Salvini, la direttiva che vieta alla Sea Watch le acque italiane

Una nuova direttiva che il Viminale ha diramato alle autorità per controllare le iniziative della Sea Watch 3. Passaggio dell'imbarcazione ora sarà "non inoffensivo"

Al via una quarta direttiva per diffidare la Sea Watch 3 dall’avvicinarsi alle acque territoriali italiane. Dopo che la nave della Ong tedesca ha soccorso 65 migranti al largo della Libia, il Viminale ha emesso una direttiva in uscita oggi che bolla il passaggio dell'imbarcazione come "non inoffensivo", e ne consegue quindi "un pregiudizio al buon ordine e alla sicurezza dello Stato costiero". Si chiede quindi di "vigilare affinché il comandante e la proprietà della nave si attengano alle vigenti normative nazionali ed internazionali in materia di coordinamento delle attività di soccorso in mare".

La direttiva (leggila qui) evidenzia che la legge del 1981 sull'ordinamento dell'amministrazione della pubblica sicurezza indica nel ministro dell'Interno, in quanto autorità nazionale di pubblica sicurezza, il responsabile della tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica affidandogli l'alta direzione dei relativi servizi, il coordinamento dei compiti e delle attività delle forze di polizia e l'adozione dei conseguenti provvedimenti.

In più, il Testo unico delle disposizioni sulla disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, prevede che il titolare del Viminale, "sentito, se necessario, il Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica", emana le misure necessarie per il coordinamento unificato sulla frontiera marittima e terrestre italiana

Commenti

killkoms

Mer, 15/05/2019 - 22:51

se li portino in germania!

marrone

Mer, 15/05/2019 - 23:22

E adesso...o mio capitano?

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Gio, 16/05/2019 - 08:29

Attento matteo c'e qualcuno che ti sta tendendo la trappola, purtroppo LA MAMMA DEGLI IMBECILLI E IN PARTICOLARE NEL NOSTRO PAESE E' PIU' SEMPRE INCINTA

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 16/05/2019 - 09:38

"Si chiede quindi di "vigilare affinché il comandante e la proprietà della nave si attengano alle vigenti normative nazionali ed internazionali in materia di coordinamento delle attività di soccorso in mare".---Ed è qui che casca l'asinello dei Navigli. Una sua direttiva NON PUÒ annullare tale normativa. E siccome Sea Watch 3 la rispetterà, come aveva comunque l'intenzione di fare, se ci sono le condizioni (ad esempio "porto sicuro più vicino" Lampedusa) i naufraghi sbarcano in Italia. Felpa Pig è convinto di potere bypassare la legge con delle circolari e delle direttive. Invece non può.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 16/05/2019 - 09:40

jonny$xx: non condivido il tuo amore per il capitone, ma sulla trappola credo che tu abbia ragione. Il tuo capitole (o Felpa Pig) è troppo borioso e stupido per non farsi incastrare.