Spadafora subito promosso nuovo idolo delle femministe

Dalla Boldrini alla Boschi, plausi al sottosegretario M5s che ha accusato Salvini di suscitare odio maschilista

È l'ultimo salto compiuto dalla specie: il grillino che prima la spara grossa e che poi la riduce a piccola. La prova si è avuta dopo l'intervista che Vincenzo Spadafora il mattino ha rilasciato ma che a ora di cena aveva già cestinato. Il sottosegretario alle Pari Opportunità, malgrado le richieste della Lega, non si è infatti dimesso («Non mi scuso e non lascio») e Luigi Di Maio ha chiuso l'affare con «ma quanto casino per un'intervista...». L'unica cosa certa è che con il suo «io accuso» rivolto a Matteo Salvini, colpevole a parere di Spadafora di aver sollevato il sessismo in Italia, questo finora malnoto deputato è riuscito a ottenere la celebrità che non aveva mai raggiunto e candidarsi per la parte del Marco Pannella del M5s. Applaudito per l'uscita, Spadafora ha incassato il sostegno delle donne del movimento, in particolare quello di Roberta Lombardi, preoccupata «del machismo pericoloso che attrae le persone più impaurite dalla crisi», e l'apprezzamento di alcune protagoniste di questa battaglia.

Per Maria Elena Boschi, Spadafora «non deve dimettersi perché sul sessismo dice la verità» e non si può che condividere perché «è quello che noi del Pd denunciamo e combattiamo da tempo. Salvini ha grosse responsabilità su questo fronte». E anche per Laura Boldrini, interrogata dall'Huffington Post, non si può che «prendere atto positivamente di ciò che ha detto Spadafora. Ho apprezzato molto la sua intervista. Salvini infetta la società». Per la direttrice Lucia Annunziata, l'intervento di Spadafora dimostra «che le donne fanno perdere la testa a Matteo Salvini. Reazione non sorprendente in un uomo, se si tratta di amore. In questo caso si parla invece di tutt'altro. Dopo mesi al governo infatti il vigoroso vicepremier (...) appena si è palesato un avversario politica in gonnella ha sbroccato». E insomma, Spadafora sarebbe stato l'uomo capace di provocare tutto questo.

Si era sicuramente preparato. Mesi fa, a Verona, aveva effettuato le prove in occasione del Congresso mondiale della famiglia quando annunciò: «In futuro non saremo più alleati della Lega». Gli rispose Salvini, («Si occupi di velocizzare le adozioni») e controrispose Giuseppe Conte che difese Spadafora e consigliò al leader della Lega di «studiare di più».

Campano, 45 anni, nato ad Afragola, fino a questo momento, Spadafora, è apparso più sui retroscena che sulla scena dove ha collezionato medaglie da «eminenza grigia» di Di Maio. Brevemente. È stato mastelliano. Verde con Alfonso Pecoraro Scanio. Rutelliano (capo segreteria ai Beni culturali). Simpatizzante del Pd a cui deve la nomina a Garante dell'infanzia. Presidente dell'Unicef ma anche delle Terme di Agnano. Montezemoliano. Di questi tempi serve molto e dunque è anche cattolico. In passato si è definito «balduccino» che sta per fedelissimo di Angelo Balducci, ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici. Insomma, nulla a che fare con la popolarità di oggi ma molto a che vedere con la prudenza che perfino la Boldrini ha dovuto mostrare prima di nominarlo al comando della canoa anti Salvini: «Ha ragione Spadafora, anche se mi sembra un po' Alice nel paese delle meraviglie». Ai più avveduti sembra invece un dinosauro dei palazzi avvolto però in una bandiera arcobaleno.

Commenti

scurzone

Gio, 11/07/2019 - 09:49

Non penso che Salvini sia sessista, su questo Spadafora si sbaglia. Salvini è un "chiacchierone" e ogni tanto gli esce dalla bocca qualche sciocchezza.

siniscalcocacciatore

Gio, 11/07/2019 - 10:35

Col femminismo il M5S si è scavato la fossa. Femminismo di cosa? le quote rosa ingiuste? quello è femminismo? Le donne si candidassero e si facessero eleggere se ci riescono. Devono solo avere voti, solo meritocrazia.

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 11/07/2019 - 10:58

Quando il plauso viene da certa gente, molto meglio le critiche.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 11/07/2019 - 11:07

Se gli da ragione perfino donna prassede allora siamo a posto! Vero è che Salvini a volte si esprime sopra le righe, ma il discorso di Spadafora è stato come cercare un spunto, alquanto misero nel suo complesso, per arringare contro il ministro dell'interno. Se poi dovessi giudicare il suo (di spadafora) pensiero dulla convention veronese, allora sarei io ad essere particolarmente caustico nei suoi riguardi per la sua grettezza. Preferisco ignorare questo personaggio che per me è una nullità imbevuto di inutile spocchia ed arroganza.

Artù007

Gio, 11/07/2019 - 11:17

Ma ci sono donne e donne... quelle elencate fanno parte di una cerchia mal vista da tutti. Trovo che nella libera espressione di Salvini non ci sia un attacco alle donne ne tanto meno offese alla bella Carola, ma solo il pensiero condiviso da molti italiani.."sbruffoncella, criminale, viziata" che non sono altro che parole di gergo comune italiano. Se poi uno per tali parole deve essere condannato di sessismo e odio...beh siamo alla deriva!!!!

Lotus49

Gio, 11/07/2019 - 11:49

Fatemi capire: Salvini ha criticato la comandante in quanto donna oppure in quanto trafficante? Se la nave ONG fosse stata guidata da un uomo, Salvini non avrebbe detto nulla?

scurzone

Gio, 11/07/2019 - 11:57

Beh, dare del criminale ad una persona non mi sembra proprio opportuno.

razzaumana

Gio, 11/07/2019 - 13:01

Spadafora??? chi é costui??? Solo mezzucci per "stupidi" per far parlare di se.Per favore,se vi é possibile,indicatemi almeno un nome del M5S che possa esser definito "INTELLIGENTE"...almeno UNO.