Venezia, ecco il ticket: da 2,50 a 5 euro per sbarcare in città

Un comma del maxiemendamento alla manovra prevede questa misura, che sostituisce l'imposta di soggiorno

Un ticket per entrare a Venezia: costerà da 2,50 a 5 euro, in base alla stagione e alle scelte del Comune. È quanto prevede la manovra finanziaria, su indicazione della città lagunare.

La misura è prevista dal comma 1129 del maxiemendamento alla legge di bilancio. Andrà a sostituire l'imposta di soggiorno ma consentirà di ottenere un maggior gettito fiscale. La tassa precedente, infatti, colpiva solo chi decideva di soggiornare per almeno una notte in città. Con questa misura, invece, chiunque arriva in città con un mezzo turistico pagherà la cifra stabilita.

Il ticket, così come l'imposta di soggiorno, verrà pagato dai turisti in modo indiretto: mentre prima entrava nel conto della struttura di pernottamento, ora invece sarà incluso nel prezzo del traghetto, del bus o dell'aereo.

Ma il ticket ha una seconda finalità: come spiegato nel testo della legge, "potrebbe conseguire un effetto selettivo e moderare l'accesso delle cosiddette grandi navi alla zona lagunare". Se lo sbarco a Venezia ha un costo maggiore - questo il ragionamento di Comune e governo - meno turisti decideranno di recarsi in città. Così si eviterà l'affollamento eccessivo del capoluogo, che aveva portato anche all'introduzione di tornelli agli ingressi della città.

La misura era già prevista per le piccole isole, come l'Elba o le Eolie. Ora anche lo sbarco a Venezia avrà un costo ad hoc.

Commenti

cir

Dom, 30/12/2018 - 15:07

cento euro . voglio cento euro al giorno piu' vitto e alloggio per passare alcuni giorni in una fogna a cielo aperto , con puzza di fetido in una simile citta'-

Antenna54

Dom, 30/12/2018 - 15:34

Quindi se vado a Venezia in bicicletta non pago il ticket?!

Fjr

Dom, 30/12/2018 - 19:03

Antenna, se vuole purea nuoto

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Dom, 30/12/2018 - 20:17

Mi chiedo se questo barzello sia costituzionale. In Italia non c’è la libertà di movimento? Perché devo pagare se arrivo per lavoro, visita parenti o turismo mordi e fuggi in una città? È solo una misura per fare cassa.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 30/12/2018 - 20:18

@cir - stai a casa tua, non aumentare il puzzo di fogna in città. Non basterebbero 100 € per il danno.

carlomaestri

Dom, 30/12/2018 - 20:28

No ma scusate la CITTA' UNICA al mondo,più bella e con più fascino,oltre alla storia millenaria,un MUSEO a cielo aperto e la fanno pagare 5 euro? ma solo cazzoni ignoranti come di maio possono fare una cosa simile! pagate 30 una discoteca,non so quanto una partita allo stadio e volete pagare VENEZIA 5 euro? al signor Cir qui sopra consiglio vivamente di STUDIARE,STUDIARE e ancora STUDIARE prima di attivare la scatola cranica che possiede,ma di cui ignora l'uso!

jaguar

Dom, 30/12/2018 - 20:32

Venezia è unica al mondo, peccato sia sovraffollata, cara e sporca. Questo ticket è un motivo in più per recarsi altrove.

cesare caini

Dom, 30/12/2018 - 21:09

A New York visitare il MOMA servono 25 dollari a testa ! Venezia vale molto di più del MOMA ! Perché dobbiamo sempre svendere le nostre bellezze ?

Klotz1960

Dom, 30/12/2018 - 21:43

Finalmente... con quello che costa mantenerla

Macrone

Dom, 30/12/2018 - 22:00

Era ora che facessero pagare l'entrata a Venezia!!! Anzi è poco 5 euro. Ormai Venezia a causa di turisti ignoranti e sporcaccioni è diventata una cloaca a cielo aperto. Tutti buttati sui gradini delle chiese e delle calli a bivaccare come ad un pic-nic. Ma dove pensano di essere questi pseudo turisti al luna park? Venezia è unica e meravigliosa e deve essere rispettata dai turisti e manutenuta in modo che possa essere fruibile anche in futuro. Ben venga a mio parere il numero chiuso e la prenotazione preventiva sul Web.

Popi46

Lun, 31/12/2018 - 06:41

Ricordate le epiche migrazioni dei bisonti nei film western? Dove passavano non cresceva più l’erba. Questo per dire che le masse di distruzione ne portano,eccome. Venezia è unica ed estremamente fragile, va protetta, ma perché invece del solito balzello che ovviamente pesa sui meno abbienti, non si prevedono ingressi a numero chiuso? In fondo, come per una crociera o un volo, la prenotazione sarebbe di semplice applicazione. Sbaglio?

Pelham

Lun, 31/12/2018 - 08:10

Oltre che puzzolente e’ il luogo più inospitale d’Italia! Che paghino i commercianti, molto ingrati e maleducati nei confronti dei turisti che con il loro “grano” profumano abbondantemente la città. Ormai anche all’estero la fama inospitale della città si è fatta sentire e tendenzialmente molti (a ragione) preferiscono andare altrove.