Sbarcano 57 tunisini: lunedì a casa

Accordo per rispedirli a Tunisi. Msf: in Grecia violenze nei campi

Di fronte allo Yemen si ribalta un barcone con 160 migranti, ma non c'è una sola nave Ong a soccorrerli. Morti di serie B rispetto a quelli del Mediterraneo che vengono utilizzati per la propaganda umanitaria contro il governo italiano. Una sessantina di tunisini sbarcati a Pantelleria, tutti uomini, saranno rimandati indietro subito, ma dobbiamo pure pagare il biglietto aereo. Sull'isola greca di Lesbo, il campo profughi per i siriani che riescono a superare le maglie della Guardia costiera turca sta diventando un inferno di violenze sessuali, disordini e sovraffollamento. Però la Grecia è un «porto sicuro» e la Libia no.

Nel caos estivo dell'immigrazione gestita dai trafficanti succede di tutto. Ieri è trapelata la notizia che una barca con 160 migranti si è ribaltata al largo della provincia yemenita di Shabwa. Il carico umano era partito dal porto somalo di Bosaso attraversando il golfo di Aden infestato da squali. A bordo un centinaio di somali e 60 etiopi comprese donne e bambini. Il barcone si è ribaltato poco prima dell'arrivo e non è chiaro quanti siano annegati. Lo scorso anno oltre 180 disgraziati erano stati gettati in pasto agli squali dagli scafisti. In giugno sono annegati 46 etiopi. «Oltre 7mila migranti, per lo più poverissimi, intraprendono questo viaggio della morte ogni mese» ha dichiarato Mohammed Abdiker dell'agenzia dell'Onu sull'immigrazione. Nel 2016 hanno tentato la sorte in 100mila, 55mila lo scorso anno. Non c'è una sola nave Ong che vada a salvarli nel Golfo di Aden, quasi fossero morti di serie B, che non fanno notizia. E i somali hanno diritto all'asilo scappando da una guerra endemica.

Al contrario, chi non ha alcun diritto a sbarcare da noi, sono i 57 tunisini arrivati a Pantelleria. A parte alcuni adolescenti di 16 e 17 anni sono tutti uomini, che non fuggono dalla guerra, ma dalla crisi economica. O da qualche reato compiuto in patria. La Guardia costiera li ha trasferiti a Trapani e il Viminale ha fatto sapere che «saranno rimpatriati in tempi brevissimi» grazie all'accordo con Tunisi. «Le operazioni cominceranno già lunedì».

Al largo di Tunisi è sempre bloccata la nave «Sarost 5» con 40 migranti a bordo soccorsi sabato scorso. «Abbiamo il morale a terra: siamo da giorni in attesa» protesta il capitano, Ali Hagdi. Il comandante teme per la sua incolumità dopo alcuni momenti di tensione a bordo. I clandestini del Bangladesh non vogliono che la nave attracchi in Tunisia. Quasi nessuno scappa da zone di guerra. Il governo tunisino non vuole dare il via libera. Il rischio è creare un precedente come «porto sicuro».

Al contrario, il «porto sicuro» della Grecia, viene messo in dubbio da un allarmante comunicato di Medici senza frontiere. Ben 8mila persone sono stipate nel campo di Moria sull'isola di Lesbo, che ne può ospitare solo 3mila. «La situazione nel campo sta precipitando nel caos con scontri e disordini costanti - denuncia Msf - episodi di violenze sessuali e un peggioramento delle condizioni psicologiche delle migliaia di persone intrappolate a Moria» compresi i bambini. L'Europa paga profumatamente la Turchia per fermare i profughi siriani e quelli che arrivano a Lesbo dovrebbero venire rimandati indietro. Però tutti si scandalizzano se qualcuno rompe l'ipocrisia e ipotizza di rispedire in Libia non i rifugiati, ma i migranti illegali.

Commenti

maurizio50

Sab, 21/07/2018 - 09:42

Ormai lo sanno tutti: dietro la vicenda profughi c'è una speculazione di bande organizzatedi farabutti che guadagnano sulla pelle di questa gente. Gli unici a non averlo capito sono i due presunti intellettuali Saviano&Boldrini!!!!

manfredog

Sab, 21/07/2018 - 09:45

..poverini..con tutte le guerre, la miseria e le atrocità che ci sono in Tunisia..'aripoverini'..!! mg.

EmanuelaBs

Sab, 21/07/2018 - 10:05

Mi offro come volontaria per gestire il rimpatrio dei finti profughi tunisini

perseveranza

Sab, 21/07/2018 - 10:09

Se effettivamente i 57 tunisini non aventi alcun diritto asilo saranno rimpatriati "in tempi brevissimi" (ossia giorni e non mesi), questa sarà finalmente la vera dimostrazione che l'aria é cambiata e che questo governo fa sul serio. Era ora.

venco

Sab, 21/07/2018 - 10:11

L'importante è non farli circolare liberi, e questo deve valere per tutti gli immigrati.

vince50

Sab, 21/07/2018 - 10:25

Mi permetto di dire che DEVONO!!!!!!!essere spediti a casa loro in breviiiiiiiiiimo termine,e cosi per chiunque altro.Ma quali guerre e guerre,sono opportunisti profittatori e mantenuti.Si grattino le corna a casa loro,e si faccia in modo che sia chiaro a tutti che la pacchia è finita veramente.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 21/07/2018 - 10:38

speriamo che non siano solo false promesse.

rudyger

Sab, 21/07/2018 - 10:45

le verità cominciano a venire a galla. Al di la di ogni considerazione - sempre fatta dalla sozza sinistra - il merito di Salvini è quello di aver sollevato il problema rivelandone il marciume dei signori della UE e dell'ONU e dei suoi alti rappresentanti che sono stati sempre a conoscenza dei drammatici fatti . I negrieri olandesi, per non parlare di quelli arabi che li avevano preceduti, erano angeli a confronto di questa massoneria annidata in queste organizzazioni mondiali nemiche del genere umano.

Reip

Sab, 21/07/2018 - 10:58

Lunedi.?!? Non sarebbrto mai dovuti sbarcare!

Ritratto di pigielle

pigielle

Sab, 21/07/2018 - 11:01

@maurizio50 21/07/2018 - 09:42 == Tu dici che i vari saviano&boldrini non l'hanno capito? Io invece dico che non ci vuole un QI a 120 per capire i loschi fini di questo traffico.

giovaneitalia

Sab, 21/07/2018 - 11:15

Bravo Salvini, resta fermo sulle tue idee, rimpatria chi non ha diritto ma accogli chi davvero ne ha. Vedrai che alle prossime elezioni otterrai + del 50% delle preferenze. Plauso.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 21/07/2018 - 11:21

Ahahahahah....andata e...RITORNO. 5000 Euro?un po' tanti...

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 21/07/2018 - 11:24

Macché aereo, una bella nave cargo e li scarichi in Tunisia. Dopo due volte che lo fai l'immigrazione è finita capiscono che. Il canale è chiuso e il lassismo e' finito, andranno in francia o spagna dove li adorano.

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 21/07/2018 - 11:29

in tunisia c'è una durissima guerra in atto, guardate in diretta la tv di stato. poverini bisogna accogliere e donare le nostre case a queste risorse bergogliane

rudyger

Sab, 21/07/2018 - 11:30

sbarcati di frodo ?

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 21/07/2018 - 11:40

Vuoi vedere che Salvini non ha poi tutti i torti? Coraggio, amici di f.i., dite una parolina di apprezzamento verso il vostro alleato, invece di continuare a parlare d'altro.

stopbuonismopeloso

Sab, 21/07/2018 - 12:01

l'importante è che siano messi in condizione di non scappare come al solito, la pagliacciata del decreto di espulsione, consegnato al clandestino a piede libero, deve finire. Se non hai diritto di stare sul ns. territorio, devi essere tenuto in custodia sino all'espulsione effettiva

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 21/07/2018 - 12:06

Smettiamola di dare sempre ragione a questi cosiddetti Medici senza frontiera perché sappiamo che praticano operazioni che impediranno di procreare sule donne e mi sembra questo un valido motivo per allontanarli dalle Nostre istituzioni; chi sputa in aria gli cade addosso. Shalòm e Forza Italia.

Jesse_James

Sab, 21/07/2018 - 12:16

Perchè le ONG non vanno nel Golfo di Aden a soccorrere migranti? Per i pirati somali? Grazie alla missioni internazionali non ci sono più. Perchè le coste dello Yemen non sono sicure? ....e già perchè quelle della Libia lo sono? Con due governi che si fronteggiano, fazioni in lotta tra loro, e residue sacche di isis. E allora decidiamoci: se i porti libici non sono sicuri per sbarcare migranti, allora non lo sono nemmeno per le ONG che stazionano li davanti. Altrimenti il contrario. O forse la spiegazione stà nel fatto che in Yemen non c'è il business dei migranti?

Ritratto di malatesta

malatesta

Sab, 21/07/2018 - 12:25

Basta che non ci sia qualche telefonata insidiosa...non si sa mai..

bernaisi

Sab, 21/07/2018 - 12:37

grande meraviglioso Salvini continua nella tua grandiosa opera per cui ti abbiamo votato in massa

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 21/07/2018 - 12:43

il messia IMPONE ai musulmani di ucciderci per il loro paradiso..  i buonisti IMPONGONO agli africani di raggiungerci per un altro paradiso.. le dinamiche del mondo sono in mano a pazzi ed ai buonisti che convincono popolazioni intere a muoversi.. per soddisfare loro Desideri, patologici. andrebbero rinchiusi perchè pericolosi.. ma si confondono buonisti o religiosi per non essere colpiti o smascherati.. Salvini ha visto giusto agisce e la popolazione sana lo sorregge.

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 21/07/2018 - 12:55

Scherziamo?Subito in Tunisia!

corivorivo

Sab, 21/07/2018 - 13:05

Lesbo è bellissima. nell'89 l'ho girata tutta in barca a vela.

Alessio2012

Sab, 21/07/2018 - 13:06

QUESTE COSE SUCCEDONO PER COLPA DEGLI ITALIANI TUTTI. UNA VOLTA C'ERA BERLUSCONI CHE GRAZIE A GHEDDAFI RIUSCIVA A FERMARE I CLANDESTINI. AVETE LASCIATO CHE GHEDDAFI VENISSE LINCIATO DALLA FOLLA, E CHE BERLUSCONI VENISSE CONDANNATO COME UN DELINQUENTE COMUNE. ORA ATTACCATEVI AL TRAM.

rokko

Sab, 21/07/2018 - 13:08

perseveranza mi spiace deluderti, ma i tunisini sarebbero stati rimpatriati anche senza Salvini. La differenza la fa l'esistenza o meno di un accordo con il paese di provenienza. Con la Tunisia esiste tale accordo, con la Nigeria ad esempio no. Ed in assenza di tale accordo, non puoi rimpatriare proprio nessuno.

Drprocton

Sab, 21/07/2018 - 13:08

1) le ong non hanno ancora trovato accordi con i trafficanti di uomini inyemen e quindi lo dovrebbero fare a gratis. "L'umanità" gli dovrebbe costare caro, scherziamo? 2) i tunisini sarebbero dovuti essere riaccompagnati immediatamente piuttosto che dopo 5 giorni. Ma sempre meglio di niente. Con i sinistri porta jella al governo ce li saremmo tenuti sul groppo in nome del buonismo.

giottin

Sab, 21/07/2018 - 13:08

Ho dei dubbi che il rimpatrio avvenga, per esserne invece certi bastava virare di 180° senza bisogno di sbarcarli!!!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 21/07/2018 - 13:19

Perché le navi delle ONG non stanno tra la Somalia e lo Yemen? Semplice: quei migranti non rendono 35€ al giorno!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 21/07/2018 - 13:22

I tunisini saranno rimpatriati lunedì? Vabbe' rinviamo i commenti a lunedì sera! Comunque, mi pare che il minore dei problemi sia pagargli il viaggio.

Malacappa

Sab, 21/07/2018 - 13:48

Cosi che sono venuti solo per il fine settimana meno male

vince50

Sab, 21/07/2018 - 14:09

Perchè aspettare fino a lunedi??

marcs

Sab, 21/07/2018 - 14:13

Orcaloca, non sapevo che lo Yemen si affaccia sul Mediterraneo.dovro studiare la geografia.....o forse sono i vostri pseudo giornalisti che non sanno la materia?

PietroG

Sab, 21/07/2018 - 14:33

E' evidente l'interesse che ruota intorno a questo fenomeno: immediato e pratico, è quello degli scafisti e relativo indotto, i pesci piccoli diciamo, al pari di coloro che in Patria di accoglienza (Italia) hanno il loro business (pasto muffo più stanzetta in albergo altrimenti sfitto e lo Stato paga un tot a migrante, business spesso ampiamente cavalcato da mafie e/o coop riconducibili ad altolocati concittadini). Esiste poi l'interesse delle elites duplice: innanzitutto falsa facciata umanitaria, disperdendo finanziamenti per andare a foraggiare ONG varie (propri amici) esentasse ma soprattutto intento massonico di deviazione e distorsione delle politiche economiche e sociali di Stati (ex)sovrani per tentare di accollare sulle spalle delle Istituzioni Nazionali e quindi in estrema analisi sulle persone, la bomba sociale creata da decenni di colonialismo africano, mai terminato e trasformatosi in neocolonialismo (Macron docet).

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 21/07/2018 - 14:50

Una volta erano le cavallette, ora sono "i migranti".

istituto

Sab, 21/07/2018 - 15:57

Riprovo. Perseveranza 10:09@ condivido pienamente il suo commento. Aggiungo inoltre che qualora ciò che lei ha detto avvenisse, sarebbe anche la riprova più grande della TOTALE MANCANZA DI VOLONTÀ dei PRECEDENTI GOVERNI ABUSIVI DI SINISTRA a volere siglare accordi con il Nordafrica per i rimpatri. Ed aggiungo che Salvini ha prospettato ultimamente anche altri viaggi in nordafrica per stringere altri accordi con gli altri paesi per i relativi rimpatri dei loro clandestini. Volere è potere e la sinistra questi accordi non li voleva fare precedentemente...

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 21/07/2018 - 18:00

---intanto sono sbarcati---la notizia è stata data ieri da tutti i giornali tranne che da questo---mentre felpini era intento a scambiarsi contumelie via twitter con asia argento--sul rimpatrio ho i miei dubbi--visto che le autorità tunisine sono state fortemente offese da felpini nei giorni scorsi---e visto che i tunisini sbarcati non saranno così minus da starsene buoni per essere rispediti al mittente come pacchi postali indesiderati e senza francobollo--swag

Drprocton

Sab, 21/07/2018 - 22:14

A professore marcs 14.13 - è inutile fare del sarcasmo su dove si affaccia lo yemen. Evidentemente non avendo nessun argomento su cui ribattere vi consolate prendendo per ignorantelli il popolo plebeo. Da intellettuali di due soldi quali siete, la vostra reazione è tipica della vostra arroganza malefica. Le ong hanno grandi profitti stando nel Mediterraneo piuttosto che davanti le coste dello yemen. Vattelo a cercare dove si trova lo Yemen, professore con la maglietta rossa

MARIOMEN59

Dom, 22/07/2018 - 08:57

Ma perché in aereo ??? Una nave mercantile non è adatta allo scopo sono partiti con un barcone quindi non possono fare tanto gli schizzinosi !!!!

MARIOMEN59

Dom, 22/07/2018 - 09:07

Marcs : Più o meno come i giornalisti dei vostri cari TG a trazione sinistrata che scambiano lo stretto di Sicilia con le coste davanti alla Libia !!!!

Epietro

Dom, 22/07/2018 - 09:40

In Italia per star bene e tranquilli ci vorrebbe un elkid ore 18.00. Perché son troppo poche le teste fine come lui.