Tria studia taglio Irpef Bonus per il ceto medio

Il ministro del Tesoro, Giovanni Tria prepara un nuovo piano per cercare di ridurre il peso fiscale sulle famiglie

Il ministro del Tesoro, Giovanni Tria prepara un nuovo piano per cercare di ridurre il peso fiscale sulle famiglie. L'obiettivo primario del governo è quello di dare una sforbiciata al macigno Irpef che schiaccia il ceto medio. L'esecutivo e soprattutto via XX Settembre stanno studiano un piano che possa essere una sorta di "assaggio" della Flat Tax da attuare in tempi relativamente brevi. La prima ipotesi al Tesoro è quella di un taglio dell'aliquota tra i 28mila euro e i 55mila euro lordi annui. Questo tipo di intervento, come sottolinea Repubblica, potrebbe interessare una platea molto ampia: si tratta almeno di 8,2 milioni di italiani.

Ma tra le ipotesi al vaglio di via XX Settembre c'è quella di intervenire sullo "scalino" dello scaglione che supera appena i 28mila euro lordi e che si trova costretto a pagare il 38 per cento. In questo caso il governo pensa ad un abbassamento al 35 per cento. Un'operazione di questo tipo però ha costi abbastanza sostanziosi: 3 miliardi di euro. Altro punto sul tavolo del Tesoro è quello della riduzione da 5 a 4 delle aliquote fiscali. In questo caso nella fascia media ci sarebbe un accorpamento con una aliquota al 36 per cento. Spesa totale: 4 miliardi di euro. Infine c'è la proposta di Di Maio che di fatto riguarda il cune fiscale. In questo caso andrebbero in pole position per ottenere le agevolazioni i lavoratori dipendenti e le imprese. Tutto ciò dovrà fare i conti con le coperture.

Commenti

titina

Mer, 11/07/2018 - 16:52

Abbassino la prima aliquota a tutti e tutti ne trarranno vantaggi. In un secondo tempo si potrebbero abbassare gli altri scaglioni

paolo1944

Mer, 11/07/2018 - 16:53

Pagliacci, togliete l'aliquota a tutti sui primi 8000 euro, ora chi guadagna 1000 euro al mese paga migliaia di euro di tasse. La no tax area deve valere per tutti, altrimenti è una presa in giro vigliacca.

Ernestinho

Mer, 11/07/2018 - 17:40

E per i redditi fino a 28 mila euro a cui appartiene il ceto medio e la totalità degli Italiani, non si fa niente? E le detrazioni/deduzioni che fine faranno? Non andrà peggio di prima?

Nick2

Mer, 11/07/2018 - 17:41

Flat tax al 15% per tutti! No, contrordine! Meglio tagliare di tre punti, dal 38% al 35% la tassazione sui redditi dai 28 mila ai 50 mila euro. Ma bisogna fare il conti con le coperture. Cose dell'altro mondo!

Ernestinho

Mer, 11/07/2018 - 18:03

A me mi pare una ... sxxxxxxxa!

Ernestinho

Mer, 11/07/2018 - 18:24

Le promesse elettorali? Ma chi se ne frega!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 11/07/2018 - 19:31

E così la montagna (leggi flat tax) ha partorito il topolino. Come volevasi dimostrare!