Savona attacca Draghi: "Bce sorpresa dalla crisi"

"A reagire ci ha messo 4 anni e ha sbagliato"

Europa impreparata alla crisi, interventi di Draghi tardivi e istituzioni Ue incomplete. È una critica a tutto tondo a Bce e Unione europea quella che arriva dal palco del meeting di Rimini dal presidente della Consob, Paolo Savona.

Quando è scoppiata la crisi internazionale «l'Europa era impreparata, la Bce era impreparata. Draghi ha fatto il «quantitative easing» solo nel 2012, quattro anni dopo» l'inizio della crisi «quando molte imprese italiane erano già saltate», ha affermato il numero uno della Consob. «Questa è la mia critica, non sono contro l'Europa ma» le istituzioni «non sono state dotate degli strumenti giusti», ha spiegato Savona. Per l'ex ministro delle politiche comunitarie, «serve una banca centrale che ha il potere di intervenire sulla speculazione ma non nel modo in cui ha fatto Draghi». La Bce, ha spiegato, «interviene sul debito pubblico italiano che ne ha bisogno, perchè è oggetto di speculazione, ma poi interviene anche su quello tedesco che non ne ha bisogno», così «gli interventi della banca centrale calmierano ma non risolvono».

Per quanto riguarda il momento attuale, per Savona «nella nuova legge di bilancio l'Italia dovrebbe fare un preambolo», consentendo lo sforamento di alcuni parametri europei che permetta al Paese di «campare» con un «patto credibile». In particolare, ha detto ancora l'ex ministro, se «la Bce sarà aggressiva e l'Italia si impegna a rivedere integralmente la sua struttura di bilancio».

Con la crisi iniziata nel 2008 «si sono salvate solo le imprese che sono riuscite a stare sui mercati internazionali. L'Italia non è un problema per il resto del mondo ma una risorsa», ha aggiunto.

Commenti
Ritratto di MyOwnBoss

MyOwnBoss

Mer, 21/08/2019 - 08:40

Non so se Savona ha dei nipotini, ma se del caso, se li faccia prestare e li porti ai giardinetti dove, con altri coetanei, potrà meglio discutere dei suoi argomenti favoriti evitando di far pessime figure, come in questo caso. Pensare che gli interessi sui nostri Titoli siano alti per effetto della "speculazione" e non delle sciagurate politiche economiche di questo sciaguratissimo Governo è solo RIDICOLO.

Ritratto di wciano

wciano

Mer, 21/08/2019 - 08:43

L'inizio del mandato di Draghi è novembre 2011. Come poteva farlo 4 anni prima? Ormai le bugie hanno le gambe corte, solo i leghisti cercano informazioni su facebook.

rokko

Mer, 21/08/2019 - 09:05

Bah, non voglio commentare ciò che dice Savona nel merito, e ce ne sarebbe. Faccio solo questa osservazione: dall'epoca dei fatti citati sono passati tra i 7 e gli 11 anni, a seconda se ci si riferisce al 2012 o al 2008 passando per tutti gli anni intermedi. Possibile che Savona non abbia nulla a cui pensare di più attuale ?

dario52

Mer, 21/08/2019 - 09:41

Questo signore era al governo e se ne è andato ,ha preferito la comoda poltrona della consob è ha visto bene perchè se rimaneva dov'era sarebbe andato a casa definitivamente come dovrebbe fare comunque. Comodo criticare Draghi dalla sua posizione come se non sapesse che l'Europa è un soggetto molto complesso in cui dominano i paesi virtuosi e non certo i cialtroni indebitati come l'Italia.

Ritratto di Jannis

Jannis

Mer, 21/08/2019 - 10:28

Ancora il coraggio di parlare questo individuo...chissa cosa ha in mente tirando in ballo Draghi per fatti avenuti dieci anni fa

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 21/08/2019 - 10:37

savona che attacca Draghi é solo patetico, senza di lui saremmo veramente nei guai mentre l'ineffabile presidene della Consob a piani demenziali che cosa ha fatto? criticare é facile, fare cose sensate e produrre risultati un po' meno.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mer, 21/08/2019 - 12:45

Si, vero. L'italia è in grande difficoltà. E non risalirà. Quando va in pensione il Savona?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 21/08/2019 - 14:04

La crisi è scoppiata nel 2008 e Mario Draghi è stato eletto a capo della BCE nel maggio del 2011... Mi sfugge come avrebbe potuto far qualcosa prima ancora di essere eletto! Questo sbarellato era la punta di diamante della strategia economica della Lega? OMG!

scurzone

Mer, 21/08/2019 - 14:29

Uno dei pochi Italiani che ha aiutato l'Italia è stato proprio Draghi e dirò di più: penso che sia venuto il momento di lanciare gli Stati Uniti d'Europa come Stato Federale partendo da chi ci sta.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mer, 21/08/2019 - 15:10

Be almeno si è preso un bel stipendio... hihhihi

badboy

Mer, 21/08/2019 - 15:35

Savona non solo non ha capito niente, ma si costruisce la storia come gli pare: Il QE non si è fatto per la crisi del 2008, ma per combattere la speculazione contro l'Euro durante la crisi greca, e dopo continuato per salvare e dare tempo all'Italia (che quella non ha utilizzato). L'Italia soffre non di un debito pubblico, ma di uno SPRECO pubblico, con servizi pubblici scadenti e vergognosi, che solo costano e ammazzano le aziende. E una Banca Centrale che "intervenga" finanziando lo spreco pubblico, come Savona se lo augura, è proprio l'ultima cosa che ci serve, anche all'Italia. Ci serve responsabilità, capacità e onestà per uscire dal fango, e non consigli falsi di uno che vuole che tutto continui come prima...

rokko

Mer, 21/08/2019 - 23:29

badboy, bravo, proprio quello che dico anche io.