Unioni civili, i dubbi del Colle: "Troppo uguali al matrimonio"

Matterella irritato dall'equiparazione con il matrimonio. Pronte le modifiche del governo. Il nodo della stepchild adoption

Matteo Renzi ora è nei guai. Il passaggio del ddl Cirinnà sulle unioni civili non è così scontato. Se con le opposizioni dovrà lottare per far passare la stepchild adoption, con il Quirinale dovrà accordarsi sull'impianto generale delle unioni che, a detta del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sono troppo uguali al matrimonio.

Il ddl sulle unioni civili, che regola anche le coppie dello stesso sesso, arriverà a Palazzo Madama entro la fine del mese. Negli stessi giorni il popolo cattolico scenderà in piazza per un nuovo Family Day che dica "no" al ddl Cirinnà. Renzi non sembra preoccupato dagli appelli del Vaticano né tantomeno dalle proteste bipartisan dei cattolici che affollano il Pd, la maggioranza e le opposizioni. Ad angustiarlo è piuttosto il parere di Mattarella che, negli ultimi giorni, lo ha invitato ad attenersi maggiormente alla sentenza 138 della Corte Costituzionale. Un parere scritto nel 2010 che recità così: "I costituenti tennero presente la nozione di matrimonio che stabiliva (e tuttora stabilisce) che i coniugi dovessero essere persone di sesso diverso". Parole che vanno a cozzar con gli articoli 2 e 3 del ddl Cirinnà che di fatto equiparano l'unione civile al matrimonio. Tanto che, secondo quanto rivelato da Repubblica, i tecnici di Palazzo Chigi starebbero già studiando una serie di emendamenti per limitare questo rischio. Nella sentenza della Consulta si spiega, infatti, che "si deve escludere che l'aspirazione al riconoscimento dei diritti e doveri della coppia omosessuale possa essere realizzata soltanto attraverso una equiparazione delle unioni omosessuali".

Dopo l'appunto del Quirinale, l'obiettivo del governo è riuscire a costituire "un istituto giuridico autonomo con caratteristiche diverse e graduate rispetto al matrimonio". Da qui la convinzione che specificando le meglio le differenze tra matrimonio e unione civile potrà essere mantenuta la sostanza del ddl Cirinnà.

Annunci

Commenti
Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 18/01/2016 - 10:17

In Paesi come il Brasile l'unione civile è ratificata dinanzi al funzionario della Policia Federal do Brasil e i contraenti sono semplicemente assistiti da un loro avvocato. E' chiaro a tutti, contraenti compresi, che questa unione ha solo risvolti legali, . In Italia invece vogliono scimmiottare il matrimonio, adozione compresa...ERGO stiamo diventando, grazie anche al silenzio colpevole di bergoglio, più gay friendly di quanto non lo sia un paese che per tradizione sua è più che progressista... Tutto ciò è VOMITEVOLE....

buri

Lun, 18/01/2016 - 10:27

Così Renzi non si preoccupa della contrarietà del Vaticano e dei cattolici al ddl Cirinnà, niente di sorprendente, il non tenere conto dell'opinione degli altri fa parte del suo stile, ma ora il Presidente della repibblica lo richiama alla Costituzione ed a una sentenza della Consulta, che farà il nostro dittatorello, se ne fregherà o agiusterà il tiro con un passo indoetro?

giovanni PERINCIOLO

Lun, 18/01/2016 - 10:27

Toh, l'uomo del colle si é svegliato??? oppure é solo caduto dal letto?

Totonno58

Lun, 18/01/2016 - 10:29

Va bene, si cambi quello che c'è da cambiare e SI FACCIA PRESTO, davvero ci stanno scoppiando los zebedeos!!:):)

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 18/01/2016 - 10:39

Questo governo non ne "azzecca" mai una.

i-taglianibravagente

Lun, 18/01/2016 - 10:43

Stai a vedere che scopriamo che Mattarella puo' servire a qualcosa....ma non m'illudo.

epc

Lun, 18/01/2016 - 10:45

Embeh? Il Bomba si dimenticava che Mattarella è un democristiano. Di terza fila, ma sempre un democristiano....

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 18/01/2016 - 10:59

Se half-Ano avesse un solo briciolo di rispetto per il proprio elettorato, non può dimenticare che lo hanno votato persone di centro destra, dovrebbe porre fine a questo baraccone di governucolo uscendo da questa accozzaglia di sacerdoti pagani che vogliono riscrivere le leggi della NATURA

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 18/01/2016 - 11:11

Signor TOTONNO, perché non esprime anche lei il suo parere in modo chiaro invece di limitarsi alla monocorde litania "facciamo presto"???? A lei sta bene tutto? Oppure sta bene anche il contrario di tutto???...Vi rendete conto che una cosa è ratificare una unione da un punto di vista legale e ..un altra cosa è equiparare queste unioni alla FAMIGLIA ?????? PERCHE' POI ???? Cosa volete dimostrare ??

roberto.morici

Lun, 18/01/2016 - 11:18

I Signori Just e Married si stanno recando in Comune per sposarsi?

Totonno58

Lun, 18/01/2016 - 11:27

UnoNessunoCentomila...l'ho detto più volte...sì, per me un unione stabile, etero o gay, è una famiglia, che i gay o le coppie di fatto si sposino o meno non me frega niente ma questo è un mio parere senza alcun valore, se non "sentimentale"...da un punto di vista legale dev'essere il nostro Parlamento ad occuparsene, anche perchè, come lei saprà, i nostri politici non hanno certo bisogno della legge Cirinnà perchè ogni loro convivenza, etero o gay che sia, è FAMIGLIA per legge...quindi, ripeto SI FACCIA PRESTO UNA LEGGE, mettessero i paletti ed i distinguo che vogliono, anche come in Brasile ma lo si faccia...in nome dell'ipocrisia, del sacro valore del matrimonio e per "il voto cattolico"l'Italia è rimasto l'unico Paese occidentale in cui uno straccio di legge in amteria non esiste

Riprendiamoci

Lun, 18/01/2016 - 11:45

Controllo demografico. Questa è La sostanza. Sono totalmente contrario e sarò in piazza con le vere famiglie cattoliche.

elgar

Lun, 18/01/2016 - 11:59

Se bisogna attenersi alla sentenza 138 della Corte Costituzionale che dice che "I costituenti tennero presente la nozione di matrimonio che stabiliva (e tuttora stabilisce) che i coniugi dovessero essere persone di sesso diverso". Ne discende che Mattarella non può non tenerne conto e, pertanto, non potrà firmare la legge. Perchè sarebbe incostituzionale.

marusso62

Lun, 18/01/2016 - 12:03

Io credo che i Bambini hanno diritto a vivere una vita secondo le regole biologiche che di solito assegna un padre mascio e una Madre femmina , tutto il resto sono solo cxxxxxe le unioni civili e etc etc ben vengano ma nopn toccate i bambini .

agosvac

Lun, 18/01/2016 - 12:51

Quando a dire queste cose, del resto più che ovvie, è il centro destra, tutto il sinistrume insorge sdegnato!!! Vedremo cosa succederà ora che a dirlo è un Presidente della Repubblica che di destra non è certamente, anzi è stato eletto "solo" dalla sinistra.

agosvac

Lun, 18/01/2016 - 13:00

Egregio totonno58 (h.11,27), guardi che lei si sbaglia. Un'unione sia pure solo civile etero, "è" una famiglia, un'unione civile omo non è una famiglia è l'unione di due single!!! Infatti famiglia significa la possibilità di generare figli ed allevarli ed educarli. Due omo, da soli, non possono generare, pertanto "non" potranno MAI costituire una famiglia. Non sono io a dirlo, è la Natura che lo dice!!!

hectorre

Lun, 18/01/2016 - 13:05

il narcolettico del colle si è svegliato dal torpore????.....il governo cambierà due virgole e l'ologramma tornerà a diomire sonni tranquilli....che ci sia oppure no,sinceramente, non se ne accorge nessuno.....SVEGLIAAAAAA!!!!!!

Totonno58

Lun, 18/01/2016 - 13:15

agosvac..veramente no, l'etimologia della parola "famiglia" significa tutt'altro (anche perchè una coppia di sposi senza figli non sarebbe famiglia)...posso dire una cosa, nel rispetto di ognuno?piantiamola, non diamo alibi al parlamento per non lavorare neanche su questo tema..e questo vale anche per quegli elementi, pur illustri, della Chiesa che vorrebbero dettare l'agenda ai nostri politici!!

soldellavvenire

Lun, 18/01/2016 - 13:23

marusso62 ecco, dici "di solito" e quindi ti sei fregato! mentre è indubbio che per generare figli ci vuole spermatozoo ed ovocita, e questa è la sola regola biologica, per vivere una vita nulla è necessario se non la vita stessa finché c'è: il resto, sono balle!

Alessandro660

Lun, 18/01/2016 - 13:55

Chiunque voglia introdurre l'istituto del matrimonio anche fra coppie di sesso uguale, si accomodi: modifichi l'art. 29 della Costituzione, due letture da parte di entrambe le camere su testo conforme + passaggio referendario (quasi certo) e, se tutto gli andrà bene, potrà procedere alle riforme del codice civile. Se non gli andrà bene, magari perché gli elettori avranno la legge costituzionale approvata dal Parlamento, si rassegni. Ci vuol tanto?

Valvo Vittorio

Lun, 18/01/2016 - 14:03

Fortunatamente abbiamo un costituzionalista al Colle. Renzi, come ho sempre asserito, ha sbagliato a farlo eleggere, ma all'attuale inquilino di Palazzo Chigi interessa solo il potere! Vedremo gli altri sviluppi e soprattutto l'isterismo degli omosessuali.

elalca

Lun, 18/01/2016 - 14:10

se non sono etero non possono costituire una famiglia e quindi è assolutamente inutile sprecare tempo e soldi per codificare l'incodificabile. vogliono sposarsi? vadano a las vegas o in altro posto dove è consentito. qui in italia, no!

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Lun, 18/01/2016 - 15:03

Non c'è niente da cambiare. Basta non far passare una legge sul matrimonio tra omosessuali. Non la vogliamo, non vogliamo questo vero e proprio furto al welfare. Con tutti i problemi che abbiamo non c'è proprio da perdere tempo ed energie per una cosa voluta dal meno dell'1% della popolazione italiana. Via dalll'Italia!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 18/01/2016 - 15:15

Molti commenti sono seri e giustamente meravigliati dei "fatti". Io penso che a Renzi la questione in sé non lo interessi più di tanto, ma che egli pensi che questo "tentativo" - comunque si risolva - gli porterà voti. Voti=potere e a lui sta bene così, anche se delle unioni civili a lui non gliene frega niente.

fisis

Lun, 18/01/2016 - 15:23

Questa mummia del colle invece di vomitare il suo livore cattocomunista contro i gay, perchè non ci libera degli illegittimi suoi compari che siedono in parlamento e alla presidenza del consiglio?

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 18/01/2016 - 15:28

TOTONNO io penso che nemmeno lei sia d'accordo con lo scempio delle adozioni alle coppie omosessuali, questo perché bisogna tutelare il minore .E lei sa che l'ipocrisia sta anche in quella sinistra che in nome del "politicamente corretto" condannerebbe gli innocenti ad una vita d'inferno.Le unioni civili sono una "faccenda fra adulti" ...lasciamone fuori i bimbi indifesi.

Totonno58

Lun, 18/01/2016 - 16:19

UnoNessunoCentomila...lei è molto obiettivo e quindi mi permetto di farle osservare una cosa: il ddl Cirinnà non parla di "adozioni gay" ma di "stepchild adoption" che non è assolutamente la stessa cosa...io, che non sapevo cosa fosse, mi sono documentato e, sinceramente, mi sembra una cosa ragionevole e per nulla negativa per un minore (non a caso, i dubbi del Colle, non sono assolutamente su questo punto)...ripeto, sia il Parlamento a mettere i paletti ed a fare una buona legge, non dobbiamo essere "noi cattolici", tantomeno quel personaggio di Mons.Bagnasco a mettere i paletti all'attività del Parlamento, altrimenti saranno sempre i giudici a decidere su ogni ricorso..,insomma, FATE PRESTO QUESTA LEGGE, anzi UNA LEGGE che metta tutti d'accordo...la vuole anche Berlusconi, figurarsi!:):):):)

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 18/01/2016 - 16:35

Senza niente togliere al sacrosanto diritto delle persone, in tutti i sensi, di vivere la propria vita in piena libertà etero o gay che sia, equiparare l'unione di due lesbiche o gay con l'eventuale crescita di bambini ad una famiglia normale e naturale composta da soggetti la cui unione è atta alla fecondazione, rimane una emerita cretinata. Naturalmente non si può. punto. Ma dove si vuole arrivare?

marcs

Lun, 18/01/2016 - 17:04

Attendo ormai da tempo che qualcuno mi dica dove nell'art. 29 della Costituzione c'è scritto che il matrimonio è riservato a due persone di sesso opposto: "La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio. Il matrimonio è ordinato sull'uguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell'unità familiare." Dove è scritto "Donna e uomo" ? P.S. Non sono omosessuale , ma sono convinto che i diritti debbano essere uguali per tutti. Saluti Comunisti.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 18/01/2016 - 17:34

La step child adoption è una formula creata per permettere, in maniera lecita, ad uno dei "compagni" della coppia gay di adottare un figlio, fatto nascere tramite un donatore di gamete dall'altro membro della coppia (all'estero, naturalmente). Naturalmente si tratta di un espediente per accontentare le lobby omosessuali, che vogliono equiparare le unioni civili a veri e propri matrimoni (fondati sua procreazione).

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 18/01/2016 - 17:49

e già,vuoi vedere che per loro in caso di separazione,non valgono le regole succhiasangue come per i poveri mariti ma solo i diritti ???

titina

Lun, 18/01/2016 - 17:59

Il matrimonio è nato per proteggere la famiglia, soprattutto i figli, dunque mi sembra ovvio che i contraenti debbano avere sesso diverso. Poi, se vogliono dare diritti ai conviventi dello stesso sesso, facciano pure per quanto riguarda reversibilità e successione.

rossono

Lun, 18/01/2016 - 18:52

E se decidesse il popolo?

elgar

Lun, 18/01/2016 - 18:58

L'etimologia della parola matrimonio deriva dall'unione di due parole latine: mater (matris, nella forma del genitivo) = madre e munus = compito, dovere. E' compito prettamente materno dare legittimazione alla prole nata dall'unione biologica dei genitori. Altro è una convivenza tra persone dello stesso sesso (ma ciò già esiste, di fatto) altro è il matrimonio tra questi che si sta tentando di legittimare e di equiparare a quello tradizionale. Credo che Mattarella abbia ragione. Almeno finchè sarà vigente l'attuale Costituzione così com'è. Perchè proprio lui ne è il garante. Fino ad eventuale riforma se mai ci sarà...

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 18/01/2016 - 19:09

Gli extranaturali mi hanno letteralmente rotto il katzo.

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 18/01/2016 - 19:14

ME PER METTERSELO E PER PRENDERSELO IN QUEL POSTO C'E' BISOGNO DI UNA LEGGE CHE CERTIFICHI CHE DUE UOMINI SI SODDISFANO A VICENDA.....CHE SCHIFO.

Ritratto di semovente

Anonimo (non verificato)

tuttoilmondo

Lun, 18/01/2016 - 20:02

Lo stepchild adoption è fumo negli occhi, ai finocchi interessa la vile pecunia, ovvero la pensione di reversibilità. Ma va a lavorà!!!!!!!!!!!

lorenzovan

Lun, 18/01/2016 - 20:07

ecco fate un bel family day...e mi raccomando...in prima fila bertone...il berluska ...casini...e la mussolini...proprio come l'ulyima volta...lolololololol

soldellavvenire

Lun, 18/01/2016 - 20:07

voi travisate: il matrimonio è una cosa l'unione civile un'altra! lo volete capire o no? e leggetevi la costituzione, somari! ne ho basta di sentire cretinate! la costituzione tutela la famiglia, NON il matrimonio! il codice civile fascista citato dal pdr risale all'ultimo concordato e si può abolire (e sarà abolito) curate la vostra impotenza, piuttosto! invece di sindacare (invidia!!!) sui figli altrui fatene di vostri, aiuta

tuttoilmondo

Lun, 18/01/2016 - 21:54

Maschio, femmina, figli. Senza questa combinazione non esisterebbe la vita, nemmeno quella vegetale. Quindi... dai tempi dei tempi, la "combinazione" che mantiene la VITA è tutelata. Che azzo c'azzecca il gay e la lesbica? Ma... dice il gay... se un maschio e una femmina sono sterili? Non fanno figli! Quella è l'eccezione. Invece due culattoni non fanno figli ma di regola fanno altro materiale. E VONNO LE STESSE TUTELE!!! E con i problemi che abbiamo: povertà, disoccupazione, recessione, debito pubblico alle stelle che prima o poi si dovrà pagare, invasione di milioni di clandestini pronti a tutto, ecc. e che fanno i gay, le lesbiche, e affini??? Se vonno sposà! Vonno la pensione de reversibilità! A sentì certi discorsi divento matto! Io che aiuto una poveretta che non raggiunge la fine del mese con una pensione da fame... leggo di gay e lesbiche... faceva bene uno... tanto tempo fa.

frallocco

Mar, 19/01/2016 - 00:03

no affrontare separatamente matrimonio e unione di coppie etero o non genera genera confusione che non è casuale ma è voluta. ragazzi, nessuna legge verrà fuori perchè in italia comanda il vaticano! che finalmente ha svegliato per questo la nostra guida del colle.

Piut

Mar, 19/01/2016 - 00:17

Quello che Renzi si dimentica è che in Italia vince chi è gradito ai poteri forti...e tra questi c'è anche e sopratutto la Chiesa!Nel momento in cui la CEI ha iniziato a bacchettare Berlusconi sulle serate di Arcore è iniziato il declino...lo stesso varrà per Renzi...qui non si parla del Papa, si parla della CEI che è molto ma molto peggio del Papa!Se si tratta di una mossa per accaparrarsi voti, sta sbagliando di grosso...migliore di gran lunga la strategia di Berlusconi che lascia libertà di coscienza...come a dire, io voto contro ma non sono responsabile di quello che voteranno i miei!