Scontro tra coop per l'appalto: al telefono Buzzi e Carminati tirano in ballo pure il Quirinale

Nello scontro sul Centro di accoglienza di Castelnuovo di Porto Buzzi si trova ostacolato dal viceministro Pd Bubbico che riesce a favorire un'altra cooperrativa

Salvatore Buzzi, braccio destro di Massimo Carminati nella cupola affaristica romana

Nella rete della cupala erano tutti invischiati. Persino il Quirinale che, all'occorrenza, può essere tirato in ballo per risolvere una contesa tra cooperative rosse. La matassa che il Ros sta cercando di dipanare unisce con un fil rouge senza precedenti che unisce la mala, il Pd, il sistema delle cooperative e il Colle. E, negli atti dell’inchiesta, finisce un'altra pedina del governo Renzi.

L’appalto per la gestione del Centro accoglienza richiedenti asilo di Castelnuovo di Porto (Roma) era tra le principali preoccupazioni di Salvatore Buzzi, ras delle cooperative e socio di fatto di Massimo Carminati. Nel 2013 il consorzio Eriches 29 di Buzzi si aggiudica la gara, che vale 20 milioni di euro, ma la prefettura di Roma chiede a più riprese integrazioni e giustificativi dettagliati dei costi. L’organizzazione attiva la sua rete per non perdere l’affare. "Buzzi s’impegnava nella ricerca di un appoggio nella pubblica amministrazione - scrivono i carabinieri in una richiesta di proroga delle intercettazioni - che gli consentisse di risolvere al più presto il fastidioso contrattempo". Il 19 settembre, alle 10.50, Buzzi informava Carminati che avrebbe incontrato una persona al Quirinale in relazione all’audizione in Prefettura sul Cara di Castelnuovo di Porto.

In diverse conversazioni, anche con Carminati, Buzzi ipotizza che la Cooperativa Auxilium che contende l'appalto a Eriches 29 "abbia l’appoggio del vice ministro dell’Interno Filippo Bubbico" (Pd), per una comune origine lucana. Tanto da far dire a Carminati in un’altra conversazione: "Noi siamo diventati onesti e gli altri sò diventati disonesti". Da Luca Odevaine, ex comandante della polizia provinciale (arrestato), Buzzi avrebbe ottenuto informazioni riservate della prefettura. Ma dopo l’intervento del Tar del Lazio nel 2014 l’appalto se lo aggiudicarono i rivali.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 08/12/2014 - 19:59

aaahhhhhhh!!! ora anche il colle viene tirato in ballo. come mai? :-) certi delinquenti anche al colle, che razza di vergogna che siete, PSICOSINISTRONZI!!!!! vergognatevi!!!!!!!

Totonno58

Lun, 08/12/2014 - 20:18

mortimermouse...beh, se dobbiamo tener conto delle intercettazioni, possiamo anche tornare alle valigie argentine di Alemanno con tanto di soldi...o vogliamo far torto a qualcuno, escludendolo dal magna magna?!:):)

scipione

Lun, 08/12/2014 - 20:28

Ora anche il Colle.L'Italia e' nella m....a totale e Renzi si trastulla e pensa di glorificarsi con la battuta ( UN'ALTRA CAZ....TA )che il PD ha costretto Grillo a tornare allo spettacolo. E su F.Bubbico e tutti gli altri del PD neanche una.....scorreggia.

ammazzalupi

Lun, 08/12/2014 - 20:43

Ammesso che ce ne fosse bisogno (lo dico per i più idioti dei kompagni) guardate che schifo di gentaglia sono questi vostri komunisti di mxxxa! E il KAPO SUPREMO? Un mxxxa all'ennesima potenza!!! TUTTI alla forca, VIGLIACCHI!!!!!!

FRANGIUS

Lun, 08/12/2014 - 20:45

E LA BERLINGUER SU RAI 3 CONTINUA A SBRAITARE CHE A ROMA E' COLPEVOLE IL PDL E ALEMANNO.POVERACCIA...LA MENOPAUSA LE DA IL COLPO DI GRAZIA.L'ACIDA CONDUTTRICE NON SI RENDE CONTO CHE LA MANTENIAMO NOI CON IL CANONE...POSSIBILMENTE PER NON DIR CA.....MA QUANDO VENDEREMO LA RAI E FACCIAMO CASSA?

alfredewinston

Lun, 08/12/2014 - 20:51

ECCO PERCHE NAPOLITANO VUOLE LASCIARE AHAHAHHAHAHA, VENDETTAAAAAAAAAA

alfredewinston

Lun, 08/12/2014 - 20:52

PSICOBASTARDI CHI VOTA PD FI. CHE VI PRENDESSE UN CANCRO.

AVO

Lun, 08/12/2014 - 21:06

Se fosse stato un uomo di destra, ci sarebbero stati corte,manifestazioni,scioperi dei studenti (caproni) ecc.ecc.questi sono i bugiardi,falsi e faziosi comunisti.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 08/12/2014 - 21:08

TOTONNO58, lei è il perfetto prototipo del tonno, che abbocca all'amo :-) la procura ha affermato che su alemanno non ci sono riscontri. ha capito questo? si? allora può pure andare a quel paese e magari ci resti!!

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 08/12/2014 - 21:26

al quirinale chi fa le pulizie ?? probabilmente una società che fa capo a buzzi !!

Ritratto di unpaesemigliore

unpaesemigliore

Lun, 08/12/2014 - 21:40

Intanto i media sono riusciti ad addossare TUTTE le colpe al cdx nelle persone di Alemanno e Carminati(che non è un esponente del centrodestra ma è stato fatto passare per tale), facendo leva su un frammento di intercettazione l'intero PD è stato salvato dall'indignazione del popolo elettore ed addirittura elevato Ignazio Marino a salvatore della patria, in pratica in uno spezzone Carminati dice a Buzzi che si deve far fuori l'attuale sindaco Marino tanto è bastato ai signori giornalisti a far passare l'idea nella mente del popolo italiota che Marino fosse un eroe che voleva eliminare il marcio dalla capitale e che merita tutto il rispetto ed i voti possibili. Io dico come può essere che un semplice frammento di intercettazione possa capovolgere la frittata???? Carminati avrebbe potuto chiedere le dimissioni in quanto lo stesso sindaco voleva "arruffare" più di quanto gli spettasse chi può dire quale sia la verità???

magnum357

Lun, 08/12/2014 - 21:46

Capito, queste merdacce facevano affari alla grande con il PD e le loro coopertive, pure in trasmissione Rai sono stati invitati, Tarantola fora' de ball !!!!

galberio

Lun, 08/12/2014 - 21:58

dov'é la Gabbianelli????? proprio quando c'é bisogno di lei, ........... sparisce. sará ancora dietro alle piume?

Dordolio

Lun, 08/12/2014 - 22:25

La mia idea è che non si salvi nessuno. Ma proprio nessuno. Però se si dà peso alle chiacchiere telefoniche stiamo freschi. Alla cornetta ci si può produrre in smargiassate senza pari e senza riscontri di alcun genere. Tra poco salterà fuori qualcuno che - intercettato - dice: "Mo' te devo lascià... C'ho er Papa in salotto sul sofà che aspetta che je porti er caffè..."

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 08/12/2014 - 23:57

La loro megalomania li ha portati alla rovina. Ciò che fa schifo sono anche i personaggi come la Berlinguer di RAI3. Sfrutta la sua posizione mediatica per spandere fango solo sul PdL mentre sono proprio i suoi compagnucci ad essere i più coinvolti . LA PRAVDA NON C'È PIÙ MA I MENTITORI DI PROFESSIONE SOPRAVVIVONO SOLO QUI DA NOI E VENGONO PAGATI DALLA TV DI STATO.

enzo1944

Mar, 09/12/2014 - 07:39

.............e la berlinguer,mantenuta da sempre con il canone Rai,continua a fare la "vergine"ed a salvare i suoi amici delle cooperative rosse!.......sempre più ladri e collusi con il potere e la massoneria "rossa"che sta al Quirinale!!Vergognati cialtrona!!

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Mar, 09/12/2014 - 07:46

Informate l'Espresso, che nei titoli parlava esclusivamente ci cooperative bianche e cooperative nere, che le uniche cooperative implicate nel malaffare sono le cooperative rosse. I personaggi che traevano benefici erano di tutti i colori, anche se un ex nar non qualifica la truffa con il marchio di "nera". Le cooperative, invece, sono chiaramente di matrice rossa. A prescindere dal fondatore che era un ex br.

mutuo

Mar, 09/12/2014 - 12:07

Sarà la volta buona per aprire indagini su tutto il territorio Nazionale sulle Coop. Prima bisognerebbe guarire i magistrati dall'handicap dell'occhio sinistro da sempre orbo. Da quel lato non vedono mai nulla poverini.

fustigatore2014

Mar, 09/12/2014 - 12:32

Ho letto che la Legacoop Lazio è stata commissariata dalla Legacoop Nazionale. Se è vero vuol dire che il gruppo dirigente è stato valutato a rischio cosa che dovrebbe essere fatta anche nei confronti di Marino e Zingaretti.

Iacobellig

Mar, 09/12/2014 - 21:53

mi chiedo quale sia la differenza tra quanto rubato agli italiani dalla banda appena sgominata e quanto deciso da napolitano con la nomina di quattro senatori a vita, che non era una priorità per il paese, compreso il danno causato dalla scelta del bocconiano monti.