La Zanzara condannata per la telefonata del "finto Vendola"

Un imitatore chiamo l'ex ministro. Convinto di parlare con il leader di Sel rivelò pressione di De Benedetti sulla sua candidatura

Giuseppe Cruciani al Festival del giornalismo

È arrivata oggi la condanna per La Zanzara, il programma radiofonico di Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Il Tribunale civile di Milano ha emesso la sentenza che riguarda il caso della telefonata che un finto Nichi Vendola fece a Fabrizio Barca, ex ministro del governo guidato da Mario Monti.

Un imitatore chiamò l'uomo del Partito democratico. Una telefonata che fu poi mandata in onda su Radio24, durante la quale Barca si lasciava andare a commenti su Carlo De Benedetti, sostenendo che c'erano le pressione del numero uno di Repubblica dietro alla sua candidatura a ministro dell'Economia.

Nella telefonata Barca non nominava mai De Benedetti, parlando però del "capo di Repubblica" e lasciando intendere che lui, il posto al ministero, comunque intendeva rifiutarlo. "Io non ci penso proprio, tanto per essere chiaro. Ma proprio proprio...".

Il tribunale di Milano ha detto che "i giornalisti, tramite l'imitatore telefonico, non si sono limitati a celare la propria identità, ma si sono attribuiti - artificio vietato dalle norme - identità di una determinata persona" allo scopo "di ottenere informazioni riservate".

Nella sentenza si mette in chiaro che "l'interesse pubblico alla conoscenza di fatti di rilievo collettivo va tutelato e perseguito", ma che non può prescindere dal "rispetto del trattamento dei dati personali e non può rappresentare un'esigenza superiore in nome della quale acquisire e trattare dati personali in spregio delle regole".

Commenti

corto lirazza

Lun, 22/06/2015 - 12:05

cane non mangia cane...

unosolo

Lun, 22/06/2015 - 12:40

praticamente si condanna per satira , o meglio da scherzo è diventato reato , allora le intercettazioni di personaggi politici condannati ? non dovevano condannare chi intercettava ? .

Libertà75

Lun, 22/06/2015 - 12:42

Solo le telefonate private di Berlusconi meritano di essere rese pubbliche, se toccano gli interessi del PD... Apriti cielo.

Ritratto di perigo

perigo

Lun, 22/06/2015 - 13:05

Mai dimenticando a che parte politica appartenga la stragrande maggioranza dei magistrati italiani, scommetto che se fosse successo dall'altra parte (uno del centrodestra che fa parlare un ministro del centrodestra) avrebbero garantito il diritto di cronaca. A prescindere...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 22/06/2015 - 13:05

Per contro la stessa magistratura condannava Corona a tredici anni, per aver venduto delle foto, che poi sono Verità oggettiva. Però quando i magistrati di oggi erano studenti di ieri, gli esami universitari si superavano col "voto politico" nel senso che bastava fare professione di comunismo e anche gli asini erano promossi. Dunque non c'è troppo da stupirsi se i verdetti di oggi sono ragliati dai Soloni del "Sei politico".

giovauriem

Lun, 22/06/2015 - 13:44

questi giornalisti "cattivoni" hanno avuto quello che meritano . e ovvio che di conseguenza e per causa delle soffiate di barca , de benedetti gia sta in galera , o no !

eureka

Lun, 22/06/2015 - 13:45

Si condanna il giornalista che ha fatto scoprire intrallazzi che la gente comune immagina e conosce ma nulla si è fatto contro colui che ......abitualmente come altri......spingono le ruote del carro politico a meno che non si chiami Berlusconi, sappiamo che per lui c'è la corsia preferenziale nei tribunali

Massimo Bocci

Lun, 22/06/2015 - 13:49

I lex di REGIME!! Hanno fatto bene di questo passo dove andremo a finire, scherza pure con i santi ma lascia stare i LADRI.....PD e Svizzeri, (e c'è anche l'estradizione, per chi via il dogma) e voi miserabili miscredenti con chi credete di trattare (con Il Bunga Bunga) questo è un bancarottiere fallito vero...SVIZZERO!!! Nel regime non c'è più religione, rispetto???....COMUNISTA!!! E pure son 70 che Stalin ha fanno... o REGIME!!!!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Lun, 22/06/2015 - 14:45

Cosa vi aspettavate? Era tutto previsto.

unosolo

Lun, 22/06/2015 - 15:17

giornalisti e poliziotti sono odiati dalla sinistra e chi li copre. peccato solo che non abbiamo organi adatti che intervengano sul reato ammesso anche se per scherzo ma la cosa era o no vera ? ecco come si usa la giustizia a secondo chi capita sotto e a chi .

gian paolo cardelli

Lun, 22/06/2015 - 15:43

Tutta la mia solidarietà alla Zanzara: ricevere condanne di questo tipo è la prova di essere nel giusto.

gianrico45

Lun, 22/06/2015 - 17:01

Sulla sinistra non si scherza,loro sono seri e vedo che c'è pure chi li prende in considerazione.

cgf

Lun, 22/06/2015 - 20:47

certamente se l'editore fosse stato Berlusconi e l'imitazione di Feltri non avrebbero nemmeno istituito il processo.