Umbria, Di Maio: "Domani un evento di coalizione per spiegare la manovra"

Il capo politico del M5S ai cronisti ha fatto sapere di volere spiegare nei dettagli la legge di bilancio. Insieme a lui sicuramente Zingaretti, Speranza. Poi l'invito esteso a Conte e a Renzi: "Anche Italia Viva è invitata a partecipare"

L'obiettivo è quello di spiegare la manovra. E il luogo adatto per farlo, per Luigi Di Maio, capo politico del Movimento 5 Stelle e ministro degli Esteri, è la regione che tanto sta facendo discutere per l'importanza (politica) delle sue prossime elezioni. "Stiamo lavorando, in queste ore, per un evento domani in Umbria con tutti i rappresentanti di questa coalizione di governo, per spiegare la manovra", ha annunciato il leader pentastellato, a margine di una visita al cantiere della Terni-Rieti.

"Inviteremo anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, insieme al segretario del Partito democratico, Nicola Zingaretti, al ministro della Salute Roberto Speranza e a chi vorrà partecipare", ha dichiarato Di Maio. Che ha poi fatto riferimento anche a un invito ai membri del nuovo partito dell'ex presidente del Consiglio Matteo Renzi: "Anche Italia Viva, se vorranno partecipare". L'obiettivo dichiarato dell'evento, di cui però non si conoscono ancora le caratteristiche e le circostanze, ha spiegato il ministro, sarà "spiegare, nei dettagli, questa manovra, che mantiene la promessa di non aumentare l'Iva, abolisce il super ticket in sanità, istituisce un assegno unico per le famiglie che fanno figli e abbassa il cuneo fiscale". Il leader del M5S ha poi dichiarato: "Abbiamo fatto un grande lavoro per questa legge, arriveremo anche a una soluzione per le partite Iva, ma siamo sulla strada per fare in modo che nel 2020 i cittadini possano vedere migliorata un po' la loro qualità della vita".

Il ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale non ha parlato solo della legge di bilancio, ma anche della legge Fornero e ha detto: "Se Italia viva e Matteo Renzi sono nostalgici della legge Fornero lo devono e lo possono dire pubblicamente, ma non avranno i voti in Parlamento per abolire quota 100, non c'è margine di modifica di alcun tipo. Di questa manovra economica, come governo, dobbiamo essere orgogliosi".

Commenti

Giorgio5819

Gio, 24/10/2019 - 13:04

...o, per meglio dire, un grumo di dementi...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 24/10/2019 - 13:21

Di Maio è un mercenario ambidestro. Ebbe la fortuna (con la C maiuscola) di vincere alla grillotteria della Politica e adesso esige di "appazziare" con Conte o Salvini "per me pari sono", proprio come se fosse un gerarca ecclesiastico del Bergoglio... 'N do' coglio, coglio.

jaguar

Gio, 24/10/2019 - 13:23

Una storia d'amore che meriterebbe un film e una nomination all'Oscar.

Valvo Vittorio

Gio, 24/10/2019 - 14:01

Il Di Maio strategia-pensiero comincia a delinearsi: impedire alla sinistra il crollo dei suffragi e legare le forze della sinistra (sempre litigiosa e scissionista) in un unico schieramento per il possesso del potere anche alle prossime elezioni! Tramontano così il fattore del maltorto al PD e il proseguimento del governo PD-5stelle per dopo le elezioni prossime a scadenza naturale, oppure anticipata. E' un'aspirazione legittima, ma c'è da superare la diffidenza concreta degli elettori!

Gatto Giotto

Gio, 24/10/2019 - 14:09

Certo che un evento con tutti insieme costringerà la folla a portare casse di ortaggi marci per bersagliarli...

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 24/10/2019 - 14:12

Evviva.....chissa se gli umbri credono ancora alla favole di pinocchio.

Lugar

Gio, 24/10/2019 - 14:50

In questi accordi, due più due non fa mai quattro.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Gio, 24/10/2019 - 15:20

GIGGINO DEVE INVITARE TUTTI QUELLI CHE TENGONO IN PIEDI L BARACCOPOLI CHE SI SONO CREATI IN PARLAMENTO (+ Europa gruppo misto e qulli espulsi dal movimento) altrimenti ritorna al S.PAOLO

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 24/10/2019 - 15:30

Ecco come abbindolare gli umbri:riunitevi in un colpo solo e fate in modo che il popolo umbro sia la vostra disfatta. Ma dovreste solo vergognarvi.