La strategia anti blocco delle Ong: restare in zona e mobilitare donatori

L'eco del caso sta già attirando sostegno alle organizzazioni. Ma portare i migranti in Spagna crea problemi di bilancio

Roma - Pep Guardiola, allenatore star del Manchester City, ha donato 150mila euro a Proactiva Open Arms. La Ong spagnola ha dato ieri l'annuncio, nonostante di solito sui nomi dei donatori queste organizzazioni tengano il massimo riserbo. Quando scoppiò il caso Ong, il Giornale inviò a tutte le maggiori organizzazioni che salvavano migranti nel Mediterraneo la richiesta di svelare i nomi dei dieci maggiori donatori. Rispose in modo chiaro solo la maltese Moas.

Cosa è cambiato? Dopo la stretta sull'attività in mare provocata dal piano Minniti, molte Ong abbandonarono l'attività, sul campo rimasero solo le più ideologizzate. Ad esempio la Moas, legata a un miliardario che ha le sue fortune a Malta, ha spostato i suoi mezzi in Asia e ora si occupano dei profughi dell'etnia Rohingya. L'attività delle Ong è strettamente legata alla capacità di attrarre donazioni. Medici senza frontiere ad esempio, nel 2017 ha speso il 17 per cento del suo bilancio da 57 milioni di euro solo per attrarre nuovi donatori e fidelizzare quelli esistenti.

L'eco internazionale della mossa di Salvini sui porti italiani può riaccendere l'interesse intorno alle attività delle Ong e, polarizzando l'opinione pubblica tra opposte ideologie, può attirare nuove risorse a favore delle navi di salvataggio. In un momento come questo è importante puntare sulla mobilitazione e sulle coscienze di chi, non vedendo il quadro politico globale, si commuove per il duro destino dei migranti. Ecco perché un testimonial come Guardiola diventa prezioso non solo per i soldi che dà, ma anche per l'effetto imitazione che potrebbe generare. La Proactiva ha spiegato che utilizzerà il denaro per riparare la sua «Open Arms», la nave che era stata posta sotto sequestro dalla Procura di Ragusa, nell'ambito di una delle inchieste sui rapporti tra Ong e trafficanti, e che pochi giorni fa è stata rilasciata su ordine del Gip.

La Open Arms si aggiungerà a fine lavori alla sparuta pattuglia rimasta in mare dopo la stretta sui traffici di uomini generata dal piano Minniti. Al momento a navigare sono rimaste solo quattro imbarcazioni. Nel momento d'oro dell'attività, la flotta delle Ong contava su quattordici mezzi e Moas poteva contare anche su un supporto aereo.

L'altro versante della strategia delle Ong riguarda i tempi del soccorso: chi effettua i salvataggi pone grande attenzione sul documentare con numeri, foto e video i propri interventi. Quasi tutte le pagine web che spiegavano come sostenere economicamente l'attività di salvataggio riportavano foto di bambini piccoli salvati, anche se erano solo una piccola minoranza dei migranti. Il numero di operazioni dunque è importanto per mostrare la propria efficienza. I migranti a bordo della Aquarius sono ben contenti di essere sbarcati in Spagna, ma Medici senza frontiere ha provato a insistere sullo sbarco in un porto più vicino, anche se la situazione medica a bordo non presenta particolari problemi. La Aquarius, navigando verso la Spagna e poi tornando indietro, dovrà abbandonare la sua missione principale per parecchi giorni. L'ideale per queste Ong, è compiere tante operazioni sul posto e poi affidare i migranti ad altre navi. Operazione contro cui Minniti infatti si era opposto.

Commenti

fifaus

Mer, 13/06/2018 - 08:23

Il linguaggio è determinante: non ha senso parlare di navi di salvataggio! Parlate e scrivete di navi negriere!

giovanni951

Mer, 13/06/2018 - 08:24

la open arms - e tutte le ong in cui c’é di mezzo il malefico soros, va messa fuori legge.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 13/06/2018 - 08:24

una cosa è certa:salvini ha svegliato parecchia gente dal letargo.e siamo appena a 10 gg. dal suo insediamento.sara' un estate bollente!!

istituto

Mer, 13/06/2018 - 08:32

E ieri Salvini a OTTO E MEZZO rispondendo ad una domanda di Lilly Gruber ha citato innanzitutto la cifra che beccano le nostre Ong terrestri per mantenere i finti profughi. 35 euro noi al giorno. Poi ha citato le cifre pagate alle altre Ong europee dagli altri stati . Si va dai 25 massimo , fino ai 20 euro. SALVINI ha detto giustamente che intorno ai 22 , 23 euto al giorno possono bastare. Perché pagarle più degli altri ha concluso ? Se lo fanno,per generosità umanitaria......non si possono lamentare.... Ah ah ah ah la pacchia ed il MAGNA MAGNA sono finiti.....parassiti rossi....

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Mer, 13/06/2018 - 08:32

Sarebbero tutte da affondare, alla fine i soldi finiranno e la feccia stara' dall'altra sponda del meditteraneo

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 13/06/2018 - 08:36

E qual'è il problema di fronte alle vite umane da salvare.Se state a guardare i soldi siete solo dei meschini,ed un pezzo di mare in più vi renderà felici e vi meriterete il paradiso.

Dordolio

Mer, 13/06/2018 - 08:36

Si deve fare CONTROINFORMAZIONE. La gente deve sapere che questi sono complici degli scafisti e le loro non sono altro che navi negriere.

ortensia

Mer, 13/06/2018 - 08:37

Siamo nella me.lma fino agli occhi e questi buonisti che imperversano nei dibattiti tv ancora non lo hanno capito.Salvini invece si'.Buonisti un tanto al kilo,venite ad abitare qui a Bologna,ma non sui colli,in periferia testine!Qui donne velate fino agli occhi, sembra la kasbak,moschee travestite dove "pregano" barbuti a centinaia,scuole a maggioranza di bimbi maleducati di origine straniera. E, per dirla finemente, buonisti andate a fan kool!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 13/06/2018 - 08:52

AH ECCO HANNO PERCHE' NON VOLGIONO ANDARE IN SPAGNA PERCHE' PERDONO I SOLDI DATI DAGLI SCAFISTI. ONG CRIMINALI CONFISCA E GALERA A VITA !!!

billyjane

Mer, 13/06/2018 - 08:54

Tutti questi commenti altro non fanno che insultare, salvini e chi lo ha votato. RASSEGNATEVI: SALVINI sta facendo ciò per cui è stato votato. RASSEGNATEVI.

Giorgio5819

Mer, 13/06/2018 - 08:57

Un mandato di arresto internazionale per i criminali che sovvenzionano le ong, i maiali come soros, e sequestro delle navi con smantellamento delle stesse. Le ong sono solo grumi di sfruttatori senza scrupoli che agiscono nell'ombra e al limite della legalità.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 13/06/2018 - 08:59

e cosa vi dicevo...Sono tanto organizzati, ma quello di farseli venire a prendere dagli altri Stati con altre navi non se ne parla. Bisogna destabilizzare l'Italia a tutti i costi senza spendere un proiettile.

michettone

Mer, 13/06/2018 - 09:01

Spacciano per OPERE MISERICORDIOSE, quelli che sono, lucrosi investimen ti sulla pelle umana! Fanno schifo! Ed anche i facoltosi giocatori di calcio, o allenatori che dir si voglia, precipitatisi a versare la milionesima parte di quanto guadagnano nel loro mondo, dovrebbero prima di tutto guardarsi intorno nelle loro stesse città, in cui i propri corregionali o connazionali versano in povertà assoluta.... Le ONG sono da bandire, come gli stessi Medici senza frontiere, che non mostrano mai, tutto ciò che un medico non dovrebbe: curare e guarire senza chiedere alcunché! Invece, questi non fanno altro che chiedere e pubblicizzare IL LORO PRODOTTO...dovrebbero andare nei posti che ritengono bisognosi e rimanerci!

DemetraAtenaAngerona

Mer, 13/06/2018 - 09:17

Per per il bene nostro e per il bene dell'Africa quindi di noi tutti ugualmente terrestri e umani le ONG andrebbero Ringraziate e sostenute fortemente soprattutto quelle che si adoperano in Africa e in altri continenti per il bene di quelle gentiSave Children lavora in 125 paesi del mondo, costruendo solide partnership con le comunità locali per migliorare l’impatto sulla vita delle bambine e dei bambini. E per quanto riguarda l’Africa Costa d’Avorio, Somalia, Etiopia, Malawi, Mozambico, SudAfrica, Uganda, Zambia e Ruanda...l’ Africa non è su Marte… In Africa per il bene dell’Italia e si spera anche degli Africani ci sono imprese imprenditori tecnici e turisti...che il Giornale si faccia promotore di una campagna a favore delle ONG che in Africa si adoperano.

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Mer, 13/06/2018 - 09:19

L'avevo detto ieri... alle Ong non gliene frega una tega dei migranti. Per loro trasportare bulloni, banane, mulatti, gialli, oppure "nexxi" muslim, non fa differenza alcuna: E' il loro lavoro, perciò "occhio al Bilancio", in primis, ci pare giusto e normale - Ma perché, voi credevate alle panzane del PD e del Vaticano? Ma per favore!

flip

Mer, 13/06/2018 - 09:24

chi sono coloro che sostengono le ONG non mi interessa. facessero pure per quanto e come vogliono. rimane il fatto che l' Italia ne ha pieni i co.… ni di questa mega truffa. le "risorse" non sono "naufraghi" accidentali ma VOLUTI. quindi non abbiamo nessun obbligo per intervenire.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Mer, 13/06/2018 - 09:26

Nonostante in tentativi del manipolo PD la clandestinità è ancora reato. Le ONG favoreggiano la clandestinità traendone lauti guadagni. Anche se PD e giornalisti loro servi ci provano a confondere le menti chiamandoli "migranti" e non clandestini, chi provvede alle espulsioni ? GLI ITALIANI NON HANNO MAI VOLUTO LA SOCIETA' MULTIRAZZIALE E MULTICULTURALE CHE LA SINISTRA GLI HA IMPOSTO !

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 13/06/2018 - 09:41

Non è difficile comprendere perchè le ONG hanno tutti gli interessi a sbarcare clandestini in ITA : è la meta più vicina rispetto a Libia Tunisia Egitto (paesi da cui parte la maggiorparte di clandestini africani diretti verso l'EU) per cui consumano meno carburante (che alla fine dei conti ha un notevole peso sul budget di mantenimento del buono stato della nave). Così come non è difficile comprendere perchè queste ONG operano : aiuti umanitari, si certo, ma anche per MOLTO ALTRO = sarebbe interessante potere verificare all'interno dei loro bilanci (che ovviamente non pubblicano) per vedere quanto gli rimane di utile, al netto delle voci SPESE. La verità è che questo TRAFFICO di MASSA di disperati costituisce GRANDE BUSINESS non solo per le ONG, ma fin dall'inizio della catena anche per altri : dalla partenza, passando per i trasferimenti Terra-Mare fino al mantenimento in EU (e in ITA). Molti ci guadagnano.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mer, 13/06/2018 - 09:44

Sinceramente non sono d'accordo sull'ipotesi che la stretta attorno all'attività delle ONG possa portare più donazioni nelle loro casse. Personalmente fino a 2 anni fa ammiravo Medici Senza Frontiere per il loro lavoro nei paesi più poveri e disagiati e contribuivo con una quota annuale che però ho smesso di versare quando si sono trasformati in scafisti perché davo il contributo per curare questa gente in Africa, non per svuotarla e portarli tutti in Italia. Se il loro scopo è questo che si facciano finanziare da altri.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 13/06/2018 - 10:30

Non è difficile comprendere perchè le ONG hanno tutti gli interessi a sbarcare clandestini in ITA : è la meta più vicina rispetto a Libia Tunisia Egitto (paesi da cui parte la maggiorparte di clandestini africani diretti verso l'EU) per cui consumano meno carburante (che alla fine dei conti ha un notevole peso sul budget di mantenimento del buono stato della nave). Così come non è difficile comprendere perchè queste ONG operano : aiuti umanitari, si certo, ma anche per MOLTO ALTRO = sarebbe interessante potere verificare all'interno dei loro bilanci (che ovviamente non pubblicano) per vedere quanto gli rimane di utile, al netto delle voci SPESE. La verità è che questo TRAFFICO di MASSA di disperati costituisce GRANDE BUSINESS non solo per le ONG, ma fin dall'inizio della catena anche per altri : dalla partenza, passando per i trasferimenti Terra-Mare fino al mantenimento in EU (e in ITA). Molti ci guadagnano. AFFARI.

Cheyenne

Mer, 13/06/2018 - 10:33

problemi di bilancio, certo ma chiamiamoli col loro vero nome problemi di tangenti e incassi

Cheyenne

Mer, 13/06/2018 - 10:34

bloccare le navi negriere ai confini delle nostre acque territoriali

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 13/06/2018 - 10:55

È solo questione di tempo e per ora abbiamo visto solo l'inizio : 600.000 [come quelli arrivati in ITA negli ultimi 5anni] sono solo un granello di sabbia nel deserto del Sahara in confronto a quello che stà per avvenire : in africa attualmente ci sono centinaia di milioni di esseri umani che aspirano ad abbandonare il continente per migrare verso nord, opportunamente fomentati a farlo da g.soros dalle ONG ad esso attaccate [come alla mammella di una vacca] e dai trafficanti vari di carne umana che lucrano su questo che si è trasformato nel più GRANDE AFFARE del 3zo MILLENNIO; quando l'invasione inizierà in grande stile, sarà divertente vedere come reagiranno la Com.UE e i 27 paesi membri ue coinvolti... meditate...

DemetraAtenaAngerona

Mer, 13/06/2018 - 11:41

Bruxelles 22/11/17 Creare un piano Marshall per i Paesi dell'Africa. Una strategia che, sotto l'egida dell'Onu, stanzi 40 miliardi di euro per far crescere economicamente quei territori, coinvolgendo il mondo imprenditoriale. Lo ha ribadito il presidente dell'Europarlamento, Antonio Tajani, alla conferenza di alto livello Ue-Africa che ha riunito al Parlamento europeo i leader politici africani, rappresentanti dell'Unione Africana e funzionari dell'Onu. L'obiet tivo:segue.....

DemetraAtenaAngerona

Mer, 13/06/2018 - 11:43

Seguito...rilanciare i legami politici ed economici tra l'Unione Europea e il continente in vista del vertice che si terrà il 29-30 novembre ad Abidjan. Un vertice che, secondo Tajani, "deve concludersi con un risultato diverso e una tabella di marcia chiara e comple ta". "Dobbiamo lavorare affinché nel prossimo bilancio pluriennale Ue il fondo di investimenti per l'Africa sia dotato di almeno 40 miliardi. Grazie all'effetto leva e alle sinergie con la Banca europea per gli investimenti si potrebbero mobilizzare investimenti pubblici e privati per circa 500 miliardi". AtDeAn

Ritratto di nordest

nordest

Mer, 13/06/2018 - 12:39

Le navi quando arrivano nei porti per scaricare questi neri devono essere sequestrate ,oppure vanno a scaricare la gente a casa loro .si sta esagerando.

Silvio B Parodi

Mer, 13/06/2018 - 13:35

ma scusate: se un italiano va all'estero e alla frontiera si presenta senza documenti!~!!!cosa succede? lo rimandano indietro o no??? se questi clandestini scendono dalla nave ong, senza documenti, perche non lo rispediscono sulla nave??? io quando vado in messico, col cavolo mi fanno entrare senza passaporto, e quando sono venuto in America, col passaporto, me lo hanno controllato per una decina di minuti altrimenti col cavolo sarei entrato allora??? perche' non si agisce cosi'?????qualcuni dice{ ma sono stati salvati perche' in pericolo??? ma sulla nave non sono piu' pericolo, quindi???nave tedesca? vadano in germania. nave spagnola vadano in spagna e cosi via... queste sono le leggi marittime, ho navigato 4 anni e conosco le leggi. e poi i porti piu vicini alla Libia, sono Malta e Tunisi gia'!!!strano e'????

acam

Mer, 13/06/2018 - 13:36

dopo queste argomentazioni ripropongo la teoria della requisizione e controllo una volta entrati, simile al soddisfare la sete col prosciutto, è possibile se salvino, Moavero e Toninelli fanno cercare nei regolamenti come debbono essere le navi che Trasportano ESSERI UMANI e non bestie e conseguentemente la toglie dalla circolazione ne verranno molti pochi, poi Moavero dovrebbe far ridimensionare l'area SAR maltese cosi l'isoletta introiterebbe molto meno sodi che dovrebbero andare a favore dell'Italia che fa tutto il lavoro. torno a ribadire si lavora meglio con i regolamenti che con le pretese, e quei regolamenti possono essere tutti italiani perché si tratta di acque italiane. poi ben venga che le richieste debbano essere fatte a bordo delle navi o che la ONGnave salvatrice deve portarli nel loro stato di bandiera, una volta passate le acque territoriali debbono le ONGnavi sottostare alla nostra legislazione.

Silvio B Parodi

Mer, 13/06/2018 - 13:42

gianniverde. ???vite umane da salvare??? hai dormito bene stanotte??? quelli chiamano dalla Libia prima di partire, si assicurano che la nave ong sia vicina, e poi partono col gommone per essere accolti un'ora dopo sulla nave, e tu parli di salvare vite umane???salviamo le vite umane dei nostri pensionati a 300 euro al mese, che frugano nei cassonetti per farsi la cena, invece di spendere miliardi per i clandestini!!! scendi dal pero o fai parte anche tu dei magna magna delle coop rosse!!!

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 13/06/2018 - 13:54

Grande Salvini, colpito nel segno, i negrieri sono in dificoltà, fare giri più lunghi non fa guadagnare e non portano dollaroni alle "ONG" sdocità con scopi di guadagno

Malacappa

Mer, 13/06/2018 - 13:57

Guardiola ha donato nooooo non deve donare deve prenderli a casa sua e mantenerli a vita, comodo cosi,da' un po' di soldi e chi si e' visto si e' visto missione compiuta

agosvac

Mer, 13/06/2018 - 13:58

Il nostro Ministro degli Interni deve assolutamente continuare ad impedire alle navi ong si sbarcare nei nostri porti. Chi raccoglie migranti fasulli davanti alle coste libiche senza che neanche ci sia alcun pericolo o se le tengono a bordo( ovviamente a loro spese) oppure li vadano a sbarcare nei loro porti di origine. Quando si renderanno conto di non essere più in grado di sostenere tutte queste spese, la smetteranno. Questi delle ong non sono benefattori, sono luridi speculatori.

michettone

Mer, 13/06/2018 - 14:04

Quando per le vie dei forum si incontrano quelli che benedicono simili prepotenze invasive, non si può che constatare l'appartenenza al partito comunista, alle cooperative rosse e/o al Vaticano. Le Ong e le Caritas, sono niente altro, che appartenenti alla stessa categoria di opportunisti. A loro, delle vite umane, NON FREGA ALCUNCHE'! A loro, interessa riscuotere tanto a capoccia, di quelli che a loro volta, hanno pagato 2-3 mila euro per essere salvati! Poi, dopo, faranno la spartizione dell'incasso, quelli e questi!E CI VENGONO A RACCONTARE LE STR....TE CHE LA FRANCIA E GLI ALTRI PAESI CI VORREBBERO FAR CREDERE? Vadano a raccontare le stesse panzane al Vaticano a quelli che in grassano come nessuno in continuazione, senza se e senza ma....

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 13/06/2018 - 14:05

La verità è che questo traffico organizzato di esseri umani costituisce uno dei più GRANDI AFFARI ORGANIZZATI su GRANDE SCALA mai messi in atto; l'altro aspetto è quello della DESTABILIZZAZIONE POLITICA dell'Europa voluta e messa in atto con il pretesto dell' accoglienza di esseri particolarmente bisognosi, nel cui contesto entra prepotentemente quale fattore basilare per passare "credibile" una propaganda architettata ad arte che mette sotto gli occhi dell'opinione pubblica immagini e filmati televisivi di donne e bambini in apparenti condizioni precarie [COME LO POSSONO ESSERE COLORO CHE SI RITROVANO IN MARE SU UN IMBARCAZIONE FATISCENTE].

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 13/06/2018 - 14:06

Il business inizia dalla terra d'origine nei paesi sub-sahariani, ai quali organizzazioni criminali richiedono 4000 $ in media a soggetto per il trasporto fino ai paesi costieri del nord-africa (o qualche ingenuo pensava che si facessero tutto il deserto del Sahara sul dorso di un dromedario ?...) prosegue per le ONG che caricano sulle proprie navi vagonate di clandestini, tutti quelli che incontrano in mare a bordo di gommoni e simili mezzi fatiscenti messi loro a disposizione, per terminare nei luoghi di destinazione finali Europei -tra cui l'Italia- dove questi esseri vengono sbarcati e dati alle generose cure di innumerevoli società di vario genere, per statuto e costituzione propria (sulle quali sarebbe assai interessante approfondire) dedite all' "accoglienza" di "poveri esseri in fuga dalle guerre" quando i paesi africani di provenienza di questi NON sono AFFATTO interessati ad alcun conflitto locale.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 13/06/2018 - 14:17

Caro Silvio 13e42, forse non te ne sei reso conto, il postato di gianniverde 08e36 e IRONICO!!! Saludos

seccatissimo

Gio, 14/06/2018 - 02:34

Sarò franco, ma di questa feccia proveniente dall'Africa non me ne può fregar di meno !