Salvini vede già le urne "Voto unica alternativa"

Intervenuto a Radio 24, Matteo Salvini sottolinea la grande vittoria ottenuta in Umbria, auspica il voto in caso di caduta del governo Conte e chiude la porta a nuove alleanze con il M5s

È un Matteo Salvini a dir poco raggiante quello intervenuto a “Radio 24” per commentare il voto in Umbria che ha sancito la vittoria della candidata del centro-destra Donatella Tesei che ha staccato di 20 punti percentuali Vincenzo Bianconi, sostenuto da Pd, M5s e altri partiti di centro-sinistra.

"Grazie agli umbri che hanno votato in massa. E abbiamo vinto di 20 punti. La Lega rispetto alle regionali ultime ha guadagnato 23 punti. Dopo ci sono la Calabria, l'Emilia, la Puglia, la Toscana: potranno scegliere anche altre Regioni governate dalla sinistra. Quello che faranno a Palazzo Chigi, questa maggioranza con sempre meno consenso, lo giudichino gli italiani. Si guardano in cagnesco, litigano. Speriamo questa maggioranza eviti di far danni il prima possibile".

Lo stesso leader della Lega ipotizza anche che dal voto in Umbria possano esserci conseguenze per il governo Conte. Ma se si apre la crisi, “l'unica alternativa è il voto. Non è rispettoso nè della Costituzione nè degli italiani. Mi rifiuto di pensare ad altre alternative a questo governo che non siano gli italiani con il voto". Salvini, così, chiude in maniera definitiva alla possibilità di un esecutivo tecnico guidato da Mario Draghi. "È anche sciocco fare il totonomi, questo governo è in carica da un mese e mezzo, non rappresenta il voto degli italiani, mi rifiuto di pensare ad alternative che non sia il voto".

Lo stesso leader della Lega esclude in maniera categorica anche il ritorno ad una nuova collaborazione con il M5s."Ma figurati... Non so chi abbia scritto questa sciocchezza. E' l'ultima cosa a cui penso". Lo stesso Salvini lancia un attacco proprio ai suoi ex alleati di governo ritenuti essere il partito del “no a tutto”. Proprio questa posizione politica ha decretato la sonora sconfitta dei pentastellati in Umbria, Regione dove i “gialli” hanno dimezzato i consensi rispetto ai già non positivi risultati delle Europee.

Il netto successo della Lega, però, apre qualche interrogativo anche nel campi del centro-destra. "No, ci sono fasi", ha risposto Salvini a chi gli ha chiesto se ritiene che Lega e FdI stiano "mangiando" consensi a Forza Italia. "Quando ho cominciato a fare il segretario, la Lega era al 3%” , ha spiegato dicendosi "felice di tutta la squadra" e "contento per chi ha preso un voto in più". "Ma se qualcuno lo ha perso", aggiunge, "ci saranno altre occasioni".

Lo stesso Salvini ne ha anche per il premier Giuseppe Conte che "mi sembra che si metta in difficoltà da solo. Mi sembra che sarebbe grave, se fosse vero quanto sottolineato, tra consulenze e parcelle, dal Financial Times". "Io a Conte- continua il segretario leghista- contesto le bugie politiche, come il Codice degli appalti che ci aveva promesso".

Nel corso della conferenza stampa al Park Hotel di Perugia tenuta insieme a Donatella Tesei, neo presidente della Regione Umbria, Matteo Salvini non risparmia battute affermando che in giro per la città stamane "c'era un'aria di festa e sollievo". Il leader leghista ammette che il risultato del voto va ben oltre le più rosee previsioni. "Avevo scommesso dei caffè sul più 10, ma nessuno si aspettava il più 20. E' un voto che ha valenza nazionale. Conte continua a dire che ha votato il 2% della popolazione, capiamo la sua preoccupazione e confusione, ogni giorno ha un problema nuovo".

Il leader leghista sottolinea anche che "la maggioranza del Paese non è attualmente al Governo, l'accordo degli sconfitti Pd e M5S non è maggioranza nel Paese". La vittoria, per certi versi clamorosa se considerato il distacco dal candidato di centro-sinistra, è frutto di un lavoro di squadra. "Ho parlato con Berlusconi e lo ringrazio per i complimenti, ma è una vittoria di squadra, non si vince mai da soli non mi interessano le partite in solitaria".

Salvini, ancora una volta, esclude in maniera categorica un riavvicinamento con il M5s in caso di caduta del governo Conte. “Queste elezioni rendono giustizia dopo 2 mesi di delirio. Non ho nessuna nostalgia di tornare a governare con i signor no, nè dei Consigli dei ministri di 10 ore con Di Maio e Toninelli per non concludere nulla. Chi semina tradimento raccoglie tradimento".

Per il leader leghista gli elettori pentastellati hanno punito il tradimento. Il voto umbro apre nuove prospettive perché “ora anche parecchi eletti del 5 stelle faranno scelte diverse”. In sostanza, Salvini invita coloro che vogliono “continuare la battaglia alternativa al sistema” a farlo al fianco della Lega perché le “porte sono aperte”. “Lasciamo a Di Maio, Conte e Zingaretti i loro dubbi, noi lavoriamo andando avanti".

Duro affondo contro il premier Giuseppe Conte: "In democrazia conta il voto, non le spallate" ma "se quello che scrive il Ft fosse solo parzialmente vero, in qualunque paese al mondo ci sarebbero le dimissioni 3 minuti dopo" del presidente del consiglio.

L’Umbria, però è solo prima battaglia. Ora l’attenzione si sposta all’Emilia-Romagna dove si voterà il 26 gennaio. Secondo Salvini anche in quella Regione, storico feudo della sinistra, la partita è aperta. “Lo sguardo è a Bologna dove il 14 novembre apriremo la campagna elettorale".

Commenti

Anticomunista75

Lun, 28/10/2019 - 11:16

bene. Se l'uomo del Colle non concede agli italiani di andar al voto, denunciarlo per soppressione della Democrazia.

Italy4ever

Lun, 28/10/2019 - 11:19

Temo che quella delle elezioni sia un'illusione. Dopotutto la sinistra che è al governo ha già testualmente detto che queste elezioni erano solo una prova (praticamente considerazione zero dell'Umbria) oltre a sostenere che i cittadini umbri rappresentano SOLO il 2% della popolazione italiana. Insomma: avete vinto ma questa vittoria non vale. Per fortuna che parlano di democrazia!!! Luridi pidocchi komunisti.

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 28/10/2019 - 12:07

Una volta si dicevano dalla parte dei proletari, ora invece sono gli amici delle banche e dei poteri forti. E prendono il voto solo dai Ridicol chic, quelli con l'ideologia a sinistra ma il portafoglio, ben gonfio, a destra, quelli alla Capalbio al caviale e Rolex.

Libero 38

Lun, 28/10/2019 - 12:24

Sognare non costa nulla,ma vorrei ricordare a Salvini se per caso se lo fosse dimenticato che al quirinale dorme un certo kompagno mozzarella che fu eletto dall'accozzaglia pd-komunisti.

schiacciarayban

Lun, 28/10/2019 - 12:52

"Speriamo questa maggioranza eviti di far danni il prima possibile". Più dei danni che avete fatto voi è assolutamente impossibile!

agosvac

Lun, 28/10/2019 - 12:55

Temo che siano proprio questi risultati eclatanti in Umbria che allontanino le elezioni. Mattarella, si sa, non è extra partes, è di sinistra e mai concederà elezioni per dare la vittoria al Centro Destra. Credo che solo i 5 stele possano costringere Mattarella alle elezioni, ma solo se capiranno che col PD stanno perdendo ancora più voti di quando erano al Governo con la Lega. Dubito che lo faranno, ma non si sa mai.

Frenk333

Lun, 28/10/2019 - 13:23

Sognare non costa niente ....tanto sto governo durerà fino al 2023. E voi rosicate

Gattagrigia

Lun, 28/10/2019 - 13:28

Questo voto non è altro che lo specchio del popolo italiano, timoroso dei cambiamenti, che ha eletto la pensione a scopo di vita, culturalmente impreparato al diverso, fondamentalmente “furbetto”. Si è tornati indietro di 25 anni fa con Lega e FI che ha portato al governo Monti. Auguri

Frenk333

Lun, 28/10/2019 - 13:28

Salvini e company non possono vincere a livello nazionale, rovinerebbero l’Italia . Seriamente....dove volete andare senza l’appoggio dell Europa che conta o degli USA ...su...siate onesti... si va contro un muro. Il nazionalismo lo potranno fare nazione che contano nel mondo , una Cina , un USA ...una Europa unita ....ma non una singola piccola nazione. Il problema è che pure loro lo sanno (CDX) ma I beoni che li votano no, non lo sanno.

schiacciarayban

Lun, 28/10/2019 - 13:52

Certo, 250.000 voti per 60 milioni di Italiani sicuramente giustificano un nuovo governo, sono sempre un corposo 0,4%, mica bruscolini!

Reip

Lun, 28/10/2019 - 14:10

MACCHINE AVANTI TUTTA!!!

GiacomoP

Lun, 28/10/2019 - 14:24

Presidente Matterella. Se ha ancora (se l'ha mai avuta,...) una coscenza, veda di attivarla e andiamo al voto. PER UNA VOLTA, FACCIA LA COSA GIUSTA !!!

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 28/10/2019 - 14:53

È naturale che Salvini si senta forte dopo il risultato umbro, ma ormai lo dovrebbe sapere che i voti acquisiti con le amministrative sono ben altra cosa rispetto a quelli politici! Ammesso che un domani possa ottenere una maggioranza tale da poter governare, a quali Santi si dovrà immolare dal momento che non ha saputo amministrare neppure un ministero? La prova del nove ce l'ha già fornita!

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Lun, 28/10/2019 - 16:47

Ma lo scoglio che ci incatena alla disfatta economica e politica delle sinistre è l'enorme meteorite di cemento armato che regna dal Quirinale...