Veneto, urla e accuse tra Moretti e Berti: "Falsa", "pagliaccio"

Scintille tra la candidata Pd e il candidato 5 stelle. Dovevano firmare un accordo per tagliare i costi della politica

Doveva essere un incontro di "pace" e si è trasformato in una rissa. Scontro aperto e scambi di accuse tra Alessandra Moretti (Pd) e Jacopo Berti (M5S), entrambi candidati in Veneto per la presidenza della Regione. Dopo giorni di reciproci inviti a firmare i rispettivi documenti per il taglio agli stipendi e ai benefit dei consiglieri regionali per il prossimo mandato, alla fine ognuno è rimasto sulle proprie posizioni.

La dem ha infatti firmato un proprio documento, ritenendolo migliore e più stringente rispetto a quello dei grillini e Berti l'ha tacciata di "dire menzogne e non voler tagliare i costi della politica". La bagarre è andata in scena al comitato di Moretti a Limena (Padova).

"Avevo chiesto a Moretti di firmare il nostro documento e mi era stato detto che avrebbe firmato volentieri" - ha detto Jacopo Berti candidato alla Regione per il M5s, commentando il litigio. "Ero venuto con la mano tesa per il bene dei cittadini, perche i soldi risparmiati in questo modo saranno versati in un fondo per le pmi o per il sociale - ha proseguito Berti - Il documento era in rete da quasi una settimana e mi era stato detto che l’avrebbe firmato volentieri. Nonostante il mio invito sono venuto qui, nella sua sede, e sono stato aggredito e mi è stato dato del pagliaccio. Mi pare assurdo".

"Dispiace che Berti sia venuto non per ascoltare le nostre ragioni e confrontarsi ma solo per sfruttare un po’ di visibilità a favore delle telecamere". Ha risposto Moretti. "È con le leggi che si cambiano le cose in Veneto. Noi mettiamo in campo scelte coraggiose, coerenti e oneste. In politica si deve essere seri - ha aggiunto - io ho accettato la sfida di Berti dopo aver presentato una settimana fa la mia proposta per i tagli dei costi della politica".

Commenti
Ritratto di alejob

alejob

Mar, 14/04/2015 - 17:48

Caro Berti, se tu mi trovi un rappresentante del PD, che dice la verità puoi sicuramente farti Frate. Tutti quelli che io ho conosciuto, non sono mai brillati nelle realta. Se tu parli con loro per dieci minuti, di daranno sempre contro, dopo un quarto d'ora hanno cambiato gia il ragionamento, se continui, dopo una mezz'ora ti danno ragione, su quello che tu dici. In una mezza ora hanno cambiato modo di ragionare e si danno per VINTI. Ma se parlano sempre loro, a senso UNICO si GASANO TANTO da DIRE un SACCO di SPROPOSITI. Non ti meravigliare, è nel loro DNA.

torquemada63

Mar, 14/04/2015 - 17:49

egregia moretti in bocca ad un esponente del pd le parole onestà e coerenza sono una bestemmia, basta vedere tutti gli scandali che i magistrati vi perdonano quotidianamente, ma che lentamente saltano fuori, mi auguro vivamente che il veneto non finisca nelle mani di qs cialtroni.

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 14/04/2015 - 19:42

una parassita opportunista e arrivista disposta a tutto, che taglia i costi della politica?....ma mi faccia il piacere!!!!!