«Preferisco Santoro a Floris»

Michele Santoro promosso, con «cardinal» Bruno Vespa e Lucia Annunziata. Pollice verso, invece, per il conduttore di Ballarò, Giovanni Floris. Il motivo? Cerca di apparire più bipartisan di quanto sia in realtà. Il deputato del Pdl Niccolò Ghedini dà le pagelle ai principali talk show che si occupano di politica. Intervistato da Klaus Davi l’avvocato Ghedini, difensore del premier Silvio Berlusconi, usa un metro unico: meglio chi è apertamente di parte (come Santoro che «non bara») rispetto a chi finge un’imparzialità che non ha. Come Floris: «Mi piace di meno perché vuole apparire più equidistante e non lo è». Citazione a parte per : «Se non ci fosse Berlusconi sarebbe disperato».