Svezia, il paradiso buonista che sforna 300 foreign fighter

Il governo fatica a gestire l'integrazione, mappate 53 aree critiche. Il caso dei sussidi statali usati per finanziare l'Isis

Anche dalla Svezia il denaro pubblico di sussidi sociali è partito per finire nelle tasche di combattenti dello Stato islamico. La Scandinavia si scopre vulnerabile e deve vedersela con numerosi casi di abuso, da parte di immigrati, degli aiuti elargiti dal generoso sistema del Welfare nordico. È un rapporto del Centro nazionale per gli studi sul terrorismo della Swedish defence university di Stoccolma, realizzato per conto dell'Autorità di supervisione finanziaria, a evidenziare l'esistenza del cortocircuito assistenziale svedese. Decine le posizioni di abuso scoperte nel periodo 2013-2016. Si parla di contributi per l'affitto, assegni familiari e prestiti per studenti percepiti da individui che hanno lasciato la Svezia per Irak e Siria: sono 300 in totale i foreign fighter censiti, 120 quelli che hanno fatto ritorno in Scandinavia. Ma anche, addirittura, di una compagnia di intermediazione sociale aperta e sfruttata da immigrati per impossessarsi direttamente e indebitamente di sovvenzioni per disabili, al fine di dirottarle almeno in parte nella jihad.

Riuscire nel sistema non è stato nemmeno troppo complicato per chi lo ha messo in piedi. I combattenti sono stati capaci di succhiare migliaia di euro alle istituzioni grazie alla complicità di amici o parenti rimasti in Svezia. Questi ultimi hanno messo in pratica azioni per simulare la presenza sul suolo svedese di chi in realtà si trovava all'estero. Su di loro sono puntate ulteriormente le lenti delle autorità.

Sebbene in molti abbiano gettato acqua sul fuoco in merito alla questione dell'immigrazione in Svezia dopo la gaffe di Donald Trump sull'attentato mai avvenuto, non mancano, e non sono trascurabili, ulteriori problematiche connesse alla crescente presenza di stranieri. L'attentato di ieri ha scosso la nazione. Ma negli ultimi tempi i cittadini svedesi si sono sempre più abituati a notizie in cui la violenza arriva a toccare vette insolite per questi territori. Bande criminali straniere e svedesi hanno ormai preso confidenza addirittura con l'uso di bombe a mano e il sospetto è che siano importate dai Balcani da figure connesse ai canali di immigrazione illeciti. Negli ultimi due anni l'utilizzo è dilagato in tutta la Svezia: dai pochi e più isolati episodi del passato si è giunti a una cinquantina di esplosioni sia nel 2015 che nel 2016, con diversi feriti e un morto. Il 2017 non è esente: l'ultima esplosione risale alla fine di febbraio, a Malmo.

In generale la violenza è calata in Svezia negli ultimi vent'anni a fronte di una crescita del numero di immigrati e complessivamente la maggioranza dei crimini è commessa da svedesi, ma c'è da fare i conti con una recente recrudescenza dei reati contro la persona e con un'incidenza elevata dei fenomeni criminali tra gli stranieri, che hanno una probabilità 2,5 volte più alta di essere accusati di un illecito rispetto a cittadini svedesi nati da entrambi i genitori svedesi. Un tema, questo, strettamente legato all'altro problema connesso all'immigrazione: l'integrazione. Nonostante la grande cura della istituzione svedesi per l'inclusione, non sono pochi i quartieri caratterizzati dalle difficoltà di inserimento per la grande presenza di immigrati e dal disagio sociale, oltre che dalla criminalità. Il governo ha mappato 53 aree di questo genere in giro per il Paese, dove la situazione è complessa e sarà necessario intervenire.

Altro capitolo, quello dei nuovi ingressi in Svezia, che proprio in questi giorni stava ragionando sul fenomeno migratorio. A Stoccolma, prima dell'attacco, si lavorava per rafforzare i controlli ai confini e quelli interni con l'obiettivo di combattere l'immigrazione illegale.

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 08/04/2017 - 08:44

Non chiamateli buonisti. Non c'è nulla di buono, neppure nelle apparenze (a meno che siate schiavisti o cattocomunisti). Il piano è il meticciato dell'Europa, ossia la DISTRUZIONE DI 3000 ANNI DI CIVILTA'. E a volerlo è l'elite mondialista massonico-sionista.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 08/04/2017 - 08:47

Integrazione? Quale ? Dove? Ah già...intendete dire che gli ex europei si stanno integrando all'afro-islamismo... vero. In pieno.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 08/04/2017 - 08:48

"complessivamente la maggioranza dei crimini è commessa da svedesi" ... siamo su Il Giornale o su La Repubblica (di Sion) ?? Dovreste aggiungere che "svedesi" sulla carta ormai sono quelli lì...

tosco1

Sab, 08/04/2017 - 08:49

I ventri mollicci sono segnali di putrefazione interna. Questa è la Svezia, questa è l'Europa della Merkel. Un vero e proprio suicidio assistito. Grazie politici. Ecco perchè solo il populismo potrà salvarci e liberarci.

sergioilpatriota

Sab, 08/04/2017 - 08:57

La lettura dell'articolo un po' mi consola: pensavo che gli italiani fossero i più imbecilli d'Europa ma adesso vedo che c'è chi ci batte.

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 08/04/2017 - 09:25

un branco di pecore bionde circondato da lupi affamati. il sogno di recinti abbattuti..per fare posto alla pace. hanno volutamente ignorato nei secoli di storia la Durezza del mondo circostante.. e la ferocia di chi hanno accolto e amato. se non sono in grado di capire..è giusto che periscano.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 08/04/2017 - 09:55

Tra 20 anni la Svezia sarà un paese dove i bianchi saranno minoranza. Genocidio completo. Stile Pellerossa.

Ritratto di veronika

veronika

Sab, 08/04/2017 - 10:19

all'anno? al mese? al giorno? e usare un "ha sfornato" ???

Mobius

Sab, 08/04/2017 - 10:55

Ma dove sono finiti i vikinghi di una volta, energici, ardimentosi, combattivi? Ora sono diventati tutti quaccheri, si mettono a 90, cosa dico, a 60 gradi davanti a chiunque.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 08/04/2017 - 11:21

Eccolo. Il paradiso buonista idiota europeo. Oggi sta raccogliendone i frutti. Queste bestie non le integri.

killkoms

Sab, 08/04/2017 - 11:31

la svezia,e ancora di più la gb,pagheranno caro l'aver importato o adottato fattrici islamiche che sfornano solo credenti senza nemmeno lavorare!

killkoms

Sab, 08/04/2017 - 11:32

@ausonio,grazie alla loro stupida politica,e ai loro polirici che si sono venduti al rinnegato ex ungherese!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 08/04/2017 - 11:45

@Ausonio:....io l'ho definito un "harakiri etnico".Questi paesi,per ora,hanno tenuto "democraticamente" la "puzza" lontana dalle loro case,creando dei veri e propri "ghetti etnici",di cui si stanno circondando,che si espandono a vista d'occhio,restringendo le zone di "vita" degli autoctoni,che saranno costretti a vivere in "riserve",per il momento sufficientemente comode,ma in seguito,quando i numeri saranno ribaltati,finiranno come gli "indiani" d'America,se non peggio!!!Paese finito!!!...Ed il mosaico "EURABIA",si arricchisce di un altro tassello!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 08/04/2017 - 12:01

"e complessivamente la maggioranza dei crimini è commessa da svedesi.". Sembra di udire le parole della Malpezzi o della Rozza...cerrrrto! Svedesissimi di seconda o terza generazione che di nome fanno Mohammed, Abdullah e Aziz.

@ollel63

Sab, 08/04/2017 - 12:08

imbecilli buonisti e sinistrati state portando il mondo alla rovina. E non si salva nemmeno il biancovestito argentino: anch'egli collabora attivamente alla rovina dei popoli. Che schifo di mondo! Sarà la fine.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 08/04/2017 - 12:17

Ausonio: 3mila anni di civiltà? Forse a Napoli o in Sicilia. Ma non certamente in "padania"!

Gilberto

Sab, 08/04/2017 - 12:33

Bisogna che la gente capisca

Gilberto

Sab, 08/04/2017 - 12:37

Bisogna far capire alla gente che con il falso buonismo non si va da nessuna parte. Servono regole dure e intransigenti e chi sbaglia deve pagarla cara.

Ritratto di makko55

makko55

Sab, 08/04/2017 - 13:04

Le bionde valchirie saranno cavalcate da islamici alti un metro e una supposta !!!!

soldellavvenire

Sab, 08/04/2017 - 13:04

molto meglio i vostri paradisi cattivisti che "bombardano depositi di armi chimiche in mezzo ai civili, giusto per dimostrare che ci sono"...

RAGE4EVER

Sab, 08/04/2017 - 13:25

@Ausonio...Giusto è ora di finirla di usare parole dolci come buonisti per indicare bestie senza cervello

risorgimento2015

Sab, 08/04/2017 - 13:27

Le nazioni piu` buoniste sono state colpite dai fetenti saraceni. Allora vuol dire ;temono noi italiani (hurra``) o non contiamo un tubo ?!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 08/04/2017 - 14:27

#Omar El Mukhtar - 12:17 Ma vatti a ripassare la storia greco-romana, gabibbo!

Luigi Farinelli

Sab, 08/04/2017 - 14:49

Il paradiso "buonista" (femminista), lungi dall'essere "la punta avanzata della società umana" rappresenta ciò che sarà l'Europa e il mondo in mano alle ideologie politicamente corrette dei costruttori di mondi nuovi. In città come Malmoe gli Svedesi sono ormai in minoranza rispetto ad altre etnie ampliatesi grazie ai governi "progressisti" femministi. La Norvegia non è da meno. Una studiosa Norvegese ha attaccato direttamente il radical-femminismo scandinavo, terzomondista e antioccidentale: "Da che mondo e mondo, la difesa dei confini è stata affidata agli uomini. Col femminismo il maschio è discriminato fin dalle scuole elementari in quanto "occidentale e violento". Morale: l'invasione immigratoria che sta rendendo gli autoctoni a minaccia sottomissione: le donne scandinavi hanno voluto la sharia, e ora indossino il velo senza protestare!"

Luigi Farinelli

Sab, 08/04/2017 - 15:00

x Ausonio: ha ragione: sui media svedesi e norvegesi fanno passare ancora l' uomo occidentale quale "violento per natura" quando la maggioranza degli stupri è dovuta ad una immigrazione incontrollata dopo anni di scriteriato "progressismo" terzomondista e radical femminista che ha ridotto le società svedese e scandinava ciò che il laicismo "progressista" (finanziato da "filantropi" alla Soros) farà anche dell'Europa e dell'Occidente: nazioni abitate da individui atomizzati che si suicidano in solitudine, con inservienti statali autorizzati ad entrare negli appartamenti di chi non dà segni di vita dopo lungo tempo. Li trovano o impiccati o mummificati nel loro letto. Ma non bisogna divulgarlo! Non è politicamente corretto! La Scandinavia è il paradiso femminista auspicato anche per noi!

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 08/04/2017 - 15:03

Omar El Mukhtar per Civiltà si intende la capacità dell'uomo di convivere con i suoi simili.. riconoscendosi in valori comuni e condivisi di uno Stato.- I Vostri confratelli stanno tagliando le Gole ai miscredenti..sacrificandoli ad Allah. complimenti per la vostra civiltà.

btg.barbarigo

Sab, 08/04/2017 - 15:04

Pazzesco! Ho visto il TG delle 13 e mi ha colpito l'incoscienza di alcune persone intervistate in Svezia che sostengono che bisogna continuare con l'accoglienza e l'integrazione.Se tutto ciò non è un cupio dissolvi galoppante.....

eternoamore

Sab, 08/04/2017 - 15:30

LI AVETE VIZIATI E ADESSO PAGHERETE LE CONSEGUENZE.

bobots1

Sab, 08/04/2017 - 15:45

Ma secondo voi il Tg se avesse avuto delle interviste contro l'immigrazione o gente che avesse gridato "Fuori i musulmani" li avrebbe messi in onda? Quindi sappiamo già come gira...la maggioranza delle persone non ne può più! Omar vai a vivere nei tuoi paesi: perchè rompete da noi? Ma chi vi vuole?

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Sab, 08/04/2017 - 16:43

più che di integrazione è il caso di parlare di dis-integrazione della Svezia in quanto tale e il bello è che la maggioranza della popolazione svedese ancora supporta questa politica per essere "alla moda"!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 09/04/2017 - 20:02

bobots1: intanto va a vedere su "Afton Bladet" Stoccolma, "Aften Post Oslo" e su "Politiken" Copenaghen, come hanno reagito gli scandinavi e poi mi dirai se si sono chiusi o se si sono aperti ancora di più! La bestialità padana non alberga da quelle parti!