Scuola, altri 55mila nuovi assunti "Grandi trasferimenti dal Sud"

Il ministro ha illustrato oggi i numeri della riforma, ribadendo una "fase B" con nuovi posti. Meno ottimisti i sindacati: "Il problema del precariato non è risolto"

Sono ancora settemila i docenti italiani in mobilità, su 38mila assunzioni. Il numero è lo stesso dello scorso anno ma - ricorda il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini - la differenza sta nel fatto che l'anno scorso si trattava di insegnanti con un contratto di supplenza, mentre quest'anno hanno un posto fisso.

La titolare del dicastero ha illustrato oggi, in conferenza stampa al Miur, i dati relativi alle nuove assunzioni del settore istruzione. L'inizio delle scuole quest'anno sarà il 15 settembre.

Nei mesi successivi altri 50.000 docenti in più entreranno nell'organico, a novembre, con la "regolare assegnazione degli insegnanti assunti". Si tratta di circa sette insegnanti in più per ogni scuola, in una "fase B" che comporterà grandi spostamenti. Il grosso sarà dalla Sicilia verso il Nord e soprattutto verso la Lombardia e dalla Campania, ancora verso Nord, ma pure verso l'area di Roma.

Toni complessivamente molto ottimistici quelli che usa il ministro. Tuttavia è la Cisl a fare presente che la riforma della Buona scuola non risolve tutti i problemi e soprattutto non dà una soluzione definitiva alla questione del precariato.

Secondo il segretario generale della sezione milanese del sindacato nel capoluogo lombardo "sono attese circa 2.300 assunzioni previste dalla fase B del piano" e i docenti che entreranno a scuola saranno molti meno di quanti previsto. Il piano straordinario delle assunzioni - avverte la Cgil - "non garantisce la continuità didattica".

Commenti

gneo58

Mer, 02/09/2015 - 15:32

debito pubblico salito di 38.000 stipendi e 38.000 contributi. Saluti.

paolo b

Mer, 02/09/2015 - 15:56

per il sindacato non va mai bene nulla credo sia meglio 38000 assunti e 7000 precari che 45000 precari !!!!! comunque io eliminerei dalle graduatorie tutti coloro che rifiutano la cattedra in altra sede, è evidente che per questi non è il lavoro la priorità forse hanno un secondo lavoro magari remunerato in nero ed il trasferimento romperebbe il giochino !!!

federicop

Mer, 02/09/2015 - 16:03

38000 di cui la storia ci insegna 20000 scansafatiche che ci ritroveremo in piazza a dire cxxxxxe alla prossima manifestazione organizzata dalla Camusso ... Questa è l'Italia bellezza ...

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 02/09/2015 - 16:07

E vaiiii, tutti al nord a scaldare la seggiola.

paolo b

Mer, 02/09/2015 - 16:18

precari o assunti sempre stipendi pagati dallo stato sono, non credo cambi molto; se alla scuola servono 100000 insegnanti assumiamo quelli che servono per coprire le cattedre necessarie, tanto non cambia nulla gli stipendi da pagare sono sempre 100000 prime erano 60000 assunti è 40000 precari

SanSilvioDaArcore

Mer, 02/09/2015 - 16:19

Insegnanti al nord non ce n'erano?

i-taglianibravagente

Mer, 02/09/2015 - 16:19

Sicilia e Campania...quante cose ho imparato oggi... ho scoperto che e' una fucina di PREFETTI (ben 57 su 100 sono campani e siculi) ma scopro anche BIG FACTORY di Insegnanti, e quindi grandi serbatoi di saperi da esportare in tutta italia. Mi ricordo anche che sono le ultime regioni italiane per PIL pro-capite. Regioni chiave per capire l'italia, non c'e' dubbio.....tante, tante contraddizioni.

Leonardo Marche

Mer, 02/09/2015 - 16:39

I docenti assunti a tempo pieno erano docenti che già lavoravano anche dal 15 anni con un contratto che scadeva ogni anno e veniva rifatto. Questa parte della riforma ha regolato una pratica scandalosa del governo italiano già condannato più volte dalla comunità europea. Ma devi comunque avere una schiera di docenti in grado di tappare i buchi che si creano perche’ non tutti gli anni il numero delle classi rimane invariato in ogni scuola, e le scuole non sempre attivano le stesse materie. Questi sono super-precari (cervello da macello) scelti in base a punteggi e graduatorie. Vengono assunti per 10 mesi senza neanche pagare ferie e possono lavorare anno per anno se hanno fortuna (mi creda). La riforma ha escluso loro la possibilità di lavorare e, cosa assurda, non tenendo conto che la scuola avrà bisogno di loro. Ci sono 70.000 docenti che non sanno se lavoreranno o meno, e le assicuro che con tasse, casa e famiglia non è una bella cosa.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 02/09/2015 - 17:04

Altri 38000 piu famigliari in tot piu o meno 140000 voti per il pd.

Ettore41

Mer, 02/09/2015 - 17:10

Chiave di lettura di questa decisione governativa: Fancazzisti e fancazziste del Sud Italia sono stati assunti dal Governo e saranno pagati con le tasse degli Italiani. Verranno, sulla carta, trasferiti al NORD, dove ovviamente con lo stipendio di fame percepito non potranno provvedere ne' al vitto ne' all'alloggio. Ne consegue che, forti di una pratica gia' sperimentata, faranno una settimana presso la loro cattedra, durante il week-end scenderanno ai loro paeselli e con medici compiacenti invieranno certificate medici. Coclusione: I fancazzisti, ormai di ruolo, verranno pagati regolarmente non facendo un tubo; le loro cattedre verranno assicurate da Supplenti sempre a spese del contribuente italiano. Continuate a votare PD mi raccomando.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 02/09/2015 - 17:18

La SUA, di questa in fotografia (stavolta per fortuna NON in TOP LESS) RIFORMA, aveva cancellato i VICEPRESIDI che con un ESCAMOTAGE dell'ultima ora SONO STATI RIPRISTINATI!!!lol lol Cosi come per la FINTA cancellazione delle province,cosi come avverra per la FINTA RIFORMA DEL SENATO!!!!lol lol Questi sono solo dei PAGLIACCI ALLO SBARAGLIO che continueranno vieppiu a far LIEVITARE il DEBITO PUBBLICO!!! ALEEEE. Pace e bene dal Nicaragua FELIX

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 02/09/2015 - 17:38

ETTORE 41 carissimo,chiave di lettura PERFETTA!!!! Saludos dal Nicaragua FELIX

Leonardo Marche

Mer, 02/09/2015 - 17:40

Inoltre c'è il problema che buona parte di questi insegnanti precari sono laureati in lettere e filosofia, mentre nella scuola mancano ingegneri, fisici matematici. Cosa vuol fare Renzi? Far insegnare a un letterato la fisica o la matematica? Sai che buona scuola ne viene fuori ....

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 02/09/2015 - 17:44

Per questi insegnanti che vengono al nord a volte ci vogliono i sottotitoli per capire di cosa stanno parlando.

Nonlisopporto

Mer, 02/09/2015 - 17:45

chissà come mai i posti pubblici sono tutti occupati dai meridionali! esercito, scuola, guardia di finanza, marina etc etc

Ettore41

Mer, 02/09/2015 - 17:52

CIAO HERNANDO e non affaticarti con Lorenzone tanto quello e' de coccio.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 02/09/2015 - 17:55

uh, a proposito niente tette al vento questa estate?

PEPPA44

Mer, 02/09/2015 - 18:12

Ma dei 23000 insegnanti della Scuola dell'Infanzia non se ne parla più? Ma che brave persone|||||

epc

Mer, 02/09/2015 - 18:23

#Ettore41: non solo: fra un paio d'anni, giusto per maturare un po' di punteggio, chiederanno tutti il trasferimento vicino a casa, giustificandolo col bisnonno malato o il prozio con la gotta. Naturalmente lo oterranno tutti (eh, so' piezz'e core....) e via da capo....

amledi

Mer, 02/09/2015 - 18:45

i sindacati: "Il problema del precariato non è risolto" ====================================================================== Hanno ragione i sindacati: mandiamo a casa le cariatidi o carampane ultrasessantenni e sostituiamole con persone giovani e scattanti . Come fanno le cariatidi a gestire classi di 28-30 utenti, specie se piccoli? Con tutta la buona volontà di questo mondo,ma le cariatidi dove trovano le energie fisiche e mentali occorrenti(tantissime),nonchè l'entusiasmo e la prontezza di riflessi indispensabili per offrire un servizio all'altezza dei tempi?

peter46

Mer, 02/09/2015 - 19:09

Hernando45...amico mio(e non ricominciare con 'non ho compreso':eventualmente basta tornare negli articoli dove non hai(voluto)prima comprendere e vedrai che 'non sarai stato lasciato indietro,mai,nella 'comprensione').Bei 'accoppiamenti' stai facendo...mettiamo un po' di ordine.38.000 insegnanti sono andati in pensione e vengono sostituiti da altri 38.000:devono chiedervi il permesso o devono lasciare i vostri figli sennza 'insegnanti' per diventare poi le 'mezze pugnette' che siete diventati voi col solo lavoro manuale?

peter46

Mer, 02/09/2015 - 19:21

Hernando45...non tu che hai anche 'studiato'(laurea + scuola di partito).I 7.000 invece di essere insegnanti supplenti diventano insegnanti effettivi qualora accettano il trasferimento nel luogo richiesto.Da Sud a Nord?Certo se invece di studiare,non volendo essere considerati 'braccia rubate all'agricoltura',vi siete dedicati proprio all'agricoltura(zootecnia(v.quote latte)),ma anche industria...ad insegnare vanno coloro che non avendo industrie sono stati mandati a 'studiare'...o bisogna lasciare i vostri pargoletti senza insegnanti?Qualcun(a)dal Nord andrà ad insegnare a Sud e tanti qualcun(o) 'saliranno' a insegnare a Nord:a chi 'freghereste' metà dello stipendio in affitto e l'altra metà per viverci se non 'arrivassero' i sudici?O e meglio agli 'extracomunitari'?(2)

peter46

Mer, 02/09/2015 - 19:24

Hernando45...te lo ridico ancora.Salvini,conoscendovi,si è 'rivolto' a Sud:non 'toglietegli' l'ENTUSIASMO' almeno.Tanto se è già difficile 'arrivare'...figuriamoci senza il Sud dove potreste arrivare.Solo là.....

unosolo

Mer, 02/09/2015 - 19:49

basta vedere il passato , come si dice nel fine settimana andranno nei paesi di origine e passeranno alcuni giorni in malattia fino alla richiesta del trasferimento dovuto alla nostalgia e al clima non idoneo , peccato un'altra infornata che si prende i soldi destinati ai servizi che non avremo.

peter46

Mer, 02/09/2015 - 19:55

gianniverde...ogni tanto è giusto anche ri-'incontrarsi',o no?Vengono a Nord gl'insegnanti' del Sud e ci vogliono i sottotitoli,vero?Controlli a chi ci avevate appioppato' alla Camera dei Deputati ai 'tempi d'oro':questo è comprensibile?www.youtube.com/watch?v=T0JOCWih9F8 e se non ci riesce cerchi discorso on.Isidori e poi torni quà a 'tradurci'.Se il giornale 'aprisse' alla possibilità diretta di postare altri link,rimarremmo in pochi su 'il giornale'....

freud1970

Mer, 02/09/2015 - 20:21

Come al solito un italia a 2 velocita' ma le tasse sono le stesse per tutti.

Trentinowalsche

Mer, 02/09/2015 - 20:32

E' piuttosto frustrante constatare che la burocrazia ed il corpo insegnante per gran parte proviene dalle zone sottosviluppate con il loro carico di arretratezza e limiti antropologici. Noi settentrionali, la vera elite civile e morale del paese siamo ridotti ad una misera rappresentanza. Gli effetti si vedono: uno stato di pulcinella, in continuo declino.

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 03/09/2015 - 11:11

Non penso che il problema del precariato si possa risolvere, quando gli insegnanti vedono questo CEFFO si spaventano e rifiutano.

freud1970

Gio, 03/09/2015 - 18:10

Trentinowalsche, io vi consiglio di rivolgervi a WWF, forse loro possono fare qualcosa per evitare l'estinzione, magari mettendovi ,in cattività, in qualche riserva naturale. Cordialmente.