Tetto del 3%, Moscovici stoppa Salvini e Di Maio: "È una regola di buon senso"

Di Maio e Salvini pronti a rivedere il tetto sul rapporto deficit/Pil. Ma Moscovici li frena: "Il debito pubblico è un fardello, va ridotto subito"

La parola d'ordine, si sa, è stabilità. Eppure di fronte alla situazione politica italiana, che rischia di arenarsi in un impasse incapace di portare alla formazione del nuovo governo, Pierre Moscovici non intravede alcun motivo di allarme. "I mercati sono sereni e noi nell'Unione europea siamo sereni - spiega ai giornalisti a margine della sessione plenaria dell'Europarlamento - abbiamo fiducia nella democrazia italiana, nel popolo italiano e nell'impegno dell'Italia nell'Ue". Su un punto, però, il commissario europeo agli Affari economici sembra non voler cedere di un solo millimetro: il tetto del 3% sul rapporto deficit/Pil. Tetto che ieri sia Matteo Salvini sia Luigi Di Maio hanno detto di essere pronti a sforare o, quantomeno, a rivedere qualora se ne rivelasse necessario.

Il braccio di ferro è sul tetto del 3% di deficit previsto dal Patto di Stabilità e Crescita. Dalla Lega e dal Movimento 5 Stelle sono arrivati messaggi chiari. Conversano con i giornalisti stranieri, Di Maio ha detto che, una volta al governo, intende "cambiare alcune cose che non funzionano". A partire dalle questioni economiche che "mettono paletti" al sistema Italia. "Ormai tutti concordano che vada rivisitato o superato il tetto del 3% - ha spiegato - ora vediamo come. Se andassimo al governo sarei contento di discutere a quei tavoli su come rivedere i parametri sugli investimenti: noi abbiamo a cuore l'idea di ridurre il debito pubblico ma con misure espansive". Il tema è stato affrontato in modo analogo anche da Salvini. "Se possiamo rispettarlo bene - ha detto ieri durante la conferenza stampa a Strasburgo nella sede del Parlamento europeo - se dovremo ignorarlo per fare il bene della nostra gente, lo faremo senza preoccupazioni".

Le posizioni di Salvini e Di Maio non sono affatte piaciute a Bruxelles. Tanto che Moscovici è intervenuto per difendere il tetto del 3%, "una regola comune e di buon senso che permette semplicemente di assicurare che il debito pubblico si riduca". "Il debito pubblico è un fardello che pesa sulle nostre economie e che quando diventa troppo pesante pesa sulle finanze pubbliche e impedisce di finanziare i servizi pubblici utili", ha spiegato Moscovici conversando con i giornalisti a margine della plenaria dell'Europarlamento. "Ogni euro che è consacrato al servizio del debito - ha, poi, concluso - è un euro in meno per l'educazione, per la giustizia, per la sicurezza, per i servizi pubblici".

Commenti
Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 14/03/2018 - 11:14

ribadisco quanto detto anche da altri: Germania e Francia se ne sono sempre fregate dei vincoli UE. facciamolo anche noi e mandiamoli al diavolo

oracolodidelfo

Mer, 14/03/2018 - 11:20

Moscovici, guarda il fardello di casa tua!

ILpiciul

Mer, 14/03/2018 - 11:22

Iniqui eurocrati, il 3% non è per nulla una regola di buon senso, è un numero che non halcun senso. Se necessario (ed è molto necessario) va sforato allegramente come allegramente l'hanno sforato più volte altri stati eu, anche gli Stati professorini (dei miei stivali). Moscovici, ti ha eletto qualche popolo?

DRAGONI

Mer, 14/03/2018 - 11:25

"Il debito pubblico è un fardello, va ridotto subito"! E' UNA MINACCIA CHE QUALORA SODDISFTTA "SUBITO" CI PORTEREBBE ALLA CATASTROFE NAZIONALE!!NO A QUESTA EUROPA CHE HA A CAPO PERSONAGGI DI UESTO GENERE CHE SONO ASSERVITI A NOTI POTERI CHE NON HANNO NIENTE DI OCCULTO.

Libertà75

Mer, 14/03/2018 - 11:25

Ancora il Governo non c'è e Bruxelles si prepara a collaborare con i politici che vogliono crescita in Italia. Moscovici afferma che il 3% è una regola di buon senso, in sostanza non è un vincolo imprescindibile. Diciamo che a bocce ferme, la UE è pronta ad acconsentire all'Italia di ripartire perché i propri referenti politici (PD+FI) sono usciti sconfitti. Da queste affermazioni si desume una disponibilità a cambiare approccio al Paese, già senza un Governo qui si sta parlando di un potenziale +1% di PIL.

c'eraunavoltal'Uomo

Mer, 14/03/2018 - 11:29

CERTO, DI BUON SENSO...UNICO.....

manson

Mer, 14/03/2018 - 11:32

la regola del buon senso è mandarvi all'inferno, voi i vostri prodotti scadenti che ci obbligate a comprare, le vostre banche che ci costringete a finanziare e i maledetti delinquenti parassiti che ci costringete a raccogliere, ospitare, curare e mantenere.

titina

Mer, 14/03/2018 - 11:34

Indipendentemente da quello che dice l'Europa, obiettivamente il debito è troppo alto e non si può aumentarlo, vogliamo fallire con tutte le promesse assurde fatte da TUTTI in campagna elettorale?

Ritratto di RobertoBello

RobertoBello

Mer, 14/03/2018 - 11:35

Verissimo! il debito pubblico è un fardello, infatti ciò che dovrebbe fare un governo forte (ovviamente solo un governo non democratico, probabilmente, sarebbe forte abbastanza): 1) Uscita immediata e unilaterale dall'euro 2) Consolidamento (fino a data da destinarsi) del debito pubblico 3) immissione in costituzione del divieto di emettere titoli di stato di qualsiasi genere. Il punto 1) è la premessa di tutto e corrisponde alla cacciata dell'invasore straniero fuori dai nostri confini: da quel momento potremo immettere dazi e proteggere il made in italy il punto 2) sembra una follia invece è semplicemente la salvezza. Sarebbe stato meglio farlo prima, quando i nostri titoli erano nelle banche dell'invasore tedesco, ma va bene anche così eventuali banche le nazionalizzeremo, se occorre, oppure, semplicemente, lasceremo che falliscano; i dipendenti saranno assorbiti in una banca della repubblica. il punto 3) serve a garantire la libertà della Nazione per il futuro.

libery

Mer, 14/03/2018 - 11:36

l'unico partito che voleva uscire da quelli che ci stanno facendo fare la fine della grecia,con vincoli da usura su tasse e IVA (prossima all'aumento),ha preso neanche l'1%..grazie italiani per non aver votato casapound..ma sono convinto che se non ci fosse stato il m5s ad illudere 11 milioni di persone,questo (unico) partito anti europa dell sarebbe tranquillamente in parlamento ora

Klotz1960

Mer, 14/03/2018 - 11:37

Usa, Gb e Giappone hanno deficit oltre il 5% e crescono. La somma di debito pubblico piu' privato di Gb e Giappone e' molto piu' alta di quella italiana. Evidentemente sono Paesi insensati. Con tanti saluti a Moscovici.

flip

Mer, 14/03/2018 - 11:37

per l'incapacità di un fesso arrampicatore nostrano (e che vuol tornare) siamo costretti a subire i diktat più vergognosi. siamo considerati meno della carta igienica. Forza Salvini dagli un calcio in quel posto!

DRAGONI

Mer, 14/03/2018 - 11:38

@Libertà75: LA COLLABORAZIONE E' UNA SUA PARTICOLARE INTEPRETAZIONE DELLA "MINACCIA " DI MOSCOVICI!!LE FACCIO NOTARE CHE E' "IMPERATIVA" LA RICHIESTA DEL PREDETTO BUROCRATE EUROPEO E CHE ESSA SI CONCLUDE CON UN"SUBITO" CHE NON LASCIA AL RIGUARDO ALCUNA ALTRA INTERPRETAZIONE SOPRATTUTTO BENEVOLA COME LA SUA!!

glasnost

Mer, 14/03/2018 - 11:51

Quel signore li (Mosco...) dice che "ogni euro investito nello sviluppo è un euro in meno speso per scuola, giustizia, sicurezza e servizi pubblici". Quei soldi li adesso sono soldi sprecati e spesi per comprare clientele. La scuola la vediamo tutti è solo propaganda della sinistra, la Giustizia beh lasciamola perdere, la sicurezza semplicemente non esiste, così come i servizi pubblici. Gli Italiani sono stufi di questi burocrati che vivono altrove e pretendono di darci ordini.

VittorioMar

Mer, 14/03/2018 - 11:53

..AVVERTIMENTO ALLA UE : IL PROSSIMO ANNO CI SARANNO LE ELEZIONI E I MOVIMENTI POPULISTI,TANTO ODIATI,POTREBBERO CAMBIARE LA FISIONOMIA DELL'ATTUALE UE DI BARBARI ..BUROCRATI AVVINAZZATI ..E SPECULATORI ECONOMICI !!..SPERIAMO IN UNA UNIONE POLITICA DEI POPOLI EUROPEI CON RADICI GRECHE-LATINE-CRISTIANE !!

Marcello.508

Mer, 14/03/2018 - 11:54

dr.Strange - 11:14 Esatto. Certi avvertimenti che assomigliano a quelli di ma@@@si (una proposta che non si può rifiutare..), vanno trattati come tali: carta straccia, al massimo e in casi di emergenza simil carta igienica.

steluc

Mer, 14/03/2018 - 11:55

L'Italia non ha mai sforato negli ultimi anni il 3% , è in avanzo primario , eppure il debito è cresciuto dal 2011 di 300 miliardi sotto la guida dei superiori. Chiaro che qualcosa , molto più che qualcosa , non va . Se ai suddetti superiori difensori di banche fallite e proni a Bruxelles è stato dato un calcione, qualcosa vorrà pur dire.

greg

Mer, 14/03/2018 - 11:56

Il buon senso, sig. Mscovici, evidentemente non alberga nel suo cervello, ammesso che lei ne abbia uno con più di un neurone. Nel suo cervello alberga solo la violenza del burocratismo, che mai, nella storia dell'umanità, ha fatto copia con il "vero buon senso". Se l'Italia vuole salvare il suo futuro, deve lasciare immediatamente la gabbia di pazzi (non matti, noti bene, ma pazzi) che è la UE!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 14/03/2018 - 11:59

Ma perché il Matta non applica la Legge elettorale, che prevedeva l'attribuzione del Governo alla coalizione vincente? Semplice, perché il vicepremier Berlusconi scoprirebbe i falsi di bilancio nei conti dello Stato. Tale faccenda è praticamente impossibile al Premier Salvini che non ha la necessaria professionalità di ragioneria.

Jon

Mer, 14/03/2018 - 12:00

Moscovici pensi al suo paese corrotto, gestito da Macron , burattino dei Rotshild, altrimenti ce ne usciamo allegramente ed il nostro debito lo cancelliamo. Non esiste, come i soldi che la BCE stampa elettrnicamente..!Possiamo farlo da soli senza pagare il pizzo anessuno..

fabiano199916

Mer, 14/03/2018 - 12:07

e com'è che in Giappone invece hanno un debito molto più alto del nostro e nessuno gli rompe i cocomeri? Ed anzi la loro socetà lavora...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 14/03/2018 - 12:08

Il problema è che il governo, che di fatto esercitato dal democratto Padaon, consiste solo nel raschiare il fondo della pentola. Peccato che che a furia di fregare, per retribuire chi lo sostiene, ha fatto un grosso buco, che cerca di tenere nascosto. Infatti esso è aumentato enormemente dai tempi del governo Berlusconi.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 14/03/2018 - 12:09

dEVO ANDARE A COMPRARE DELL'INSETTICIDA..CI SONO TROPPI MOSCOVICI CHE GIRANO!!!

Klotz1960

Mer, 14/03/2018 - 12:10

Anche qui molti cadono nella trappola del debito pubblico. Va considerato l'indebitamento totale dell' economia, non SOLO la componente pubblica. Includendo il debito privato, Giappone e Gb stanno molto peggio di noi, ma crescono, con deficit di oltre il 5%. Guarda che caso hanno anche monete loro, e possono quindi anche usare quella leva. Noi no. Con il che e' detto tutto. Occorre andare in deficit al 5% ed in caso di minacce o rappresaglie dall'UE, chiamare subito il referendum consultivo sull'euro. Vedrete coms si calmerebbero.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 14/03/2018 - 12:15

Gentiloni, piuttoso che il Renzi o il Letta, è un mezzo busto che recita il copione che gli scrive il Padoan che governando di fatto, fa gli ammanchi di cassa per conto del Napolitano, che manda in Cina... per dare la colpa al capro espiatorio di turno. Gentiloni si capisce che recita, invece lo stupido boy-scout di Firenze era pure sincero.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 14/03/2018 - 12:16

Il sospetto è che il Pedrito Moscovici sia a libro paga del Padoan.

fifaus

Mer, 14/03/2018 - 12:43

Fuori da questa europa. Via da imposizioni di lobby e da balzelli di burocrati. Così non si può ripartire!

agosvac

Mer, 14/03/2018 - 13:24

Il tetto del 3% è una regola imposta dai burocrati UE che non sempre paesi come Francia e Germania hanno seguito. Ci sono altre regole come quella del 6% di cui la Germania se ne frega allegramente ma moscovici si guarda bene dal parlarne!!!

lorenzovan

Mer, 14/03/2018 - 13:32

cerchiamo di capirci...anch'io in linea di massima..non sono certo un economista come i lettori del giornale...lololo... ritengo il 3% un limite eventualmente in casi eccezionali superabile...ma c'e' un ma...i due criteri fondamentali sono il tetto del 3% e il debito pubblico..Ora e' evidente che se avessimoil debito pubblico ampiamente sotto il 100% nessunoin europa si preoccuperebbe esageratamente di un qualche sfondamento momentaneo..Ma vi siete dimenticati che grazie al Crai e ai governi che gli sono succeduti..destra ..sinistra..siamo arrivati al 132 % ?? e che se la Banca Centrale non ci comptrasse i Bot a interessi quasi nulli..saremmo gia in default ..solo a pagari gli interessi mostruosi che gli speculatori ci rifilerebbero speculando sullo spread ??? pensateci con calma..bananine mie

oracolodidelfo

Mer, 14/03/2018 - 13:33

bandog 12,09 - sto ancora ridendo! Sono disposta a fornirle un contributo per ulteriore acquisto di insetticida!

Libertà75

Mer, 14/03/2018 - 13:40

@dragoni, si rilassi... La UE non alza i toni perché non vuole un cdx+m5s, alleanza che permetterebbe al Paese di salvarsi. Chiaramente i toni sono miti e consiglieri, al contrario dei soliti ricatti su infrazioni et simili. Se ci sarà un Governo di minoranza, allora Moscovici come tanti altri urlearanno i loro ordini, al momento può solo restare sul vago, come vi resterà nel caso di un'asse Salvini - Di Maio

Luigi Farinelli

Mer, 14/03/2018 - 14:02

Ma quale buonsenso il limite del 3%! Ma propalate finalmente ai quattro venti come sia nato questo vincolo demenziale: avulso da qualsiasi calcolo economico o ragionamento razionale, buttato là come si trattasse dell'acquisto di patate con un grossista! Empirismo e improvvisazione! Paraculaggine d'oltralpe e imbecillità succube dei galoppini dell'Europa, purtroppo molto diffusi a sinistra.

Luigi Farinelli

Mer, 14/03/2018 - 14:17

Una cosa che Di Maio e Salvini possono fare immediatamente è sbattere in faccia a Moscovici tutte le volte (con date di supporto) in cui la Germania non abbia rispettato tale limite. Inoltre, una volta per tutte, le truffe tedesche per non mostrare il proprio VERO debito pubblico; il risanamento delle sue banche con denaro pubblico (impedito all'Italia); il sostentamento delle sue banche infettate di titoli greci, con soldi dell'Italia; la sua bilancia dei pagamenti da guerra VERA. Salvini ha cominciato bene a Strasburgo: ho sentito l'eco degli sganassoni sonori dati in pochi minuti alla stampa sinistroide e all'Ue. Occorre continuare su questa via, secondo mandato popolare (e se poi i farabutti dell'Ue e i loro burattini anche nazionali continuano a parlare di "populismo", è una goduria in più!)

moshe

Mer, 14/03/2018 - 14:19

..... È buon senso" ..... certo, è buon senso anche che l'Italia si faccia carico di tutti i cani e porci che vengono sbarcati e le altre nazioni se ne sbattano i cosiddetti zebedei alla faccia del latrato UE che "gli impone" di prendersene in carico un certo numero ..... la UE è mafia allo stato puro !!!!!

frank173

Mer, 14/03/2018 - 14:45

Se c'è una cosa, sopra tutte le altre, che la UE ha dimostrato di NON avere è proprio il buon senso. Una manica di trombati dalla politica nazionale, senza altro scopo che quello di sembrare utili.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Mer, 14/03/2018 - 14:46

MoscoWiCi lo sa che, ad esempio, la Francia questo sforamento lo ha praticato finora OTTO VOLTE ? E cos'ha da dire in proposito ? Pagato ancora coi NOSTRI soldi ? Ma ci mancherebbe... se ne vada a spasso.... A SPASSO !

DRAGONI

Mer, 14/03/2018 - 14:51

Libertà75: VEDO CHE L'IMPERATIVO ORDINE NON ENTRA NEL SUO BAGAGLIO VALUTATIVO . FORSE "SUBITO" E' INTERPRETATO DA LEI ALLA NAPOLETANA MANIERA OVVERO "TIRIAMO A CAMPARE".LA VERTA' E' CHE LA UE HA GIA' ALZATO I TONI A MENO CHE LEI PER ALZARE I TONI NON INTENDA CHE , DOPO LA RICHIESTA IMPERATIVA DI MOSCOVICI ,CI MANDI I CARRI ARMATI TEDESCHI AL FINE DI FARCI PAGARE "SUBITO" IL NOSTRO FARAONICO DEBITO PUBBLICO.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 14/03/2018 - 15:20

oracolodidelfo Mer, 14/03/2018 - 13:33 :-)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 14/03/2018 - 15:25

Doveva pretenderlo negli anni precedenti quando governava il PD. Ora che il danno è fatto e lui lo ha concesso, cosa vuole? Anche lui allora è responsabile, doveva intervenire a tempo debito con pugno ferreo, non come gli amiconi tra komunisti. Bello così fare prima bella vita, poi i debiti farli pagare agli altri. Un loro classico.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 14/03/2018 - 15:32

Moscovici, quando c'erano al governo i suoi amici komunisti del PD, ha concesso le maglie larghe, non è intervenuto duramente, neppure per Francia e Germania. Perchè ora il pugno di ferro? Perchè hanno vinto le forze contrarie non all'Europa, ma ai parrucconi come voi che la stanno distruggendo. Un pò di responsabilità sua non se la sente addosso? Non era meglio pretenderlo anni addietro? Ora non siete più credibili.

lorenzovan

Mer, 14/03/2018 - 15:44

continua la saga dei minus habens...la francia si e noi no ?? la germania si' e noi no ??? son ben altri i cahiers de doleance contro germania e francia ch potremmo citare..non certo i loro superamenti del 3%..dimenticato che il loro debito pubblico e' meta' del nostro ??? ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhh..memorie deboli....

lorenzovan

Mer, 14/03/2018 - 15:47

@fifaus...invece uscendo dall'europa e dall'ombrello protettivo della Banca Centrale che ci compra i debiti mostruosi (accumulati negli anni da cicala delpopolo sovrano)...a zero interessi..ripartiremmo vero ??? l'unico problema e' PER DOVE RIPARTIREMMO.......

DRAGONI

Mer, 14/03/2018 - 16:05

ECCO DI NUOVO I SORRISINI DEDICATI A NOSTRI RAPPRESENTANTI!!SONO I MEDESIMI CHE FURONO DEDICATI AL BUON BERLUSCONI DA SARKOZY E LA CULONA!!

oracolodidelfo

Mer, 14/03/2018 - 16:34

lorenzovan 15,44 - 2017: Germania debito pubblico 2.108 MD - Francia 2.232 MD fonte Sole 2H.

caren

Mer, 14/03/2018 - 18:14

Questi burocrati della U.E. stano sempre a rompere le scatole all'Italia. Il "tetto" del 3% vale solo per l'Italia, caro Moscovici? Si titina, non vogliamo fallire, ed è per questo che bisogna rivedere alcuni parametri U.E.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 14/03/2018 - 18:18

ILpiciul 11:22 scrive : "il 3% non è per nulla una regola di buon senso, è un numero che non ha lcun senso" - Luigi Farinelli 14:02 scrive : "Ma propalate finalmente ai quattro venti come sia nato questo vincolo demenziale" - - - Giusto. – Se qualcuno desidera sapere come è nato questo 3% e capisce anche sommariamente il francese, basta andare su " leparisien.fr/economie/3-de-deficit-le-chiffre-est-ne-sur-un-coin-de-table-28-09-2012-2186743.php " - - Il mostro dell'economia in questione inventore del concetto del 3%, tale GUY ABEILLE, noto anche come Monsieur 3%, aveva spiegato aver immaginato questa cifra in meno di un'ora su un angolo di tavolo senza alcun riflessione teorica. – "3% è una buona cifra che ha attraversato le epoche, fa pensare alla Trinità; vada dunque per il 3% di deficit pubblico. – Mitterand voleva una norma facile, gliel'abbiamo data" - - - Un tanto fu adottato nel carrozzone targato UE (Unione Ebeti).

filder

Mer, 14/03/2018 - 18:36

L'ALTO COMMISSARIO FAREBBE BENE PRIMA DI SPARARE CAVOLATE SULLA CROCE ROSSA DI GUARDARE BENE IN CASA SUA E VISTO CHE PROPRIO I FRANCESI SE NE FOTTONO DELLA SOGLIA DEL 3 PER CENTO RITENGO OPPORTUNO CHE PER LORO VALE LA STESSA LEGGE CHE PER GLI ALTRI E NON LA LEGGE CHE VALE IN BASE A COME SI LEGGE.

Pitocco

Mer, 14/03/2018 - 18:42

Per Salvini e Di Maio: poche dichiarazioni e più fatti e si strafoghino i burocrati di Bruxell!

rebella123

Mer, 14/03/2018 - 19:13

Parla questo rappresentante di una nazione che altro non fa che succhire miliardi dalle nazioni che versano cifre importanti al baraccone UE come l'Italia ORA BASTA FORGGIARE con i nostri soldi tutte le sanguisughe i nostri soldi SERVONO A NOI CHIARO

corivorivo

Mer, 14/03/2018 - 19:32

domanda: sparare a questa gentaglia è considerato reato? sì? allora perché hanno sparato a Moro e gli assassini sono liberi in poltrona a casa loro a commentare?

Luigi Farinelli

Mer, 14/03/2018 - 20:35

@ Abj 14: h18:18- Grazie per la puntualizzazione. Ha spiegato benissimo come sia nato il demenziale limite del 3%, undicesimo Comandamento sulle Tavole della Legge Europea. Il bello è che su questo autentico raggiro stanno impostando la distruzione del sistema Italia. Lo spauracchio del debito pubblico è sempre messo davanti. Ma nessuno specifica cosa sia l'avanzo primario (indice di salute della nazione: l'Italia è in avanzo primario dal '93, record fra le nazioni avanzate, altro che "cicala") e quello da interessi, maturato per una precisa ragione di scelta politica. Per cui imporre lacrime e sangue solo per rispettare il 3% debito/PIL è pazzia pura e semplice.

Lapecheronza

Mer, 14/03/2018 - 21:31

Quando si cambia la realtà. Il rapporto del 3% è stato stabilito da Guy Abeille, ai tempi non ancora trentenne:«Abbiamo stabilito la cifra del 3 per cento in meno di un'ora. È nata su un tavolo, senza alcuna riflessione teorica. Mitterrand aveva bisogno di una regola facile da opporre ai ministri che si presentavano nel suo ufficio a chiedere denaro […]. Avevamo bisogno di qualcosa di semplice. Tre per cento? È un buon numero, un numero storico che fa pensare alla trinità». Il rapporto stabiito dalla UE deriva da lì, altro che buon senso; che fanno misurano il "buon senso" a percentuali?

tRHC

Mer, 14/03/2018 - 21:41

sforare il 3% per creare investimenti e occupazione e' cosa giusta e saggia,non lo e' quando si sperpera a fondo perduto tipo gli ottanta euro e il reddito di cittadinanza che son soldi tipo vuoto a perdere!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 15/03/2018 - 00:28

@lorenzovan - non fare il superbo, il minus habens sei tu. Non ti accorgi, ma noi si. Sempre a dire cose al contrario o false. Ma ti hanno già risposto, non passi inosservato.

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 15/03/2018 - 08:59

fino adesso siamo stati governati dal pd partito al soldo dei tedeschi, ricordiamolo, come in passato lo fu al soldo dei francesi, non della ue. il pd è al soldo dei tedeschi

Marcello.508

Gio, 15/03/2018 - 14:47

Prof. lorenzovan - Riferendomi alla Germania, essa BARA sui conti e impone l'austerità ai paesi membri per propri vantaggi:1.La Kfw omologa della nostra CdP, è pubblica ma i suoi debiti,per la contabilità tedesca,non sono debito pubblico; 2.Pareggio di bilancio tedesco a 3 vel. É uno Stato federale formato da 16 lander, ognuno dei quali con propria contabilità, bilancio, capacità di raccolta fiscale e facoltà di indebitarsi. Degli OLTRE 2mila mld di debito tedesco, più di 600 sono a carico di lander ed enti locali; 3.In Italia tutte le banche sono in mano a privati, in Germania il 45% del sistema bancario è in mano al pubblico.Immagini il seguito..; 4.La Bce vieta concessione di scoperti di conto o qualsiasi altra forma di facilitazione creditizia. La Germania rispetta queste regole? NO; 5.Nessun Paese europeo può avere un rosso commerciale di più del 3% e un surplus di più del 6%. La Germania ha violato questa regola? SI! Vado avanti?