A Torino guerriglia contro il G7 Scontri con la polizia: due fermi

Dai gruppi No-Tav agli studenti fino alla galassia anarchica Il vertice dei ministri europei del Lavoro infiamma la protesta

Cortei, proteste, lancio di uova e cassonetti rovesciati per strada: a Torino è iniziato un week end ad alta tensione. Tafferugli e scontri, sono scoppiati durante il corteo «anti G7 lavoro»: la rabbia è esplosa tra polizia e dimostranti quando alcuni giovani hanno tentato di svoltare da corso Vittorio Emanuele verso via Carlo Alberto, in direzione di piazza Carlina, dove si trova l'albergo delle delegazioni che partecipano al vertice, iniziato ieri pomeriggio a Venaria e che proseguirà fino a oggi. Le forze dell'ordine in assetto antisommossa hanno risposto con una carica di alleggerimento e poco dopo i manifestanti hanno tentato di aggirare il cordone di sicurezza, ma sono stati intercettati e bloccati in piazza Vittorio. I contestatori, circa 400, sono quindi indietreggiati. Due di loro, entrambi residenti nel Torinese, sono stati fermati dalla Digos ed identificati: uno sarebbe minorenne.

La tecnica utilizzata dai manifestanti è quella di correre all'improvviso lungo le vie laterali che portano in piazza Carlina, per trovare un varco non presidiato dalla polizia. Il corteo ha concluso la marcia dopo aver percorso via Sant'Ottavio a Palazzo Nuovo, sede delle facoltà umanistiche dell'Università di Torino. I ragazzi sono entrati nell'edificio correndo, con i fumogeni accesi e hanno occupato la sede universitaria, posizionandosi lungo i corridoi di piano terra e del primo piano, dove si affacciano le aule. Un portavoce degli studenti ha annunciato che le proteste non sono finite, che le manifestazioni contro i ministri del G7 continueranno e che proprio l'Ateneo diventerà la base logistica delle loro proteste. E in assemblea hanno annunciato un presidio che punta a durare sino a quando non si concluderà il summit.

Molti gli slogan contro il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti, che proprio ieri ha presieduto alla Reggia di Venaria un vertice sul lavoro, ultimo appuntamento della Innovation Week Italian. Non sono mancati striscioni e cartelli di protesta: «Noi giganti, voi sette nani»; «Della vostra zona rossa non ce ne frega niente»; e poi ancora «Voi nelle regge, noi nelle piazze». Uova sono state lanciate contro la sede della Fondazione Agnelli e contro gli uffici della Cisl.

Momenti di tensione in via Madama Cristina, dove un supermercato «Carrefour» è stato simbolicamente chiuso con del nastro adesivo per protestare contro lo sfruttamento da parte delle multinazionali. Al corteo degli studenti si sono aggiunti anche i No Tav, arrivati da Bussoleno in treno, alla stazione di Porta Nuova. Erano circa una cinquantina ed hanno percorso la città aprendo la marcia con uno striscione: «Fino all'ultima battaglia, fino all'ultima bottiglia». Il percorso della manifestazione contro il G7, che è stata convocata dall'assemblea ReSetG7 che coordina la mobilitazione contro il summit, non è stata concordata con la Questura e questo ha causato maggiori problemi alla viabilità e anche all'applicazione del piano sicurezza da parte delle forze dell'ordine. Oggi massima allerta per il corteo unitario che parte da largo Toscana con obiettivo la Reggia dei ministri. Rifondazione Comunista, Cub, Sinistra Anticapitalista, Partito Comunista Italiano, SiCobas e la Federazione Anarchica Italiana hanno annunciato un'altra manifestazione che partirà dall'ex stazione Ceres ed entro le 19 dovrebbe raggiungere i giardini di via Montanaro, dove si terrà un'assemblea aperta. Poi hanno promesso «azioni a sorpresa».

Commenti

bobots1

Sab, 30/09/2017 - 10:25

Manifestazione non autorizzata, violenza e danneggiamento ma di questi individui non uno che abbia da pagare. In Italia si può fare proprio di tutto. Ma senza senso: cosa vogliono poi questi? Protestano contro lo sfruttamento da parte delle multinazionali? Poi a casa hanno un Apple o un Samsung o... la maggioranza di loro protesta per protestare, per fare casino...e naturalmente tutti giovani, anche minori, e intelligentissimi...soprattutto maturi.

flip

Sab, 30/09/2017 - 10:40

questo fatto, come tanti altri sono i risultati dell' assiduo lavaggio del cervello che il komunismo fa in tutte scuole. Per curiosità leggete un vocabolario alla voce "comunismo" ed affini. Il Komunismo ed il Vaticano sono un'altra piaga oltre a quella dei "migranti.

maurizio50

Sab, 30/09/2017 - 10:45

Gli abituali farabutti, coccolati, vezzeggiati e cresciuti da tutte la Amministrazioni rosse.Ora se li godano, visto che il lasciapassare per le loro prodezze glielo concedono i giudici sinceramente democratici!!!

Ritratto di kingigor61

kingigor61

Sab, 30/09/2017 - 11:09

Ma ci rendiamo conto in che specie di dittatura siamo finiti? Tutte sigle di sinistra, le quali, possinio fare e disfare come le " RISORSE " Boldriniane, tanto nessun giudice si permette di punirli, solo chi non la pensa come loro, verrebbe subito arrestato. Ma la Polizia, perché continua a rischiare la vita? Dovrebbe essere la prima a ribellarsi contro questo sistema politico corrotto ed incapace. Siamo messi peggio di quando cerano le dittature Fasciste e Comuniste e tutto quest in nome dell´UE? Comincio seriamente a vergognarmi di essere europeo!!

Ivstitia

Sab, 30/09/2017 - 11:39

Fulgido esempio di Civismo comunista.

VittorioMar

Sab, 30/09/2017 - 11:41

...I PARTIGIANI PICCHIATORI FASCISTI SEMPRE IN AZIONE !!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 30/09/2017 - 11:51

La digos a verificare chi ha fatto il saluto romano al cimitero di Milano, il braccio armato del pd libero di sfasciare e saccheggiare.

Trinky

Sab, 30/09/2017 - 11:53

Tutte brave persone......

Klotz1960

Sab, 30/09/2017 - 12:11

I soliti idioti educati all'odio dai genitori marxisti, che non hanno nemmeno compreso che il G7 da oltre 10 anni non e' piu' la cabina di regia dell'ordine economico mondiale. Negli Usa questi teppisti vanno in galera e pagano i danni, in Italia e in Francia continuano impuniti, perche' sono i cocchetti di mamma sinistra.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 30/09/2017 - 12:21

Quanti gruppi contro a distruggere le città. Ce n'è in giro di feccia ignobile, comunisti compresi. Sanno fare solo questo. lavorare? Mai. E' bello fare i parassiti, vero?

Tuthankamon

Sab, 30/09/2017 - 12:45

Queste situazioni vanno fermate a monte. Gli spregevoli sinistri che ci governano sono parenti stretti di questa gentaglia o sono essi stessi che li controllano.

soldellavvenire

Sab, 30/09/2017 - 12:57

vi vedo più confusi del solito: i no-global SIETE VOI

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 30/09/2017 - 13:14

----i destricoli citano da mane a sera come dei minus il mantra dei cattocomunisti cattivi--massoni e globalisti---poi di fronte a queste manifestazioni non ci capiscono più una mazza ---come è possibile che si rivoltino contro il g7 e contro il sistema?---ma da che parte stanno questi?---tutte le vostre certezze finiscono nel "cestino delete" nello spazio di un mattino---swag

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 30/09/2017 - 13:35

Sono gli amici della sindaca

flip

Sab, 30/09/2017 - 18:18

la sindacA(?) grullina non interviene?