Via libera a Montecitorio: la tortura è reato

Con 198 voti favorevoli, 35 voti contrari e 104 astenuti l’Aula della Camera ha approvato in via definitiva il provvedimento che introduce il reato di tortura

Con 198 voti favorevoli, 35 voti contrari e 104 astenuti l’Aula della Camera ha approvato in via definitiva il provvedimento che introduce il reato di tortura nell’ordinamento italiano. Hanno votato a favore Pd e Ap, mentre molte forze si sono astenute, tra cui M5S, Sinistra italiana e Mdp. Nel pomeriggio il Movimento 5 Stelle aveva annunciato la sua astensione con le parole del grillino Vittorio Ferraresi: "M5S si astiene cercherà di migliorare le norme non appena possibile. Tutti i cittadini devono essere uguali davanti alla legge, anche i poliziotti. Chi si macchia di questi reati infanga la divisa, lo Stato e tutti noi e deve essere punito e allontanato per rispetto anche delle vittime". Ma i 5 Stelle rifiutano la divisione che "è stata fatta e la rigettiamo con forza tra chi sta con le vittime e chi invece con le forze dell’ordine. Sono stati introdotti una serie di paletti che rendono difficile se non impossibile dimostrare il reato di tortura, con un serio rischio di impunità", ha messo in guardia il pentastellato.

Con il via libera definitivo da parte della Camera, da oggi anche in Italia sarà punito il reato di tortura. Le pene previste sono pesanti: la reclusione da 4 a 10 anni chiunque, che salgono fino a un massimo di 12 se a commettere il reato è un pubblico ufficiale o un incaricato di pubblico servizio, con abuso dei poteri o in violazione dei suoi doveri. Ci sono voluti quattro anni perchè il Parlamento approvasse la legge che introduce il reato di tortura nel nostro ordinamento. Quattro anni di stop and go, di divisioni tra le forze politiche e di tentativi di insabbiamento. L’iter del provvedimento, frutto della sintesi di 11 diverse proposte di legge, è stato particolarmente complicato: iniziato al Senato esattamente il 22 luglio del 2013, per poi essere licenziato un anno dopo, è approdato alla Camera nel 2015 per poi tornare nuovamente all’esame di palazzo Madama e, infine, essere licenziato da Montecitorio.

Commenti

moshe

Mer, 05/07/2017 - 20:28

Bene! finalmente potremo incriminare il nostro governo di tortura psicologica, economica, corporale e morale fatta nei confronti del popolo italiano !!!

Alessio2012

Mer, 05/07/2017 - 20:45

Berlusconi potrebbe denunciare tutti i magistrati che lo stanno torturando da vent'anni!

paolonardi

Mer, 05/07/2017 - 20:46

Se questi raccattati della politica avessero studiato il codice avrebbero scoperto che la fattispecie di reato esisteva gia' come aggravante del reato di lesioni personali dolose.

leopard73

Mer, 05/07/2017 - 20:49

E dei governanti che rubano che facciamo??? il taglio della mano!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 05/07/2017 - 20:56

Ridicoli.

Una-mattina-mi-...

Mer, 05/07/2017 - 21:30

CHE SCHIFO! NON VI BASTAVANO LE DEPENALIZZAZIONI DELLE ORDE INDISTINTE, HANNO VOLUTO L'IMPUNITA' DI STATO!!! MALEDETTI SCHIFOSI!

Massimo Bocci

Mer, 05/07/2017 - 22:02

Tortura,quella che subiscono gli Italiani da questo regime di ladri e mafia (catto-comunista, PD) da 70 anni, ignominie,soprusi,corruzione, di ogni sorta!!!

Paul58

Mer, 05/07/2017 - 22:06

quindi vanno mandati a processo i parlamentari italiani per il reato di tortura verso il proprio popolo.

VittorioMar

Mer, 05/07/2017 - 22:09

...SAREBBE OPPORTUNO ELIMINARE TUTTE LE "SCORTE" A POLITICI E MAGISTRATI,GIA' QUELLO E' UN SERVIZIO DI "TORTURA" PER LE FORZE DELL'ORDINE ,VISTO CHE MOLTI SI "VERGOGNANO" !!! ...C'E' ANCHE LA "TORTURA" PSICOLOGICA ???

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 06/07/2017 - 00:11

Una legge vergognosa a tutela dei delinquenti e contro le forze dell'ordine..una indecente espressione dello schifo di questa politica di memoria bertinottiana mai assopita e sempre presente nelle menti di chi vuole l'anarchia.

Alessio2012

Gio, 06/07/2017 - 00:42

Ormai questo è uno stato di polizia! Sarebbe meglio cancellare questo paese schizofrenico... non se ne può più.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 06/07/2017 - 06:58

Il reato di "tortura" viene considerato anche nei confronti del popolo bue tosato e vessato economicamente ogni santo giorno da uno stato corrotto e ladro?

Totonno58

Gio, 06/07/2017 - 08:08

Finalmente...anche in questo caso ci sono voluti più di 30 anni..comuqnue una bella notizia...mi riesce difficile capire il perchè di tanti astenuti ma mi piace pensare che nessun italiano gradisse vivere in un Paese dove la tortura non è un reato...

Giacinto49

Gio, 06/07/2017 - 08:40

Purchè non diventi tortura il ceffone o la manganellata assestata al mascalzone di turno. Un altro passo verso la impunità di maleducazione e violenza che, complici giudici, politici, insegnanti e genitori imperversa da anni nelle nostre strade e scuole. Ora si aggiungono gli immigrati. E non credo che sia nemmeno incapacità di guardare oltre il proprio naso, è semplicemente vigliaccheria con una buona dose di demagogia.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 06/07/2017 - 08:47

Esatto, la Polizia nel mirino. Ci risulta per contro, a proposito di "cessione di consistenti parti di sovranità nazionale (Monti docet)" che quelli dell'EUROGENDFOR non potranno subire processi e tantomeno condanne nei paesi europei nei quali potranno, quindi liberamente ed impunemente, operare….

mstntn

Gio, 06/07/2017 - 08:56

Un altro modo per dire sì alla delinquenza e all'immigrazione incontrollate: nessuno più muoverà un dito e tutti i neri non potranno essere rimpatriati per un motivo in più in quanto in ogni paese loro si dirà c'è tortura.

Ritratto di Shark-65

Shark-65

Gio, 06/07/2017 - 09:26

Saranno contenti i black Bloc che nel corso delle manifestazioni "pacifiche" potranno sfasciare tutte le vetrine e incendiare tutte le auto che vogliono... perché un poliziotto dovrebbe manganellarli (come dovrebbe) se il rischio è di beccarsi una denuncia da 4 a 10 anni? Ancora una volta il governo "delegittimato" partorisce una legge a favore dei delinquenti. Complimenti!!!

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 06/07/2017 - 09:26

Bene, andiamo avanti così! Le nostre Forze di Polizia saranno ancor più alla mercè delle bande, del black-bloc, dei delinquenti. Già ora devono subire ogni sorta di violenza da parte dei balordi senza alcuna possibilità di poter reagire e da domani dovranno chiedere scusa fosse solo per la loro presenza sul territorio.

dondomenico

Gio, 06/07/2017 - 09:57

Sono gli eredi di quelli che predicavano ed attaccavano manifesti per il disarmo delle Forze dell'Ordine. Adesso, quando un Poliziotto dovrà ammanettare un delinquente scalcinante, cosa dovrà fare? "Senta, signor delinquente, mi porga, per favore, i suoi polsi perchè, mi dispiace tanto, debbo, purtroppo, ammanettarla"... Certo, dovrà anche dargli del LEI. Ma non vi vergognate?

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 06/07/2017 - 10:02

Lo scopo, con il prossimo indulto, è svuotare le carceri da tutti i "migranti" e impedire che possano essere arrestati ancora, o che nuovi "migranti" possano finire dentro. Basterà una cattura troppo decisa, o un inseguimento col "migrante" che cade e si fa male, per aprire un procedimento per "tortura" che terrebbe in sospensione gli agenti per anni in attesa di processi, incidenti probatori, escussione testimonianze, appelli, ricorsi, perizie e controperizie, eccetera. Per le forze dell'ordine sarà molto più semplice lasciare andare immediatamente il "migrante" o non accorgersi nemmeno che esiste. E faranno bene. Avanti PD!

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 06/07/2017 - 10:05

...e come la mettiamo con la burocrazia di Stato, che con le sue mille, inutili, sfaccettature (v. ex Equitalia) ci tortura, a volte fino alla morte, anche fisica: possiamo denunciarli e mandarli in galera? A leggere il testo approvato , sembrerebbe di sì......un'occasione per eliminare tanti posti di "lavoro" inutile e non produttivo.

mareblu

Gio, 06/07/2017 - 10:05

A VOLTE SI DIVENTA RIDICOLI, SOLO AL PENSARE DI VIETARE, L' ESPRESSIONE DI IDEE

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Gio, 06/07/2017 - 10:08

..... finalmente; gli italiani non dormivano la notte! Era sicuramente una delle priorità che assillavano economia, immigrazione illegale, furti nelle case, fuga delle imprese, disoccupazione, ecc., ecc. Tutto risolto ora.

Totonno58

Gio, 06/07/2017 - 10:31

FINALMENTE!!anche in questo caso ci sono voluti più di 30 anni ma comunque EVVIVA!...vabbè, ...e mi piace pensare che nessun italiano gradisse di vivere in un Paese dove la tortura non sia considerata reato...in caso contrario, quest qualcuno può riempirsi la stanza di manifesti di Pinochet, Pol Pot, Stalin, Videla ecc.ecc.ecc.

lawless

Gio, 06/07/2017 - 11:46

..con tanti "spernacchiamenti" da parte dell'Isis e al Qaeda! Ma noi italiani sentivamo la necessità di una siffatta legge? Siamo veramente una nazione di torturatori? Ma per piacere, va a finire che qualche giudice "dalla mente fervida" riuscirà ad applicherà questa legga verso i genitori che molleranno qualche salutare ceffone ai propri figli o chi il ceffone lo mollerà a qualcuno che questa legge l'ha approvata.

flip

Gio, 06/07/2017 - 11:47

anche l' assillante richiesta di pagare le tasse è una tortura. pertanto tutti all' ergastolo A VITA. governanti e politici!

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 06/07/2017 - 12:05

Se la Camera dei Deputati è composta da 630 deputati, erano presenti in 332 , dove erano gli altri 298? In camporella?

cesare caini

Gio, 06/07/2017 - 12:13

REATO DELLA TORTURA questo Governo ,non eletto dal Popolo, sembra aver a cuore la protezione dei delinquenti più di chi subisce violenze o reati.

Ritratto di deep purple

deep purple

Gio, 06/07/2017 - 12:44

Bisogna sperare che la Meloni proponga un referendum abbrogativo come vuole fare per lo ius soli.

Ritratto di deep purple

deep purple

Gio, 06/07/2017 - 12:45

Bisogna sperare che la Meloni proponga un referendum abbrogativa come vuole fare per lo ius soli.

agosvac

Gio, 06/07/2017 - 13:08

Ma in cosa consiste realmente questo reato????? Io credo che già nelle leggi italiane fosse contemplato: una nazione civile non può consentire che si torturi la gente. A me sembra la stessa cosa del reato di femminicidio o di omofobia: già c'erano delle leggi adeguate solo che i magistrati non le applicavano! Ai magistrati italiani devi spiegare che uccidere una donna è più grave che uccidere un uomo e che fare del male ad un omosessuale è più grave che farlo ad un eterosessuale, anche se qualsiasi persona intelligente sa benissimo che si tratta solo ed esclusivamente della stessa cosa!!!!!!! A volte mi chiedo: ma cosa hanno insegnato a scuola di giurisprudenza ai nostri magistrati???