Stop al diritto di asilo per tutti i migranti che commettono reati

Superato il concetto di pericolosità sociale: col Dl Sicurezza revoca estesa a tutti i delitti

Gli annunci fatti dal segretario della Lega stanno per essere messi nero su bianco in un decreto legge firmato da ministro dell'Interno e in arrivo «entro l'estate». Matteo Salvini traduce il suo mantra «la pacchia è finita» in un «decreto sicurezza» a cui «stanno lavorando cinque ministeri», tra cui Esteri e Tesoro, e che avrà come cardine la stretta generale alle regole dell'accoglienza. Non solo, dunque, la scure sulla protezione umanitaria, per ridurre, se non eliminare, la misura concessa nel 25 per cento dei casi ai migranti, a fronte dell'8 per cento di permessi per asilo politico, ma soprattutto lo stop ai richiedenti asilo che delinquono.

Il titolare del Viminale in audizione di fronte alle commissioni Affari costituzionali di Camera e Senato, ha insistito soprattutto su questo punto nell'illustrare le linee programmatiche del suo dicastero. Una promessa fatta in campagna elettorale e rilanciata ogni qualvolta - l'ultima due giorni fa su Twitter nei confronti di due richiedenti asilo accusati di violenza sessuale e molestie - si ripresentano casi di cronaca che coinvolgono migranti. Allo studio, e «siamo già all'80 per cento del lavoro», spiega Salvini, c'è un allargamento della lista di reati per i quali si prevede la decadenza della richiesta di asilo di chi li commette, con conseguente perdita del diritto all'accoglienza e il via all'espulsione.

A oggi tra i delitti per cui possono essere revocati domanda e status di rifugiato ci sono quelli relativi alla «pericolosità sociale», come l'associazione di stampo mafioso, il traffico di droga e armi, il pericolo per la sicurezza pubblica. Salvini promette di andare oltre: «Il decreto permetterà anche di bloccare la domanda di asilo a chi commette reati, perché oggi la legge, eccetto che in alcuni casi, consente a delinquenti stranieri di continuare a chiedere e ricevere protezione a spese degli italiani». Nel dettaglio gli uffici ministeriali stanno lavorando «sul piano normativo per ampliare la platea dei reati la cui commissione comporta il trasferimento in un cpr ai fini dell'espulsione».

Ma i cosiddetti cpr, i centri per i rimpatri, sono un'altra nota dolente per il ministero. Perché, seppur avviati dall'ex ministro Marco Minniti come strutture che dovevano sorgere in ogni regione e velocizzare le espulsioni, nei fatti, per le resistenze dei territori, ne sono finora state attivate appena sei: a Torino, Roma, Bari, Brindisi, Potenza e Caltanissetta per una capienza di 880 posti.

L'obiettivo di Salvini è risolvere l'impasse entro l'anno e aumentarla di altri 400, sbloccando le trattative con governatori e sindaci e accelerando le ristrutturazioni necessarie di alcuni edifici. Si punta sull'ex carcere di Macomer , a Nuoro, dove sono iniziati i lavori che saranno ultimati in sei mesi. Ci sono poi il centro di Modena e la riconversione dei centri di accoglienza di Gradisca d'Isonzo e di Milano, che dunque diventeranno a tutti gli effetti strutture di semi detenzione finalizzate alle procedure di rimpatrio. Resta da capire come attuarle, in assenza di accordi bilaterali con tutti i Paesi extra Ue di provenienza dei migranti, e come far rispettare nei tempi previsti quelli già esistenti con Egitto, Tunisia, Marocco e Nigeria che spesso sono restii a riprendersi in carico gli autori di reati.

E se da un lato Salvini rivendica il calo degli sbarchi dal suo insediamento, «l'86% in meno», dall'altro sottolinea il permanere di «forti elementi di preoccupazione». Soprattutto in relazione al rischio di infiltrazioni terroristiche e foreign fighters di ritorno, per cui ha annunciato ulteriori controlli nei luoghi di sbarco «sensibili».

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 26/07/2018 - 10:08

Era ora. Dichiarano di scappare dalla guerra, vengono "salvati", vengono accolti e poi si mettono a delinquere? e no, non funziona così, se commetti un reato, piccolo o grande che sia torni al via, ovvero da dove sei arrivato.

venco

Gio, 26/07/2018 - 10:23

Lo dico da sempre, l'immigrato al primo reato, al primo fermo di polizia va tenuto dentro e non deve più circolare libero, puo solo chiedere di farsi rimandare a casa.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 26/07/2018 - 10:25

Semplicemente surreale il fatto che questo provvedimento di buon senso non sia stato preso neppure in considerazione dai governi precedenti. Ma, si sa, la fame di nuovi bacini elettorali cui attingere per compensare le emorragie a carico del vecchio elettorato, fa compiere nefandezze ben peggiori.

Eraitalia

Gio, 26/07/2018 - 10:32

Sarebbe cosa giusta. Se questo esecutivo mettesse in pratica questa legge, il governo attuale farebbe il pieno di consensi.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 26/07/2018 - 10:36

Fare una norma chiara e non interpretabile, altrimenti qualche toga rossa "interpreta" anzi, se possibile, provvedere all'espulsione automaticamente attraverso gli organi di polizia almeno nei casi in cui sono colti in flagranza di reato. Abolire i fogli di via sostituendoli fogli di espulsione con accompagnamento coatto a primo confine utile o rimpatrio nel paese di origine a spese del reo.

gianfran41

Gio, 26/07/2018 - 10:44

Mi sembra il minimo.

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 26/07/2018 - 10:44

Finalmente ! ci voleva tanto a capire una cosa così elementare ? Oppure chi la permetteva aveva tutto l'interesse a creare confusione. Solo che il Popolo Italiano si è ribellato e gli sfascisti sono stati messi in minoranza. Fuori i delinquenti non italiani, anche se "comunitari" !

CidCampeador

Gio, 26/07/2018 - 10:51

crimine piccolo o grande = espulsione

maxxena

Gio, 26/07/2018 - 10:52

ci voleva cosi tanto ? cosa c'è da discutere ? aggiungerei : galera a profusione per tutti quelli che delinquono..italiani, stranieri, alieni,ecc ecc.. Non c'è posto in galera ? costruiamone delle nuove: lavoro in più per le persone oneste e spazio in più "dentro" per averne di meno in circolazione..naturalmente dovranno scontare la pena lavorando. Forse un sogno... chi lo sa...

graffio2018

Gio, 26/07/2018 - 10:52

I porti erano da chiudere al primo immigrato che delinque. Ci vanno di mezzo tutti gli altri che non c'entrano niente? pazienza, non doveva delinquere... prendetevela con lui, non credo glielo avesse ordinato il medico di delinquere

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 26/07/2018 - 10:56

Memphis35 - 10:25 D'accordo.

Ritratto di Blent

Blent

Gio, 26/07/2018 - 10:57

se richiedi ospitalità' devi dimostrare di essere corretto al 100% . mi sembra talmente ovvio che non ce nemmeno bisogno di discuterne.

rise

Gio, 26/07/2018 - 10:58

Basterebbe sdoganare metà della popolazione carceraria (albanesi, marocchini, tunisini, algerini, egiziani, moldavi, serbi, nigeriani, ecc..) e cominciare a fare una verifica di chi effettivamente può restare.

Ritratto di mircea69

mircea69

Gio, 26/07/2018 - 11:01

Mi sembra il minimo: il comportamento degli ospiti deve essere esemplare. Al primo sgarro raus!

perseveranza

Gio, 26/07/2018 - 11:02

Era ora. E' il minimo che si possa fare. Vieni qui illegalmente, ci tocca mantenerti e tu in cambio ti comporti male? Via a casa e di corsa! Forza Salvini, non ti curare di quel che scrivono gli immigrofili antitaliani cattocomunisti di Famiglia Cristiana, gli italiani stanno con Salvini!

giovaneitalia

Gio, 26/07/2018 - 11:06

Che dire, in un paese normale, gente come i clandestini, già illegali di suo, che hanno richiesto lo status di rifugiato, dovrebbero essere immacolati. Se poi sul nostro suolo, come ospiti, delinquono, allora la soluzione é solo una, l´espulsione immediata con biglietto di sola andata.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 26/07/2018 - 11:11

È semplicemente ABOMINEVOLE che un migrante, cioé un OSPITE, si metta a delinquere proprio in casa di chi lo accoglie e lo nutre! Vada subito FUORI da CASA NOSTRA!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 26/07/2018 - 11:18

Abbiamo dovuto aspettare un bel po' di tempo, ma finalmente l'Impresa di Pulizie Salvini & C. ha cominciato a lavorare. Grazie Capitano, buon lavoro e se hai bisogno di noi chiamaci.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 26/07/2018 - 11:20

Ma questa era la cosa minima per uno stato normale. Uno che richiede asilo e delinque va buttato fuori. Ma fino a due mesi fa in mano al pd e soci non eravamo uno stato normale.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 26/07/2018 - 11:36

è esattamente quello che gli italiani onesti chiedono da almeno 10 anni! finalmente,con elezioni democratiche,e contro tutte le sx,tutti i sindacati,la Ue,l'onu,me parassitando varie....è arrivato chi lo fara'!! SALVINI premier!!

antonioarezzo

Gio, 26/07/2018 - 11:36

Memphis35 Gio, 26/07/2018 - 10:25 hai perfettamente ragione...mi sembra una regola semplice, logica e corretta. ma forse non faceva comodo a "qualcuno"

antonioarezzo

Gio, 26/07/2018 - 11:37

ma alla base ci deve essere la riforma di questa penosa magistratura....

antonioarezzo

Gio, 26/07/2018 - 11:40

ad oggi abbiamo migliaia di questi cialtroni con una sfilza di precedenti lunga kilometri a vagabondare e delinquere ancora in giro per le nostre città, semplicemente vergognoso.

steluc

Gio, 26/07/2018 - 11:40

Un altro step di un lavoro immane, date le macerie da rimuovere. Occhio che oltre alle copertine, si mobiliteranno tutte le cariatidi infiltrate nei gangli dello stato, e pure in Ue. Resistere, a costo dimobilitare la piazza.

roberto zanella

Gio, 26/07/2018 - 11:48

La sfida riguarda il Viminale e il la Magistratura . Leggi e decreti che non diano spazio a interpretazioni sinistre della Magistratura o Parapsicologiche

Mefisto

Gio, 26/07/2018 - 11:54

Dovrebbe essere l'ABC del buonsenso... ma per i rossi, che vivono su Marte (il pianeta rosso), e che parlano un'altra lingua, tutto ciò è incomprensibile...

Chiara Mente

Gio, 26/07/2018 - 12:13

Ovviamente anche in questo caso molti buonisti radical chic saranno d'accordo con chi delinque e attaccheranno Salvini. Richieste di firme di vip ed intellettuali sono già pensate dai soliti nomi e Famiglia Cristiana si affretterà a comprendere e giustificare i reati degli irregolari. Ma affinchè i buoni propositi del Governo non restino solo grida di manzoniana memoria, occorre rendere efficiente la macchina dei rimpatri che, allo stato dei fatti, sembra addirittura inesistente.

Gianni11

Gio, 26/07/2018 - 12:32

Perfetto cosi'! Era ora! Forza Salvini! Avanti cosi'! Finalmente l'ITALIA ha un governo PER gli italiani e non contro di noi. EVVIVA! VIVA L'ITALIA!

FRATERRA

Gio, 26/07/2018 - 12:32

.......straie2015....ABOMINEVOLE...è chiamarli, ospiti o migranti.......

Macrone

Gio, 26/07/2018 - 12:33

Occhio a Magistratura e Corte Costituzionale, sono infarcite di Komunisti. Prepararsi a modifiche la Costituzionali (Pacchetto Maroni docet). Che il Governo approvi il Pacchetto Salvini, aspettiamo i rilievi della Corte Costituzionale che certamente ci saranno, e poi modifichiamo la Costituzione alla bisogna con effetto retroattivo (abbiamo, con il cdx unito, i numeri sia alla Camera che al Senato senza bisogno di referendum confermativo).

titina

Gio, 26/07/2018 - 12:36

da tanto tempo lo penso e loscrive: chi commette anche un piccolo reato torna al suo Paese. Solo così, fra l'altro finirebbe lo pseudo razzismo.

Happy1937

Gio, 26/07/2018 - 12:48

Tutti i migrannti che commettono reati in Italia, anche se regolari, devono essere mandati a scontare la pena al paese di origine senza alcuna possibilita’ di rientro in Italia per il resto della loro vita.

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 26/07/2018 - 12:51

Non commettere o aver commesso reati dovrebbe essere una condizione imprescindibile oltre al resto. Non concedere asilo e a chi commette reati sembrerebbe una cosa talmente lapalissiana da non dover essere nemmeno presa in considerazione ma il buon senso non fa parte delle nostre Istutuzioni.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 26/07/2018 - 13:02

Mi sembra talmente ovvio che non bisognerebbe nemmeno pensarci su. Purtroppo i komunisti che ci hanno preceduto.....

Massimom

Gio, 26/07/2018 - 13:05

Guarda caso, nemmeno i loro compatrioti africani vogliono i delinquenti parassiti.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 26/07/2018 - 13:08

più fuori dall'italia!!!!!!!!!!!!

PaoloCa.

Gio, 26/07/2018 - 13:38

giusto .. era ora... devo essere buono pure con chi me lo mette ne lato B ?

Malacappa

Gio, 26/07/2018 - 13:56

Bhe allora siamo a posto,riduciamo il numero di asilo al 99 per 100

buri

Gio, 26/07/2018 - 14:06

chi commette reati andrebbe espulso senza possibilità di appello. solo così forse imparerebbero che qui esistono leggi che vanno rispettate

Reip

Gio, 26/07/2018 - 14:12

Espelleteli tutti prima che siano gli africani a espellere voi!

robby82

Gio, 26/07/2018 - 14:30

Dobbiamo ringraziare i nostri tribunali italiani se questi clandestini sono liberi di fare ciò che vogliono nel nostro povero paese!!! grazie Toghe Rosse!!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/07/2018 - 14:40

Dove si firma?

Ritratto di tangarone

tangarone

Gio, 26/07/2018 - 14:44

e chi è in regola? Anche loro eh, benvenga chi è in regola, ci mancherebbe, ma se delinque.... rauss

Mauro23

Gio, 26/07/2018 - 16:48

yes sure

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 26/07/2018 - 17:11

I paesi d'origine se li prenderanno magari vewrsando una minima parte di quanto ci costerebbero a noi. Sempre tanto di gaurdagnato