Trasformisti: 173 parlamentari hanno cambiato casacca

Sono 173 i parlamentari che, dal 2013 a oggi, hanno cambiato casacca. A ingrossarsi sempre più è il Pd

Il "trasformismo" ha origini antiche. Ufficialmente in Italia vede la luce nel 1882, governo Depretis, con il presidente del Consiglio che pubblicamente auspicò l'ingresso nella maggioranza degli esponenti della Destra storica più progressisti. Nacque così uno schieramento nuovo, centrista, che si proponeva di attuare le riforme bloccando l'azione delle parti più radicali del parlamento, ma di fatto rendeva (e rese) impossibile il meccanismo dell'alternanza al potere. Ma tradotto in soldoni che cos'è il trasformismo? Si sale sul "carro del vincitore", portandogli in dote i propri voti, in cambio di qualcosa: in genere posti di potere. Dal 1994 in poi è una pratica che, chi più chi meno, hanno adottato sia il centrodestra sia il centrosinistra, per puntellare i governi quando i numeri, per una ragione o un'altra, vacillavano. L'attualità politica ci parla di un ritorno in grande stile del trasformismo, con numerosi nuovi ingressi nel Pd, i cui gruppi parlamentari diventano sempre corposi. In questa legislatura c'è da registrare un vero e proprio record, quello del numero di "cambi di casacca". Siamo arrivati a quota 173. Un numero decisamente importante, basti pensare che nella legislatura precedente, molto turbolenta (vedi crisi del governo Berlusconi e governo "tecnico" presideduto da Monti), i trasferimenti da un partito all'altro furono 160. Finirono nel mirino, quella volta, Razzi e Scilipoti, eletti con Di Pietro, nel dicembre 2010 lasciarono l'Idv per trasferirsi, armi e bagagli, nel variopinto gruppo dei "Responsabili", che sostenevano l'esecutivo guidato da Berlusconi. I due furono anche inquisiti, con l'accusa di essersi fatti "comprare" dal Cavaliere, ma i pm li scagionarono. La loro era stata una scelta politica, come molte altre in passato (e anche dopo di loro).

Ma torniamo alla legislatura corrente. A colpire è soprattutto la trasversalità dell'emorragia: nessun gruppo è escluso. Chi proprio non sa (o non vuole) scegliere si iscrive al "gruppo Misto", in attesa di trovare un approdo migliore. L'ultimo passaggio di casacca è quello dei sette parlamentari di Scelta Civica (Monti) passati al Pd. I numeri parlano chiaro: nel 2013 i montiani erano 69, oggi sono rimasti 25. Se ne sono andati in 44, tra deputati e senatori. Il Pd è il partito che ha guadagnato più parlamentari: in tutto sedici. Sel ne ha persi 10 (alla Camera). Pesante l'emorragia dei grillini, che hanno registrato un calo di 32 unità. Molto dura anche la perdita subita da Forza Italia, dopo il distacco di Alfano che ha dato vita al Nuovo centrodestra, con 60 parlamentari portati in dote al governo Letta (e subito dopo a Renzi).

C'è chi cerca una collocazione più affine alle proprie idee, chi se ne va perché ha litigato e non vuole più saperne di dividere il proprio destino politico con gli ex compagni. Chi cerca maggiore visibilità e chi invece si fa ingolosire da un posticino, che può essere un sottosegretariato o, nella migliore delle ipotesi, una poltrona da ministro o viceministro (ma capita di rado), o una commissione parlamentare. Le ragioni alla base della "transumanza" politica sono le più disparate. Di solito l'approdo naturale è verso un partito che governa. Ma ci sono anche eccezioni. Anni fa si era diffuso l'epiteto di "voltagabbana", con cui si indicavano, con un'accezione negativa, tutti quei parlamentari che non disdegnavano il salto della quaglia (o cambio della casacca che dir si voglia). Giova però ricordare che, sia pure moralmente deprecabile (in quanto si tratta del tradimento del mandato ricevuto dagli elettori), il passaggio da uno schieramento a un altro è difeso dalla Costituzione, che vieta il "vincolo di mandato" (articolo 67). In poche parole, una volta eletto il parlamentare può fare ciò che vuole, anche infischiarsene allegramente di ciò che ha detto o promesso in campagna elettorale. Sembra brutto e incomprensibile ma è così. E i padri Costituenti hanno voluto che fosse così a tutela della libertà (politica) dei parlamentari. Libertà anche di cambiare casacca. A meno che non si intervenga con una modifica della Costituzione, imponendo a chi cambia schieramento di sottoporsi a un voto di conferma degli elettori (difficile da mettere in pratica) o, altrimenti, alle dimissioni da parlamentare.

La pratica del trasformismo non è mai tramontata e, anzi, a scadenze più o meno regolari trova nuove forme ed espressioni. Ultimamente si parla di "scouting" (andare alla ricerca di nuovi "talenti" da ingaggiare), pratica più volte denunciata dal Movimento 5 Stelle che però, con le sue numerose espulsioni, non ha fatto altro che alimentare (numericamente) il fenomeno del trasformismo. Vera specialità della politica italiana.

Commenti
Ritratto di laFarsa

laFarsa

Sab, 07/02/2015 - 12:18

...i rivoli confluiscono nel collettore(maximo)

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 07/02/2015 - 12:22

Quanto ha PAGATO Fonzie Renzi per comprare gli 8 "rottami" di Scelta Civica? Che nessun magistrato se ne preoccupi è cosa normale in Italia, ma le cosiddette opposizioni perchè non OCCUPANO il Parlamento ridotto ormai ad un supermercato di infima categoria??

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 07/02/2015 - 12:23

È proprio vero, più ci si avvicina all`equatore, meno ci si deve fidare della gente ???

giottin

Sab, 07/02/2015 - 12:23

Tra le riforme costituzionali sarebbe ora di porre mano a vere e proprie porcherie come questi trasformismi! O dobbiamo pensarci noi? Certo però che sarà un modo molto ma molto cruento!

marco46

Sab, 07/02/2015 - 12:26

A questo punto il voto del popolo non vale più niente, questi traditori ne fanno carne di porco alla faccia del popolo sovrano.

paolonardi

Sab, 07/02/2015 - 12:37

Berlusconi li comprava; questi invece sono stati sulla via di Rignano. Che schifo etico.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Sab, 07/02/2015 - 12:39

Evviva! Quando lo faceva Berlusconi si chiamava compra-vendita, e tutti a dargli contro; ora che lo fa lui si chiama acquisizione di responsabili, e tutti a lodarlo. Questa è l'Italia...

nerinaneri

Sab, 07/02/2015 - 12:39

...non si parla di de gregorio, passato dal csx al cdx...(censura pure questo)...

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 07/02/2015 - 12:41

Meraviglia dell'altrui meraviglia. Quanto al partito di Monti mi pare di aver capito che il suo fondatore lo abbia abbandonato in quanto non aveva ottenuto il successo elettorale da lui atteso, per cui ha ritenuto di lasciarlo morire in quanto già senatore a vita. Però, se il furbetto riuscirà a modificare la costituzione limitando il periodo di servizio (7 anni?) dei nominati presidenziali, Monti dovrebbe "scadere" nel novembre del 2018. Le mozzarelle scadono prima, è vero, ma non fanno parte della casta.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 07/02/2015 - 12:41

Non si possono mettere insieme i parlamentari COMPERATI da renzi, con altri parlamentari che, in momenti e situazioni totalmente diverse, scelsero la libertà e democrazia ed agirono solo per il bene del Paese, senza nulla chiedere per sé come i grandi Razzi e Scilipoti (d'altronde SILVIO, che aborrisce queste pratiche, nulla avrebbe concesso). Per amore di verità.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 07/02/2015 - 12:42

Trasformisti? La domanda dovrebbe essere: trasformisti o mercato?

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Sab, 07/02/2015 - 12:44

« Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato »..Il vincolo che lo lega agli elettori assume, invece, la natura di responsabilità politica. Che ridere, il marcio legalizzato della costituzione! Dunque, essi non possono essere chiamati traditori,voltagabbana, cialtroni ecc. ecc. perchè lavorarono nella natura della responsabilità pseudo politica. This is Italy, with their sovereign people!

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 07/02/2015 - 12:47

Se chi abbiamo votato possono andare dove vogliono cosa abbiamo votato a fare?

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 07/02/2015 - 12:47

Se chi abbiamo votato può andare dove vuole cosa abbiamo votato a fare?

roberto1942

Sab, 07/02/2015 - 12:48

si dimostra che: 1-quelli che eleggiamo hanno una dirittura morale come un quacquaraquà qualsiasi. 2-il pelo sullo stomaco di Renzi è pari solo a quello di un orango. 3-la compravendita di parlamentari sollecita l'attenzione della magistratura solo quando la pratica Berlusconi. 4-infine con l'allusiva politica di Renzi si dimostra che gli italiani sono irrimediabilmente dei moderati che potrebbero far vincere un partito come è stato il PDL solo se fossero uniti. 5-che la patetica sinistra italiana che non ha ancora capito un c***o dell'Italia riesce a sopravvivere solo per un manipolo di violenti infiltrati nelle istituzioni (parlamento, magistratura, sindacati, sottogoverno (Roma Capitale docet). Amen

jimmybuz

Sab, 07/02/2015 - 12:50

E poi, dopo le elezioni tutti a chiedersi come mai l'astensione è così alta e la gente si allontana dalla politica. Purtroppo questo "Trasformismo " dà ragione a chi non vota !

luna serra

Sab, 07/02/2015 - 12:50

basta la modifica del titolo IV Rapporti Politici parte II –Ordinamento della Repubblica e titolo I il Parlamento Sezione I – Le camere . In particolare. L’articolo 67 che dice Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato se uno cambia partito decade MA NESSUN PARTITO LO FARA' MAI

umberto nordio

Sab, 07/02/2015 - 12:50

Cambiare bandiera, o meglio poltrona, si.Dimettersi,mai!

Ritratto di unpaesemigliore

unpaesemigliore

Sab, 07/02/2015 - 12:56

Purtroppo però nessun PM nessuna CONSULTA nessuna ISTITUZIONE governative si preoccupa di questo schiaffo dato al popolo ... dimenticavo si sono preoccupati ma quando vi era il cdx al governo ... adesso regna il PD (i kompagni) di conseguenza tutto tace all'orizzonte. Il popolo non merita di sprofondare non merita di fare la fine della Grecia ... la cosa buffa che più la politica Europea e Mondiale rottama il comunismo più esso attecchisce nelle istituzioni italiane ... un paradosso Italico che paghiamo a caro prezzo.

pesciazzone

Sab, 07/02/2015 - 13:00

siete uno spasso!!!!!!! Razzi e Scilipoti hanno fatto una "scelta politica"!!!!! Dell'Utri NON è contiguo alla mafia!!!! Rocco Siffredi ha il pipino piccolo!!! Le olgettine sono ragazze perbene!!!! ...ma per piacere.....

ilGiornale1967

Sab, 07/02/2015 - 13:11

L'unico modo è proibire per legge i cambi di casacca. Tutte le votazioni devono essere pubbliche. Se un parlamentare non ritrova le sue idee con quelle del partito con cui è stato eletto si deve dimettere, non cambiare il partito (attaccamento alla poltrona e soprattutto allo stipendio da nababbo). Se io voto un partito è perchè ne sposo le idee e le idee dei suoi parlamentari "appartengono" a chi li ha votati. Se cambiano le idee devono cambiare le persone

Ritratto di giorgio verona

giorgio verona

Sab, 07/02/2015 - 13:14

RICCORDIAMOCI I NOMI E TENIAMOLI D'OCCHIO E VEDIAMO CHE COSA GLI E' STATO OFFERTO PER IL LORO FUTURO!!

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Sab, 07/02/2015 - 13:16

Non sono antidemocratici e Scilipoti qualsiasi, ma sinceri democratici attaccatissimi ... alla loro poltrona. Cavoloni (per non dire altro)!!!

badboy

Sab, 07/02/2015 - 13:19

Ecco un'altro esempio tipico per l'Italia e la sua gente: non c'é nemmeno un minimo di coerenza, di responsabilità, di affidabilità, di correttezza etc., neanche per chi agisce nel pubblico e ben visibile per tutti. Non c'é da meravigliarsi se non veniamo presi sul serio da nessuno e se non veniamo fuori dalla palude. Anche le elezioni per il nuovo Presidente della Repubblica hanno dimostrato un comportamento osceno da parte di praticamente tutti i protagonisti. Sono successe delle cose che in un altro paese europeo non sarebbero neanche immaginabili. È da ridere e da piangere allo stesso tempo. Quindi non lamentatevi, i nostri politici non sono arrivati qui dal marte, ma sono i RAPPRESENTANTI del nostro popolo, RAPPRESENTANO la nostra mentalità. Se vogliamo un'altra politica in Italia è il polopo italiano che deve cambiare, profondamente.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Sab, 07/02/2015 - 13:20

pisciazzone, accenda il cervello prima di sparare cxxxxxe. Qua non è il singolo a farsi a Razzi propri ma un intero gruppo parlamentare. Ma quando le dimissioni di chi cambia casacca verranno messe nella Costituzione? Ma gli elettori contano ancora qualcosa, oppure non contano più niente??

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Sab, 07/02/2015 - 13:22

ilGiornale1967, condivido parola per parola!! Buona domenica.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 07/02/2015 - 13:25

Si può discutere di tutto e di tutti, ma dire che quella di Razzi è stata una scelta politica è oggettivamente risibile

salvatore40

Sab, 07/02/2015 - 13:25

E' il trionfo,voluto preparato favorito. Ora manca solo la sfilata sotto l'arco di Tito-Renzi,passando sotto l'Arco di Costantino, fino ad entrare nel Colosseo : qui consumerassi l'epilogo,la scena finale : il Cavaliere trascinato in catene,e dietro tutti i seguaci,in abiti rozzi, umiliati offesi ecc.ecc., i vari Casini,Fini,Alfano,Razzi.Darassi lettura del testo della Consulta Imperiale.L'IMPERATOR-RENZI,pollice verso,proclamerà la condanna del titubante e incerto Berlusca " ad bestias "! Decreto, però, commutato in grazia,in "DAMNATIO MEMORIAE"! Ma all'improvviso arriva Salvini.Salvato il Cavaliere,da Pd e FI!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 07/02/2015 - 13:27

P.S. Non leggo alcunchè su De Gregorio. Scelta politica anche la sua?

gianrico45

Sab, 07/02/2015 - 13:28

Quando la politica era autoritaria i saltafossi,sapendo di rischiare, saltavano dall'altra parte all'ultimo momento,oggi sapendo di non rischiare nulla saltano alla prima convenienza.

soldellavvenire

Sab, 07/02/2015 - 13:29

qualunque cifra abbia pagato Renzi no sarà mai paragonabile a quelle che paga (e pagherà) sylvio

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Sab, 07/02/2015 - 13:31

In altri Paesi chi vuole saltare il fosso DEVE rassegnare le dimissioni da parlamentare. In quel caso NON diventa automaticamente eletto il primo dei non eletti ma viene convocata una nuova elezione in quella circoscrizione, a cui puo` evidentemente partecipare il saltafosso. Elementare. Basta la volonta` politica. (Due Tory recentemente sono passati in questo modo nelle fila di UKIP di Farage). Francamente credo che i politici italiani preferiscano mantenere l'attuale discrezionalita`: poter pescare nel torbido conviene sempre.

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Sab, 07/02/2015 - 13:31

Quando è avvenu a favore di Berlusconi non ricordo che vi siate lamentati. Un po' di coerenza per favore !

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Sab, 07/02/2015 - 13:35

giottin - Ci spieghi meglio cosa signica esattamente "dobbiamo pensarci noi in un modo che sara` molto ma molto cruento".

bleumoon

Sab, 07/02/2015 - 13:40

...RENZI nella trasmissione di porta a porta aveva asserito era disonesto per un parlamentare passare da un partito all'altro , e che era una pratica indegna di un apaese serio.....CIALTRONE...DALLE MIE PARTI UNO CHE DICE UNA COSA E NE FA UN'ALTRA E' CONSIDERATO UN BUFFONE

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Sab, 07/02/2015 - 13:44

pisciozzone Sab, 07/02/2015 - 13:00 siete uno spasso!!!!!!! Razzi e Scilipoti hanno fatto una "scelta politica"!!!!! Dell'Utri NON è contiguo alla mafia!!!! Rocco Siffredi ha il pipino piccolo!!! Le olgettine sono ragazze perbene!!!! ...ma per piacere..... UNO SPASSO SEI TU COMPAGNO STATALE MA CHI CREDI DI PRENDERE PER IL CxxO CON LE TUE MINCHIATE STAI PERDENDO TEMPO TU QUI NON SPOSTI NEMMENO UN VOTO RITORNA TRANQUILLAMENTE IN SEZIONE E ASPETTA IL SOL DELL'AVVENIRE ... CHE STA PER ARRIVARE MA NON IL SOLE ARRIVA LA NOTTE...

cicero08

Sab, 07/02/2015 - 13:45

Un tempo, quando Berlusconi era di manica larga, ingrossavano il PDL.

badboy

Sab, 07/02/2015 - 13:46

Mentre la nostra politica in 5 anni di crisi non è riuscita a combinare NIENTE che possa aiutare il paese a venir fuori dalla palude gli altri paesi si sono confrontati con i loro problemi e hanno iniziato a risolverli. Alcuni ci sono già riusciti. In Italia invece avanti come sempre: intreggi osceni, tutti contro tutti, interessati solo ai propri interessi personali ed infischiandosi del futuro del proprio paese. C'è un'incapacità assoluta da parte di tutti nel trovare un minimo di consenso sul da fare in una situazione piú che critica. Anche questo caratterizza la maturità civile e intellettuale di un popolo: di trovare in un momento di particolare crisi delle soluzioni comuni per uscirne. Quasi tutti i paesi ci riescono. Non ci riescono solo quelli composti da ladri, furbi, corrotti e incapaci. Da quel punto di vista siamo molto vicini all'Argentina e a pochi altri paesi falliti di questo mondo. Spero solo che non facciamo la stessa fine...

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Sab, 07/02/2015 - 13:49

Chiamarli “trasformisti” non è esatto! Non chiarisce la loro vera natura d’opportunisti per necessità, di persone che sono entrate in politica solo per guadagnare lavorando poco, sempre pronti (come in questi casi) al cambiamento del proprio “ideale” per difendere la loro sopravvivenza. Non hanno nemmeno la dignità di dimettersi e tanto meno di vergognasi. Con questa pesante zavorra di politicanti si mette in dubbio anche la democrazia perché questi “signori” votano solo a favore di chi promette loro dei vantaggi.

marcosol

Sab, 07/02/2015 - 13:51

Anche il trasformismo de Il Giornale non è niente male. Prima difendeva lo scouting di Berlusconi e i vari Razzi e Scilipoti, ora invece a criticare Renzi e quelli di Scelta Civica. Mah...

Ernestinho

Sab, 07/02/2015 - 13:52

Come volevasi dimostrare. Ognuno va verso il partito che gli conviene di più. L'ideologia quella no, non conta proprio!

elianto

Sab, 07/02/2015 - 13:53

B è sotto processo per aver PAGATO i senatori...

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Sab, 07/02/2015 - 13:56

Vendita " rigor montis" usati, caratteristiche tecniche; aderenza totale alla poltrona... prezzo da concordare. No perdi-tempo.

Renee59

Sab, 07/02/2015 - 14:00

Tutti al muro.

eglanthyne

Sab, 07/02/2015 - 14:07

ARTURO BRACHETTI deve stare attento , con tutta questa concorrenza potrebbe rimanere DISOCCUPATO!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 07/02/2015 - 14:14

Salutare lezione per quanti cadono preda dell'irresistibile fascino di liste che definire "civetta" è puro eufemismo. Ora tocca a M5S....

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 07/02/2015 - 14:18

... 173? Embè qual è il problema? Sempre peggio sarà... chi è senza peccato... - La Politica, regredita ad asilo infantile dove ci si nasconde la merendina, quello più sveglio se la pappa anche quando arriva per ultimo... poi giunge il maestrino... fa tana e libera tutti. Tutti di nuovo sui banchi aspettando la prossima scampagnata. Non ha caso abbiamo il record Europeo, persino Mondiale della Corruzione. Ci stupiamo dei 173 saltafossi? Ridicolo, sarebbe anormale per l'italietta, il contrario.

robylella

Sab, 07/02/2015 - 14:19

Il Parlamento è un'accozzaglia di GIUDA, come nella migliore tradizione italiana! Ecco perchè l'italia è come il due di coppe nelle istituzioni internazionali!

honhil

Sab, 07/02/2015 - 14:21

La transumanza di questi giorni meriterebbe una indagine più attenta. Non sembra essere per niente il solito salto della quaglia che caratterizza i politici nostrani. Semplicemente è un ritorno all’ovile di tutte quelle pecorelle che Monti, sotto l’ala protettrice e l’alta benevolenza di Giorgio Napolitano, ha raccolto sotto le sue insegne, proprio per sottrarre voti alle liste facenti capo a Berlusconi. Del resto, a confermarlo, in una delle tante interviste concesse, è stato lo stesso Monti.

Cesare46

Sab, 07/02/2015 - 14:28

Quella dei trasformisti è la cosa piu schifosa e vergognosa da sempre. Perchè uno che si è fatto eleggere in un partito deve TRUFFARCI e trasferirsi in un altro partito. Schifosi, truffatori, opportunisti. La colpa è nostra che gli lasciamo fare tutte le porcate loro, senza mai ribellarci. L'ora di dire basta è passata da tempo, svegliamoci popolo.

ammazzalupi

Sab, 07/02/2015 - 14:31

L'esercito dei trasformisti esiste perché esiste la Costituzione "più schifosa del mondo"! Il popolo sovrano? Ma quando mai... soltanto schiavo! I padri costituenti? Traditori incalliti!

rossono

Sab, 07/02/2015 - 14:35

pesciazzone nell'uno o nell'altro caso si saltella dal lato dove la seggiola e piu stabile quindi non sono ne meglio ne peggio "SONO TUTTI UGUALI"

tormalinaner

Sab, 07/02/2015 - 14:37

I topi vanno dove si mangia, senza dignità o morale! Sono solo da disprezzare.

vince50

Sab, 07/02/2015 - 14:42

Il trasformismo è prerogativa degli Italiani tranne rarissime eccezioni,e poi non ci sono dubbi pare che si sia tutti in vendita è soltanto una questione di prezzo.

giottin

Sab, 07/02/2015 - 14:42

@kommissar: se non le è stato dato il dono del comprendonio, se ne faccia una ragione.

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 07/02/2015 - 14:48

Comincio a preoccuparmi per la mia salute mentale! Avrei giurato che prima dell'inizio del secondo anno della reggenza abusiva di Renzi, il popolo italiano avrebbe compreso che il suo ruolo, coadiuvato dalle finte verginelle, fosse tutto un bluff.. e invece, no! Invece ha ragione HONHIL: sono semplicemente personaggi senza anima dati in prestito a Monti per far fuori meglio il povero Berlusca nel 2011, perchè quello era l'ordine supremo delle multi finanziarie che hanno in mano l'Europa e tutto l'Occidente.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Sab, 07/02/2015 - 14:49

Queste "quaglie" istituzionali adesso non criticano più Scilipoti, anzi .... lo esaltano come un precursore di una "nuova" politica

aldopastore

Sab, 07/02/2015 - 15:28

............................senza parole. Un modo di fare, di comportarsi che rappresentano come si puo diventare, quando non lo si é gia, indegni. 173 "onorevoli" (??)

frabelli1

Sab, 07/02/2015 - 15:30

Nel governo Berlusconi, dopo che alcuni deputati e/o senatori passarono nel suo schieramento, fu chiamato il mercato delle vacche, e Berlusconi fu indagato, con testimoni, per la compravendita dei senatori. Oggi, invece, va tutto bene, è il Pd che lo fa quindi è tutto normale e tutto naturale. C'è dell'ingiustizia in Italia che continua a serpeggiare e trionfare.

scipione

Sab, 07/02/2015 - 15:32

La Costituzione ( piu' bella del mondo ) VIETA IL VINCOLO DI MANDATO e statuisce la PROSTITUZIONE PARLAMENTARE.Gli italiani stanno sereni.

Antonio43

Sab, 07/02/2015 - 16:03

Chi cambia partito deve sottoporsi di nuovo al giudizio degli elettori. Così finiscono presto sia gli scilipoti, i razzi e i de gregorio, che più indecenti non si può, ex eletti dell'italia dei valori del disertore della vanga pentito perchè alla vanga è tornato di pietro, sia i fighetti di scelta civica. Al fondatore di cotanto partito, la carica, sproporzionata ed immeritata, ma sopratutto la sua rendita, non gliela toglie nessuno. Per caso il vitalizio è reversibile? Se così la famiglia Monti quanto ci dovrà costare?

Ritratto di gianni2

gianni2

Sab, 07/02/2015 - 16:08

O Francia o Spagna...purchè se magna. I nostri politicantucoli del menga, ancora una volta, dimostrano di che pasta sono fatti. Per loro esiste solo il personale tornaconto. Vorrei vederli TUTTI in miseria, costretti a campare con 500 €/mese. Incominciando dal loro degno presidente.

m.nanni

Sab, 07/02/2015 - 16:20

imperativo: togliere la poltrona di senatore a vita di Monti. è scandaloso che ancora la detenga!

baio57

Sab, 07/02/2015 - 16:23

perSilvio46 - Imperterrito troll sinistrato nonchè cocomeros .

eloi

Sab, 07/02/2015 - 16:40

A proposito di trasformismo. Orlando Sacchelli non ci ha ricordato il più eclatante. Molti che cantavano "faccetta nera" fino ai 24 luglio 1943, il 26 iniziarono a cantare "bandiera rossa".

eloi

Sab, 07/02/2015 - 16:49

Il P.D. avrà poi il coraggio di candidare i voltagabbana? Se fosse un partito serio li matterebbe fuori lista nel timore......

Ritratto di StefCarb

StefCarb

Sab, 07/02/2015 - 17:15

Non sarebbe male, per completezza di informazione, elencare nome e percorso di questi 173 "itineranti" ... anche perché 44 ex-montiani, 32 ex-grillini e 60 (ex?-)Alfaniani fanno solo 136. Chi sono gli altri 37 ??? Non dispiacerebbe, inoltre, ricordare ai politici (e magari anche a voi mass-mediologi) che in Italia esistono ogni santo giorno 5.000.000 di persone in povertà assoluta, 10.000.000 di persone sotto alla soglia di povertà relativa, 3.500.000 disoccupati e tanti che ormai non cercano neanche più lavoro. Inchiodate i politici (e questi 173 transfughi) ai loro VERI e più urgenti doveri e cioè quelli di trovare delle soluzioni per queste persone. Grazie

maurizio50

Sab, 07/02/2015 - 17:24

Diciamola tutta: fintanto che i parlamentari piglieranno 14.000 Euro al mese, esentasse, oltre a benefit vari, oltre a fior di privilegi, ci sarà sempre una pattuglia di "benpensanti" o "responsabili", ovvero voltagabbana pronti a fare il salto triplo mortale per correre in aiuto del governo in carica e scongiurare di essere mandati a casa rinunciando a centinaia di migliaia di Euro percepiti senza fare praticamente quasi nulla. Come sempre sono i malati di sinistrismo a tutti i costi che non hanno ancora capito questa verità lapalissiana!!!

Ritratto di centocinque

centocinque

Sab, 07/02/2015 - 17:26

non trasformisti, ma CIALTRONI!

Joe Larius

Sab, 07/02/2015 - 17:34

Li abbiamo eletti noi e volenti o nolenti sono coloro che ci rappresentano. E se domani si andasse a votare, saremmo rappresenti sempre dagli stessi, principale compito dei quali è assicurarsi a vita il massimo delle prebende, pensioni, vitalizi,trasferte ecc. Dovrebbero essere presi a calci ma la moda corrente non fornisce al "popolo" le calzature adatte.

doris39

Sab, 07/02/2015 - 17:39

“È molto scorretto e incoerente sostenere che i parlamentari che passano da sinistra a destra siano dei ‘venduti’ mentre quelli che fanno il percorso inverso, da destra a sinistra, persone perbene." (Scilipoti ) A parte ciò, cosa ormai conclamata,il sapere che la Costituzione non prevede il vincolo di mandato,non aiuta certamente a credere in questa politica da 4 soldi. Loro,i Parlamentari, sono liberi di cambiare casacca! Stupidi gli italiani che, imperterriti, continuano ad andare a votare. Per chi? Non si sa mai. Voti a destra e ti trovi i transfughi a sinistra o viceversa.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 07/02/2015 - 17:45

Vorrei solo capire chi è che si oppone alla modifica di questa odiosa e anacronistica regola costituzionale. Perché in Italia non si può istituire il vincolo di mandato? Chi non lo vuole? Basterebbe stabilire che chi viene eletto in un partito, fino a che quel partito non si scioglie ufficialmente non può cambiare gruppo di appartenenza: può solo dimettersi, nel qual caso viene sostituito dal primo dei non eletti di quel partito. Non ci vuole molto...

pino48

Sab, 07/02/2015 - 17:45

Se si trattava di gente diretta verso FI si parlava di gente pagata da Berlusconi.. Quando il passaggio è diretto verso il PD è tutto naturale... Certi politici dovrebbero semplicemente VERGOGNARSI!!!!! Il primo tra tutti RENZI

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 07/02/2015 - 18:11

Possiamo quindi dire che è costituzionale il comportamento dei nostri governanti che se ne fottono letteralmente del popolo. Ma quando è stata fatta la Costituzione c'era qualche virus particolare che aleggiava in Italia?

pesciazzone

Sab, 07/02/2015 - 19:37

caro MAKOSS, io non devo spostare voti, o peggio COMPRARMELI PER FAR CADERE UN GOVERNO...mi fa semplicemente ridere la pseudoindignazione di chi denuncia la transumanza di oggi dopo aver applaudito il mercato delle vacche di ieri... fulgido esempio di coerenza....

Ritratto di StefCarb

StefCarb

Dom, 08/02/2015 - 09:20

Non credo che debba essere modificata la norma che permette al parlamentare eletto di cambiare casacca (altrimenti in Parlamento basterebbe eleggere una persona, il segretario del partito, ed assegnare a lui un "numero" di voti pari al numero di parlamentari da eleggere), ma dovrebbe essere dato ampio risalto ad ogni singolo passaggio, pubblicando in gazzetta ufficiale, sui giornali ed in un apposito sito del Parlamento nome e cognome del "transfuga"partito con cui ė stato eletto, data di elezione, circoscrizione in cui ė stato eletto è nuova appartenenza.

Joe

Dom, 08/02/2015 - 12:08

Dreamer_66 Sab, 07/02/2015 - 13:2 "P.S. Non leggo alcunchè su De Gregorio. Scelta politica anche la sua?" - Certamente SI come losono quelli della GIANNINI E della BUITONI , Non le sembra? Loro forse pensa che non si siano vendute ?

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 02/03/2015 - 19:19

A questa gente, Bisognerebbe TAGLIARE LA LINGUA E DENUDARLI DI TUTTI I LORO AVERI PERCHÈ SONO ESSERI SENZA RISPETTO, SONO PEGGIO DELLE IENE !!!