Dal sogno del Nobel al ko. Lampedusa respinge Nicolini

La sindaca pro migranti solo terza sull'Isola. E la linea dell'accoglienza non paga: a Sesto S. Giovanni Pd in calo

Una crollata, una ancora in pista, appesa al ballottaggio ma vacillante, pericolosamente vacillante. Giusy e Monica, donne agli antipodi geograficamente e pure umanamente, una fuoco e fiamme, una fin troppo pacata, con qualche puntata nel grigiore: eppure ora unite da un tracollo dalle ragioni comuni. Sono le sindache di Lampedusa e di Sesto San Giovanni, entrambi municipi simbolo, uno l'avamposto tricolore nel Mediterraneo dei boat people, l'altro punta avanzata della sperimentazione postindustriale al Nord. Entrambe, Giusy Nicolini e Monica Chittò, hanno creduto che le sfide dei loro territori si potessero vincere anche nel segno dell'accoglienza ai migranti, delle porte aperte ai disperati della fame e delle guerre. Entrambe sono state sconfessate dai loro popoli.

Il tracollo più netto e clamoroso è quello di Giusy, malamente trombata dagli elettori che non le aprono neanche le porte del ballottaggio, relegandola al terzo posto dietro il suo Caino personale, il compagno piddino Totò Martello che prima le ha fatto guerra aperta e poi nelle urne le ha rifilato seicento voti di distacco, e pure dietro al grillino Filippo Mannino. Non ci vuole il visore a infrarossi per intuire quali alchemiche faide di partito dentro al Pd siculo abbiano armato la sconfitta della sindaca. Ma è evidente che sulla sua immagine di salvatrice di uomini Giusy si era giocata tutto, in una partita che l'aveva portata sino alla candidatura al Nobel, e riservato all'isola il premio Unesco per la pace: e che su questa battaglia è caduta. Tanto che il compagno che le ha fregato il posto, Totò Mannino, annuncia che proprio sui migranti si farà sentire la sua svolta, «sulla gestione dell'accoglienza deve cambiare tutto». E, giusto per non infierire troppo, liquida la povera Giusy come una «ladra di medaglie».

Millecentocinquantatrè chilometri più a nord, arroccata nel suo municipio, un'altra sindaca sperimenta sulla propria belle come i nobili temi dell'accoglienza fatichino a entrare nella pancia della gente comune: anche qui, a Sesto San Giovanni, nella vecchia roccaforte rossa che a ogni accesso accoglie il viandante con gli articoli della Costituzione. Non ha avuto cinque anni facili Monica Chittò, dopo che il «sistema Sesto» era finito nel mirino della magistratura col suo coacervo di interessi, di finanziamenti, di aree edificabili. Poteva cavarsela raccontando quanto fatto su quel versante. Invece, nella fase finale del suo mandato, ha messo ai primi posti l'accoglienza ai migranti. Ha dato il via alla moschea, ha firmato col prefetto il patto per aumentare gli ingressi, ha candidato con lei un musulmano di buone maniere, Bilal Daaou. Ma intanto in città cresceva l'insofferenza; Amri, quello della strage di Berlino, veniva a farsi ammazzare davanti alla stazione di Sesto, sollevando legittime paure sui ganci che avesse sul posto: e come se non bastasse si scopriva che la moschea da lei voluta è finanziata con fondi del Qatar, recentemente messo in lista nera dagli stessi paesi arabi per i suoi legami con i tagliagole della jhad. Così ha perso.

Qualche idiota nelle settimane scorse l'aveva minacciata di morte. I cittadini sestesi si sono limitati a non votarla. É ancora al primo posto. Ma non era mai successo dalla Liberazione che a Sesto il candidato della sinistra si dovesse accontentare della miseria di 9.417 voti; mai accaduto che sentisse a meno di cinque punti di distacco l'alito dell'inseguitore di centrodestra, in questo caso Roberto Di Stefano; nè, soprattutto, che sul ballottaggio incombessero oltre settemila voti andati a un altro moderato, il terzo classificato Gianpaolo Caponi. Il 25 maggio la Chittò rischia di brutto, e lo sa. Ma il perché, lo sa?

Commenti

FRATERRA

Mar, 13/06/2017 - 09:10

Il buonismo,la beneficenza,il volontariato quando viene svolto personalmente con le proprie forze risorse tempo e denaro è onorevole. Ma quando viene IMPOSTO usando risorse tempo e denaro degli altri senza averli minimamente coinvolti democraticamente e anteponendo ai bisogni dei VERI ITALIANI quello dei CLANDESTINI è CRIMINALE. Ma questo la Chittò lo sa??????????

lawless

Mar, 13/06/2017 - 09:40

non mi piace ne fuori ne dentro, ha sempre lavorato contro gli italiani (come la boldri, al fano, il papi e il boyscout per intenderci) ed è per questo che la ritengo una persona non sincera e dalla quale prendere le dovute distanze come peraltro i lampedusani giustamente hanno fatto.

bernaisi

Mar, 13/06/2017 - 10:07

ora non gli rimane che andare ad imbarcarsi su una nave ong per assistere ed accogliere i suoi amati clandestini invasori

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mar, 13/06/2017 - 10:25

Il problema è che questa ce la ritroveremo in Senato o alla Camera. Mangerà a sbafo per tutta la vita dopo aver rovinato una comunità. Cosa abbiamo fatto di male noi italiani per avere un destino così sinistro?

fenix1655

Mar, 13/06/2017 - 10:34

Quando contano solo le ideologie e i tornaconti personali o di partito e ci si allontana dalla realtà vissuta dalle persone tutti i giorni soprattutto negli anelli più deboli della società questi sono i risultati. Ma si può fare ancora peggio purtroppo! Soprattutto superare il punto di non ritorno a cui siamo terribilmente vicini!!!

billyserrano

Mar, 13/06/2017 - 10:39

Sono stato a lampedusa , e parlando con i suoi concittadini non notavo un gran apprezzamento al suo riguardo come politico e come sindaco, anzi,......

peppino51

Mar, 13/06/2017 - 10:52

Hai aveto cio che meritavi, anzi no! è solo una parte!

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 13/06/2017 - 11:05

strano chissa' come mai ?????

Ritratto di Angelo Rossini

Angelo Rossini

Mar, 13/06/2017 - 11:11

Il risultato; più della bocciatura è un indice, uno stato d'animo dei cittadini lampedusani (e in proiezione italiani), che reclamano una seria regolamentazione di sbarchi "umanitari" che oramai anche i fanciulli capiscono essere la scusante per guadagni vergognosi di organizzazioni che di umanitario hanno pochino. Probabilmente è anche per questo che l'Europa ci "manda a quel paese".

manente

Mar, 13/06/2017 - 11:20

La cosa strabiliante è che ci sia ancora qualcuno che vota per la sinistra pidiota, lo pseudo-partito della invasione di clandestini, della disoccupazione e della tasse per tutti, tranne che per "risorse" da mantenere a spese degli italiani ovviamente.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 13/06/2017 - 11:45

La sirenotta di Lampedusa che svolazzava leggiadra gridando VENITE, VENITE, VENITE! da quella stupida porta aperta sul nulla che dovrebbe andare al macero, si era dimenticata che in Italia già siamo in tanti e ci pestiamo i calli da mane a sera oltre a non esserci lavoro per tutti. Abbondano le false pensioni di invalidità, specie da quelle parti, ma non ci sono più risorse per mantenere l'africa. Lei, con lo stipendio garantito, non se ne curava ed ha insistito fino a sbattere il grugno. Ben le sta.

giancristi

Mar, 13/06/2017 - 11:53

La disfatta della Nicolini è una grandissima notizia! Risulta lampante la stupidità di Renzi che l'ha portata alla cena alla Casa Bianca con Obama come simbolo della "Italia che accoglie". Gli abitanti di Lampedusa ne hanno le scatole piene di migranti. Quanto a Monica Chittò, forse vive fuori dal mondo, come tutti i cattocomunisti. Basta camminare per le strade delle città per vedere il degrado e la insicurezza portati dagli immigrati. Fare un repulisti a Sesto e cacciare questa sciagurata e tutti i piddini.

effecal

Mar, 13/06/2017 - 12:34

la notizia è che prendono sempre troppi voti, ma deve stare tranquilla, un posto al senato non glielo toglie nessuno, i radical chic fighetti buonisti del pd la adorano.

antonio54

Mar, 13/06/2017 - 12:42

Hanno fatto benissimo a non confermarla, si è dimostrata non all'altezza. Invece di pensare ai clandestini, doveva impegnarsi a risolvere i problemi dell'isola, che sono tantissimi. Questo è il compito primario di un'amministratore, fare in modo che i propri concittadini stiano bene... il resto sono soltanto chiacchiere.

TitoPullo

Mar, 13/06/2017 - 17:20

Kompagni...siete una banda di scappati di casa che sa fare solo disastri e ciarlare a vanvera !! FOERA DI BAL !!

swiller

Mer, 14/06/2017 - 07:48

Ecco qui un'altra ladrona della sinistra abbattuta.