Sassari, capotreno molestata dal branco di nigeriani

La donna accerchiata da un gruppo di ragazzi a Porto Torres Mare. Aggredita, ora è sotto choc

Stranieri scatenati: ancora un'aggressione a bordo di un treno. Questa volta la vittima è una capotreno che alla Stazione marittima di Porto Torres (Sassari) è stata aggredita e molestata sessualmente da un gruppo di nigeriani.

Subito dopo l'aggressione la donna si è rivolta ai medici del pronto soccorso di Sassari e ora è ancora in stato di choc.

L'episodio è avvenuto ieri mattina su un treno diretto a Sassari. La capotreno ha subito l'aggressione durante un controllo dei biglietti. La Polizia ferroviaria ha identificato gli aggressori. La violenza è scattata dopo la richiesta dei ticket di viaggio. I ragazzi erano senza biglietto e così hanno deciso di accerchiare la donna per poi aggredirla e palpeggiarla.

A denunciare quanto accaduto sono stati i rappresentanti sindacali della Fit Cisl: «Non si può continuare così, con i lavoratori dei trasporti in balia dei violenti - dichiara Antonio Piras, segretario generale di categoria -. Ormai registriamo un episodio di violenza al giorno e le lavoratrici e i lavoratori non possono essere lasciati soli. Chiediamo a Protezione aziendale di Trenitalia un incontro urgente per valutare ulteriori azioni e iniziative da mettere in campo per meglio tutelare l'incolumità fisica del personale di front-line». Insomma il personale che lavora a bordo dei treni tutti i giorni deve fronteggiare questi rischi che di fatto espongono i controllori a violenze gratuite.

Gli fanno eco il segretario Fit Cisl Sardegna, Valerio Zoccheddu, e la responsabile del Coordinamento donne della stessa sigla, Claudia Camedda. Viene denunciata la sempre più crescente «solitudine» del personale di bordo e si chiede con forza alla direzione di Trenitalia Sardegna di farsi carico, con iniziative di prevenzione, «di salvaguardare l'incolumità dei lavoratori e delle lavoratrici che quotidianamente sono vittime di aggressioni fisiche e verbali».

E a poche ore dalla diffusione della notizia dell'aggressione si rincorrono le reazioni politiche.

«Anche oggi registriamo gravissime delinquenze perpetrate da clandestini. Tristi fatti ormai all'ordine del giorno. Questa volta la vittima è una capotreno aggredita e molestata sessualmente da nigeriani mentre svolgeva il suo lavoro. Non se ne può più, la situazione è insostenibile ma i colpevoli non sono solo chi concretamente ha commesso questi i reati, ma anche chi ha favorito l'invasione» dichiara il capogruppo alla Camera della Lega, Massimiliano Fedriga.

«Una brutale aggressione nei confronti di una donna, un episodio gravissimo, purtroppo non l'unico, dinanzi al quale occorre una risposta con la massima determinazione» dice il coordinatore regionale di Forza Italia in Sardegna, Ugo Cappellacci che chiede il blocco degli sbarchi degli extracomunitari sull'Isola e il loro immediato rimpatrio.

Commenti

Iacobellig

Dom, 16/07/2017 - 08:49

FARE LA BOLDRINA, LA CIRINNÀ, E ALTRE PRO-INVASIONE, CAPO TRENO COSÌ POI POTRANNO DIRE...!

aldoroma

Dom, 16/07/2017 - 08:52

la grande risorsa.....

fifaus

Dom, 16/07/2017 - 09:15

Anche i sardi non reagiscono più ed erano un popolo fiero e orgoglioso..sono stati anche loro deviritalizzati

Ritratto di thunder

thunder

Dom, 16/07/2017 - 09:22

votate pd votate pd mi raccomando!

TruthWarrior1

Dom, 16/07/2017 - 09:41

@fifaus. Hai tanta ragione! Non mi sarei mai aspettata una "non-reazione" di questa gente fiera e combattiva. E a pensare che i sardi e i siciliani, due popoli isolani, nel passato hanno sempre dimostrato di essere poco passivi quando oppressi.

edo1969

Dom, 16/07/2017 - 09:45

fifaus hai ragione, gli ipocriti perbenisti debosciati politicamente corretti hanno vinto. Non sappiamo più reagire in questo Paese. L'Italia non sta morendo, è già morta.

Ritratto di stufo

stufo

Dom, 16/07/2017 - 09:46

I soliti nigeriani cannibali in trasferta....

edo1969

Dom, 16/07/2017 - 09:47

Queste "risorse" sono così vigliacche che tendono sempre a prendersela con donne o anziani. La cosa grave è che un Paese intero si è tanto rammollito che non riesce più a difendere la propria parte più debole.

edo1969

Dom, 16/07/2017 - 09:48

La capotreno va denunciata per razzismo e le risorse invece devono essere ricevute dalla Boldrini e in Vaticano dove papa bertoldo si scuserà con loro della nostra chiusura e poi via, subito liberi di nuovo a pagarci le pensioni.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 16/07/2017 - 09:49

quali punizioni severe ci sono ? Nessuna ...allora tacete e votate PD. Sono d'accordo nell'armare i pubblici ufficiali ma... ma cosa impossibile visto che neppure la polizia e carabinieri possono sparare.

unz

Dom, 16/07/2017 - 10:11

Ai tempi del tardo Impero Romano finì che ai barbari diedero divise, armi, salari. E così i tedeschi romanizzati difesero per gli ultimi 200 anni Roma da tutti gli altri. Stavolta non funzionerà. La fine del colonialismo ha mostrato cosa fanno le loro classi dirigenti quando subentrano al potere.

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Dom, 16/07/2017 - 10:20

Sono ragazzi, poi ci servono per fare i lavori che gli italiani non vogliono e per rendere sostenibili i conti dell’INPS come dice Tito Boeri!

cesrosan

Dom, 16/07/2017 - 10:33

Votate sempre PD e ne vedrete ancora delle belle

Giorgio Rubiu

Dom, 16/07/2017 - 10:42

Si deve dare protezione ai capotreno ed operatori delle ferrovie ma, prima di tutto, bisogna impedire l'accesso ai binari e ai treni a chi non ha il biglietto. Cancelli o tornelli che si aprono solo con l'uso del biglietto e la sua obliterazione. E questo deve valere per tutti, inclusi gli italiani molti dei quali viaggiano a sbaffo o viaggiano in prima classe con biglietti di seconda classe!

apostata

Dom, 16/07/2017 - 10:46

renzi s'è suicidato con accoglienza e ius soli

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 16/07/2017 - 11:06

Il termine "branco" significa: "....moltitudine di animali della stessa specie.."(Treccani), e mai titolo fu più azzeccato. E tutti noi, prima o poi, saremo vittime di analoghi branchi che infestano l'Italia. Ed è una previsione facile: ne arrivano 2.000 al giorno. Inutile prendersela con i sardi, è vero che sono un popolo fiero e coraggioso, ma sono anche un popolo civile, onesto e rispettoso delle leggi, e come tale, inerme vittima predestinata di branchi selvaggi.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 16/07/2017 - 11:20

Mi rendo conto che una bella notizia come questa da sbattere in prima pagina sul Giornale-Pravda e` come vincere un terno al lotto, ma se leggeste l'articolo, anziche' solo il titolo come al solito, vi rendereste conto che puzza di strumentalizzazione sindacale con pretese contrattuali.

LostileFurio

Dom, 16/07/2017 - 11:31

La SBoldrini sara' contenta di cotali 'risorse' , no ? arricchiscono il paese... CERTO SE POI NON GLI DANNO NEANCHE UNA PENA A QUESTI MAIALI NON CAMBIERA' MAI NULLA.

momomomo

Dom, 16/07/2017 - 11:31

CHI NON LASCI MORIRE, NON TI LASCIA VIVERE......

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 16/07/2017 - 11:32

Come fare incetta, all'estero, di delinquenti evasi dalle patrie galere e vivere felici.

lawsha@outlook.it

Dom, 16/07/2017 - 11:49

Fatti che preoccupano l'opinione pubblica ma non il governo, che nascosto dietro un dito fa finta di non vedere. E la TV, che tratta ogni genere di pettegolezzi, si svirgola dal commentare episodi di una gravità sempre crescente.

lappola

Dom, 16/07/2017 - 12:13

Per carità facciamo attenzione, non puniamoli, non sanzioniamoli, diamo loro vitto - alloggio - lavoro stabile ben retribuito e una bella pensione che possano anche spedire in nigeria. Ricordiamoci che saranno loro i nostri padroni tra poco, e se li trattiamo male ce ne faranno vedere nere.

marcus57

Dom, 16/07/2017 - 12:17

Sono molto stupudi a compiere simili gesti in un'isola, per quanto non piccola non puoi scappare facilmente. Di fatti piu' o meno gravi ne sono successi. Ma ho la sensazione e' che qui le risorse siano piu' guardinghe... Anche i sindaci penso si muovano con circospezione, anche quelli del PD. se fai qualcosa che non garba, possono passare anni, ma poi arriva...

Cheyenne

Dom, 16/07/2017 - 12:34

ripeto castrazione all'antica quando la chimica non esisteva per queste bestie

Anonimo (non verificato)

TitoPullo

Dom, 16/07/2017 - 12:46

Chiunque abbia una minima esperienza vissuta della Nigeria sa benissimo che laggiu' la criminalità dilaga di giorno e di notte anche ALL'INTERNO DELLA POLIZIA STESSA , la corruzzione é sistema di vita, il tribalismo sistema di governo.....non esiste anagrafe nella maggior parte del paese....nessuno sa quanti siano e dove vivano.....bene, stanno venendo tutti qui...a delinquere naturalmente in quanto non sanno fare altro!Solo il ns. Governicchio modello "8 Settembre '43" e l'ignoranza nonche l'ignavia che vigono al suo interno, non comprende o fa finta di non comprendere!! AGITE INCAPACI !!!

Una-mattina-mi-...

Dom, 16/07/2017 - 13:38

LO STATO ITALIANO E' RESPONSABILE, CHIEDA I DANNI AGLI ISTIGATORI DELL'INVASIONE

Ritratto di LadyCassandra

LadyCassandra

Dom, 16/07/2017 - 13:50

@fifaus magari nel treno c’erano solo anziani, donne e studenti, che ne sappiamo? Poi non dimentichiamo che le risorse in Europa sono come le vacche sacre in India, non si possono toccare. Il problema si potrebbe risolvere come dice Rubiu allestendo delle barriere che si aprono solo inserendo il biglietto come nella metro a Milano. Già ma chi paga? Con quello che costa gestire l’immigrazione non si può mica sprecare soldi per occuparsi della sicurezza e della dignità dei capotreni. E comunque può darsi che in tempi e luoghi non sospetti i cosiddetti ragazzi abbiano la lezone che si meritano

Fossil

Dom, 16/07/2017 - 13:52

Perché le ferrovie si ostinano a mandare in servizio da sole le colleghe donne, senza la collaborazione di un collega uomo? Non hanno capito ancora con chi abbiamo a che fare? Questi sono selvaggi pieni di ormoni, chissà quando mai si integreranno e avranno rispetto delle nostre regole e della nostra cultura. Il governo provveda cominciando a pensare alla castrazione chimica per questi animali o altro provvedimento che li tenfa a freno...boldrina è da questi che dovremmo imparare? La loro cultura diventerà la nostra? Fatti un giro sui treni e poi ne riparliamo...come se non lo sapesse!

Duka

Dom, 16/07/2017 - 13:58

Perchè non vanno tutti dalla boldrina pronta ad accoglierli tutti.?

ziobeppe1951

Dom, 16/07/2017 - 13:59

pravda99..11.20.... capisco bene che chiunque entri in casa tua ha il diritto "sindacale" di palpeggiare moglie, madre e figli...il sindacato (lungi da me nel difendere i sindacati) sta solo chiedendo che Stato e istituzioni (rosse) garantiscano la sicurezza ai viaggiatori e al personale.Punto...se poi non sai leggere è solo un problema tuo

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 16/07/2017 - 17:50

ziobeppe1951 - Ho appena letto su altra testata che la ricostruzione non comprende nessun palpeggiamento, in altre parole, sono i sindacati che hanno gonfiato la faccenda per motivi appunto "sindacali"...e a beneficio degli allocchi che credono a tutto quando fa comodo. Allocco! Ahahaha

Ritratto di LadyCassandra

LadyCassandra

Dom, 16/07/2017 - 18:18

@ pravda99/sniper lei essendo di sinistra legge solo quello che vede attraverso le spessefette di salame che ha sugli occhi ma questa è la notizia riportata dall’ansa: “Capotreno aggredita e molestata sessualmente da un gruppo di nigeriani alla Stazione marittima di Porto Torres. Dopo essere stata assalita, la donna è stata costretta a rivolgersi ai medici del Pronto soccorso di Sassari: è ora sotto osservazione in stato di choc” E vero che le ammucchiate fanno parte della vostra volgare cultura ma esistono anche persone dotate di un qualcosa che si chiama dignità, cerchi la parola nel vocabolario se non la conosce.