Lo sfogo di Salvini con Conte: "Così non reggiamo"

Dalla Tav alla Diciotti, fino al Venezuela: sempre più tensione tra Lega e Cinque Stelle. E il ministro telefona al premier

Dallo scontro sulla Tav al rischio "trappola" sulla Diciotti, passando per la divergenza di opinioni sul Venezuela e i malumori per la politica contro l'immigrazione clandestina. E poi i continui attacchi da chi non è direttamente coinvolto nel governo, come Alessandro Di Battista e Roberto Fico. Con l'avvicinarsi delle elezioni Europee e l'intensificarsi della campagna elettorale, i rapporti tra Lega e Movimento 5 Stelle si fanno sempre più tesi.

Così, racconta il Corriere, Matteo Salvini avrebbe chiamato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per sfogarsi e cercare un modo per smorzare i toni. "Così non la reggiamo", avrebbe detto il vicepremier al capo dell'esecutivo in un lungo colloquio telefonico, "Io sono per il dialogo e il buon senso sempre e capisco le difficoltà interne di Di Maio, ma qui mi pare che si stia esagerando". Fonti vicine al ministro dell'Interno, in realtà, ha subito smentito la ricostruzione fatta dal quotidiano di via Solferino. "Non c'è stata alcuna telefonata di sfogo", tagliano corto dal Viminale.

L'ultimo casus belli sembra essere la vicenda Diciotti che potrebbe portare il ministro dell'Interno alla sbarra. Il timore è che, sotto le pressioni di Di Battista, l'alleato Luigi Di Maio non riesca a smarcarsi dall'impronta giustizialista che da sempre contraddistingue il movimento. "Vogliono mandarmi davanti ai giudici?", avrebbe detto Salvini ai suoi, "Forse non hanno capito quali conseguenze avrebbe un voto contro il governo". Poi è andato in tv per mandare un messaggio chiaro: "Sarebbe un precedente grave, perché una parte di magistratura decide cosa la politica può o non può fare", ha detto a Nicola Porro durante l'intervista per Quarta Repubblica, "Domani potrebbe capitare al ministro dell'Ambiente o a quello delle Infrastrutture".

Pare che Salvini abbia parlato al telefono pure con Di Maio, chiedendogli di tenere a bada i suoi che con i loro attacchi mettono a rischio l'esecutivo. A partire da Di Battista: dire che non abbia ruoli a Palazzo Chigi non basta più. Ora la Lega vuole una posizione chiara da parte dei grillini di governo. Con una presa di distanze da quelli di lotta.

Commenti
Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 05/02/2019 - 00:00

Salvini ha perfettamente ragione, ma lo deciderà lui quando sarà il momento di staccare la spina. E lo farà indipendemente dalle paturnie degli "azzurri" ormai forza insignificante nella politica attuale. Quanto a di maio, dibba, fico & c., dovrebbero sapere che si stanno giocando l'unica carta a loro disposizione e che non ne avranno mai un'altra. Quindi sarà meglio che stiano ben attenti a quel che fanno. Oops, scusate... ho usato un congiuntivo... spero che i grillini mi capiscano ugualmente.

Dordolio

Mar, 05/02/2019 - 00:46

La posizione dei grillini - giustizialista - è sempre stata nota. E credo che molti dei voti ottenuti si debbano proprio a questa rigidità. Ma Salvini ha ragione da vendere sottolineando che l'attacco è esclusivamente politico. Se non sbaglio UN SOLO MAGISTRATO UNO - contro l'opinione di diversi suoi colleghi - ha insistito per portare avanti le accuse ridicole contro il ministro. A dimostrazione che basta un privato cittadino che ha vinto un concorso (parola grossa...) per portare avanti impunemente una azione meramente politica ed efficace. Il che è DIVERSO dal porsi sotto l'esame di un magistrato. Molto diverso. Se i grillini procedono così, scopriranno presto a loro spese come può girare il fumo, non appena un giudice che non li ama li metterà al centro dei suoi interessi.

skywalker

Mar, 05/02/2019 - 00:51

E' la solita recita che va avanti quotidianamente da 8 mesi ed intanto il paese affonda.

Antonio Chichierchia

Mar, 05/02/2019 - 05:20

E' bene che Salvini si smarchi per tempo, prima di essere marchiato indelebilmente per il reddito di citt.La Lega sta dimostrando che tutte le rivoluzioni buone sono sempre partite dal Nord Italia ( a cominciare dall'indipendenza), ma questa gigantesca elemosina in stile Alfa Sud la trascinerà a picco.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 05/02/2019 - 06:55

Staccare la spina, crisi di governo. Fine di questo governo che e' un'alleanza impossibile e innaturale!

mifra77

Mar, 05/02/2019 - 07:20

Che i 5* stiano macchinando un brutto scherzo ai danni della Lega, è nell'aria. E' nell'aria anche un avvicinamento 5* con la sinistra smaniosa di tornare a "magnare" ed ecco spiegate le provocazioni. Il tutto,con buona pace del presidente della repubblica che non vede l'ora di portare su un vassoio d'argento la testa di Salvini al Pontefice Cattoislamico e con la testa di Salvini, anche quella di milioni di Italiani veri contro l'invasione.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 05/02/2019 - 08:16

quando una persona è abituata a trattare il prossimo senza rispetto alcuno, offendendolo, che cosa ci si può aspettare?, Di Battista, oltre ad essere nessuno al governo, dimostra una totale immaturità, classica da chi viene dai CENTRI SOCIALI,Sig. Salvini eviti ogni contatto con questa plebaglia comunista, non merita , sono il nulla

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mar, 05/02/2019 - 08:26

Italiani veri ... ora sta tutto sotto i vostri occhi, lo potete toccare con mano! Meditate gente ... meditate! Perché il ministro Salvini è ovunque sommerso da folle calorose ed osannanti? Meditate gente ... meditiamo! Genova (43), Macerata, Desiré, le sempre troppe ragazze violentate nella psiche e nel fisico, l'Unicef (6,3 milioni), ... I giornali del padrone lontano editi in lingua italiana finanziati dagli italiani tutti contro gli italiani veri!

Kupo

Mar, 05/02/2019 - 08:41

Dopo che ti sei immerso nella vasca da bagno e ti sei lavato con il bagnoschiuma "5Star" ti sei reso conto con che pezzi di marmellata ti sei messo? Di contro bisogna ammettere che chi ti poteva far piu' che raddoppiare i voti, per cui resisti, stanno lavorando per tè!

Manlio

Mar, 05/02/2019 - 08:58

sono certo che Salvini abbia ben compreso che i grillini stanno adoperando una strategia molto ambigua nei suoi confronti. Mirano ad indebolirlo il vista delle elezioni europee. Di Battista battitore libero, sembra non contare ma dissemina discredito tra i più plagiabli elettori. E ce ne sono tanti. Questi momenti elettorali sono una rovina.

giovanni951

Mar, 05/02/2019 - 09:28

con l’arrivo dal sud america del buzzurro ignorante le cose nin fanno che peggiorare. Lo avevo detto in altri commenti.

Prameri

Mar, 05/02/2019 - 09:45

I 5 Stelle sono sempre stati contro la corruzione e a favore del giudizio della magistratura contro la corruzione di chiunque e dei parlamentari. Nel caso della Diciotti sono consapevoli non trattarsi di corruzione. Quell'azione governativa è stata accettata dal completo governo che ufficialmente se ne è assunta la responsabilità. Mi domando perché i 5Stelle vogliano far giudicare l'azione stessa del governo intero, da un piccolo ma potente braccio dichiaratamente avversario rosso della magistratura, un'arma impropria per indebolire un collega di governo. Attendendo un futuro giudizio nelle urne, tardivo, mettendo a rischio la legislatura e continuando il malcostume di affidare la politica all'amministrazione giudiziaria, e tra l'altro a quella che dichiara di essere politicamente avversa per sua idealità rispettabile e imparziale dall'idealità comunista.

Frank.Capa

Mar, 05/02/2019 - 09:48

Salvini ha dimenticato che, in qualità di Ministro, ha giurato fedeltà alla Costituzione ed alle Leggi della Repubblica che si è impegnato a rispettare. Nel caso "Diciotti" la Magistratura non ha la pretesa di dire cosa la politica può fare o non fare, ma ha il dovere di indagare se il Ministro dell'Interno ha violato la legge oppure no. Anziché nascondersi sotto la gonna del Parlamento e diffondere affermazione palesemente false, maliziose e tendenziose, Salvini la smetta di frignare e si faccia processare ed in Tribunale dimostri di aver ragione, se ne ha. Il Governo può legittimamente cambiare le Leggi, ma il Ministro dell'Interno, al pari di qualunque cittadino, è tenuto a rispettare la normativa vigente.

Ritratto di L'Informista

L'Informista

Mar, 05/02/2019 - 09:59

Il paese non affonda per niente. Stiamo ritagliandoci uno spazio sulla scena internazionale, stiamo comandando e siamo di gran lunga superiori a francia e germania. Siamo in forma e lo dimostreremo.

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 05/02/2019 - 10:04

Caro Matteo, stacca la spina ai 5S, che non se ne può più di questi apprendisti stregoni. Sono con un piede e tre quarti nella fossa e non c'è alcuna speranza di ripresa. Sarebbe sacrosanta e pietosa eutanasia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 05/02/2019 - 10:12

Dopo Maggio qualcuno piangerà. A calde lacrime. Se mai ne avesse a sufficienza....

Cheyenne

Mar, 05/02/2019 - 10:41

DI MAIO RISPETTO A DI BATTISTA E FICO PARE ALMENO SEMI-INTELLIGGENTE

Giorgio Colomba

Mar, 05/02/2019 - 10:58

Deplorevole situazione cui ci hanno condotto il veto del comunista Mattarella a quel minimo di elasticità che avrebbe consentito un esecutivo Lega-Fi e la smisurata ambizione di Salvini di governare comunque e con chiunque.

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Mar, 05/02/2019 - 11:01

Non contenti di avere perso il 30% dei consensi in un anno grazie all’ottimo lavoro di Fico, Nugnes, etc, i grillini hanno ora rispolverato dal Messico il prode Di Battista per assestare il colpo di grazia al movimento.

jaguar

Mar, 05/02/2019 - 11:44

E secondo il Corriere, chi ha ascoltato la telefonata tra i due?

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 05/02/2019 - 12:15

---adesso salvini frigna dicendo che le decisioni sulla diciotti sono state decisioni di governo prese collegialmente-si trincera dietro l'azione di governo per annacquare le accuse dei giudici-ma all'epoca dei fatti--quando si era al nono giorno di sequestro--continuava a gridare " io non autorizzo nessuno a scendere dalla Diciotti: se qualcuno lo fa al mio posto se ne assumerà la responsabilità"---il giorno dopo mattarella alzò il telefono e chiamò conte---conte 5 minuti dopo la telefonata ordinò lo sbarco---caro felpini--altro che azione di governo---la decisione del sequestro è solo tua e tu finirai in tribunale a risponderne--

tonipier

Mar, 05/02/2019 - 12:28

" Obbiettivamente questo scontro tra soci..dovrebbe avvenire privatamente"

Ritratto di Aulin

Aulin

Mar, 05/02/2019 - 12:40

Ma elkid è uno pagato da voi del Giornale per fare trollate alla cannabis?

lisanna

Mar, 05/02/2019 - 13:06

la cosa migliore sarebbe andare a votare, ma Mattarella lo permetterebbe? questo e' da chiedersi

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 05/02/2019 - 13:24

Aulin - Se lei ha conoscenza di una storia diversa la dica, altrimenti pare che quella citata da elkid sia proprio quella vera...(La VERITA` fa male eh?)

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 05/02/2019 - 14:12

Si vede che Porro e` o troppo ignorante o troppo asservito, altrimenti avrebbe immediatamente ricordato a Salvini che la sottomissione del Potere Giudiziario a quello Esecutivo era uno dei pilastri del Piano eversivo della P2 di Gelli, poi tentato invano da Berlusconi. Ora Salvini ci riprova. Complimenti a Salvini, a Porro, e anche al Giornale e ai suoi lettori. Viva l'eversione!

Libertà75

Mar, 05/02/2019 - 14:16

ma il corriere ha sotto intercettazione il telefono di Salvini? come fa ad avere notizie di queste fantomatiche telefonate? sono peggio del fumatore elkid

Libertà75

Mar, 05/02/2019 - 14:20

@pravda, la ricostruzione di elkid è solo per frustrati, prevenuti e gente dalla nulla onestà intellettuale, non so lei a quale dei tre gruppi si iscriva, ma sappiamo che elkid è iscritto a tutti e 3. Il contratto di governo lega-5stelle prevedeva anche l'azione di forza in quetione, non a caso Salvini ha sempre avuto l'appoggio di Toninelli. Il fatto che Mattarella abbia telefonato a Conte non significa nulla, Mattarella ha il suo potere di moral suasion e stop. E può esercitarlo in qualsiasi momento, lo ha fatto anche chiedendo toni più morbidi nella trattativa sulla finanziaria con la UE, ma alla fine hanno ottenuto sia rdc che quota100. Quindi? E' merito di Mattarella se l'hanno ottenuta? Usa il cervello e dimostraci che sei più intelligente di elkid.

Libertà75

Mar, 05/02/2019 - 14:23

@elkid, ma dimmi, e come mai Toninelli non hai mai negato il suo assenso alla politica di Salvini sulla questione? Ha, anche più volte, tentato di affermare che i successi sulla riduzione degli sbarchi fossero merito suo. L'unico nel Governo a prendere le distanze è stata la Trenti e a tratti Moavero-Milanesi. Nulla di tutto ciò ci può dimostrare che i 5stelle fossero in dissintonia, ergo se loro erano d'accordo (anche solo implicitamente), l'azione è di Governo. Mettitela via e studia ogni tanto

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 05/02/2019 - 15:30

---pravda99--hai ragione --il popolino bue non ipotizza manco cosa significherebbe avere un potere giudiziario asservito all'esecutivo----quando cioè sarebbero i politici a decidere che tipo di reati perseguire e quali mettere in fondo alla lista---swag --libertà ma perchè mi vieni sempre dietro come un cagnolino randagio?---ganja non capisci mai nulla-salvini prima si prende l'imprimatur dell'unico ed il solo che lotta contro l'afflusso dei migranti prendendo anche decisioni coraggiose e rivendicandole--poi quando queste decisioni temerarie gli procurano un fascicolo giudiziario aperto ai suoi danni -si nasconde come un pavido--vuole che i gialli e conte dichiarino che si trattava di azione collegiale di governo--con te mi tocca sempre semplificare i concetti--zo vai via--

Libertà75

Mar, 05/02/2019 - 16:31

Non c'è niente da fare, gli si dimostra che è in torto e ripete il concetto sbagliato... E' come se in una lezione di anatomia si spiegasse come riconoscere un morto affogato e dal fondo si elevasse la voce di un elkid qualunque a dire "si, ma se fosse bruciato in un incendio non troveremo le stesse informazioni". Non c'è niente da fare, ha ragione a prescindere.