Tav, Conte si è convinto. E ora è caos nel Movimento 5 Stelle

Il presidente del consiglio si sarebbe convinto della bontà dell'opera, facendo contenta la Lega. Di Maio incassa il colpo

Dal sito Governo.it

Il Tav si farà, in barba al Movimento 5 Stette. La decisione ufficiale sul treno ad alta velocità Torino-Lione arriverà nella giornata di venerdì, ma da Palazzo Chigi trapela una grossa novità: dopo averla "bocciata", ora Giuseppe Conte ha cambiato idea.

Mesi fa il premier aveva detto di avere forti dubbi e perplessità sulla ferrovia e dopo aver visionato il controverso dossier costi-benefici aveva dichiarato che si sarebbe battuto contro la realizzazione della grande opera. Ecco, ora la clamorosa retromarcia e l'inaspettata promozione del Tav, facendo contento Europa e Lega. E scontentando però, proprio su una delle sue battaglie identitarie, il Movimento 5 Stelle, che ora rischiando un ulteriore terremoto e insanabule scollamento dal proprio già rosicchiato elettorato.

A raccontare il retroscena è il Corriere, che spiega come per la compagine pentastellata possano arrivare ripercussioni difficili da immaginare nelle dimensioni: gli storici esponenti No-Tav del partito sono sul piede di guerra, così come quella parte di elettori grillini impegnati nella battaglia contro l'Alta Velocità.

Una situazione che mette ancor più in crisi la giunta torinese di Chiara Appendino e che fa sbottare due super big del partito. Uno è chi l'ha fondato, Beppe Grillo, l'altro è chi vorrebbe prenderne le redini, invertendone la rotta, Alessandro Di Battista. Il comico genovese in passato etichettò il Tav come una "cazzata", un'opera "morta", nonché "presa in giro"; Dibba, invece, la definì "un buco inutile".

Per il M5s è l’ennesimo bivio e venerdì i pentastellati devono scegliere se chinare il capo e incassare l'ennesima sconfitta, rinnegandosi e mettendo in conto ulteriori grosse grane, oppure cercare di procrastinare la decisione, per prendere (ancora) tempo, col rischio – però – di perdere i finanziamenti europei.

Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Mar, 23/07/2019 - 11:01

Un po' duro di comprendonio 'sto Conte!

Popi46

Mar, 23/07/2019 - 11:27

Nella giornata di venerdì? Di quale mese? Scommettiamo che sorgerà un qualche impegno inderogabile per l’ultimo usciere della Camera?

lappola

Mar, 23/07/2019 - 11:30

Però non basta, attento Salvini, te la faranno pagare cara con i migranti. Affila le armi perché presto serviranno, e preparati ad una battaglia cruenta. La notizia fa scalpore, ma meglio che sia resa nota oggi piuttosto che a crisi aperta. Sarebbe stato poi tutto più facile un accordo PD/5* per un altro contratto di governo. Ora invece c'è materiale su cui riflettere per scegliere di votare a primavera.

Giorgio Rubiu

Mar, 23/07/2019 - 11:42

E' un tentativo di evitare che la Lega mandi all'aria la fragile alleanza giallo verde per conservare la poltrona da premier ancora per un po'? Se il M5* (quelli seduti sulle poltrone) accetterà la nuova linea di Conte sapremo che la Poltrona conta molto più del "NO TAV",ma a quel punto,ci sarà il disgregamento del M5* e le poltrone spariranno comunque alle prossime elezioni quando gli elettori del M5* si saranno ridotti drasticamente.Non è possibile fare contenti tutti ma rinunciare ad un proprio cavallo di battaglia elettorale per salvare la poltrona non piacerà.Prevedo che ci saranno due M5* (comunque si chiamerà il secondo) uno dei quali,quello oltranzista,sarà capeggiato da Di Battista e l'altro non so da chi, ma non credo sarà Di Maio!

schiacciarayban

Mar, 23/07/2019 - 11:51

Era logico che la TAV si sarebbe fatta, ma grazie ai 5S abbiamo buttato un sacco di soldi e perso un sacco di tempo.Ma tanto siamo ricchi!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 23/07/2019 - 11:56

Un ennesimo passo verso il governo pd-m5s. Se avessero tirato troppo la corda su questo punto, che vede favorevoli tutti gli altri partiti, pd in testa, non avrebbero poi avuto la faccia per fare un accordo col pd. Inoltre, se Salvini avesse aperto la crisi sul tav, avrebbe avuto con sè tutti fuorché i grillini. Così invece Salvini, se vuole mandare a casa i cialtroni, può farlo solo sulle autonomie, che sono nel "sentiment" dei Leghisti, ma non di molti altri, e non potrà raccogliere molti consensi su questo punto. C'è inoltre da prevedere che una concessione graziosamente elargita sul tav porti con sè molte richieste di contropartite, sanguinose per la Lega.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mar, 23/07/2019 - 12:11

Se fanno la TAV uccidono i trasporti terrestri e sarà la fine del commercio libero. Poi altro che crisi sarà la moria per tutti!

guido.blarzino

Mar, 23/07/2019 - 12:40

Oggi in politica abbiamo tutta gente che non ha mai lavorato. Per chi ha la laurea abbiamo un surplus di laureati in scienze sociali e in discipline artistiche e umanistiche. Servono laureati in economia e management, giurisprudenza, medicina e ingegneria. Attraverso molti canali abbiamo spesso conferma di questa situazione e conseguente disoccupazione. Dall'altra parte difficoltà delle aziende nel trovare personale qualificato per lo sviluppo aziendale e per avanzare tecnologicamente (il sole 24 ore 06.03.2019 ). I politici che ora ci rappresentano certamente stanno aggravando il problema perché non sono in grado di capirlo. Così cambiano idea dalla mattina alla sera : non andiamo da nessuna parte.

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Mar, 23/07/2019 - 13:11

Non è forse conveniente (i francesi ci hanno ancora una volta fregato) ma si farà perchè la maggioranza degli elettori persino della stessa Val Susa ha dato appoggio a chi la vuole. Conte ne ha preso atto finalmente

Massimo Bernieri

Mar, 23/07/2019 - 13:12

L'opera si farà comunque magari tra qualche anno quando si tornerà al voto con altro governo perché a parole,sono tutti d'accordo anche il PD tranne i 5 Stelle che però,si metteranno contro flat tax o altre leggi care a Salvini se con questo governo ci sarà il via libera.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 23/07/2019 - 13:50

Sembra un perfetto democristiano: dopo averci preso gusto e pur di rimanere attaccato alla cadrega, anche se non lo da apertamente a vedere affermando perfino il contrario, cerca di farsi un partito tutto suo di cui anche sarà membro e segretario! Il presidente? Beh quello sarà una bianca sorpresa..

unosolo

Mar, 23/07/2019 - 14:27

come si può pretendere che chi non ha mai lavorato e creato lavoro sappia come si arriva alla fine del mese per un operaio sottopagato o al limite del contratto con turni massacranti , ebbene avere una cattedra non dice che sei capace anzi ti mette quasi in un oasi dove prendi lo stipendio che viene elargito da chi versa salate ritenute sia da imprese che da lavoratori , un mondo sconosciuto nella mentalità se spendi soldi per ammodernare viadotti , tav , tap , autostrade o viabilità per snellire il traffico delle merci sprechi soldi ? no carissimo si apre un enorme pozzo di soldi verso lo Stato e porta un mondo di benessere Nazionale , le cattedre servono sicuramente formano i giovani verso il lavoro ma se scarseggia il lavoro le cattedre non servono a nulla anzi sono uno spreco , forse sbaglio ma dire no a tutti i lavori ,,,,

zadina

Mar, 23/07/2019 - 14:28

l'armata Braca Leone deve abbandonare le ideologie del no e non procedere per eseguire le tante opere pubbliche indispensabili per il paese e per dare lavoro al popolo specialmente in un periodo critico come quello che stiamo passando se vuole accontentare quelli del non fare nulla sarà la fine della legislatura e i 5 stelle hanno finito di partecipare al governo e come si sono comportati male non ci ritorneranno mai più, vedi il comportamento della parte governativa, il disastro nel comune di Roma e quello di Torio sono esempi molto deludenti.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 23/07/2019 - 15:40

bimbo Mar, 23/07/2019 - 12:11 Se fanno la TAV uccidono i trasporti terrestri e sarà la fine del commercio libero. Poi altro che crisi sarà la moria per tutti! Un modo per arginare il traffico selvaggio dei TIR che ogni anno mietono vittime e incidenti stradali:quest'opera deve essere conclusa,assolutamente!

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mar, 23/07/2019 - 16:30

X bimbo: ho capito, quando torni a casa dall'asilo tu preferisci giocare con le macchinine che coi trenini...

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mar, 23/07/2019 - 16:34

X Marcello.508: "perfetto democristiano"? ... i democristiani, quelli veri, hanno ricostruito l'Italia, questi la stanno distruggendo.

sparviero51

Mar, 23/07/2019 - 18:11

UNA MEZZA SEGA !!!

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 23/07/2019 - 19:15

QUESTO CONTE CREDE DI ESSERE UN GENIO MA DIMENTICA DI NON ESSERE ANCORA ENTRATO ALLA BOCCONI DOVE IL mm GLI HA LASCIATO UNO SGABELLO PRONTO PER PERMETTERGLI DI FARE ED ORGANIZZARE SCIOCCHEZZEANCORA MIGLIORI DELLE SUE

zen39

Mar, 23/07/2019 - 19:36

Macchè convinto. Non lo fa perchè sta con uno o con l'altro. Se fosse cos' favorirebbe Di Maio. Lui sta con l'Europa e lo sarà tutte le volte che in qualche modo gli conviene. Persone come lui agli oligarchi europei servono.