La tassa gialloverde sull'auto per una Panda vale 400 euro

Incentivi sulle vetture elettriche e rincari per le altre. Associazioni di categoria in rivolta: "Colpo al mercato"

Per l'auto arriva un provvedimento last minute che, unendo una nuova (ennesima) tassa sul settore alla volontà di favorire le vendite di veicoli a basse o zero emissioni, ha però tutte le carte in regole per tramutarsi in una misura regressiva. In pratica, attraverso un sistema bonus-malus, sarebbero premiate le vetture più care e penalizzate quelle più popolari. A questo si aggiunge il rallentamento del rinnovo del parco circolante, mentre a uscirne con le ossa rotte sarebbero le classi meno abbienti e con una minore capacità di acquisto delle nuove tecnologie.

Il provvedimento, contenuto in un emendamento approvato dalla Commissione bilancio della Camera, rischia ora di portare il governo a un pericoloso conflitto con le associazioni di categoria, già sul piede di guerra, e anche i sindacati. La misura propone di applicare, già dal primo gennaio 2019 e per tutto il 2021, un'imposta crescente - da 150 ai 3mila euro - sull'immatricolazione di auto nuove con emissioni di Co2 superiori ai 110 grammi/km. Parallelamente, questa misura prevede un incentivo - da 6mila a 1.500 euro all'acquisto di veicoli con emissioni tra 0 e 90 grammi/km di Co2. Anfia, che riunisce la filiera italiana, porta come esempio quello del modello più venduto in Italia, la Fiat Panda 1.2 prodotta a Pomigliano, tra le vetture non ibride con le più basse emissioni di Co2. Ebbene, con il nuovo sistema pagherebbe un'imposta che varia dai 400 ai mille euro. E sempre Anfia, da pochi giorni presieduta da Paolo Scudieri, spiega poi che anche molte utilitarie a gas, veicoli ad alimentazione alternativa, oltre a non avere alcuun bonus, rischierebbero di pagare un malus di 150 euro. «Un provvedimento come questo - stigmatizza l'associazione - colpisce la filiera industriale italiana che si è impegnata a investire nell'elettrificazione e mette in difficoltà gli operatori e il mercato, andando esattamente nella direzione opposta rispetto all'attenzione dichiarata nei confronti di un comparto chiave per il Paese». Il riferimento è alle parole che il premier Giuseppe Conte ha pronunciato l'altro giorno, a Roma, proprio in occasione dell'assemblea annuale di Anfia: «Non siamo sordi alle proposte di miglioramento, vogliamo essere vicini all'auto per affrontare e vincere le sfide, siete un comparto chiamato a sforzi sempre più rilevanti».

Provocatoria la proposta di Pierangelo Decisi, neo vicepresidente di Anfia Componenti e titolare del gruppo Sigit: «A questo punto, Fca sarebbe legittimata a rimettere in discussione il piano investimenti per l'Italia, viste le possibili ripercussioni sui consumi interni». La pensa così anche Marco Bentivogli (Fim Cisl): «Il piano Fca di 5 miliardi rischia di diventare carta straccia».

«Il fondo stanziato pari a 300 milioni - afferma Michele Crisci, presidente di Unrae (costruttori esteri) - oltre a essere scarso, così come orchestrato servirà solo a premiare circa 140mila auto, cioè lo stesso 8% del mercato 2018 relativo ai veicoli interessati. Sono soldi buttati. È un provvedimento inutile e contro ogni interesse del settore». All'attacco anche Federauto (concessionari): «È una norma demenziale - taglia corto il presidente Adolfo De Stefani Cosentino - un vero boomerang con effetti recessivi sul mercato e sulle entrare tributarie. Un disincentivo alle vendite che porterà a gravi conseguenze occupazionali».

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 06/12/2018 - 08:17

tutti a compreare le tesla....da 120milaeuro in su!! ecci provvedimenti dei grilli:peggio dei peggior comunisti avuti nei governi amato,prodi dalema!! tasse..ridicolo incentivare auto che al lato pratico ben pochi potranno acquistare,mente viene eanalizzato tutto il resto del comparto....KOMUNISTI vestiti di giallo

titina

Gio, 06/12/2018 - 08:19

i parlamentari dovrebbero guadagnare da mille a duemila euro al mese, così capirebbero che non si può comprare un'auto nuova da un giorno all'altro. Certo, con i loro 15000 euro più rimborsi al mese che non possono capire, possono comprare un'auto un mese sì e l'altro pure.

Gianx

Gio, 06/12/2018 - 08:19

ahhahaha Se inquini devi pagare..punto!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 06/12/2018 - 08:21

A loro non interessa l'inquinamento altrimenti aumenterebbero il prezzo del carburante. A loro interessa fare cassa per coprire il reddito di cittadinanza. Ma vi sembra normale colpire chi ha un auto vecchia non sapendo se la usa o no? Se la usa pochissimo, inquina meno di una che pur avendo meno co2, fa tantittimi chilometri.

glasnost

Gio, 06/12/2018 - 08:27

Vogliono favorire chi si può permettere la Tesla rispetto a chi ha la panda per andare a lavorare? Vogliono la rivolta "Gilet gialli" anche in Italia? E l'avranno certamente!

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 06/12/2018 - 08:33

Un antico proverbio recita: "a pensar male si fa peccato, ma tante volte ci si azzecca". Così si incentiva l'acquisto delle automobili a motore elettrico a favore di chi se lo può permettere. Bravo Salvini, sempre più lontano dalla gente che non si può permettere di spendere: "oggi mangio o mi compro la macchina elettrica?"

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Gio, 06/12/2018 - 08:34

Ritorniamo all'antica, riprendere i cavalli, ritornare a lavorare i campi.

FrancoM

Gio, 06/12/2018 - 08:43

sciocchi!!! L'elettricità viene prodotta generando CO2! Il solare e l'eolico sono una bufala a costi molto maggiori del convenzionale o il nucleare. Il fatto che il CO2 rovini l'ambiente non è dimostrato scientificamente. Analizzate i modelli fatti dai climatologi (novelli stregoni) e vi mettererete a ridere. Sono impalcature sostenute da decine di parametri atbitrari scelti per ottenere il risultato desiderato. I rischi per la salute (con moltissimi centenare vivi e vegeti) sono agitati per la felicità della classe medica.

FrancoM

Gio, 06/12/2018 - 08:45

sciocchi!!! L'elettricità viene prodotta generando CO2! Il solare e l'eolico sono una bufala a costi molto maggiori del convenzionale o il nucleare. Il fatto che il CO2 rovini l'ambiente non è dimostrato scientificamente. Analizzate i modelli fatti dai climatologi (novelli stregoni) e vi metterete a ridere. Sono impalcature sostenute da decine di parametri arbitrari scelti per ottenere il risultato desiderato. I rischi per la salute (con moltissimi centenare vivi e vegeti) sono agitati per la felicità della classe medica.

xgerico

Gio, 06/12/2018 - 08:47

E già ai costruttori interessa sfoltire il parco macchine, a loro non interessano le emissioni zero!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 06/12/2018 - 08:48

Dai, vi do un aiutino, tassate tutte le caldaie. Quelle inquinanti pagano una tassa maggiore. Poi faremo una visita a tutti e chi respira più aria paga un'altra tassa. Ma quelli che trattano auto di seconda mano, non li venderanno più! Tanto acquistare un auto nuova cosa costa, una sciocchezza! Chi non guadagna 10mila euro al mese! Ma chi sapeva che erano tutti comunisti. Prelevare e regalare. Ormai la vita non la costruisci più con la propria volontà, ma solo con la fortuna.

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Gio, 06/12/2018 - 09:06

..e vabbè ma che ce mporta la tassa è sulle auto.. basta andare in bici..lol

schiacciarayban

Gio, 06/12/2018 - 09:14

Completamente imbecilli, non ci sono altre parole per questa gente al governo.

01Claude45

Gio, 06/12/2018 - 09:14

Emendamento e proposta elaborata da PERSONAGGI INCOMPETENTI ED ALTAMENTE IGNORANTI. Se portata avanti ed approvata, ritengo doverosa una rivoluzione.

tatoscky

Gio, 06/12/2018 - 09:15

Salvini, con questi Komunisti, compagni, a 5 stelle, farai la fine di Macron.

maxfan74

Gio, 06/12/2018 - 09:17

Si inquina da sempre e solo ora si svegliano, dell'andamento del settore auto poco mi interessa, la macchina è solo fonte di perdite ed e il peggior non investimento che si potrebbe fare, ma se deve diventare un lusso vuol dire limitare la possibilità di averla a tanta gente solo perchè le case costruttrici hanno voluto produrre e vendere solo quello che interessava a loro ed oggi ne paga le conseguenze il consumatore finale.

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Gio, 06/12/2018 - 09:19

salvini stacca la spina ai gialli che sono per la decrescita infelice, altrimenti sarai tacciato di alto tradimento verso il centrodestra al pari di alfano, fini, casini etc ect ect. Il popolo di centrodestra ha votato per la sovranità italiana , contro l'immigrazione illegale e a favore dello sviluppo e del lavoro made italy. Flax tax si,reddito assistenziale no,lavoro si.

Ritratto di spectrum

spectrum

Gio, 06/12/2018 - 09:27

Il problema e' che il cittadino ragiona sulla sua pancia. Anche sapendo che in 30 anni saremo inghiottiti dal clima che si ribella, _se_ne_frega_, ha altri problemi immediati, e vuole andare in auto con costi ridotti. Tuttavia anche i politici, che non hanno il problema di vivere con 1000E al mese, per troppi anni hanno legiferato a favore delle multinazionali (togliendo sempre qualche soldo ogni anno al cittadino) e non sono piu credibili neanche quando legiferano a favore del clima. Capisco che la gente si sia stufata.

blu_ing

Gio, 06/12/2018 - 09:30

questi analfabeti morti di fame e nulla capienti, potrebbero spiegare che fine fanno le batterie esuste? o quelle non inquinano? aaaaa capito le seppelliamo tutte nel giardinetto con piscina/stalla di di maio! a si scusatO voi si che siete furbi! scusatO scusatO

Antenna54

Gio, 06/12/2018 - 09:57

Posso capire l'ecologia da sostenere ma supporre che uno investa su auto elettrica, utile solo per i giri in città e forse, mi vien da ridere. In tal modo favoriscono auto elettriche costosissime che le carichi con i mulini a vento, dato che non esiste una rete di ricarica diffusa. Io che volevo acquistare un Euro 6 ... attendo con sfiducia. Al prossimo giro elettorale vedremo che succede.

DRAGONI

Gio, 06/12/2018 - 10:07

VORREI SBAGLIARMI.MI SEMBRA CHE SIA UN PROVVEDIMENTO EMANATO DA CHI HA DA BASSO QUOZIENTE INTELLETTIVO.

adal46

Gio, 06/12/2018 - 10:18

Ah Ah Ah, chi nel voler punire il Matteuccio pensava alla soluzione finale del problema a tinte gialle, si trova fra le mani un Matteo.2alla riscossa!

schiacciarayban

Gio, 06/12/2018 - 10:21

Se per magia da domani tutte le macchine fossero solo elettriche sarebbe un disastro ecologico senza precedenti. Enorme inquinamento per la produzione delle batterie e poi milioni di tonnellate di batterie da smaltire, praticamente il rifiuto più tossico che esiste. Cari ambientalisti a tutti i costi, a queste cose ci pensate?

Tara

Gio, 06/12/2018 - 10:31

Avevo pensato di cambiare auto ma finira' che dovro' tenermi la vecchia. Vivo in alta montagna, mi serve un fuoristrada abbastanza alto da non restare bloccato se ci sono 20 cm di neve e deve essere diesel. E' evidente che non posso comprarne uno elettrico. Grazie alle disposizioni anti diesel gia' prese le concessionarie alle quali mi ero rivolta mi avevano gia' anticipato che non avrebbero ritirato l'usato ci mancava solo una nuova tassa. Magari prendero' un piccolo trattore....

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 06/12/2018 - 10:46

Alcuni commenti hanno già sottolineato che anche l'auto elettrica inquina perché, comunque, consuma energia che da qualche parte va prodotta. Credo davvero che lo smaltimento delle batterie esauste, inoltre, sarebbe (sarà) un grande problema per l'ambiente. Se gli ecologisti d'accatto si togliessero dagli occhi le fette di salame della loro dipendenza ideologica, potrebbero indirizzare meglio i loro sforzi. Sekhmet.

strade-italiane

Gio, 06/12/2018 - 10:47

L'ipocrisia di questi grillini è pari a quella del loro fondatore...un milionario che gioca all'imperatore con un esercito ragazzetti che non avrebbero trovato posto nelle pieghe del PD a affini. si definiscono cittadini ma sono contro le grandi opere, la sicurezza dei veri cittadini, si inventano tasse che andrebbero a colpire proprio le famiglie già debilitate, non si arriva a fine mese e ci vogliono far comprare auto nuove o ci spillano altri quattrini per punirci... ricordiamoci che dei soldi che dicevano di stornare dai loro stipendi una parte se la facevano rientrare con stratagemmi degni dei migliori governi di sinistra..

Boxster65

Gio, 06/12/2018 - 10:55

Certo che incentivare le auto elettriche in assenza di colonnine di ricarica è come incentivare il consumo di cibo a popolazioni che sono prive di risorse alimentari.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 06/12/2018 - 10:56

Porto un esempio dell'imbecillità degli avversatori dell'automobile. Ci sono molte vie cittadine dove le auto potrebbero scorrere a regime costante, quello che produce meno emissioni inquinanti. Su queste vie sono stati posti dei dossi artificiali. Cosa fa l'automobilista? 1-frena in corrispondenza di tale dosso: polveri sottili da pastiglie e da dischi. 2-supera il dosso: dispersione di gocce di lubrificante causate dallo scuotimento di sospensioni e di scocca. 3-riprende velocità: alte emissioni di Co2 da un motore in accelerazione. E via fino al successivo dosso. Bel guadagno per l'ambiente! Ah, a parte il punto 3, tutto ciò vale anche per un'auto elettrica... Sekhmet.

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 06/12/2018 - 11:02

Conviene migrare in Korea del Nord: almeno sappiamo a priori, ciò che ci aspetta e ciò che non ci spetta…… Salvini stacca la spina, fintanto che sei primo in classifica…..

ilbelga

Gio, 06/12/2018 - 11:09

quanti di questi soloni dicono che il futuro è nell'elettrico. bene io che ho lavorato nel settore posso dire: 1- non è detto che la vettura elettrica non inquini, sicuramente inquina meno ma la domanda che ci dobbiamo porre è: dove vengono smaltite le batterie esauste? 2- perché equiparare in questo caso benzina e diesel? lo sanno anche i bimbi che il gasolio inquina più della benzina ma tutti parlano, parlano e comprano macchine con motori diesel. è come quello che dice che le caldaia a gas inquinano l'ambiente ma poi si prende la stufa a legna o a pellet. facciamo una graduatoria degli inquinanti: al primo posto il carbone poi il legno, poi il gasolio, poi il gas e cosi via. cari governanti siete dei dilettanti allo sbaraglio...lasciate stare le auto, siamo uno dei pochi paesi che ha ancora la tassa sul bollo auto.

Zizzigo

Gio, 06/12/2018 - 11:17

Sull'onda di "occhio non vede, cuore non duole" si tenta di agevolare l'auto elettrica perché, certamente più inquinante, il suo inquinamento non lo fabbrica in città... geniale.

maxxena

Gio, 06/12/2018 - 11:23

se l'intento reale è quello di ridurre l'inquinamento, forse anzichè tassare i cittadini (che comprano auto omologate e senza scadenza indicata all'acquisto) sarebbe meglio provvedere ad incentivare l'industria a produrne di meno inquinanti. Senza arrivare a quella che economicamente per moltissime famiglie italiane è l'inarrivabile elettrica, forse sarebbe meglio puntare sulle ibride, molto più realistiche, un po' meno inquinanti e già testate da molto tempo. A monte di questo, e nessuno dei nostri illuminati governanti ne parla, va studiato e realizzato in modo prioritario ,un nuovo sistema di smaltimento e recupero dei nuovi rifiuti tecnologici risultanti, che se trascurati risulterebbero molto più inquinanti di quelli tradizionali.

Ritratto di spectrum

spectrum

Gio, 06/12/2018 - 11:23

Ancora una volta, con la scusa di fare il bene del pianeta, dell'ambiente, si legifera a favore delle multinazionali, o comunque contro il portafoglio del cittadino, che nelle periferie, dove i politici non vanno, campa con 1000E mese e ogni anno deve pagare qualcosa in piu. Daltronde da m5s non c'era da aspettarsi nulla di sensato. Presto dovranno risponderne ai cittadini incazzati, e saranno guai per tutti, perche nelle rivolte popolari ci si ghigliottina tutti uno con l'altro.

zac57

Gio, 06/12/2018 - 11:24

provvedimento in tutto e per tutto paragonabile negli effetti distorsivi a quello che in Francia ha portato alla rivolta dei gilet gialli. Si toglie ai meno abbienti per privilegiare chi compra costose diesel tedesche e vetture elettriche per i privilegiati che vivono in centro ( es. area C a Milano). Ma quando ci svegliamo e facciamo come in Francia ?????

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 06/12/2018 - 11:25

Manco le "truppe cammellate" dell'ISIS arrivarono a essere sì taglieggiate dai fornitori delle loro SUV o berlinette blindate.

xgerico

Gio, 06/12/2018 - 11:31

@-schiacciarayban-Gio, 06/12/2018 - 10:21 Ma come ragiona? Le batterie delle auto a trazione elettrica non sono quelle con acido solforico e piombo, le stesse, vengono già riciclate al 99%! Preferisci inquinamento da idrocarburi e polveri sottili? Fra 20 anni il petrolio non ci sarà più! Informati prima di scrivere emerite c......e!

nerinaneri

Gio, 06/12/2018 - 11:46

...bananas...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 06/12/2018 - 11:59

strade-italiane 10:47...concordo!"Dilettanti allo sbaraglio"!Mi auguro che con questa nuova "uscita",perdano altri consensi,consensi che non avrebbero mai dovuto raggiungere il livello attuale,....ma tant'è siamo messi così!

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Gio, 06/12/2018 - 12:06

La Panda a metano "Co2 0.85 per Km", pagherà la tassa? Forse chi s'è bevuto il cervello, insieme a Porro, è qualcun altro. - E magari i "catastrofisti" poi s'inventano che il "Permafrost" dopo 12.500 anni, si sta scongelando. E no, "la botte piena e la moglie.." non si può, nè si potra mai. Manco a Tajani riesce.

Happy1937

Gio, 06/12/2018 - 12:08

Porro dice che questi 5stelle si sono bevuti il cervello. Il problema e’ piuttosto che il cervello non ce l’hanno proprio mai avuto.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 06/12/2018 - 12:17

@xgerico 11:31...lei è forte!l'energia elettrica per fare funzionare queste macchinine elettriche,dove la prendono??!!....Da centrali a "Fusione a caldo"?(non ne abbiamo)....A "Fusione a freddo"?(non esistono ancora)....A "Fissione"(le abbiamo spente...)....Dai "Termovalorizzatori"?(non li vogliono...vedi Napoli...),allora bisogna andare su combustibili "tradizionali",quali centrali a GAS e OLIO COMBUSTIBILE,che come noto,..."non inquinano"....Che imbecilli!Come si fa a votarli!...Certo,le "batterie" sono al Litio...In Cina(da dove provengono tutte,perchè lì hanno il Litio,l'elemento base,le riciclano già(ha presente quanti milioni di biciclette elettriche circolano...),in Italia,come per i "pannelli solari"(altra bufala ecologica),...campa cavallo!!...E il costo??!!....Altro business per la mafia "ecologica"!!....Si informi prima di scrivere emerite c......e!

schiacciarayban

Gio, 06/12/2018 - 12:42

@xgerico - Il riciclaggio delle batterie è un processo molto complesso, perchè le batterie hanno tantissimi elementi diversi al loro interno, alcuni riciclabili, altri no. Al momento ci sono varie sperimentazioni in proposito quindi non si sa a che livello si potrà riciclare. Se a questo aggiungiamo che in Italia non si riesce nemmeno a riciclare i normali rifiuti, potrai capire dove andremmo a finire! Quindi ti suggerirei di studiare prima di dire che le batterie si riciclano al 99%!

gaiaterra

Gio, 06/12/2018 - 12:44

articolo fuorviante e falso. Capisco che il girnalismo campanilista debba demonizzare l'avversario.Ma se cade questo governo le prospettive non sono rosee. https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/12/06/manovra-di-maio-stamattina-e-scoppiato-il-panico-ma-non-ci-sono-nuove-tasse-per-auto-in-circolo-poi-spiega-la-norma/4817042/.

federico marini

Gio, 06/12/2018 - 12:56

Si parla tanto di ambiente e del ruolo inquinante delle auto a carburante fossile e l'unica via é la tassazione, quindi la lLega questa volta non é per lo sviluppo, ma perché tutto sia come prima.. Un'organo di stampa avrebbe il compito di informare ed il giornale si comporta come organo di parte, spudoratamente di parte e non di informazione e questa danneggia la sua proprietà cioè Berlusconi.. che dovrebbe preferire una conduzione meno schiacciata sugli interessi dellaLega, ma più Hermes di un centro destra che sa di luce e non di tenebre... Sviluppo significa anche rispetto dell'ambiente, sua valorizzazione.e le auto che non iquinano non dovrebbero nemmeno pagare il bollo ed avere anche sconti sulle assicurazioni, Dare ragione ai 5 stelle mi costa molto, ma bisogna essere sempre obiettivi e non cedere alla faziosità,che questo organo di stampa sembra voglia considerare come sua linea editoriale.

jaguar

Gio, 06/12/2018 - 13:18

E per le tanto osannate auto a metano nessun incentivo? Forse hanno capito che il metano spande nell'aria polveri molto più sottili e letali di quelle del gasolio?

Sabino GALLO

Gio, 06/12/2018 - 13:19

Sarebbe meglio ridurre la necessità di utilizzare le automobili private in città, migliorando il trasporto pubblicpo! In alcune città (non proprio "alcune", piuttosto parecchie!), il trasporto pubblico è piuttosto "deficiente". In ogni caso sarebbe egualmente molto utile informare "tutti i cittadini" (in particpolare i più "puliti"!) che l'elettricità che fara correre le nuove auto non è prodotta dai fiori selvatici, ma dalle centrali elettriche. E queste devono produrre più elettricità di quanta ne producano ora, consumando comunque maggiore combustibile di quanto ne consumano ora. Le città sarebbero un pochino più pulite, ma non l'atmosfera tutta.

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Gio, 06/12/2018 - 13:27

Ma quale inquinamento da co2! domandatevi perchè la groenlandia si chiama così?Una volta ,nel medioevo era verde, groen per l'appunto,non c'erano ghiacci e nemmeno automobili. Le rinnovabili andrebbero abolite, perchè hanno costi energetici enormi per realizzarle, più di quanto possono erogare nell'arco del loro funzionamento. Cari gialli ignoranti, studiate, studiate, studiate!

Fjr

Gio, 06/12/2018 - 13:35

Poveri ma ricchi,con questa tassa chi ha la Panda potrà dire “sta’ panda me costa come na Lambo limortacci loro”

levy

Gio, 06/12/2018 - 13:46

Sembra che lo stato non sappia fare altro che tassare ogni cosa e sempre di più, di uno stato così cosa se ne fa'?

levy

Gio, 06/12/2018 - 13:49

Ci dicono che l'auto elettrica è ad emissioni zero, ma non è vero, con cosa si produce l'energia per caricare le batterie? E le batterie quando non sono più caricabili come le smaltisci, verrà un'altra tassa per lo smaltimento di quelle batterie.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 06/12/2018 - 14:16

L'inquinamento, purtroppo, è un dato di fatto ed i maggiori responsabili sono le emissioni date dalle produzioni energetica e industriale, dal trasporto e dal riscaldamento. Considerando che sul trasporto in genere risulta difficile intervenire è possibile, e sensato, ripensare in primis alla produzione energetica col nucleare. In tal modo, riducendo di fatto i costi energetici e produttivi, si può maggiormente intervenire sulle emissioni industriali con maggiore severità e ridurre del tutto il riscaldamento domestico tradizionale a combustione a base di legname e di carburanti che possono tramutarsi sull'elettrico per i costi competitivi del nucleare. Il resto è fufa e noi, caduti nel tranello dei falsi ambientalisti, per ben due volte abbiamo votato no alle centrali nucleari. L'Italia non le ha ma le hanno tutti gli altri paesi che ci dettano pure le regole di vita.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 06/12/2018 - 14:16

L'inquinamento, purtroppo, è un dato di fatto ed i maggiori responsabili sono le emissioni date dalle produzioni energetica e industriale, dal trasporto e dal riscaldamento. Considerando che sul trasporto in genere risulta difficile intervenire è possibile, e sensato, ripensare in primis alla produzione energetica col nucleare. In tal modo, riducendo di fatto i costi energetici e produttivi, si può maggiormente intervenire sulle emissioni industriali con maggiore severità e ridurre del tutto il riscaldamento domestico tradizionale a combustione a base di legname e di carburanti che possono tramutarsi sull'elettrico per i costi competitivi del nucleare. Il resto è fufa e noi, caduti nel tranello dei falsi ambientalisti, per ben due volte abbiamo votato no alle centrali nucleari. L'Italia non le ha ma le hanno tutti gli altri paesi che ci dettano pure le regole di vita...

xgerico

Gio, 06/12/2018 - 14:52

@-Zagovian-Gio, 06/12/2018 - 12:17 Il belle che lei e di una comicità non comune, pone domande e quesiti e poi indirettamente si risponde da solo!

Duka

Gio, 06/12/2018 - 15:57

Questi sono una massa di DEMENTI che non hanno il coraggio di ammettere d'aver truffato milioni di cittadini con BALLE elettorali. Ciò vale per entrambi da una parte un fantomatico "reddito di cittadinanza" che non ci sarà mai comunque e nei termini elettorali presentato così come il Salvino che sbraitò per mesi una altrettanto fantomatica flat-tax al 15% che non ci sarà mai. Se imbrogliare il popolo è un reato entrambi dovrebbero stare in galera.

Ritratto di Muk

Muk

Gio, 06/12/2018 - 16:47

Se chi inquina deve pagare cosa dovrebbe pagare il comune di torino a me che vivo vicino a quell'inceneritore di vecchia concezione (ma acceso di recente? Perchè Appendino tace? È un tranquillo sabato casalingo quando il signor Paolo residente nel popolare quartiere di Mirafiori a Torino legge i risultati delle analisi di sua figlia effettuate dai medici dell’Isde (International society of doctors for environment, l’Associazione italiana medici per l’ambiente, ndr) e per poco «non cadevo dalla sedia» racconta: dal 2013 quando è stata fatta la prima analisi (prima che fosse acceso l’inceneritore del Gerbido) è stato trovato negli anni seguenti nelle unghie di mio figlio «+200% di allumino, +1000% di arsenico, +50% di cromo, +100% di vanadio, ma ci sono anche percentuali di uranio, torio, selenio, nichel, antimonio e tallio certo sono (micro) grammi, ma anche l’eroina è in grammi».

luna serra

Gio, 06/12/2018 - 16:50

bisogna fare come i Francesi ma noi purtroppo non abbiamo capi popolo

cir

Gio, 06/12/2018 - 17:06

il colpo a mercato lo da la Fiat. un prezzo esagerato per una simile vettura.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 06/12/2018 - 17:16

Se i Grillini vogliono prendere alle prossime elezioni una tranvata paurosa dal proprio elettorato vadano avanti così a rompere i cojones ai proprietari di macchine. Se ne accorgeranno Cosa significa. La Lega fa bene a defilarsi. Salvini deve dire a Di Maio:"Vai avanti tu che a me scappa da ridere".

Tip74Tap

Gio, 06/12/2018 - 17:17

Sto pensando di prendermi due asini e un carretto.....

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 06/12/2018 - 17:47

mahhh aumentare di 10-15 cent. benzina ,gasolio e togliere il bollo così pagano di più chi consuma ed "inquina" è un ragionamento da esseri superiori ai grullini???