Stretta di mano Conte-Macron Idea hotspot nei Paesi d'origine

Tregua tra premier italiano e il presidente francese dopo le polemiche. Al centro del vertice l'immigrazione

Il premier Giuseppe Conte è arrivato a Parigi dove ha incontrato il presidente francese, Emmanuel Macron. L'incontro arriva dopo giorni di altissima tensione tra Parigi e Roma per i commenti da parte della Francia sulla vicenda Aquarius e la chiusura dei porti italiani. Il premier italiano ha portato sul tavolo del vertice bilaterale l'ipotesi di hotspot in Paesi del Nord Africa come Libia e Niger. Il nodo dei migranti di fatto resta al centro dell'incontro dopo le tensioni degli scorsi giorni legati al caso Aquarius e in vista del Consiglio europeo dei prossimi 28 e 29 giugno.

Da parte italiana, secondo quanto si apprende, l'intenzione sarebbe di cercare di evitare le partenze dei migranti e così "evitare di far rischiare la vita alle persone". Sul tavolo del bilaterale anche la riforma del sistema di Dublino: Roma sottolinea che quello dell'immigrazione è un problema dell'Europa e non dell'Italia. E sul vertice tra Conte e Macron è intervenuto anche il ministro degli Interni, Matteo Salvini: "A Ventimiglia i cinici e gli irresponsabili sono oltre il confine". Il braccio di ferro prosegue.

Commenti
Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Ven, 15/06/2018 - 14:15

(ANSA) - CROTONE, 14 GIU - Il pattugliatore della Guardia di finanza di stanza a Taranto "Brigadiere Greco" ha intercettato e soccorso stasera al largo di Crotone un veliero sul quale viaggiavano 48 migranti di nazionalità irachena e siriana. I migranti sono stati trasbordati a bordo del pattugliatore, che li ha condotti nel porto di Crotone.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 15/06/2018 - 14:22

--l'hotspot nei paesi d'origine va bene--questa si che è politica---pacata ma ferma---andare a distruggere anche i lager libici sarebbe pure auspicabile-ridiscutere dublino e redistribuzione pure-con buona pace dei visegrad--il banditismo di salvini invece è altra roba--non è politica---spero che paghi nelle sedi opportune--swag

venco

Ven, 15/06/2018 - 14:29

Macron voleva farci capire che noi dalla Libia dobbiamo prenderci i migranti e lui si deve prendere il petrolio ed altri interessi, mica hanno fatto la guerra a Geddaffi per niente.

venco

Ven, 15/06/2018 - 14:35

E tutti i gia arrivati vanno mantenuti chiusi in campi di accoglienza fin che vivono o chiedono di farsi riportare a casa.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 15/06/2018 - 14:37

Hotspot in Libia e Niger ? : si , state freschi tutti e due : a massimo hot-dog alla piastra ! . Però così , tra una fesseria e l'altra(se ne fanno spuntare una al giorno) , passano le legislature e , poi , chi si è visto sé visto . Comodo eh ? . Yeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Libero 38

Ven, 15/06/2018 - 14:52

Che schifo.I politici italiani sono tutti una .....Dopo che l'infame quaquaraqua francese ha insultato l'italia e gli italiani al punto di fargli venire da vomitare,conte va a parigi a stringergli la mano.

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Ven, 15/06/2018 - 15:04

Non mi fido, Macron è un uomo opportunista.

tosco1

Ven, 15/06/2018 - 15:07

Mi viene un dubbio.Ma se tutto questo si realizzera' finalmente, che fine faranno le cooperative rosse ?Altri disoccupati a giro.?

Ritratto di Civis

Civis

Ven, 15/06/2018 - 15:08

babbeipersempre 14:15 Per il visto d'ingresso per turismo vengono richiesti: a) adeguati mezzi finanziari di sostentamento, non inferiori all’importo stabilito dal Ministero dell’interno con la direttiva di cui all’art. 4, comma 3, del testo unico n. 286/1998 e successive modifiche ed integrazioni; b) il titolo di viaggio di andata e ritorno (o prenotazione), ovvero la disponibilità di autonomi mezzi di viaggio; c) la disponibilità di un alloggio. Altrimenti, dietrofront sullo stesso veliero che li ha portati.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 15/06/2018 - 15:13

io credo che non va bene l' hotspot , ci vuole un portstop nel senso che non dovranno più approdare nei porti italiani, non ci vuole molto, basta respingere e trainare fuori dalle acque territoriali i primi 5 barconi, gommoni o altro natante e vedrete che l'invasione si fermerà. la via migliore per invadere l'europa è lo stretto di gibilterra dove si può attraversare anche a nuoto o con la ciambella, la paperetta, il pattino, sono appena 14 chilometri ed è poco rischioso l'attraversamento, c'è un solo pericolo, le pallottole marocchine o spagnole!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 15/06/2018 - 15:21

Questo è un ottimo punto d'inizio. Resta da vedere le modalità di organizzazione del hotspot nei paesi dove avvengono queste partenze con relativa modifica del trattato di Dublino. Bloccare i trafficanti di armi e, se presi, punirli severamente, è un obbligo soprattutto morale. In un mio precedente intervento avevo paventato l'uso delle ambasciate per profughi e rifugiati o migranti la cui presenza possa aiutare loro e i paesi ospitanti in mansioni non ricoperte da "locali", tuttavia qualsiasi soluzione adeguata farà bene non solo all'Italia ma ovviamente a tutta la Ue.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Ven, 15/06/2018 - 15:24

@Civis, ok, ma per ora son lì e mission accomplished!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 15/06/2018 - 15:25

venco - 14:29 Il vero motivo è certamente quello economico: però non credo che siamo così fessi da farci fregare i pozzi che l'Eni gestisce da decenni in Libia, incluso quello (un enorme giacimento di gas se non ricordo male) trovato da navi di ricerca italiane al largo dell'Egitto.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Ven, 15/06/2018 - 15:30

che poi... creare dei PUNTI CALDI nel deserto è già di per sè un'idea barbina. Secondo me bisogna addentrarsi ancor di più e scavare pozzi e creare scuole ed ospedali...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 15/06/2018 - 15:33

errata corrige - Trafficanti di uomini, anche se è presumibile che traffichino anche in armi. Grazie

Dodds

Ven, 15/06/2018 - 15:43

C'è poco da fidarsi di Macron. Se la Francia avesse voluto avrebbe gia da tempo sigillato il confine sud della Libia, ossia nel Niger e nel Ciad dove i governi fantoccio sono manovrati da Parigi, in quei posti molto presente militarmente. Se permette il passaggio dei disperati nel deserto libico (..dove ne muoiono tanti quanti nel Canale di Sicilia e al largo della Libia), mi sa tanto che è anche per altri motivi. Cherchez la femme. Dodds

chicasah

Ven, 15/06/2018 - 16:46

La gestione migranti è stata impostata per dare guadagni alle coop rosse.I risultati si vedono. I migranti devono essere CHIUSI in campi di accoglienza e non lasciati liberi di delinquere. I campi devono essere amministrati dall'esercito. La Svizzera durante la guerra ha ospitato 450.000 rifugiati con una popolazione di 4 milioni e tutto è filato liscio. Se i nostri governanti non sanno come fare, vadano in Svizzera a farsi insegnare.

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 15/06/2018 - 17:41

Conte si ricordi che se uno ha Macron come amico non ha bisogno di nemici.

oracolodidelfo

Ven, 15/06/2018 - 18:58

Intanto la nave Sea Watch 3 battente bandiera olandese, è vicina a La Valletta. Se carica di clandestini....sarà respinta anche lei? Posizione desunta da MarineTraffic.

oracolodidelfo

Ven, 15/06/2018 - 19:02

elkid 14,22 - non vanno bene neanche gli hotspot. Andrebbe bene la cacciata e la confisca di tutti i beni delle luride canaglie che governano i Paesi d'origine di queste persone. Le canaglie si sono impossessate e si impossessano delle risorse che sono di proprietà dei loro popoli nascondendo immense fortune nelle Banche compiacenti di mezzo mondo. Ma....cane non mangia cane...vero?

oracolodidelfo

Ven, 15/06/2018 - 19:04

jasper 17,41 - Macron si ricordi che se uno ha Conte come amico deve stare ben attento a non superare i limiti.

cgf

Ven, 15/06/2018 - 19:13

@elkid QUANDO gli hotspot li voleva Berlusconi invece... guardi che Macron vuole la Libia e senza condividere nulla con nessun altro.

Duka

Sab, 16/06/2018 - 07:36

Ok si sono accordati per farsi un bel po' di vacanze in giro per il mondo ; a sbafo naturalmente.