Sospetti 5s su Matteo: teme nuovi dossier se diventerà premier

La spiegazione del mancato strappo: una volta a Palazzo Chigi, lo passerebbero ai raggi X...

Giovedì sera, Montecitorio. Nella giornata in cui la minacciata crisi di governo tocca il picco più alto, grillini e leghisti sono indaffarati in attività molto diverse tra di loro. Alcuni deputati del Carroccio, riuniti alla buvette della Camera, brindano sorridenti e sornioni «alla campagna elettorale». I pentastellati, nel frattempo, soprattutto quelli alla prima legislatura, sono silenziosi e pensano solo a preparare le valigie per tornare a casa, in campagna elettorale, appunto. Molti di loro salutano il Palazzo con la convinzione di non metterci più piede. Sono sicuri che Matteo Salvini salirà al Quirinale in serata, per dare avvio alle operazioni di guerra contro gli ex alleati del M5s. Chiedono lumi ai più esperti, magari a quelli che siedono nei banchi del governo, ricevono generiche rassicurazioni dal quartier generale; ma non abbandonano la certezza che i Cinque stelle si schianteranno come e peggio rispetto alle elezioni europee, dimezzando gli attuali seggi in Parlamento.

Fine del flashback. Risveglio dal sogno, crisi annullata, o rinviata, dalle dichiarazioni di Di Maio, Conte e Salvini. Fioccano le domande, nel corpaccione stellato, sul perché il Capitano della Lega, forte dei sondaggi e del consenso, non abbia deciso di veleggiare sicuro verso la poltrona più importante di Palazzo Chigi relegando finalmente i grillini all'opposizione. Ecco qualche ragionamento incredulo: «Ha il doppio dei voti, il Paese lo ama e lui si accontenta di chiedere un micro rimpasto?». Modifiche nella composizione dell'esecutivo che Di Maio sembra intenzionato a concedere in toto a Salvini. Infatti è convinzione diffusa che le voci su un contro-rimpasto chiesto dal M5s che vorrebbe sostituire i ministri leghisti Gianmarco Centinaio, Marco Bussetti e Giulia Bongiorno, siano state semplicemente una boutade messa in giro dallo staff dei Cinque stelle per ammansire le proteste di molti parlamentari e alcuni sottosegretari infastiditi dallo strapotere del Carroccio. Così il capo politico, dopo essere stato tentato dall'anticipare la mossa della crisi di governo, si è deciso ad andare avanti. «L'unica cosa che posso dirvi - ha detto da Trento dove si trovava per un'assemblea con gli attivisti M5s - è che vale la pena andare avanti perché abbiamo degli obiettivi da raggiungere, lo dico a tutti nel governo. Andiamo avanti per l'amore che abbiamo per questo Paese e non lasciamo che chi ci vuole buttare giù, ci riesca». E ancora: «il mio pensiero in questo momento va al governo del Paese, a governare con amore questo Paese, portare avanti questo governo».

Sicuramente, a questo punto, pensano i pentastellati, tra chi vuole far cadere l'esecutivo non c'è Salvini. Forse altri nella Lega, ma «lui non vuole fare il premier» chiosano alcuni eletti del Movimento. C'è chi pensa che con un ruolo così importante, il leader leghista e ministro dell'Interno sarebbe troppo in vista. Ancora di più sotto i riflettori, nel mirino di opposizioni e sistema mediatico: «lo passerebbero ai raggi x» è un'altra frase che circola in alcuni ambienti stellati. Il sospetto, non esplicitato a taccuini aperti, è che Salvini abbia qualcosa da nascondere e tema che qualcuno tiri fuori dei dossier nel cassetto su di lui e sul suo partito. E non viene escluso che in autunno possano sorgere altri problemi in grado di metterlo in difficoltà. Allora sì che dalla crisi non si potrebbe più tornare indietro.

Commenti

investigator13

Dom, 21/07/2019 - 12:47

per fermare la mano lunga dei processi senza un colpevole si deve passare per il Golpe Militare e neutralizzare così il potere delle toghe e della sinistra eversiva alimentata dall'universo sinistroide, giornali, rai pseudo intellettuali boiardi comunisti e tutta l'isteria dei massoni rossi. Solo in questo modo finalmente la politica sarà liberata degli inquinanti che la rendono oppressiva senza sbocchi di rinascita del Paese.

cgf

Dom, 21/07/2019 - 21:48

se non ricordo male è reato fare dossieraggio, no?

VittorioMar

Dom, 21/07/2019 - 21:54

..e voi ci CREDETE ??...questo E' più INCREDIBILE DEI RUBLI !!..il FANGO non ATTECCHISCE fatevene una RAGIONE di VITA e STATE SERENI...ce ne sono molti di più su M5S e PD e di altre ISTITUZIONI...!!..non si possono coprire le PROPRIE FOSSE SETTICHE con CALUNNIE ...e RICATTI !!..ma che PAESE STA' DIVENTANDO QUESTO ??.SPORCO..SPORCO..SPORCO..PUZZOLENTE E NAUSEANTE...CHE SCHIFO..!!

mzee3

Dom, 21/07/2019 - 21:58

Investicator13@@@ lei ha qualche problema in più du altri. Al Felpine non conviene alzare troppo la polvere del "io sono il capitano" ha troppi scheletrini nell'armadietto della lega...a lui interessa di più farsi mantenere dagli italiani, fare l'opposizione e campagne elettorali continue...si prenda un valium oppure si faccia vedere da un buon dottore che la consiglierà di STUDIARE...

maricap

Dom, 21/07/2019 - 22:02

@investigator13 Dom, 21/07/2019 - 12:47 Ma chi riesce a farlo capire, a chi lautamente pagato, non metterebbe mai a repentaglio il proprio benessere, per quello del Paese. Franza o Spagna... purché se magna. E poi chi se ne frega, se i propri figli finiranno schiavi dei trogloditi d'importazione, traghettati a milioni dal becero sinistrume.

g-perri

Dom, 21/07/2019 - 22:11

Condivido i timori per i rischi che correrebbe un eventuale Salvini Premier. Ma esiste l'antidoto. Basterebbe andare ad elezioni al più presto possibile alleandosi seriamente con FdI, candidando a Premier Giorgia Meloni. Salvini resterebbe azionista di maggioranza del nuovo Governo, potrebbe anche restare al Viminale, e, soprattutto, l'Italia tornerebbe ad avere un Governo serio.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 21/07/2019 - 22:23

Qui dato che e un VERO paese SOCIALISTA, di passare da tutto quello che hai descritto investigator 12e47, non c'è ne e stato bisogno!!! Hanno arrestato e detenuto 500 persone per un anno e tutto si e "sistemato"!!! Ecco perche mi piace viverci!!! jajajajajaja

roberto zanella

Dom, 21/07/2019 - 22:24

Concordo con quanto dice il lettore investigator, ma va fatto non con il golpe, va chiesto al Popolo Italiano se vuole che il Paese assuma una difesa dei confini in modo serio e cioè delegando ai Militari la gestione degli immigrati, dal blocco, al respingimento.I sondaggi già l'anno scorso determinavano un appoggio del 75% degli interpellati. Va trovato un accordo per regole di ingaggio militari che di fronte all'invasione si risponda con azioni di guerra, ovvero assalto alle navi ONG con i NOCS, si arresta l'equipaggio, si prende possesso della nave che scortata da nave militare si riporta nell'area SAR libica e al Porto libico che esiste per uno sbarco sicuro, perchè esiste e se non esiste lo si fa diventare. Direte e la Magistratura? Il problema immigrati viene tolto alla Magistratura Ordinaria e data alle Procure Militari che dovranno essere rinforzate con nuove assunzioni.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 21/07/2019 - 22:41

@investigator13, quindi per salvare Salvini saresti disposto a fare un colpo di Stato? Ma hai tutte le rotelle a posto? E poi che pensi, che in questa maniera fai fuori la Sinistra? La Sinistra governava ad esempio le scuole, le università, influenzando l’opinione pubblica, anche negli anni migliori del Fascismo. La Sinistra è la summa delle aspirazioni più nobili dell’animo umano, anelito alla giustizia e alle pari opportunità per tutti: può cambiare nome, cambiare pelle, cambiare attori ma è sempre lì, a tenervi il fiato sul collo.

Cosean

Dom, 21/07/2019 - 22:50

La paura di Salvini Premier, ce l'ha proprio Salvini! Pensa che non abbiamo capito che con l'uscita di Di Maio sull'impeachment al presidente della Repubblica, aveva in mano il capo dei 5Stelle? E la stampa? Quasi nessuna reazione al momento, ma nell'ultimo mese quando si argomentava seriamente, ho assisto personalmente in trasmissioni televisive che la faccenda è venuta fuori in più di un occasione. Salvini premier significa che non può più fare il dittatore a suo piacimento. Anche con l'aiuto di certa stampa!

Libero 38

Dom, 21/07/2019 - 23:11

Povera italia e italiani finiti nel redicolo giochetto orchestrato dal siculo mozzarella e dalla triade pagliacci conte-di maio-salvini.Purtroppo molti italiani,tra questi anch'io dobbiamo ammettere di averci sbagliato che Salvini fosse un uomo e politico con le.....che avrebbe cambiato l'italia.