"Ti aspetto in ufficio": ora spuntano le mail tra Conte e docente Nyu

Conversazioni con Geistfeld confermerebbe la presenza a New York di Conte, indicato da Salvini e Di Maio come premier

Dopo il polverone mediatico sollevato dal New York Times spunta uno scambio di mail - in possesso dell'Adnkronos - che proverebbe gli studi del professor Giuseppe Conte alla New York University.

I messaggi con New York

Nel curricula del docente, indicato da Luigi Di Maio per la presidenza del Consiglio, è infatti scritto che "dall'anno 2008 all'anno 2012 ha soggiornato ogni estate e per periodi non inferiori a un mese, presso la New York University, per perfezionare e aggiornare i suoi studi". Le mail di cui è in possesso l'Adnkronos risalgono all'agosto 2014, perché anche in quell'anno il professor Conte sarebbe partito alla volta di New York, pur omettendo l'informazione dal suo cv. Lo scambio di mail è con Mark Geistfeld, autorevole studioso della responsabilità civile della NYU School of Law. Lo scambio di mail proverebbe dunque che Conte trascorreva parte delle sue vacanze estive nella università newyorkese, avvalendosi della biblioteca e di scambi culturali, sfociati anche in collaborazioni, con i colleghi dell'ateneo statunitense.

Durante il soggiorno del 2014, come si evince dalle mail, Conte incontrò e interagì con Geistfeld. E proprio da questo scambio è nato l'inserimento del docente statunitense nel comitato scientifico della storica rivista Giustizia civile, edita da Giuffrè, di cui Conte è direttore. Dalle ricerche effettuate in quell'anno è scaturito un volume che Conte starebbe ultimando sulla responsabilità civile, un testo che opera un serrato confronto con i sistemi di common law. Nella prima mail spedita da Conte a Geistfeld, rigorosamente in lingua inglese, il premier indicato da Di Maio conferma la volontà - espressa nei mesi precedenti al diretto interessato- di inserire il collega della NYU nella rivista in questione e chiede un incontro per consegnargli una copia del fascicolo

Conte annuncia anche la sua presenza a New York, dunque chiede al collega di incontrarlo per parlare del progetto. In caso contrario, propone di lasciare la copia del fascicolo alla NYU, dove si trova nel momento in cui inoltra la mail a Geistfeld per ultimare, spiega, un nuovo volume sul tema della formazione del contratto. Segue la risposta del docente statunitense, che dà appuntamento a Conte per il martedì successivo, alle 11, nel suo ufficio, la 'Room 411A'. Intanto su Twitter un docente di Oslo, Mads Andenas, studioso di diritto contrattuale europeo già direttore del londinese British Institute of International and Comparative Law, difende a spada tratta il curricula del collega italiano in corsa per Palazzo Chigi. "I professori studiano in biblioteca per tali soggiorni durante le vacanze estive, e non sono 'staff' o 'students'", scrive infatti Andenas commentando il pezzo del Nyt che tanta rilevanza sta avendo in Italia. Conte, scrive ancora il docente di Oslo, "ha spiegato di aver soggiornato presso scuole di giurisprudenza di lingua inglese in estate per migliorare il suo inglese e la sua preparazione. Altri professori di giurisprudenza lo fanno e molti altri dovrebbero farlo. Il professor Conte fa parte dell'Editorial Board of European Business Law Review".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 22/05/2018 - 15:43

oooohhhh quante verità scomode.... :-)

Ritratto di frank.

frank.

Mar, 22/05/2018 - 15:58

Mortimer, ma perchè non li leggi gli articoli invece di fermarti al titolo? Lo so che richiede uno sforzo enorme per te, ma ti assicuro che dovresti.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Mar, 22/05/2018 - 16:26

Qui mi sembra che la impetuosa riconversione del GIORNALE a quotidiano europeista ed elitista, erogatore di "fake news", sia cominciata col piede sbagliato ed i vostri cronisti abbiano pestato il rastrello col medesimo facendosi arrivare il manico sul naso. Tornate a parlare di temi che risuonino con quanto si aspettano i vostri lettori di destra, o almeno fate arrivare in redazione qualche professionista tipo Beppe Severgnini che, come il Pangloss di Voltaire, ci spieghi come l'Europa delle "clausole di salvaguardia" e del fiscal compact sia il migliore dei mondi possibili.

no_balls

Mar, 22/05/2018 - 16:29

Il titolo dell'articolo e il commento di moetimouse sono la prova della furbizia di questo giornale indirizzati a gente boccalona... . I pochi elettori rimasti a Berlusconi.....a stento capiscono i titoli..... oramai siete alla frutta. Ridicoli da sempre.

gcf48

Mar, 22/05/2018 - 16:33

curriculum e non curricula

DRAGONI

Mar, 22/05/2018 - 16:37

SI RENDE NECESSARIO CHIEDERE UN AUTOREVOLE PARERE ALLA ATTUALE MINISTRA DEL MIUR: Valeria Fedele.

Mannik

Mar, 22/05/2018 - 16:51

gcf48 - Cosa vuole, Bertocchi evidentemente era il compagno di banco di Mortimermouse...

Mannik

Mar, 22/05/2018 - 16:51

Mortimermouse, ma sicuro sicuro di capire la lingua italiana?

paolinopierino

Mar, 22/05/2018 - 16:53

Anch'io come Conte trascorro da 6 anni due mesi all'anno alla Clinica Pineta a curarmi studiando medicina e fisioterapia parlando con gli specialisti leggendo testi medici e fisiatrici ed altro questo però non è sufficiente per dire che posseggo un master alla fine del ciclo annuale

Ritratto di frank.

frank.

Mar, 22/05/2018 - 17:29

paolinopierino, ma infatti nel curriculum non c'è nessun master, c'è scritto che ha perfezionato e arricchito i stuoi studi alla ny university. Dove hai letto master e lauree?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 22/05/2018 - 17:37

poverini... come rosicano questi rosiconi comunisti e antiberlusconiani :-) ma voi avete capito cosa sta succedendo in italia? non credo sia una cosa da intelligenti.....

frabelli1

Mar, 22/05/2018 - 17:56

Anche io nel 2008 ho trascorso un mese a Boston e sono andato all'università di Harvard, visitando i locali e la biblioteca. Ho scambiato diverse opinioni con alcune persone. Ha valore?

cgf

Mar, 22/05/2018 - 18:50

Collaborare IN FORMA con alcuni docenti di un ateneo NON AUTORIZZA, anche perché è diverso, soprattutto per un docente, che dire di aver 'frequentato' l'ateneo stesso. Anche io ho 'frequentato' Oxford e Cambridge insieme ad interni, ma non oltre la biblioteca e certamente non metterei mai nel mio cv di averlo fatto.

Demetrio.Reale

Mar, 22/05/2018 - 19:29

la cosa grave, a parte i media italioti che si accodano allo straniero pur di annientare il nemico interno, è che siamo passati dalle Università migliori al mondo (Pavia, Padova, etc.) dove già nel '600 venivano a istruirsi dall'America, alla classe dirigente che si istruisce negli atenei americani, cioè della potenza che ci occupa da 70'anni, e non solo militarmente. Altro gran risultato della scuola pubblica '68ina

semelor

Mar, 22/05/2018 - 19:36

Salvini scappa molla tutto, sono napoletani e ideatori dei pacchi.

semelor

Mar, 22/05/2018 - 19:39

Oltre al ministro Madia e Fedeli, Komunisti ma soprattutto bugiardi.

gianni59

Mar, 22/05/2018 - 22:02

frabelli1,,,se "alcune persone" sono professori ha valore....

rokko

Mar, 22/05/2018 - 22:11

Sì ma ci andava per vacanza o ha seguito dei corsi o è stato docente? Anche io, durante una vacanza, sono andato a visitare Harvard, posso metterlo nel curriculum?

Reip

Mar, 22/05/2018 - 22:17

Bah... Considerando che l’alternativa sarebbe un ignorantone come Di Maio che a stento ha terminato le superiori, non mi preoccuperei che il prof. sinistricolo cattocomunista massone amico della Boschi e seguace di Padre Pio abbia saltato qualche master...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 23/05/2018 - 07:45

ora ho capito perchè metà Paese non va a votare. A che serve. Tanto i personaggi li prendono dall'esterno senza essere eletti!

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Mer, 23/05/2018 - 07:47

Un articolo sul nulla. Qualcuno mi spiega dove sta la notizia?

dank

Mer, 23/05/2018 - 08:00

frabelli1: no nel tuo caso turisticonon ha valore, ma se sei un professorone come lo è conte puoi scrivere nel curriculum tranquillamente che vai all'università di New York per aggiornamenti e perfezionamenti. Non sanno cosa trovare su quest'uomo e si attaccano a tutto. Poi questo articolo non fa che confermare che Conte aveva rapporti in quell'università per aggiornarsi e perfezionarsi esattamente come ha scritto.