"Deve lasciare", "Piena fiducia". Su Siri è scontro Salvini-Di Maio

I grillini subito all'assalto dell'alleato. Di Maio vuole le dimissioni: "Devo tutelare il governo". Ma Il Carroccio fa quadrato

L'inchiesta sull'eolico piomba addosso a un esecutivo litigioso e profondamente diviso. E l'iscrizione del sottosegretario leghista Armando Siri nel registro degli indagati rischia di diventare un nuovo braccio di ferro tra i due azionisti di governo. Luigi Di Maio non aspetta molto a cavalcare l'inchiesta per mandare un messaggio netto a Matteo Salvini. "Se i fatti sono questi - intima il vice premier grillino - Siri si deve dimettere dal governo". I Cinque Stelle non sono mai stati garantisti e adesso sono pronti a usare questa bufera giudiziaria per regolare i conti con gli alleati leghisti. Che, però, fanno subito quadrato. "Lo conosco, lo stimo e non ho dubbio alcuno - replica Salvini - peraltro stiamo parlando di qualcosa che non è finito nemmeno nel Def".

"Va bene aspettare il terzo grado di giudizio ma c'è una questione morale...". Di Maio non lascia troppo margine a Salvini. L'inchiesta per corruzione che ha messo nei guai Siri, ora accusato di corruzione per aver agevolato le aziende vicine a Vito Nicastri, da un anno agli arresti domiciliari, offre ai Cinque Stelle una nuova occasione per attaccare apertamente il Carroccio. "Se c'è un sottosegretario coinvolto in un'indagine così grave - commenta il vice premier grillino a margine dell'Assemblea dei Presidenti delle Camere di commercio italiane - non è più una questione tecnico-giuridica ma morale e politica". La sua posizione è netta. "Non so se Salvini concorda con questa mia linea intransigente - dice - ma il mio dovere e tutelare il governo. Credo che anche a Salvini convenga tutelare l'immagine della Lega". Poi, però, augura a Siri di "essere innocente" e si dice pronto a "riaccoglierlo nel governo".

Una volta che Di Maio ha dato il via all'assalto, tutti i big del Movimento 5 Stelle sono usciti allo scoperto. Facendo sue le parole di Paolo Borsellino ("I politici non devono soltanto essere onesti, devono apparire onesti"), Alessandro Di Battista ha detto che Siri "deve dimettersi all'istante" per via "dei lavori e degli appalti che segue" a ministero delle Infrastrutture. "Nessun governo del cambiamento e nessun governo che si sta impegnando nella lotta alla corruzione - scrive su Facebook - può tollerare che vi sia un proprio esponente indagato per reati così gravi". Durissimo anche il grillino Nicola Morra, presidente della commissione Antimafia, che parla di accuse "inquietanti e gravi". "È lapalissiano questo filo che lega mafia e palazzi", incalza avvallando la richiesta di dimissioni avanzata da Di Maio.

La richiesta di Di Maio è caduta nel vuoto. La Lega ha, infatti, fatto immediatamente quadrato attorno al sottosegretario. "Abbiamo piena nella sua correttezza - fanno sapere dal partito di via Bellerio - l'auspicio è che le indagini siano veloci per non lasciare nessuna ombra". Anche Salvini è dello stesso avviso. In mattinata ha sentito Siri che gli ha confermato di non saper nulla dell'inchiesta per corruzione. "È assurdo che lo abbia letto dai giornali... - commenta il leader del Carroccio - lo conosco, lo stimo, e non ho dubbio alcuno. Peraltro stiamo parlando di qualcosa che non è finito nemmeno nel Def". Quindi, la fiducia resta.

Commenti

jaguar

Gio, 18/04/2019 - 11:09

La Lega fa quadrato, ma se le accuse vengono provate, Siri deve lasciare governo e partito.

antoniopochesci

Gio, 18/04/2019 - 11:11

Quanta ipocrisia nel saputello Giggetto da Pomigliano! Usa il caso Siri come arma di pressione contro Salvini per poi augurarsi che Siri "sia innocente" per "riaccoglierlo nel governo". Un goffo capolavoro di ipocrisia mai visto! Caro Giggetto abbi le p...le per confessare che sei contento, che hai trovato l'arma per provare a smontare Salvini, che, nel caso, lo puoi, lo devi contrastare lealmente con le idee e non con queste miserie per tentare di raccattare qualche briciola di voto in più. Quanto a dire che sei pronto " riaccoglierlo nel governo", ricordati che il Governo non è cosa tua,non è cosa nostra, non è casa tua: è il popolo sovrano che decreta chi ha titolo e le chiavi per entrarvi.

Reip

Gio, 18/04/2019 - 11:12

Ma che bel Governo! Un covo di serpi... Meglio staccar la spina e andare a nuove elezioni! Continuando cosi tra una lite e l’altra a guadagnare punti rischia di essere solo il PD sostenuto dalla mafia dell’accoglienza e dal Vaticano!

schiacciarayban

Gio, 18/04/2019 - 11:14

Ma Siri... è sereno?

schiacciarayban

Gio, 18/04/2019 - 11:15

Basterebbe che Siri dicesse la verità, in un minuto si risolverebbe tutto. Ma si sa, la verità è merce rara in politica, soprettutto in questa politica.

Duka

Gio, 18/04/2019 - 11:16

Questo più che un governo è L'ASILO INFANTILE- Ma gli STUPIDI siamo sempre noi che pure li paghiamo con buste paga da 15/20.000 Euro ogni mese.

Ritratto di abutere

abutere

Gio, 18/04/2019 - 11:22

Ormai questi due fan girare le pale anche senza vento

Popi46

Gio, 18/04/2019 - 11:33

Ma che noia,che strazio, che strazio,che noia, con ‘ste baruffe da ladri di Pisa....!

COSIMODEBARI

Gio, 18/04/2019 - 11:48

Adesso, per la prima volta dal giorno iin cui è nata la Repubblica Italiana, riesco a sapere che oggi questo Governo di questa Repubblica Italiana ha un proprietario. Si chiama Luigi Di Maio. L'augurio è che il 26 maggio, seppure se sono soltanto elezioni europee, venga ridimensionato oltre il nulla che è oggi, assieme a tutti i suoi kompagni al governo e non.

mzee3

Gio, 18/04/2019 - 11:55

Il Carroccio fa quadrato? A me pare facciano un bel CIRCOLO … il circolo del non lavoro. La bocciofila dei mantenuti.

Minimalista

Gio, 18/04/2019 - 11:57

Personalmente ritengo che l'Assistente Google sia molto più efficace di Siri. Pur avendo un Iphone, non uso più Siri.

agosvac

Gio, 18/04/2019 - 12:00

Questo Governo non può continuare. Spero che il Presidente della Repubblica se ne renda conto ed in caso di caduta dei 5 stelle alle prossime europee se ne renda conto e conceda finalmente le elezioni anticipate. Dopo le elezioni può anche dare l'incarico per un nuovo governo a Draghi sempre che accetti l'incarico, cosa non certa!

Macrone

Gio, 18/04/2019 - 12:13

Era una cosa che mi aspettavo da tempo una qualche inchiesta della magistratura sulla Lega. Scommettiamo che il magistrato che indaga Siri è di Magistratura democratica? D'altronde tra un mese ci sono le elezioni europee, non poteva mancare l'inchiesta di un kompagno giudice.

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Gio, 18/04/2019 - 12:16

Se i 5S devono ricorrere a questo per recuperare... Mah. Bastava un 'abbiamo fiducia nella Giustizia' o un bel silenzio in attesa di sviluppi. Poi non lamentatevi se la Lega sfonda e vi saluta dopo le Europee.

Ritratto di Dado2013

Dado2013

Gio, 18/04/2019 - 12:24

Veramente con me Siri è sempre stata gentile se le chiedo un’informazione.....

schiacciarayban

Gio, 18/04/2019 - 12:36

Questo governo ormai è totalmente ridicolo, ogni giorno ce n'è una nuova, in un anno hanno fatto solo disastri, litigano su tutto e non decidono mai nulla, raccontano balle a destra e sinistra, si aspetta di tornare a casa di sera per fare due risate al telegiornale. Siamo veramente alla farsa.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 18/04/2019 - 12:41

GLI AVVOLTOI HANNO FAME.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 18/04/2019 - 13:03

È o non è il governo di «noi onesti», tutti gi altri disonesti? È anche il glorioso governo dei giustizialisti, molto garantista per se stesso!

poli

Gio, 18/04/2019 - 13:18

il governo del cambiamento,abbiamo cambiato solo i suonatori lo spartito e sempre uguale!!!!!!!!!!!

lorenzovan

Gio, 18/04/2019 - 13:35

@lanzi ...i vostri di avvoltoi son gia' ben sazi ?? ma io ..da garantista...aspetto...prima le carte .poi il processo..mica come voi...che per non aspettare ..addirittura li create i casi giudiziari

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 18/04/2019 - 13:37

I due mezzi vice ombra di re Arduino vanno ammirati: grazie a loro nessuno può accusare il governo, «mai con i comunisti» e «del fare», d’inerzia. La gara su chi sparava le promesse più allettanti si è conclusa, per carenza di ulteriori promesse disponibili, a favore di Salvini. Ora siamo alla maratona di chi picchia più duro contro l’altro. In questo caso il bibitaro sta sicuramente facendo mangiare polvere al leoncavallino... Tranquilli, però, il governo non rischia. Chiunque conquisterà la palma della vittoria, andranno insieme, complimentandosi a vicenda, a riscuotere il prossimo stipendio. Quando si dice il «governo del fare»...

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 18/04/2019 - 13:59

Di Maio, cosa dice, della sindaca Raggi??? È anche lei come i democristiani, che pesano la giustizia con due bilance???

Trefebbraio

Gio, 18/04/2019 - 17:31

Giusto dimettersi! Si deve dare l'esempio a tutto il paese!

Ritratto di massacrato

massacrato

Gio, 18/04/2019 - 21:17

IPOTESI: voglio danneggiare il carissimo direttore Sallusti, perchè dà faastidio. TESI:faccio in modo di farmi intercettare e telefono ad un amico dicendo che gli ho pagato in nero 10.000 euro per pubblicare le mie foto nude sul Giornale. Ma il direttore non ne sa nulla e le mie foto non vengono mai pubblicate. Purtuttavia l'indagine parte. SOLUZIONE: trovatela voi. Per me è più che chiara.

faman

Gio, 18/04/2019 - 22:05

Siri deve dimettersi? un pregiudicato non doveva nemmeno entrare nel governo. Salvini non lo sapeva?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 19/04/2019 - 07:20

Ieri sera ho ascoltato di Maio in questa faccenda, che Siri debba dimettersi e risolvere questo suo accadimento, egli (Di Maio) ignora che il processo, qualora venisse celebrato, vedrebbe tempi non quantificabili. Ergo restituire l'eventuale onore a Siri potrebbe avvenire "fuori tempo massimo". Ci sarebbe a mio avviso voluta maggiore cautela da parte di Toninelli, attendere per lo meno che la questione si chiarisse maggiormente. Vorrei ricordare a Di Maio quello che accadde a molti politici nel periodo di "mani pulite" fra cui Clelio Darida (ex ministro della giustizia), la cui carriera politica - finito in galera e poi risultato innocente - venne stroncata malamente e che certa magistratura non subì alcun "contraccolpo". Di Maio s'è pure giustificato dicendo che il reato di corruzione è un reato grave: quello di sequestro di persona (caso sea watch) di cui anche lui è accusato sarebbe una bazzecola forse?

faman

Sab, 20/04/2019 - 14:46

Marcello.508-Ven, 19/04/2019 - 07:20: non voglio certo difendere Di Maio, ma Siri è stato condannato (ha chiesto il patteggiamento) mentre Di Maio, Salvini e Conte solo solo indagati. Siri è un pregiudicato.