Soros: "Salvini pagato da Putin". Il leghista: "Mai avuto un rublo"

Il paladino dell'accoglienza denuncia "possibili influenze russe sul governo". La replica stizzita: "Vergogna che parli"

Da che pulpito vien da dire. George Soros, lo speculatore che a suo tempo affondò lira e sterlina, sale sul palco del Festival della Finanza di Trento e accusa Matteo Salvini di collusioni con il presidente russo Vladimir Putin pur ammettendo di non aver prove al riguardo. «Sono molto preoccupato per l'influenza della Russia sull'Europa in generale e sul nuovo governo italiano - tuona - non so se Salvini è stato finanziato da Mosca, ma l'opinione pubblica avrebbe il diritto di sapere» perché - spiega - «Putin cerca di dominare l'Europa». La replica non si fa attendere: «Non ho mai ricevuto una lira, un euro o un rublo dalla Russia, ritengo Putin uno degli uomini di Stato migliori e mi vergogno del fatto che in Italia venga invitato a parlare uno speculatore senza scrupoli come Soros».

L'arpionata a Salvini è solo una delle mosse usate da un Soros deciso a entrare a gamba tesa nella politica italiana. Prima di quell'attacco s'era esibito firmando un articolo a piena pagina sul Corriere. In quell'intervento Soros sorvola sui finanziamenti concessi dalla sua «Open Society Foundations» a organizzazioni che difendono non solo l'accoglienza, ma anche il diritto dei migranti a violare i confini internazionali. In compenso invita la Ue a elargire soldi all'Italia affinché si rassegni, in estrema sintesi, a diventare il campo profughi dell'Europa. E a rendere più inquietante l'intervento contribuisce la strana sincronia e l'allarmante sintonia con cui nel giro di poche ore si esprimono sull'Italia prima la Cancelliera Angela Merkel e poi il commissario Ue agli Affari economici Pierre Moscovici. «Parte dell'insicurezza in Italia spiega la Merkel - ha la sua origine proprio dal fatto che gli italiani, dopo il crollo della Libia, si sono sentiti lasciati soli, nel compito di accogliere così tanti migranti». Sante parole visto che dopo averci imposto il taglieggiamento da sei miliardi da lei concordato con Erdogan per fermare i migranti in arrivo in Germania, la Cancelliera rifiutò di finanziare accordi simili con la Libia. Ma questo non le impedisce di spendersi in una serie di tardive promesse. «Abbiamo bisogno di un sistema comune dell'asilo e misure comparabili nella decisione su chi rimane e chi no», sostiene Merkel ipotizzando la trasformazione di Frontex in «una vera polizia di frontiera» e la creazione di «un ente europeo per l'asilo».

Il terzo mea culpa arriva dal pulpito di «1/2 h in più» di Lucia Annunziata. Lì un Pierre Moscovici, solitamente caustico con l'Italia si lascia andare a considerazioni melliflue e accomodanti. «Tutto quello che è stato detto sull'Italia che è sospettoso non è benvenuto, è a Roma che si decide afferma il Commissario Europeo - per i fenomeni migratori serve una risposta europea. Dobbiamo avere un atteggiamento protettivo e dare risposte umane».

Tanta protettiva umanità per un'Italia ignorata fino a quando l'ascesa di Cinque Stelle e Lega non l'ha trasformata in una bomba innescata sotto il sedere dell'Europa è, diciamolo, perlomeno sospetta. Anche perché la richiesta parte proprio dall'articolo di Soros sul Corriere. Il governo Lega-5S non preoccupa molto lo speculatore che prevede «un ritorno a elezioni verso la fine di quest'anno o magari all'inizio del prossimo». Quel che lo preoccupa è come comprare il voto degli italiani e spingerli nelle braccia di politici disposti a ripartire con l' accoglienza senza pretendere complicate redistribuzioni dei migranti nel resto d'Europa. «La Ue - scrive Soros - deve cambiare i regolamenti esistenti e pagare gran parte di quanto serve per integrare e sostenere i migranti che sono bloccati in Italia in quantità così fuori proporzione. Non è possibile né desiderabile ricollocarli in altri Paesi a forza. Discende da questo principio che il problema del regolamento di Dublino 3 non può essere affrontato con la redistribuzione forzosa, ma solo con il fatto che l'Europa compensi l'Italia finanziariamente per i migranti che approdano da voi». Il concetto di Soros è, insomma, assai semplice. Con i soldi si compra tutto. Anche il malcontento degli italiani. Basterà che l'Europa paghi e l'Italia si rassegnerà a diventare il suo nuovo campo profughi.

Commenti

Rebolledo

Lun, 04/06/2018 - 08:37

Il leone ferito oltre a sostenere con le sue molteplici ONG l'invasione di milioni di islamici in Europa il progetto politico glovale di Soros è quello di realizzare una società senza coscienza, senza memoria e senza frontiere, dove l'omosessualità è esaltata al massimo e ogni uso di droghe è consentito.

Nick2

Lun, 04/06/2018 - 08:54

Sapendo che i commenti avranno come tema il “meticciato”, voglio chiarire che la demagogia fa a pugni con la matematica e la statistica. In Italia e in Germania, nonostante gli stranieri, ci sono 168 anziani ogni 100 giovani. Nel resto dell'UE poco meno. Se non varierà questo rapporto fra fasce di età non saranno mantenibili welfare e sistema pensionistico. E’ matematico e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario. I giovani sono pochi, quindi portano pochi voti e i partiti populisti, interessati esclusivamente ai voti, si rivolgono ai vecchi. Le loro priorità sono infatti migranti, pensioni e negazione dei diritti. Non lavoro, ricerca, sviluppo, corruzione, mafia, evasione fiscale. Questo governo, se durerà più di 2 anni, a prescindere dall’uscita o meno dall’euro, ci porterà inevitabilmente al default. Non lo scrivo perché sono a priori contro Salvini e Di Maio, ma perché la matematica, a differenza di quanto pensano questi due signori, non è un’opinione…

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 04/06/2018 - 09:16

il vero presidente della UE (che in realtà è il prestanome dei Rotschild). ormai è costretto ad uscire allo scoperto dalla pochezza dei suoi servi politici

ELZEVIRO47

Lun, 04/06/2018 - 09:22

DEMON...

honhil

Lun, 04/06/2018 - 09:27

Caduto il conte Gentiloni anche Soros esce da Palazzo Chigi e così, costretto a cambiare strategia, cerca di screditare Salvini. L’uomo sulla cui scrivania c’è il dossier immigrazione. Tuttavia, quello che stride in questo suo show, non è il suo maneggiare per continuare a riempire lo Stivale di extracomunitari, ma l’inerzia della magistratura. Pur, oramai da lungo tempo, in presenza di un’infinità di spunti investigativi da sviluppare a carico di Soros e dell’obbligatorietà dell’azione penale prevista dalla più bella costituzione del mondo.

DRAGONI

Lun, 04/06/2018 - 09:27

DICHIARARE QUESTO SOGGETTO PERSONA INDESIDERATA ED INTERDIRE OGNI QUALSIVOGLIA SUA ATTIVITA', SOPRATTUTTO ECONOMICA DIRETTA E INDIRETTA, IN ITALIA.

cabass

Lun, 04/06/2018 - 09:35

Salvini e di Maio cosa aspettano a far dichiarare questo signore persona non grata sul suolo italiano? Ora lo possono fare.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 04/06/2018 - 09:35

Il dato di fatto che uno speculatore finanziario (perchè questa è la sua natura) come g.soros si permetta di dettare le linee strategiche su "come muoversi" alla Com.UE la dice lunga sui rapporti di forza attuali che governano il mondo globalizzato, ovvero la FINANZA che ORDINA (più che suggerire) alle DEMOCRAZIE e agli Stati Sovrani e relativi POPOLI. Questa è un ABERRAZZIONE COLOSSALE che gioca nell'interesse di pochi (come g.soros) e di altri (società varie) che pendono dalla sua mammella (per ovvi motivi economici), a discapito della maggioranza delle genti che nel frattempo è chiamata a pagare le conseguenze più dure, nel più logico dei concetti SOCIALIZAZIONE DEI COSTI, PRIVATIZZAZIONE DEGLI UTILI. Io dico solo che i popoli di Stati [ancora] DEMOCRATICI farebbero meglio a svegliarsi, finchè il tempo lo consente.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 04/06/2018 - 09:39

dr.Strange - 09:16 Non solo do ragione a Salvini in quanto Soros è INDEFENDIBILE. Mi meraviglia che lo speculatore - braccio operativo per l'appunto dei Rothschild - che nel 1992 ha assestato un colpo tremendo alla lira italiana (perdita del 30% di valore e dissanguamento del nostro erario per non finire già allora nella palta) e inglese, non sia ancora stato arrestato, messo in galera a marcire.

venco

Lun, 04/06/2018 - 10:04

Soros deve sapere che per far vincere Salvini, Putin doveva dare soldi agli elettori, e non a Salvini, e pure tanti soldi.

Altoviti

Lun, 04/06/2018 - 10:59

espellere le ONG di Soros dal paese, dichiararlo "persona non grata" e lanciare i giudici sui suoi malaffari in Italia.

Altoviti

Lun, 04/06/2018 - 11:05

@Nick2: con una propria moneta tutto è fattibile, poi ci sono le macchine che possono fare tanti lavori. In Giappone non prendono migranti e stanno molto meglio che in Italia. Poi la crescita senza fine non ha senso. Ci sono momenti in cui la popolazione cresce ed altri in cui decresce. Lei è intossicata dalla propaganda comunista del nuovo ordine mondiale voluta daglu USa per distruggere il concorrente europeo e distruggerci per portarci in schiavitù. Sono gli EUROPEI che fanno l'EUROPA, se ci mette africani diventa Africa.

Ritratto di orcocan

orcocan

Lun, 04/06/2018 - 11:24

Dice: «non so se Salvini è stato finanziato da Mosca, ma l'opinione pubblica avrebbe il diritto di sapere perché». Ma pezzo di intelligentone, se non lo sai perchè poni una domanda senza capo ne coda al solo scopo di alimentare dibattiti sul nulla?

Ritratto di orcocan

orcocan

Lun, 04/06/2018 - 11:25

Dice: «non so se Salvini è stato finanziato da Mosca, ma l'opinione pubblica avrebbe il diritto di sapere perché». Ma pezzo di intelligentone, se non lo sai perchè poni una domanda senza capo ne coda al solo scopo di alimentare dibattiti sul nulla?

cir

Lun, 04/06/2018 - 14:33

festival della finanza, questa poi..mi mancava .