Unioni civili, il ministro Orlando: "C'è il via libera definitivo"

"Ciò anche a tutela dei cittadini dei Paesi che non riconoscono e talvolta osteggiano questo diritto. Era un impegno che avevo assunto e che abbiamo portato a termine"

"Oggi si è concluso definitivamente il percorso di attuazione della legge sulle unioni civili. Il Consiglio dei ministri ha infatti approvato, in esame definitivo, i tre decreti legislativi che adeguano le norme dell'ordinamento dello stato civile in materia di iscrizioni, trascrizioni e annotazioni; le disposizioni di modifica e riordino delle norme di diritto internazionale privato in materia di unioni civili tra persone dello stesso sesso e quelle di coordinamento in materia penale", così il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, annunica in un post su Facebook, la piena attuazione delle legge sulle unioni civili.

E conclude: "Ciò anche a tutela dei cittadini dei Paesi che non riconoscono e talvolta osteggiano questo diritto. Era un impegno che avevo assunto e che abbiamo portato a termine, dando così piena attuazione ad una legge che rappresenta una svolta di civiltà per l'Italia".

Anche l'ex ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, esulta su Twitter: "Con i decreti legislativi di oggi terminiamo l'iter delle #unionicivili. Era una promessa, ora è una legge".

La senatrice del Pd e prima firmataria della legge, Monica Cirinnà, ha commentato: "Con l'approvazione dei decreti attuativi sulle unioni civili si completa il percorso normativo e ordinamentale della legge. Vengono così chiariti tutti i punti critici che sono emersi in fase di attuazione fissando principi e pratiche inderogabili, rispondendo, tra l'altro, pienamente alla disciplina prevista dalla legge Ue in base alla sentenza della Corte dei diritti dell'uomo del 21 luglio 2015".

Cosa cambia

Spiega la Cirinnà: "I decreti chiariscono che, come per il matrimonio anche l'unione civile può essere celebrata in pericolo di vita in nave o in aereo. Si afferma poi che il matrimonio contratto all'estero da persone dello stesso sesso produce in Italia gli effetti dell'unione civile. E che questo vale solo per i cittadini italiani mentre per lo straniero continua a valere la legge del suo Stato, in ossequio ai principi del diritto internazionale privato. Inoltre, viene chiarito un punto sul quale si sono verificate criticità con comportamenti difformi da parte dei sindaci e cioè che sarà sufficiente il certificato di stato libero, al posto del nulla osta del Paese di origine, per quegli stranieri provenienti da Stati nei quali l'orientamento sessuale sia causa di discriminazione e nei quali l'omosessualità sia penalmente sanzionata".

"Viene inoltre fissata - sottolinea - la possibilità di delega delle funzioni di ufficiale di stato civile per celebrare l'unione civile, così come avviene per il matrimonio, a consiglieri, assessori o privati cittadini che abbiano i requisiti per essere eletti consiglieri comunali. E infine viene ben specificato che l'opzione facoltativa dell'adozione del cognome del partner non dà seguito ad alcuna modifica dei dati anagrafici, quindi non vi è alcuna modifica del codice fiscale o di altri documenti".

Conclude: "Bene ha fatto il ministro Orlando a seguire con attenzione l'attuazione di una legge storica per i diritti nel nostro Paese, intervenendo con prontezza e puntualità affinchè i diritti di cittadinanza di tutti fossero pienamente attuati".

Commenti

magnum357

Sab, 14/01/2017 - 15:10

Solite leggi schifose e inutili !!!!!!!

steacanessa

Sab, 14/01/2017 - 15:13

Porcate libere. Grazie sinistri.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 14/01/2017 - 15:13

Attenzione a non usare parole, allusioni o commenti che possano innescare un'azione giudiziaria penale.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Sab, 14/01/2017 - 15:28

Sono queste le grandi riforme che salveranno il futuro delle giovani generazioni. Questi tre grandi riformisti, interpreti della più profonda e sconosciuta realtà biologica, potranno ora riscrivere anche nuove, moderne, narrazioni sui concetti di paternità e maternità. E' arrivato il momento del desiderio che diventa "diritto".

Seawolf1

Sab, 14/01/2017 - 15:33

Questa è la sinistra

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 14/01/2017 - 15:43

Onore a Paolo Gentiloni Silveri Viendalmare. Lo stent coronarico è ancora fresco di posizionamento. Ma un Consiglio dei ministri di tal fatta meritava questo...ed altro. Ad maiora!

Ernestinho

Sab, 14/01/2017 - 15:44

Noi tutti sentivamo proprio il bisogno di una legge simile! Adesso si che l'italia ha raggiunto il limite. Adesso non ci sarà più differenza tra uomini e donne e presunti tali. Saremo tutti uguali. Un bel calderone davvero! Con buona pace dei pensionati ed altre categorie che soffrono veramente!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Sab, 14/01/2017 - 15:46

lo sanno gli autori della legge suddetta che i loro coccolati migranti le coppie omo le mettono a morte?

Ernestinho

Sab, 14/01/2017 - 15:46

Vorrei cambiare il precedente commento. L'italia non ha raggiunto il limite, ma il fondo!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 14/01/2017 - 15:52

Il governo ha emanato doverosamente i decreti attuativi di una legge esistente, la Cirinnà. Non capisco perché non si parli delle altre cose, che sono molto più coinvolgenti, come i cinque decreti sulla buona scuola. Di quelli logicamente il giornale non parla.

Totonno58

Sab, 14/01/2017 - 15:53

Perchè non lo erano già prima?Comunque, visto che sarebbero dovuto esserlo già 30 anni fa, va 'bbuono accussì!P.S.Per chi favoleggia sul fatto che sono una legge tipica "della sinistra" vada a ripassarsi le proposte (con relative chiacchiere) di questi 30 anni (32 per l'esattezza...)

baio57

Sab, 14/01/2017 - 16:08

Priorità assoluta.

MOSTARDELLIS

Sab, 14/01/2017 - 16:34

´´Una svolta di civiltà per l'Italia".???? Non ho nemmeno finito di leggere l'articolo per lo schifo. Ma quale civiltá???? E´solo l´inizio della fine. Ma speriamo che prima dell´Ítalia finiscano di rompere le varie Maria Etruria,Cirinna e tutti i compagnucci. A casa.

angelovf

Sab, 14/01/2017 - 16:39

Fanno presto a fare le leggi per i viziosi, non tutti nascono con questo problema , ma sono dei viziosi che a furia di provare...... ci trovano gusto e restano in quel circuito anomalo.

filder

Sab, 14/01/2017 - 17:02

Chi la dava per dispersa, chi la dava per morta ed ecco che finalmente riappare la Boschi per annunciare di aver mantenuto la parola data sulle unioni civili me che da adesso in poi gli Italiani al netto delle tasse che dovranno sborsare in più quest'anno(per salvare anche la banca de babbo)dicevo gli Italiani saranno contenti di mangiare pane ed unioni civili alla faccia di quei poveri disgraziati che dormono all'agghiaccio o di quelli che hanno perso i risparmi di una vita vero Maria Elena?

RINO75

Sab, 14/01/2017 - 17:02

mvasconi Lei lo sa che molti dei commentatori precedenti su questo tema la pensano allo stesso modo degli islamici? Non vede che esiste tra questi commentatori e gli islamici una preoccupante affinità di vedute? Siamo sicuri che esiste tra questi commentatori e gli islamici una differenza culturale (che ne siano consapevoli o meno)?

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 14/01/2017 - 17:08

Solo per la legge elettorale, e per altre leggi che interessano veramente il popolo nella sua stragrande maggioranza, non c'è stato mai tempo per vararla velocemente e non c'è mai stato "il via libera definitivo". Guarda caso. Solo leggi porcate hanno ricevuto e ricevono il veloce consenso di questi sedicenti nostri rappresentanti incostituzionalmente eletti.

istituto

Sab, 14/01/2017 - 17:09

Narrano gli Storici Romani, che Nerone si unì per ben due volte in unioni civili ante litteram con due uomini. In una "unione" fece "la parte della donna" vestendosi come tale. Nell'altra invece si "unì" con un giovane(Sporo) che aveva fatto castrare. Gli storici riferiscono che tutto il mondo, sia romano che greco ,sia pure entrambi corrottissimi, condannarono ( a bassa voce per ovvi motivi) in modo durissimo queste due "Unioni". Questo ce lo dice la Storia e ce lo dicono gli Storici del mondo antico.

beale

Sab, 14/01/2017 - 17:32

una delle riforme strutturali richieste dall'UE

Anonimo (non verificato)

Ernestinho

Sab, 14/01/2017 - 17:37

Brava cirinnà. Sei il principale sacerdote di una legge infame!

VittorioMar

Sab, 14/01/2017 - 17:42

....e poi hanno pure il coraggio di lamentare la "BASSA NATALITA'"...!!!

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Sab, 14/01/2017 - 17:47

A piccoli passi, molto piccoli, ma anche noi italici ci evolviamo. Tra qualche decennio potremo dirci quasi civili, forse.

labcos

Sab, 14/01/2017 - 17:50

Autentici ciechi che esultano su una delle piu' grandi sconfitte umanitarie.Questi sono le menti che portano alla distruzione del mondo.

fifaus

Sab, 14/01/2017 - 19:01

così hanno risolto tutti i problemi del Paese.. Cialtroni

piazzapulita52

Sab, 14/01/2017 - 19:49

Questa si che è una legge con i fiocchi! La mia è una battuta, ovviamente!!!! CHE SCHIFO!!!!!

rokko

Sab, 14/01/2017 - 22:27

mvasconi, esatto, e consideri che la maggior parte di chi commenta qui la pensa esattamente come quei migranti che disprezzano.

guardiano

Sab, 14/01/2017 - 22:54

Tulapadula, ognuno del proprio corpo può farne quel che vuole senza arrecare danno agli altri, ma da questo a dire che prenderlo nello ulo è un evoluzione verso la civiltà fa ridere anche i polli.

Ernestinho

Dom, 15/01/2017 - 07:13

Mi VERGOGNO di far parte di una umanità che fa leggi "scellerate" come questa! Una legge in..civile per unioni in..civili!

Ernestinho

Dom, 15/01/2017 - 07:25

Se ne accorgeranno con il tempo che legge infame hanno partorito!

Seawolf1

Dom, 15/01/2017 - 07:33

E l'altra promessa, quella di andarsene se il Renzi fosse andato via, che fine ha fatto?

Popi46

Dom, 15/01/2017 - 08:02

Se la Boschi esulta,visti i risultati ottenuti finora dalle sue proposte di riforma, mi sa tanto che non si tratti di una grande legge....

Totonno58

Dom, 15/01/2017 - 09:47

Ernestinho...faccia una cosa, non ci pensi e vedrà che fra un po' di tempo non se ne ricorderà neanche più e la sua vita scorrerà uguale a prima...

Ernestinho

Dom, 15/01/2017 - 11:04

Caro "Totonno58". La mia vita scorre sempre uguale perché io sono una persona NORMALE. Peggio per gli altri, come lei, che non lo sono!

Totonno58

Dom, 15/01/2017 - 13:46

Ernestinho...non so cosa intende lei per "normale"...sicuramente ha una vena umoristica un po' folle e questo la rende comunque simpatico..:)