Sudicioni, responsabili di tali TRAGEDIE, si Sollazzano con pruriginose e Costosissime Intercettazioni, e senza neanche l'onere della bolletta.

Guido_

Mar, 10/03/2015 - 11:55

Strano che l'autore non abbia parlato dell'effetto che la legge Severino ha avuto sulla sentenza o su come la sentenza stessa abbia giudicato "scorretto e riprovevole" il comportamento di Berlusconi.

antonioball73

Mar, 10/03/2015 - 13:06

marcuzzo,perche' dovrei smentirti nel momento in cui ti sto dando ragione?sicuro di aver letto il mio commento?

Ritratto di Scassa

Scassa

Mar, 10/03/2015 - 14:19

scassa martedì 10 marzo 2015 La Magistratura italiana mom necessita di colore politico,indizi,prove,pistole fumanti ,nossignori ..la nostra Magistratura usa e abusa esclusivamente del cervello ,e a buon diritto !!!!!!!!!!scassa.

angelovf

Mar, 21/04/2015 - 12:26

Se i giudici vorrebbero processare i corrotti di di sinistra nel PD non rimarrebbe nessuno.