«La tortura psicologica? Reato incastra poliziotti»

Il segretario del Sindacato autonomo di Polizia, Gianni Tonelli: "È arbitraria e non possiamo difenderci"

Roma - «Siamo stati trattati peggio dei pedofili o dei mafiosi, per i quali l'istigazione alla commissione di reati odiosi, compresi quelli di violenza o di omicidio, non è punibile, mentre lo è per i poliziotti che, a buon fine, invitano un collega a fare una minaccia fasulla a un delinquente, magari per sapere dove hanno nascosto una bambina sequestrata. Questo è contrario a uno dei principi fondamentali del nostro diritto penale». A dirlo è il segretario generale del Sap (sindacato autonomo di Polizia) Gianni Tonelli, critico sulla nuova legge che prevede il reato di tortura.

Vi sentite vittime di questa legge?

«Sicuramente. Il desiderio vero è quello di inibire completamente la funzione di polizia e per questo, visto che il sistema che difendiamo non ci sostiene, ma ci avversa, invito tutti i colleghi a fare domanda per i servizi interni».

Come farete a difendervi dall'accusa di aver provocato «acute sofferenze psicologiche» a un criminale?

«Non lo potremo fare. Da quelle fisiche sì, perché la persona che dovesse lamentarne dovrà dimostrare di avere segni, tagli, abrasioni, lividi. Nel caso in cui un delinquente dovesse sostenere di essere stato picchiato con addosso un cuscino per non lasciare tracce, è possibile fare l'esame del sangue Cpk, per rilevare la quantità di enzima prodotto dalle fibre muscolari per i colpi. Più ce n'è e più ne ha prese. Se non ce n'è mente. Ma da quelle psicologiche non si può. Cosa significa sofferenza psicologica verificabile? Da che cosa? Da una ricetta medica per farmaci ansiolitici o da una perizia a pagamento? Ogni delinquente può lamentare sintomatologie avendole apprese da internet».

Ci sarà quindi anche meno sicurezza per i cittadini?

«Certo, perché l'obiettivo ultimo è questo. Difendere non la brava gente, ma fornire strumenti ai delinquenti. Le vera vittima di questa legge sono le persone perbene».

Per questo avete richiesto di avere telecamere sulle divise, sui mezzi e nelle celle di sicurezza?

«Sì. Abbiamo voluto fare un passo in avanti per dimostrare che non abbiamo nulla da temere, perché noi usciamo a fare del bene ai cittadini e non abbiamo timore di essere messi sotto i raggi X. Ma i delinquenti non le vogliono e i loro amici in Parlamento neanche perché queste ultime hanno un grande difetto: non perdonano niente a nessuno».

Chi è responsabile di questa norma?

«Sono in tanti. Dal partito dell'antipolizia che l'ha promossa, passando da chi, per questioni di bottega, di poltrona ed elettorali gli fa l'occhiolino, ai vertici delle forze dell'ordine che non hanno difeso i loro uomini, per finire con gran parte del movimento sindacale delle forze di polizia che si è venduta alla politica».

Commenti
Ritratto di wciano

wciano

Ven, 07/07/2017 - 08:55

Poliziotti e carabinieri fanno un lavoro immane per catturare i malviventi con le risicate risorse a loro disposizione. Ma ce ne sono troppi che abusano della loro divisa per essere violenti, per fare infrazioni, o semplicemente per intimidire. E sanno di essere al 100% coperti dai colleghi.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 07/07/2017 - 09:17

Consegnatevi tutti nelle Caserme, nelle Stazioni e nelle Questure. Rifiutate le scorte a tutti i politici (che usino i mezzi pubblici). Reagite a questa autentica aggressione ideologica contro di voi sottopagati e contro ciò che rappresentate. Reagire o soccombere! Dai giorni della preistoria un grido ha varcato le onde dei secoli e la serie delle generazioni: GUAI AGL'INERMI !

angelovf

Ven, 07/07/2017 - 09:28

Ma dove sta il problema? Mica in Italia esiste una sola polizia, anche i carabinieri hanno lo stesso problema, vuol dire che i delinquenti li arresteranno i politici e li faranno parlare in cambio di soldi. Perché le forze dell'ordine devono darsi certi problemi? Niente di personale con i delinquenti, lo diranno i magistrati su carta firmate il comportamento da tenersi in certe occasioni. Io proporrei alle forze dell'ordine di considerare non più una missione il mestiere di poliziotto, e pensare solo alle proprie famiglie, finché l'aumento della delinquenza non arrivi ai corrotti e di chi ha messo in piedi questa vergognosa legge, come se la polizia ne farebbe un fatto personale portare a termine la buona riuscita di una indagine. Vergognatevi, avete rovinato una nazione, siete quelli dei "matrimoni" del immigrazione, ed jus soli. Sempre gli stessi.

Razdecaz

Ven, 07/07/2017 - 09:40

Quando ci troveremo in difficoltà, e avremo bisogno di aiuto, chiameremo immediatamente le forze dell’ordine, non verranno subito oppure non verranno per niente, poi ci lamenteremo. Le forze dell’ordine rischiano la vita tutti i santi giorni, per proteggerci. Poi arrestano il delinquente di turno, gli mettono le manette un po’ strette, oppure lo guardano un po’ male, oppure gli chiedono i documenti con insistenza, verranno incriminati per tortura continuata, dal magistrato di turno. Complimenti sinistroidi. Forze dell’Ordine, scioperate, siamo tutti con voi, lasciate magistrati, politici e familiari senza scorta e protezione. La debolezza che stiamo dimostrando e il buonismo dei sinistri ci sta portando alla rovina. Le vere vittime di questa legge sono le persone Oneste.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 07/07/2017 - 09:47

^*@*^ Sono in dirittura d'arrivo altri gravassimi reati da addossare alle forze che si presume dovrebbero tenere in ordine, c'è guardare in CAGNESCO, molte risorse si sono lamentate di ricevere occhiatacce sentendosi fissati in malo modo, tutti sappiamo che non sta bene fissare una persona, c'è anche il gravissimo reato di chiedere i documenti ma con venatura razzista, in tanti (sempre risorse che ci pagheranno le pensioni) si sono lamentati nel sentirsi dire: prego per favore fornisca i documenti ma con finta cortesia ed educazione diciamo offensiva con appunto una venatura razzista da farli sentire in grave imbarazzo .

giusto1910

Ven, 07/07/2017 - 09:55

Quindi si potrà denunciare per tortura psicologica anche il Fisco, la Giustizia, la RAI, la Banca, il Comune, la Provincia, la Regione etc. etc.??? Forse alcuni di questi poteri "torturano" psicologicamente molti cittadini?

mareblu

Ven, 07/07/2017 - 10:05

FARE UN LOVORO IN MODO PROFESSIONALE; E' UNA COSA, FARE I GRADASSI E' UN'ALTRA , FARE I PREPOTENTI E PENSARE , IO SONO, IO POSSO E' UN'ALTRA , LAMENTARSI PER LO STPENDIO NON E' IL CASO IN QUANDO 6 ORE DI SERVIZIO SONO STRAPAGATE, DIRITTI E PREMI E AGEVOLAZIONI A PIU' NON POSSO , ORA SI VUOLE ARROGARE PURE LA LIBERTA' DI TORTURA? GENOVA! DOCET. HO VISTO IN TELEVISIONE COME CAMERATESCAMENTE MASSACRAVANO GLI ITALIANI!ANCHE QUANDO LE PERSONE ERANO INOFFENSIVE . IO DICO!(NON SOLO IL GOVERNO HA FATTO BENISSIMO! MA AGGIUNGO , DOVREBBE IL GOVERNO DOTARE I CASCHI PER L'ORDINE PUBBLICO DEL NUMERO DI IDENTIFICAZIONE. SOLO COSI' SI VEDRA' CHI LAVORA BENE, E CHI APPROFITTA DELLA CONFUSIONE. PER MANGANELLARE SENZA RAGIONE.

Totonno58

Ven, 07/07/2017 - 10:12

Due p...con questa storia...questo Tonelli può anche chiedere di essere trasferito in uno dei paese con regimi in cui la tortura non è considerata reato....oppure fare il provino per L'Isola dei Famosi...il talento lo possiede!:)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 07/07/2017 - 10:25

La sola apposizione delle manette ai polsi comporta uno stress psichico indicibile...ci avete mai riflettuto? Altro che tortura! Molto meglio astenersi dall'arresto. Il rischio di denuncia è troppo grande.

Mobius

Ven, 07/07/2017 - 10:36

Com'è noto, gran parte dei nostri politici sono corrotti e disonesti, cioè malviventi; e volete che la delinquenza, una volta al potere, faccia leggi favorevoli alle Forze dell'ordine? Sù, non scherziamo.

Paolo Perticaroli

Ven, 07/07/2017 - 10:42

In principio fu il reato di concorso esterno in associazione mafiosa (norma incostituzionale in quanto contraria al pricipio di specificità che -insieme ad altri- regola la produzione normativa penale. Ora questa fattispecie altrettanto generica e quindi liberamente utilizzabile alla bisogna. Principio di irretroattività della legge legge penale? Si scrive "Ma de che" e si legge Severino. Quattro governi non eletti. Mani del Fisco direttamente nel conto corrente. Italia Stato di Diritto? No. Italia Prove Tecniche di Dittatura Democratica. Prossimamente sul digitale terrestre.

aronne1956

Ven, 07/07/2017 - 11:28

Quando per esprimersi si comincia subito a urlare sono due i casi: o si è dei gran maleducati, o si vuole aver ragione per forza, con le buone o con le cattive. Meglio ignorare questi personaggi, tipo mareblu.

rampy

Ven, 07/07/2017 - 11:30

Forse molti non se ne sono accorti ma il problema non riguarda solo le forze di polizia, altrimenti non avrebbe alcun senso il riferimento agli incaricati di un pubblico servizio. Riguarda chiunque abbia una persona affidata alla sua custodia, potestà, vigilanza, controllo, cura o assistenza ... In parole povere, medici, infermieri, maestre, professori, personale di case di cura .... Basterà sostenere di aver avuto anche solo pressioni psicologiche che chiunque possa essere indagato. Esempio tipico il trattamento sanitario obbligatorio, come si convincerà il paziente a farsi curare? Non essendo, spesso, in grado di intendere e di volere chi mi dice che dopo il trattamento non denunci i medici, gli infermieri ed i vigili perché mi hanno portato in ospedale contro la mia volontà. E' l'ennesimo provvedimento che invita i cittadini a guardare altrove e non fare.

i-taglianibravagente

Ven, 07/07/2017 - 11:52

Si avvera il sogno di tutte le zecche rosse 68ine oggi al potere, quelle cresciute a pane e sanpietrini contro la polizia. Un paese letteralmente distrutto e fatto diventare una discarica a cielo aperto sul modello dei centri sociali di sinistra. Chi ci liberera' da tutto questo sterco? Chi?

cecco61

Ven, 07/07/2017 - 12:06

Si può pure aggiungere che le CPK possono essere molto alte anche per altri motivi. Ad alcuni può bastare imbottirsti di statine e poi denunciare di essere stati picchiati col cuscino.

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 07/07/2017 - 12:21

Toh, c’è il pericolo che anche la “tortura psicologica” sia reato e che quindi, quasi tutto può rientrare nella fattispecie della tortura? Guarda, guarda. Proprio ieri ho ascritto: “Gli unici a passare guai saranno poliziotti e carabinieri. D'ora in poi le notizie di "torture" subite dai delinq...pardon, "diversamente onesti", saranno all'ordine del giorno, perché tutto potrà essere considerato come tortura. Per esempio, sottoporre un criminale ad un lungo interrogatorio può comportare stress e rischi per l'equilibrio psicofisico; quindi è una tortura, psicologica, ma sempre tortura.”. Bisogna aspettare che lo dica il sindacato di polizia? No, basta un minimo di buon senso per capirlo. Ma se i nostri parlamentari non lo capiscono ci sono due possibilità: o sono “sciocchini” o sono in malafede. Ovvero, hanno voluto coscientemente l’approvazione dell’ennesima legge a tutela dei delinquenti e “contro” le forze dell’ordine.

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 07/07/2017 - 12:37

Ricordo un episodio riportato dalla stampa anni fa. Dopo una manifestazione di protesta alcune persone furono accompagnate in caserma per accertamenti. Il giorno dopo un quotidiano riportò in prima pagina la denuncia di una donna che diceva di essere stata oggetto di violenze da parte della polizia. Dopo gli accertamenti del caso si scoprì che la “violenza” denunciata dalla donna (lo dichiarò lei stessa) consisteva nel fatto che, nella calca, un poliziotto le aveva calpestato un piede. Forse la notizia fu riportata anche da questo Giornale. Ma ci fu un altro caso, ancora più preoccupante. Una donna straniera, anch’essa fermata per accertamenti in caserma, disse di essere stata contattata da un giornalista che le aveva promesso dei soldi se avesse dichiarato di essere stata picchiata dalla polizia. Naturalmente in questo caso nessuno indagò per scoprire il nome del giornalista ed il giornale per il quale lavorava. Chissà perché.

Ritratto di adl

adl

Ven, 07/07/2017 - 13:00

Un'altra marchetta elettorale. Le torture che subiscono i cittadini quando delinquenti italiani e no, entrano in casa e fanno di tutto di più per estorcere denaro e gioielli ai danni dei malcapitati, sono in linea con le direttive onusiane e della corte dei diritti dell'uomo ????!!!!!

mareblu

Ven, 07/07/2017 - 13:02

X ARONNE 1956 - IO , HO SETTANTA ANNI . "lei NON PUO' , APOSTROFARE, DI MALEDUCAZIONE NESSUNO IN PARTICOLA MODO " IL SOTTOSCRITTO, PRIMA DI TUTTO HA ESPRESSO UN'OPINIONE DEL TUTTO LEGITTIMA, SECONDO DI EDUCAZIONE SONO CERTO DI POTERGLIENE VENDERE IN QUANTO NON SONO AFFATTO ARROGANTE: COME ULTIMA COSA lei A ME NON PUO' INSEGNARE PROPRIO NIENTE CONOSCO BENE COME STANNO LE COSE IN QUANTO AMO LEGGERE, E NON CON I PARAOCCHI. QUINDI...MI IGNORI.

Marcello.508

Ven, 07/07/2017 - 13:09

Un reato che può rilevarsi in altri ambiti del "pubblico". Chi vuol intendere, intenda..

VittorioMar

Ven, 07/07/2017 - 13:09

...COME DICE QUALCUNO : VE LA SIETE ANCHE CERCATA !!....CONTINUANDO A VOTARE PER UNA CERTA PARTE POLITICA CHE....VI DISPREZZA.....IN IMBARAZZO...E DISPENDIOSI...!!!...SEMPRE ONORE ALLE FORZE DELL'ORDINE DA PARTE DEL CITTADINO "ONESTO"

rossini

Ven, 07/07/2017 - 13:10

A proposito di tortura psicologica. E quando a farla sono i PM? Vi ricordate l'interrogatorio della signora Alletto nel caso Marta Russo da parte dei PM di Roma? Se non fu tortura psicologica quella, ditemi voi…

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 07/07/2017 - 13:14

Esempio di doppiopesismo di una magistratura sulla cui imparzialità restano molti dubbi. Mentre su questo giornalista che prometteva soldi in cambio di false denunce di violenze nessuno indagò, ci fu un altro caso che su questo Giornale conoscono bene, perché interessò Porro e Sallusti e l’intera redazione del Giornale. Durante un interrogatorio, Emma Marcegaglia, confessò al magistrato di “avere la sensazione di essere minacciata”, per le affermazioni fatte da Nicola Porro nel corso di una telefonata (in realtà era una battuta che alludeva a possibili controlli sulle attività dell’azienda). Bastò la “sensazione di minaccia” e da Napoli partirono due auto ed una decina di poliziotti, perquisirono la redazione del Giornale e sequestrarono i PC, per scoprire prove di minacce, che non trovarono perché non c’era stata nessuna minaccia. Questa è la situazione della giustizia in Italia. E ancora c’è gente che non ha capito con chi ha a che fare.

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 07/07/2017 - 13:40

Un legge cialtrona demenziale voluta da quella feccia della sinistra che nutre da sempre odio verso le forze dell'ordine mandando in ogni occasione che gli si presenta le orde di delinquenti che li che li rappresenta sotto forma di centri sociali, no global, black bloc, sono sempre loro, cambiando di volta in volta. Vorrà dire che quando le forze dell'ordine fronteggeranno questi delinquenti della sinistra saranno punibili per sofferenza psicologica capito ? così finirà la vinceranno i vari Casarini , Caruso e loro compagni

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 07/07/2017 - 14:00

Più callaghan meno fonzie

Mobius

Ven, 07/07/2017 - 14:14

@Giano (13:14), ormai l'hanno capito quasi tutti con chi abbiamo a che fare: coi comunisti, o sinistroidi in genere. Essi vivono tra noi, sembrano come noi ma, diceva Berlinguer, sono "diversi". Infatti si adoperano scientificamente, subdolamente, perfino inconsciamente a minare in tutti i modi le basi della nostra società "capitalista", rea di non voler obbedire ai sacri dettami della sinistra. Tutto quello che possono fare per scardinare il nostro sistema lo fanno, sono pronti a scattare come vipere alla minima occasione. Nell'odiare con sordo risentimento la nostra società, di cui dicono di fare parte, sono secondi soltanto ai musulmani. Anzi, forse nemmeno a loro.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 07/07/2017 - 14:18

Denuncerò la Polizia Stradale perché ogni volta che mi metto alla guida vengo "torturato pissicologicamente" dal dubbio d'incocciare in un loro multavelox!!! ACCHHH SOOOO!!!

il corsaro nero

Ven, 07/07/2017 - 14:27

Totonno58: se qualche diversamente onesto dovesse entrare in casa tua, non chiamare le forze dell'ordine perchè potrebbero essere all'isola dei famosi!

il corsaro nero

Ven, 07/07/2017 - 14:29

mareblu: adesso che ha svelato l'arcano, le consiglio un buon geriatra perchè la demenza senile avanza!

elpaso21

Ven, 07/07/2017 - 14:56

Ovviamente il fatto che una legge del genere possa essere applicata con buonsenso è pura utopia.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Ven, 07/07/2017 - 14:59

I sindacati di sinistra della polizia che ne pensano?

mareblu

Ven, 07/07/2017 - 15:02

Caro per dire.... corsaro nero , certo che un po' rode; non poter mettere la vittima di turno nei sotterranei insieme a persone armate di acqua, imbuto, e mascherate . Data la mia demenza senile, ora ricordo bene lo raccontavano in un FILM . Io credo che tutti i lavori sono soggetti a mutamenti . Non piace cambia!., magari esistono tanti lavori piu' produttivi e redditizi in quanto CHI PRODUCE VENDE. MAGARI: NON SOLO SPESA PUBBLICA.

Ritratto di karmine56

karmine56

Ven, 07/07/2017 - 15:58

Una tortura fisica è dimostrabile, ma una psicologica come si dimostra?

il corsaro nero

Ven, 07/07/2017 - 16:05

@mareblu: quello che era un sospetto, dopo questo commento è diventata certezza!!!

il corsaro nero

Ven, 07/07/2017 - 16:07

@elpaso21: assolutamente si, vista la magistratura che abbiamo!

fargo

Ven, 07/07/2017 - 16:17

appena sara' al potere un nuovo governo eletto dal popolo italiano serviranno molti nuovi centri di accoglienza..... per internare quelli che ci hanno governato da Letta in poi.

il corsaro nero

Ven, 07/07/2017 - 16:22

@mareblu: prima avevo qualche dubbio, ma il suo post me lo ha definitivamente fugato!

gianni59

Ven, 07/07/2017 - 16:23

ma dai non siamo ridicoli...non puniscono poliziotti che si è dimostrato hanno picchiato senza motivo figuriamoci se verrà mai applicata una sanzione per "tortura psicologica"....il problema è di applicare le leggi che già esistono....

il corsaro nero

Ven, 07/07/2017 - 16:32

@mareblu: e chi me la darebbe la possibilità di cambiare lavoro al giorno d'oggi, lei? Visto che ha dichiarato di leggere e di informarsi dovrebbe sapere che abbiamo una disoccupazione in crescita (11%) e quella giovanile al 37%! E mi viene a dire di cambiare lavoro? Vada a prendere le pilloline che è ora!!!

Ritratto di depil

depil

Ven, 07/07/2017 - 16:34

Mi sa che finalmente incastra tutte le toghe criminali che negli ultimi 25 anni hanno imperversato per l'italia impunite vero Di Pietro Bocassini Grasso Ingroia e compagnia varia. Spero che sia resa retroattiva e vedremo tutto il marciume d'Italia in galera a vita