Tria archivia la flat tax: Salvini lascia il summit e ora medita sulla crisi

Il ministro dell'Economia stoppa il leghista che raduna i suoi: «Non farò come Monti»

Furiosoè dir poco. Matteo Salvini è imbestialito, è nero, ha gli occhi di fuori quando alle 11 si alza dal tavolo e abbandona la sala riunioni di Palazzo Chigi. Giovanni Tria gli ha appena spiegato che la sua flat tax è «impraticabile», che non ci sono le coperture, che sarà un problema anche trovare i soldi per evitare la procedura d'infrazione da parte della Ue, figuriamoci se in questo quadro si possono tirare fuori 12-15 miliardi per finanziare la riforma fiscale. Non c'è trippa per gatti.

Il vicepremier non la prende bene, lascia il vertice economico a metà e va a sfogarsi in diretta Facebook sul tetto del Viminale. «Ho altri impegni» dice salutando, poi lo ritroviamo sotto il cielo di Roma mentre si vendica attaccando i gabbiani in picchiata sulla sua camicia bianca e la Raggi. «Sono dei mostri, mi stanno assalendo. Non se ne può più dell'immondizia che non viene raccolta».

Onde alte dunque a Palazzo Chigi. Alle 9 del mattino attorno al tavolo della sala riunioni siede lo stato maggiore del governo. Conte e Tria in mezzo, i grillini Di Maio, Fraccaro e Castelli da una parte, i leghisti Salvini, Giorgetti e Garavaglia dall'altra. In seconda fila, i tecnici di via XX Settembre. Il problema da risolvere è enorme, far quadrare i conti pubblici con le leggi di spesa proposte dai partiti della maggioranza: e il dieci luglio, se nel frattempo la situazione non cambia, arriva la bastonata europea. Tria spiega che serve subito un provvedimento che «assicuri un extra gettito» altrimenti una manovra di correzione «sarà inevitabile». Meglio concedere qualcosa adesso, sostiene il ministro, che pagare di più dopo. Senza contare i rischi sui titoli di Stato, sui mercati e sullo spread.

I conti sono presto fatti. Si parte con un meno 23 miliardi, quelli necessari per non far scattare le clausole di salvaguardia ed evitare che aumenti l'Iva, poi ce ne sono due o tre di spese indifferibili: aggiungere alla lista la flat tax farebbe schizzare la manovra a 40 miliardi. «Se vogliamo toccare le aliquote fiscali - avverte Tria - dobbiamo trovare le coperture. Non possiamo finanziare la riforma in deficit».

Fino a ieri la linea della maggioranza era quella di spostare in avanti il problema, con un unico intervento nella legge di bilancio di fine anno, preannunciando alcune misure nel Def di settembre. Ora non si può più fare, secondo il ministero dell'Economia, rischiamo di schiantarci prima.

Peccato che le tante idee alternative, le simulazioni previste dal Mef, cozzino con i progetti di Lega e Cinque stelle, con la ragione sociale della coalizione gialloverde. Aumento dell'Iva, rincari delle accise, tagli al reddito di cittadinanza e a quota cento sono infatti indigeribili per il governo del cambiamento. «Se pensate che mi presti ad operazioni alla Monti sbagliate di grosso - sbotta il ministro dell'Interno - Siamo stati eletti per abbassare le tasse. All'indebitamento di oggi ci hanno portato le politiche di austerità».

Il vertice si conclude a mezzogiorno con un nulla di fatto, anche se fonti leghiste parlano di «riunione positiva», di «rilancio» e di «tavoli che partiranno». I grillini stanno con Salvini, ma non vogliono rompere con Bruxelles. «Ha vinto le elezioni? Sbrogli lui la matassa». E ancora più defilati Tria e i suoi tecnici. «Di Maio e Salvini hanno giocato - commentano lasciando la riunione - però adesso è arrivato il conto da pagare». Una gatta da pelare non da poco. Ecco perché Salvini, a pomeriggio inoltrato, raduna i suoi ministri: «Sul tavolo tutti i dossier». Anche l'ipotesi di staccare la spina?

Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Gio, 13/06/2019 - 08:12

Se non ci sono soldi, non ci sono. Certo che Salvini ha fatto risparmiare tanto bloccando gli arrivi dei clandestini il cui benessere paghiamo tutti noi, ma ha anche permesso che si facesse il reddito di cittadinanza

INGVDI

Gio, 13/06/2019 - 08:20

Staccare la spina? Salvini non ne ha il coraggio, ma nemmeno il desiderio. Atteggiamento forte, pensiero debole. Solo petto in fuori e mani sui fianchi.

sparviero51

Gio, 13/06/2019 - 08:39

....E MO SO' CAXXI AMARI PER TUTTI !!!!!!!!

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 13/06/2019 - 09:02

Con il ritornello "milioni di italiani mi hanno votato, quindi..." Ma tra quei milioni non ci sarà qualcuno che qualcuno che cominci a rendersi conto di essere stato truffato da un parolaio che non capisce niente di economia politica?

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Gio, 13/06/2019 - 09:15

"Di Maio e Salvini hanno giocato"...sulla pelle degli italiani

FlorianGayer

Gio, 13/06/2019 - 09:18

Salvini non fa cadere il governo. Se il governo cade, lui vince e diventa premier e da premier gli tocca confrontarsi con la realtà dei conti italici. Continuando con questo teatrino, lui può ritagliarsi a tempo indeterminato il ruolo di uomo della strada "di buon senso" che strilla contro i traditori al governo e propone soluzioni sciocche ma facili da trasformare in slogan di 2-3 parole. E' assai più facile. Il governo cadrà se e quando la situazione migliorerà, altrimenti andremo alla scadenza naturale.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 13/06/2019 - 09:36

Non vedrà proprio niente. Di Maio e Salvini marciano finalmente insieme e questo vuol dire che la risposta a UE, mercati, spread è una sola: ME NE FREGO! Spezzeremo le reni a tutti! A Bruxelles il timido Tria sarà accompagnato e agli ordini del grande Bagnai: La trattativa si chiuderà in un minuto: il tempo necessario a Bagnai per dire "L'ITALIA SOVRANA E SOVRANISTA NON ACCETTA ORDINI DAI NEMICI ED E' PRONTA ALLA GUERRA".

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 13/06/2019 - 09:43

Salvini: """0h perbacco oh PERDINDIRINDINA i soldi ci sono!!!"""PERCHÉ FERMARSI AL RDC a QUOTA 100, ALLA FLAT TAX e AL SALARIO MINIMO SE DOBBIAMO AFFONDARLA, AFFONDIAMOLA QUESTA NOSTRA ITALIA PER BENE E PER SEMPRE!!! IN PENSIONE A 55 ANNI GLI UOMINI A 50 LE DONNE E A PRESCINDERE DAI CONTRIBUTI...DICIAMO CON 2000 EURO AL MESE NETTI, E I DISOCCUPATI? A PRESCINDERE 2500 EURO NETTI AL MESE, TASSE??? MA CHI SE NE FREGA (ME NE FREGO!!!) TASSE ABOLITE!!! CASALINGHE CON 1 FIGLIO, 2000 euro con 2, 4000 euro con 3, 6000 euro e così via...LAVORO A TURNI, SABATO, DOMENICA E FESTIVI ABOLITI, FERIE 3 MESI BEN PAGATI E QUANDO DECIDE IL LAVORATORE, REGOLE DI COSTRUZIONE ZERO...LAVORO PART TIME PER TUTTI...MAX 4 ORE AL GG e ovviamente Bacco Tabacco Venere e Eros per tutti e tutte!!! Champagne e Caviale a volontà!!! E l'Euro, il Petrolio ecc che ci servono per vivere??? LI PAGHIAMO CON I MINIBOT E ALÈ!!!

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Gio, 13/06/2019 - 09:48

La politica del M5S, Matteo Salvini( no! Lega) è fatta di fabbriche di chiacchiere ad alto livello che troppo spesso producono aria fritta, e incalzanti slogan,spot.... e grazie a strategie di informazione degne, di Goebbels Joseph Paul ,sono riusciti nell'impresa di collocare autentiche illusioni nelle menti demoralizzate, angosciate.... privi di sagace prudenza, hanno generato una vera e propria abluzione della mente per condizionare scelte politiche. I partiti politici che si servono di espedienti per raggiungere i loro scopi, finiscono col rimanere in vita ineluttabilmente umiliati. Vedi PD (matteo renzi). Mi pare doveroso ricordare una nota frase di Bettino Craxi... "prima o poi tutte le volpi finiscono in pellicceria".

graffio2018

Gio, 13/06/2019 - 10:02

un gettito extra?? eccolo: aumentare la base imponibile! COme? facendo pagare le tasse anche al settore economico della prostituzione, che già avviene in altri paesi. Privacy tutelata, se è questo il problema.. basta dotarle di un registratore portatile che emette scontrini anonimi come quelli dei negozi. Oppure come avviene in altri paesi, a fine anno dichiarano un forfait stabilito e pagano tasse su quello.

graffio2018

Gio, 13/06/2019 - 10:04

resta il fatto che se non si abbassano le tasse, l'italia non ha speranze di ripresa. E' come se a una famiglia indebitata prima togli la macchina, poi la casa, poi gli vendi la ditta.. magari non hai ancora coperto i debiti e poi che gli togli se non ha più nulla??? se gli dai soldi per investire, ha la possibilità di ampliare la ditta e guadagnare di più e quindi rientrare del prestito

rino34

Gio, 13/06/2019 - 10:55

allora si fa questo scontro o dobbiamo ancora andare avanti a fare i quaquaraqua? Salvini tu non hai il coraggio di andare fino in fondo. Hai fatto la campagna elettorale dicendo che volevi cambiare l'Europa e che altrimenti avresti chiesto un referendum per uscire dall'Euro (o dalla UE se hai le palle). Il gruppo dei sovranisti è ancora troppo piccolo per poter contare in Europa (come era evidente a tutti, tranne a coloro che ti hanno creduto), non ci riuscirai a meno di un'alleanza con i popolari. Per cui sarebbe ora di passare all'azione, inizia a raccogliere le firme

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 13/06/2019 - 11:06

@FlorianGayer, 9.18- No, non è autonatico, anzi... Se il Presidente del consiglio si dimette, tutto il governo cade... e non credo che Mattarella dia a lui l'incarico di formarne uno nuovo.

rino34

Gio, 13/06/2019 - 11:28

se cade il governo nell'ipotesi migliore si andrà a elezioni a settembre, prima della finanziaria così daevitare perdite di consenso. Nella peggiore n governo pd-5stelle, un incubo pari a un Monti bis. In mezzo l'ipotesi di un governo Salvini-DiMaio con alcuni responsabili...in ogni caso sarà negativo, come accadde già in passato dopo il 2011, i pastrocchi non sono mai buoni, meglio subito altre elezioni.

Reip

Gio, 13/06/2019 - 11:34

NON SI PUO’ ANDARE AVANTI COSI...

rino34

Gio, 13/06/2019 - 11:38

Salvini è come Renzi, pensa solo a fare provvedimenti spot, annacquati, senza una logica. E' chiaro che non ha le idee chiare, ha visto troppi video su youtube, e poi ci ha messo molto del suo dimenticandosi del tradizionale programma della lega per metterci un tocco di rosso. Già si fa lunga la serie di nuove tasse o di proposte di nuove tasse...cose che non gli dovrebbero nemmeno passare dalla testa.

Mborsa

Gio, 13/06/2019 - 11:59

In fondo la proposta di Tria è la più tradizionale: facciamo uno sforzo per consentire a quelli che ci vogliono aiutare di rinviare la proposta di infrazione nella riunione dei capi di stato del 9 luglio, poi pensiamo alla legge di bilancio. La crisi finanziaria italiana stile 2011 è già nel forno, o mettiamo il veto sulle nomine della Commissione o mettiamo in vendita il nostro voto per avere qualche respiro. La scelta è quasi ininfluente per noi, purché sia sostenuta da tutto il paese. Il risultato probabilmente non cambierà!

cir

Gio, 13/06/2019 - 14:49

la Flat tax e' la piu' grande cavolata di salvini. la FLAT TAX e' una cavolata colossale ed un regalo alle multinazionali . Le tasse vanno pagate dal 1% fino al 90% sul imponibile di aziende , Partite IVA e salariati , secondo i casi da verificare. SALVINI smettila di straparlare...