Selfie, bugie e amnesie Ora il Pd rinnega il compagno Buzzi

Nel partito cresce l'imbarazzo per i rapporti con il braccio destro di Carminati: tutti lo incontravano ma pochissimi lo ammettono

Salvatore Buzzi, braccio destro di Massimo Carminati nella cupola affaristica romana

Segreti e bugie. L'inchiesta sulla cupola capitolina può essere anche raccontata come una vicenda di piccole e grandi menzogne in casa Pd. Quasi tutte con le gambe molto corte.

Partiamo dal sindaco Ignazio Marino . Sul nascere della maxi-inchiesta aveva tagliato corto: «Mai avuto conversazioni con Salvatore Buzzi». È bastato andare a curiosare sul sito della coop 29 Giugno di cui Buzzi, braccio destro di Massimo Carminati, è il presidente per scoprire delle foto in cui Marino chiacchiera con lo stesso Buzzi nella sede della coop. Del resto Marino si è occupato spesso della 29 Giugno: la elogiò per l'opera di pulitura dell'argine del Tevere dopo l'ondata di maltempo a fine marzo 2014. E in un'intercettazione sbobinata nell'ordinanza del Ros si fa riferimento alla soddisfazione del sindaco per un'operazione di accoglienza di soggetti sgomberati per la quale Buzzi ritiene scherzosamente di meritare un monumento sul Campidoglio vicino al Marco Aurelio. Sarà per queste benemerenze che più tardi Marino concederà alla potentissima coop l'uso di un immobile comunale di mille mq in via Pomona con un maxisconto: da 73.764 a 14.552 euro l'anno. Anche la super-renziana Simona Bonafè compare in una foto con Buzzi. Lei, più furba, non smentisce ma minimizza: «Ero in campagna elettorale e visitavo una coop di ex detenuti. Tutto qui». Foto galeotta pure per il ministro del Lavoro Giuliano Poletti , che la butta sul patetico: «Buzzi era apparso come una persona perbene, scoprire quello che ha fatto è un paradosso».

Molti nomi noti del Pd spuntano nelle intercettazioni del Ros. Una è Anna Finocchiaro , presidente della commissione Affari costituzionali del Senato. In una conversazione Luca Odevaine, già capo di gabinetto di Walter Veltroni, riferisce che Buzzi si sarebbe recato dalla senatrice per parlare di un appalto e lei gli avrebbe riferito di lasciar perdere, «quella gara è già assegnata». Un'altra è Cécile Kyenge , già ministro dell'Integrazione nel governo Letta. Qualche giorno fa commentava scandalizzata: «L'accoglienza non è un business, è un fatto di civiltà». Ora però salta fuori che una sua collaboratrice, Patrizia Cologgi, sarebbe stata utilizzata da Odevaine per fare in prima persona il presidente della commissione di gara per un centro di accoglienza in Puglia. «Esistono uffici che affiancano il lavoro dei ministeri e non tutti i ruoli al loro interno sono riconducibili al ministro di turno», si smarca lei.

Accomunati nella stessa bugia due deputati dem, Micaela Campana e Umberto Marroni , tirati in ballo da Buzzi come autori di un'interrogazione parlamentare contro Luciana Sandulli, il giudice del Tar che aveva sospeso l'assegnazione di un lucroso appalto alla 29 Giugno. Entrambi si vantano di non aver firmato quell'interrogazione, in realtà quest'ultima era pronta ma fu bloccata per altri motivi: la Campana, come si legge in un sms inviato da un suo assistente, Simone Barbieri, a Buzzi, «aveva depositato interrogazione, ma l'ufficio responsabile ce l'ha rigettata perché non era congrua essendo basata solo su articoli di giornali, ora l'ufficio ce la riscrive affinché non venga rigettata ma ci vorrà qualche giorno».

Diverso il caso di Nicola Zingaretti , presidente della Regione Lazio: nelle intercettazioni spunta un uomo a busta paga della cupola de noantri per garantire i rapporti con lui: «Se avevano bisogno di qualcuno per avere contatti con me è perché forse sapevano che con me non potevano averli», spiega lui. Se è una bugia non possiamo saperlo. Ma certo un bizzarro sofismo. Infine Goffredo Bettini , uomo forte del Pd romano, che garantisce: «Mai favorita la coop 29 giugno». E in effetti in un punto dell'ordinanza dei Ros Buzzi indicherebbe Gasbarra e non Bettini come il mondo di riferimento della cupola capitolina. Ma è anche vero che Goffredo viene evocato più volte nelle conversazioni intercettate. Vanterie a un tanto al chilo? Mettiamola così.

Commenti
Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 09/12/2014 - 08:18

I compagni sono così! Di memoria labile alla bisogna! Se poi hanno affondato con spesa pubblica folle, una delle economie più fiorenti del pianeta che fa? Tutto si fa per la giusta causa, anche ridurre alla povertà l'80% ed oltre di un popolo. Che siano maledetti dal Cielo!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 09/12/2014 - 08:40

quanta ipocrisia nella sinistra!!! che vergogna.... fate schifo MAFIOSI!!!

Ritratto di manasse

manasse

Mar, 09/12/2014 - 09:02

ASPETTARSI LA VERITA' DAI SINISTRI è COME PRETENDERE CHE I FIUMI SALGANO SULLE MONTAGNE

meloni.bruno@ya...

Mar, 09/12/2014 - 09:06

Mistificazione con le menzogne sono la bibbia della sinistra per tenere sotto controllo il popolo traendone beneficio al potere.

gioch

Mar, 09/12/2014 - 09:17

Il "compagno" Buzzi? Ma come,il "gaio" governatore di Puglia non aveva affermato:"Destra-Mafia" sono una coppia di fatto?

magnum357

Mar, 09/12/2014 - 09:25

La sinistra rinnega Buzzi, troppo tardi sinistroidi !! Questi magnavano alla grande grazie proprio a voi !!!! E insieme olè olè, sciambola e allegria alla faccia della miseria e delle grandi difficoltà economiche di 15 milioni di italiani !!!! A casa tutti, non vi salvate nemeno questa volta !!!

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mar, 09/12/2014 - 09:38

Poverini soffrono scusate s'offrono in modo semplice ed umano. POPOLO svegliaaaaaaa!

Ritratto di Amsul Parazveri

Amsul Parazveri

Mar, 09/12/2014 - 09:48

Quelli seri del PIDDI:" Nulla vidi...Nulla sentii...Né a Roma capitale politica, né a Siena capitale economica! Finite entrambe a gambe all'aria! Questa è superiorità e serietà morale, compagni di cene natalizie anche d'Estate!

Ritratto di indi

indi

Mar, 09/12/2014 - 09:56

Che il pd sia un partito d'ipocriti, spalmatori di m**da sull'avversario e null'altro, si sapeva. Ora ci sono anche le preve. SALVINI, spazza la stalla!

elgar

Mar, 09/12/2014 - 10:08

Saranno apostrofati come corrotti e mafiosi. Proprio loro. Che questo aggettivi li riservavano al centro destra. La nemesi è arrivata.

pietro_da_biella

Mar, 09/12/2014 - 10:11

Lo si immaginava, ora è pienamente dimostrato, lo dicono i fatti: altro che ideologia di sinistra, morale, ecc., siete marci e mafiosi, ma lo siete talmente tanto che non vi rendete neanche conto, purtroppo ce l'avete nel vostro DNA. Avete rovinato l'Italia e state continuando a farlo, ci avete fatto prendere per il cxxo da tutte le nazioni del mondo!! Farabutti

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 09/12/2014 - 10:13

ma dove sono i PSICOSINISTRONZI? di solito appena leggono Berlusconi vanno fuori di testa e insultano! qui addirittura stanno scomparendo. e quei pochi che osano, insistono con le accuse su alemanno, nonostante la procura abbia affermato che non esistono riscontri: quanto ridicoli sono questi cretini... :-)

elgar

Mar, 09/12/2014 - 10:41

@mortimermouse ricordo che su Ignazio Marino avevi dei sospetti che fosse stato eletto dalla mafia. Non ti sbagliavi affatto. Un saluto.

liberoepensante

Mar, 09/12/2014 - 10:46

il PD è l'unico partito in italia che è sempre uscito indenne dagli scandali e dalle tangenti vei Manipulite92 (occhetto racconta la verità 20 anni dopo) expo mose ed ora ora... li beccano con le mani in pasta... ma tanto ci pensa la solita editoria di sx a mettere tutto apposto...

fustigatore2014

Mar, 09/12/2014 - 10:58

Marino dice che non poteva fare indagini per sapere ci fosse Buzzi! Ma non era Presidente della coop 29 giugno composta di ex carcerati? e lui non era un ex carcerato per aver commesso reati importanti? ma allora Marino è proprio scemo! Non lo sapeva! Doveva cacciare via tutti i suoi collaboratori perchè incapaci. Mai una cooperativa di servizi riuscirebbe a fare quel fatturato se non avesse le coperture politiche e della buricrazia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 09/12/2014 - 13:04

ELGAR, purtroppo non mi ero sbagliato. ma è triste lo stesso questa storia....

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 09/12/2014 - 14:29

Ieri sera su canale 7 è apparsa chiara la linea della sinistra italiana: la colpa è tutta di Alemanno. Il PCI-PDS-PD è formato solo da galantuomini e loro salveranno la patria. Se penso che lo dovrebbero fare con Renzi e pure con il suo ministro da ristorante mi viene solo da ridere e mi taccio