Sala promuove l'islamica con la madre "estremista"

A Milano Mr. Expo conferma la musulmana Sumaya. Polemiche per le posizioni su Israele

Ha verificato, Beppe Sala. Ha riflettuto sull'islam, ha parlato senz'altro con i suoi collaboratori ed è arrivato alla seguente conclusione: «Sumaya Abdel Qader è certamente una figura adatta». Promossa dunque. Nonostante le mille polemiche, le foto imbarazzanti e le posizioni controverse o maldestre che vengono attribuite all'area cui fa riferimento. La dirigente musulmana esce più forte di prima dall'ultimo caso, quello scoppiato martedì, quando il Giornale ha pubblicato on line le foto tratte dal profilo Facebook della madre: immagini (ormai eliminate ma non smentite) che inneggiano alla jihad o ad Hamas, alla «resistenza» palestinese insomma.

Sala dunque non ha niente da obiettare. Eppure nel vasto e vario mondo musulmano ambrosiano, altre figure su cui puntare non mancavano, anche vicine al centrosinistra. Il candidato sindaco va avanti così e promuove la candidata Pd, prospettando per lei un ruolo importante: «A Milano abbiamo 70-80 mila musulmani e dobbiamo trovare le figure più adatte per dialogare» ha detto. L'uomo di Matteo Renzi si affida dunque alla responsabile cultura del Caim e consigliera comunale in pectore (entrerà in Consiglio, con 1.016 preferenze, se domenica il centrosinistra vincerà il ballottaggio con Stefano Parisi). «Io - ha sottolineato Sala - mi devo fidare della buona fede di Sumaya e di quello che sta facendo».

Si «deve fidare» e per lei d'altra parte garantisce la sinistra del Pd. Al sesto posto della lista democratica, infatti, è stata piazzata e sostenuta dalla corrente che a Milano è guidata dall'assessore uscente Pierfrancesco Majorino, rivale di Sala alle primarie e poi capolista Pd con un ottimo risultato (oltre 7mila preferenze). Su questa scelta, e non solo, deve aver fatto un passo indietro l'anima renziana del partito, che pure ha conquistato la segreteria cittadina. Non ha avuto niente da ridire. Eppure non sono mancati i campanelli di allarme. Non solo e non tanto la battaglia del centrodestra (in prima fila i consiglieri comunali azzurri e leghisti, ma anche esponenti del centro come il popolare Matteo Forte). Sulla candidatura non sono mancate neanche le voci critiche interne al centrosinistra: supporter dichiarati (ma sempre meno convinti) di Sala, (ex) radicali, candidati e non. Spesso amici di Israele, tutti preoccupati non per la persona Sumaya, quanto per il mondo che con lei si legittima e si consacra, basti pensare alla difesa che il leader del Caim Davide Piccardo ha condotto di Tareq Suwaidan, imam respinto dall'Italia - ha deciso e spiegato il Viminale - per le sue predicazioni dai «contenuti radicali antioccidentali e antisemiti e per la sua nota vicinanza ai Fratelli Musulmani».

Ieri Sumaya è intervenuta. Ha spiegato che i post «datati» sono stati pubblicati «in occasione dei bombardamenti su Gaza che fecero più di 2000 morti». Quanto alle sue idee, «sono per il superamento dei conflitti senza l'uso della violenza - ha scritto - per la convivenza pacifica tra i due popoli e per l'abbandono delle armi, dell'odio e della rabbia». «A chi tenta di collegarmi a questioni estere anziché su Milano», «a chi vuole attribuirmi posizioni radicali o etichettarmi come islam politico - ha aggiunto - dico: continuerò il mio impegno per costruire ponti».

Commenti

egi

Gio, 16/06/2016 - 09:25

Ma i milanesi ci sono o ci fanno non posso credere che siano rimbecilliti fino a questo punto.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 16/06/2016 - 09:38

Mi piacerebbe sapere il pensiero della Boldrini in merito al velo imposto alle donne.

alby118

Gio, 16/06/2016 - 09:49

Una delle tante brave donnine dal cervello bacato. E dove poteva finire se non in lista con i cervelli rossi ?

tormalinaner

Gio, 16/06/2016 - 10:23

La Sumaya è la chiave per islamizzare Milano e creare delle enclave Mussulmane come a Molembeck, dove far crescere l'estremismo terrorista islamico. Il PD per un pugno di voti ci vende ai terroristi.

Efesto

Gio, 16/06/2016 - 10:30

La domanda fondamentale da porre ad ogni islamico è questa: Le priorità della vita sociale prescindono dai comandamenti del corano? La risposta per chi conosce almeno un poco quel libro è palese: NO. Ed allora un islamico potrà mai autorizzare una comunità gay ad associarsi in un locale specifico?, potrà mai reclamare la libertà di scelta di una donna?, potrà mai vietare di sgozzare una pecora che, per legge, può essere macellata solo nei mattatoi autorizzati? Molte sono le attività proibite da quella religione che entra a piedi pari nella vita civili, peggio ma peggio assai di Santa Romana Chiesa dell'Inquisizione. Quindi via gli islamici dalla vita pubblica a meno che non firmino una abiura che ne garantisca l'obbedienza alla costituzione italiana. Poi possono pregare quando vogliono.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 16/06/2016 - 10:30

Premesso che sala non era canditabile perché le sue dimissioni sono state date ed accettate fuori tempo ,massimo,non vi è nulla di strano candidare una persona col velo indossato tra le mura domestiche.La legge italiana OBBLIGA ad avere viso e fronte scoperto mentre circoliamo per le strade e nei documenti.La legge è uguale per tutti altrimenti possono andarsene vivere in quella perla di democrazia che sono l'Arabia saudita e affini. nopecoroni.it

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 16/06/2016 - 10:36

E' una moderata. E pertanto proporrà, per Milano, una versione soft dell'abbigliamento islamico femminile .Stop al burka. Sarà sufficiente indossare il solo nikab.

Lucky52

Gio, 16/06/2016 - 10:45

Una ragione di più per votare Parisi. Avete visto che fine hanno fatto i londinesi dopo aver eletto un sindaco musulmano? Per ora ha iniziato a vietare i manifesti con donne in bikini domani vieterà le minigonne ed imporrà il velo a tutte le donne londinesi.

acam

Gio, 16/06/2016 - 10:48

il fattore islamico è cio che mi preoccupa

venco

Gio, 16/06/2016 - 10:55

Normale, il Pd è alleato ai poteri forti massonici mondiali, protettori dell'islam, pur di sottomettere tutti i popoli del mondo.

acam

Gio, 16/06/2016 - 11:01

alby118 Gio, 16/06/2016 - 09:49 Una delle tante brave donnine dal cervello bacato. E dove poteva finire se non in lista con i cervelli rossi ? ma ti sei reso conto delle castronerie che hai scritto attribuendo un cervello a tali individui?

FRANZJOSEFVONOS...

Gio, 16/06/2016 - 11:21

SALA AL MASSIMO PUOI COSTRUIRE IL PONTE DI MESSINA. PERICOLO PER MILANO E L'ITALIA

Jimisong007

Gio, 16/06/2016 - 11:31

Voto di scambio, scambiano i voti degli Italiani con quelli dei mussulmani, ai posteri.....

pastiglia

Gio, 16/06/2016 - 12:04

Ormai il PD pur di racimolare voti si vende, questi sono voti di scambio loro votano PD e come contropartita il PD da loro il permesso di costruire le moschee.

Roberto R

Gio, 16/06/2016 - 12:26

Temo che i milanesi dovranno pagare un conto molto Sala-to.

frabelli1

Gio, 16/06/2016 - 12:47

Sala per prendersi i voti può andare solamente con gli estremisti

GuidoReinachAstori

Gio, 16/06/2016 - 14:07

Proporrei l'immediata espulsione dal Nostro Paese per tutta la famiglia di questa beduina, stop. Agiamo invece di chiaccherare. Ne abbiamo pieni gli zebedei.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 16/06/2016 - 14:15

Su maja ....e su sorella a chi non glielo dice. Ma va' al tuo paese a comandare. Sapete la storia delle ciliegie che una tira l'altra?

Antonio43

Gio, 16/06/2016 - 14:32

Efesto, come sarebbe bello se la signora volesse dare una risposta alle sue domande.

Ritratto di ...LYA<3..

...LYA<3..

Gio, 16/06/2016 - 14:37

VIA LE ZECCHE PDUINE, MILANO PULITA E RI PULITA