Sassoli sfotte Civati, poi cancella il tweet

A pungere Civati è stato David Sassoli, vicepresidente del Parlamento Europeo: "Civati ha lasciato il Pd con una mossa fulminea durata due anni"

Nel partito democratico la notizia dell'addio di Pippo Civati fa discutere. Se Rosy Bindi sottolinea come il gesto di Civati sia un "elemento politico da non minimizzare", c'è qualcuno che invece sfotte il leader dei ribelli e lo fa su Twitter. A pungere Civati è stato David Sassoli, vicepresidente del Parlamento Europeo: "Civati ha lasciato il Pd con una mossa fulminea durata due anni".

Una frase che ha subito scatenato la bufera nel Pd. Sassoli dopo il cinguettio ha fatto subito marcia indietro. E così ha deciso di rimuovere il tweet. Ma la mossa è stata fatta con ritardo: infatti lo screenshot del tweet resta ancora online. E a rincarare la dose c'ha pensato anche Franco Mirabelli, senatore dem: "Pippo Civati esce da gruppo Pd. Mi spiace. Ma non ci eravamo accorti fosse lì visto che votava quasi sempre in dissenso".

Commenti

filder

Mer, 06/05/2015 - 22:06

Non sono stato mai un simpatizzante di Civati, ma per onestà debbo ammettere che al momento solamente lui ha dimostrato di avere le palle e di fare quello che dice al contrario dei suoi amici(compagni) cani di mandria che abbaiano ma non mordono e per quanto riguarda la mezza calzetta di sassoli che non avendo avuto più un futuro come mezzo busto in RAI ha pensato bene di rifugiarsi in politica facendo la comparsa da figurante essendo e valendo politicamente uno zero spaccato, ma con uno stipendio riguardevole (forse non meritato): farebbe bene astenersi da fare sfottò a gli altri perché sarebbe come il bue dà del cornuto all'asino.

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 07/05/2015 - 10:46

Il grande Mirabelli sfotte Civati uscente dalla MELMA della SINISTRA dicendo (NON CI SIAMO ACCORTI CHE CIVATI ERA NEL PD, PERCHE' VOTAVA SEMPRE CONTRO). Caro Mirabelli, tu non ti sei mai accorto che hai votato nel PD sempre SOTTO RICATTO?. Forse Civati se ne accorto e vi ha dato il BUONSERVITO. Chiaro.