Zittiamo i cattivi maestri. Ma tutti

Da alcuni giorni si parla di Emanuele Castrucci, docente di filosofia del diritto all'Università di Siena, finito su tutti i giornali per aver pubblicato sui social network dei post inneggianti a Hitler e all'antisemitismo. L'opinione pubblica si è giustamente indignata, la politica anche e il rettore dell'Ateneo ha chiesto il licenziamento del docente. Giustissimo, come abbiamo avuto modo di dire ieri su queste pagine. Esiste la libertà d'espressione e guai a intaccarla, ma non esiste la libertà di dire idiozie. Specialmente se si è un professore universitario e si maneggia materiale culturale. La risposta del rettore e dell'ateneo è stata fulminea e non possiamo che plaudire. Però c'è un però. Lo scorso 21 settembre il Parlamento europeo ha votato quasi all'unanimità una risoluzione che equipara nazismo e comunismo. Ovviamente è scoppiato un apriti cielo di proteste, ma di fronte alla firma del patto Molotov-Ribbentrop - un alleanza di fatto tra nazisti e sovietici - anche i compagni più trinariciuti hanno dovuto fermarsi. Non tiriamo in ballo il vecchio e insopportabile motto «ce lo dice l'Europa» che, elezioni alla mano, ha portato solo iella a chi lo pronunciava, ma lanciamo una provocazione: perché l'Italia non recepisce la lezione di storia dell'Europarlamento? Ci spieghiamo meglio: se comunismo e nazismo pari sono, allora devono essere sanzionati tutti i docenti che sui social network o (peggio ancora) nella aule scolastiche inneggiano e difendono gli scempi del comunismo. E, come abbiamo avuto modo di vedere nel corso degli anni, non sono pochi. Tenendo bene a mente che l'antisemitismo, al giorno d'oggi, alligna molto più all'estremità della sinistra che nella pancia profonda della destra. Il «metodo Castrucci» sia utilizzato nei confronti di tutti i docenti che sfruttano la loro cattedra, virtuale o digitale, per spargere i semi dell'odio comunista e nazista. Per chiudere, una volta per tutte, i conti con la storia e con i cattivi maestri.

Commenti

Uncompromising

Mer, 04/12/2019 - 18:15

Non lo faranno mai, signor Del Vigo : il "dalli all'untore" lo fanno valere in una sola direzione.

ohibò44

Mer, 04/12/2019 - 18:43

Il parlamento UEano ha votato l’equivalenza comunismo-nazismo ma premette che ‘Bella ciao’, canto comunista, venga cantato al suo interno. Per zittire i cattivi maestri dovremmo chiudere il parlamento UEano.

lupo1963

Mer, 04/12/2019 - 23:18

Non sono assolutamente d’ accordo sul fatto che il Professor Castrucci abbia scritto delle idiozie ,tutt’altro. Perché scrivo questo ? Sono forse un neonazista ?Neanche per sogno ! Però la realtà dei fatti e’ che i mostri che hanno vinto la guerra contro il mostro Hitler non erano meglio di lui , ed i frutti avvelenati della loro vittoria hanno prodotto e continuano a produrre morte ed ingiustizie . Vogliamo parlare delle DECINE DI MILIONI di Indiani uccisi coscientemente da Churchill con la carestia ? Delle centinaia di migliaia di civili bruciati vivi in inutili bombardamenti degli angloamericani a guerra ormai finita ? Delle terribili atrocità commesse dai Russi su popolazioni inermi ? Dei lager sovietici di internamento per i prigionieri di guerra ? Per le atrocita’ naziste c’e stata Norimberga , per Gli altri criminali di guerra Churchill, Stalin e Roosevelt la beatificazione .Vabbe’ , niente di nuovo sotto il sole .Se ne era accorto gia’ Cesare ...

lupo1963

Mer, 04/12/2019 - 23:32

2-SEGUE Veniamo al dopoguerra , la guerra vinta dai mostri cui fa riferimento il Professor Castrucci . Qualcuno puo’ negare che ci siano stati i gulag di Stalin , le dittature comuniste e quelle sudamericane dei golpe made in USA , guerre continue , neocolonialismo ,l’ imperialismo americano di cui continuiamo tuttora ad essere colonie ?Quante altre DECINE DI MILIONI di morti ? Quanta miseria causata dal comunismo da una parte e dal colonialismo imperialista dall’altra ?Tempi piu’ recenti ?Dichiarazione di Madeleine Albright, segretario di stato : La vita di 500.000 bambini iracheni vale il prezzo della democrazia .Sostituite nella frase iracheni con ebrei e democrazia con nazionalsocialismo , ed avreste un’ottima frase di un gerarca valevole per guadagnare una bella impiccagione a Norimberga.E cosi’ i mandanti di guerre di aggressione Nato , i criminali di guerra Bush,Clinton e Blair .Ancora una volta MILIONI di morti .

lupo1963

Gio, 05/12/2019 - 00:07

3 SEGUE Il presente : guerre di aggressione in Libia , terroristi armati dal premio Nobel per la pace Obama in Siria che scatenano una guerra con centinaia di migliaia di vittime ed atrocità inenarrabili. La caduta del fallimentare modello economico comunista da una parte , dall’ altra il capitalismo spietato neocon , anticamera del futuro :un neofeudalesimo di Amazon & Co., con l’ 1% della popolazione a dominare un 99% di schiavi.Schiavi economici e delle ideologie preposte a raggiungere tale obiettivo : immigrazionismo ,LGBT , politicamente corretto, catastrofismo ambientalista . Neonazismo : No.Solo la realta’ oggettiva.Questi sono i frutti avvelenati della vittoria dei mostri di cui parlava il Professor Castrucci.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 05/12/2019 - 07:56

Il punto caro Del Vigo non è tanto pretendere che ci sia una equivalenza tra comunismo e nazismo a livello di giudizio storico , non ci sarà mai perché l'URSS ha vinto la seconda guerra mondiale e il regime nazista l'ha persa. Inoltre il nazismo è stato il vero antagonista del regime stalinista che meglio ha incarnato il comunismo condannato dalla risoluzione UE. La prova di questo fatto sono le migliaia di comunisti europei che pur di contrastare Stalin andarono a combattere con la Wermacht nelle divisioni SS (per statuto uno straniero non poteva far parte della Wermacht ma solo delle SS in apposite divisioni) come la "Charlemagne" che difese fino all'ultimo Berlino.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 05/12/2019 - 07:57

Il punto è un altro. Emanuele Castrucci non è un hater ma un saggista e docente universitario che propone una visione del mondo e della storia alternativa rispetto a quella omologata. La si deve considerare una eresia oppure uno stimolo intellettuale per un ateneo ? Ezra Pound venne considerato pazzo e internato per 13 anni.Si vada ad ascoltare l'intervista RAI che gli fece Pasolini e si chieda se Castrucci nel suo piccolo non è anche lui da manicomio.

Ritratto di frank.

frank.

Gio, 05/12/2019 - 09:19

ohibò44 bella ciao non è un canto comunista!! E' un canto di liberazione contro gli oppressori nazisti. L'internazionale lo è, bandiera rossa anche...ma bella ciao non c'entra una beata mazza con il comunismo. Nella lotta partigiana c'erano sì comunisti, ma c'erano anche persone che sono confluiti nella democrazia cristiana, nel partito liberale, nei socialisti, nei repubblicani...Ma che parlo a fare gente convinta che Renzi sia un comunista?

wombat

Gio, 05/12/2019 - 09:51

Bella cioa viene cantata solo in chiesa dal comunista biacaloni

Valvo Vittorio

Gio, 05/12/2019 - 10:54

I fatti storici della seconda guerra mondiale sono accertati da documenti inconfutabili e la partigianeria è un orpello emotivo che col passare delle generazioni va scemando. Strascichi giudiziari su errate interpretazioni degli eventi storici sono solo un gioco intellettuale che non cambia la "sostanza" dell'evento storico.

Arslan

Gio, 05/12/2019 - 12:22

Maximilien 1791...tralasciando il primo suo messaggio che in parte condivido, affermando che è lo stalinismo e non il comunismo in generale che andrebbe condannato, il fatto sul prof. Castrucci è un altro: 1) giustifica l'operato di Hitler come un inevitabile scotto per impedire a sedicenti "mostri" ben più temibili del tedesco di avere il sopravvento 2) ha fatto quello che ha fatto per difendere l'identità europea (producendo milioni di morti, nella massima parte europei)...ora, di fronte a queste due affermazioni, cosa vuole discutere? Ci si può inventare quello che si vuole, che ad esempio Hitler avesse buoni propositi...ma poi, alla luce della storia e di come si è evoluta, la condanna del personaggio non può che essere unanime...ma non mi sembra proprio il caso del professore in questione, che l'unica pecca che sottolinea in Hitler è che "non era un santo"....

Lotus49

Gio, 05/12/2019 - 12:25

@Valvo. Non sono punto d'accordo. I fatti storici della seconda guerra mondiale sono così poco accertati che in riferimento a un evento centrale, ancora oggi tabù, vigono leggi che proibiscono (sic) di scrivere il contrario della versione ufficiale. Gli storici che lo hanno fatto, documentando con prove pesanti, sono finiti in galera per un reato puramente di opinione. Quindi, caro Valvo, la "sostanza" dell'evento storico è tutt'altro che comprovata e brucia ancora oggi, eccome se brucia!

Arslan

Gio, 05/12/2019 - 12:56

Lotus49...suvvia, non stiamo parlando di storia medievale dove gran parte di documenti e prove sono andate perdute. Oggi sono ancora vivi testimoni oculari di quegli eventi, per cui la storia che si vogliano nascondere o camuffare le vicende della seconda guerra mondiale può reggere solo in minima parte. Per quanto riguarda le "prove pesanti"...purtroppo si deve constatare che sono tali solo agli occhi di ristretti circoli revisionistici, dal momento che, quelle più importanti, sono state smontate pezzo per pezzo in modo assai poco equivocabile.

Giorgio Colomba

Gio, 05/12/2019 - 13:42

Magari potessimo sostituire desideri con possibilità.

Lotus49

Gio, 05/12/2019 - 14:12

@Arslan: le prove sono prove agli occhi di chiunque voglia guardarle senza pregiudizio. I "testimoni", invece, non sono testimoni ma parti in causa, e sono contraddetti dalla geografia, dalla toponomastica, dalla chimica, dalla logica e dal buon senso, oltre che da altri "testimoni". E poi, se le prove sono così chiare, perché impedire (per legge!) ogni ricerca che non abbia già un esito prefissato? Lei non vede nulla di strano in questo? Se fosse tutto così chiaro...

Arslan

Gio, 05/12/2019 - 15:05

Lotus49....la logica e il buon senso sono quelli che mancano alla maggior parte delle tesi revisionistiche, oltre che errori storici e scientifici madornali...ma la discussione sarebbe troppo lunga. Ovviamente esisteva una certa propaganda alleata contro Hitler che si è poi dimostrata falsa, ma non mi pare che la comunità scientifica (che deve muoversi senza pregiudizio) abbia mai avuto difficoltà a riconoscerla, perchè supportata da VERE prove documentarie, inoppugnabili. Ciò che però i revisionisti (o meglio i negazionisti) vogliono far passare è offensivo a quella ragione che chiama in causa lei ma alla quale a volte si affibbia il sigillo di "pregiudizio" a seconda di come conviene...Non credo poi che qualcuno possa impedirle per legge qualsiasi ricerca e una domanda la vorrei fare anch'io: non le sembra invece strano a lei che certe idee revisioniste scaturiscano sempre da ambienti e personaggi di parte e non neutrali?

ESILIATO

Gio, 05/12/2019 - 21:59

Io sono stato messo in "purgatorio temporaneo" da facebook perche avevo commentato il fatto che Stalin aveva eliminato il doppio degli ebrei di Hitler ma aveva vinto la guerra quindi non si poteva ammettere . Ho anche aggiunto che avrebbero potuto accertare i fatti da qualsiasi libro di storia "serio" e non di parte....nulla da fare non si puo' avere ragione con loro....hanno imparato dai nostri....

Arslan

Ven, 06/12/2019 - 09:03

ESILIATO...purtroppo la stessa valutazione di libro "serio" potrebbe essere di parte...ad esempio, se lei considera tali i libri di Gianfranco Stella, perde di credibilità...la comunità scientifica ha stabilito parametri ben precisi e oggettivi perchè un saggio possa essere considerato scientificamente attendibile...Detto questo, la comunità UE ha già equiparato lo Stalinismo al Nazismo, per cui se lei su facebook avesse detto che Stalin ha ucciso ebrei come lo ha fatto Hitler, non credo che l'avrebbero censurata.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 06/12/2019 - 13:38

Mi risulta che fascismo e nazismo siano un derivato del socialismo. Mi risulta che il teorico di tali degenerazioni socialiste sia stato il filosofo Giovanni Gentile. Poi, Stalin, Lenin,Mussolini, Hitler, Mao, Castro , ed altri nel secolo scorso , ci hanno messo molto del loro per seminare morti, miseria, guerre, devastazione. Tutti statalisti feroci. Meno stato, più libertà. Meno politica, più benessere.

Savoiardo

Ven, 06/12/2019 - 13:51

Nella UE con l'uscita della GB far entrare la Federazione Russa come ipotizzava il grande e lungimirante Gen. De Gaulle.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 06/12/2019 - 15:31

Sì, va bene, fustighiamolo, mettiamolo dentro. Tutto ciò è di una ipocrisia stomachevole. Appena tocchi la sfera Hitler-nazismo-fascismo si innesca il corto circuito. Io ho una proposta: poiché di morti ammazzati, a conti fatti, ne ha provocati più il comunismo, perché non si fa una legge che proibisce già il solo nominarlo?

Arslan

Ven, 06/12/2019 - 15:42

dlux...una domanda...ma lei pensa che se un professore universitario affermasse che le epurazioni staliniane siano state a difesa dell'identità russa e contro il "mostro" del capitalismo, conserverebbe il posto di lavoro?

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Ven, 06/12/2019 - 16:29

Basterebbe dire che sono entrambe creazioni ideologiche della stessa manina nascosta. Ma il gioco degli opposti è stato creato così bene per un fine così indicibile, che pochi hanno aperto gli occhi.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 06/12/2019 - 18:25

Arslan - Non lo so. So solo che la magistratura è strabica. E invece di usare la libra usa la falce ed il martello.