Proteste contro l'Area C,bossolo inviato a Pisapia

La lettera contenente minacce indirizzata al sindaco di Milano è stata intercettata ieri sera. Una donna si incatena davanti a Palazzo Marino

A un giorno dall'entrata in vigore dell'area C, si alza la tensione delle proteste. Ieri sera infatti i carabinieri di San Donato hanno intercettato una busta indirizzata al sindaco di Milano Giuliano Pisapia. All'interno un lettera di minacce, scritta a mano, e un bossolo senza ogiva.

Di altro tenore, la manifestazione di Rossella Lora Moretto, 50 anni, che si è incatenata dalle 7,30 di stamattina a Palazzo Marino, sede del Comune, e promette di star lì fino alle 19,30. Tuta da sci, berretto rosa, seggiolina pieghevole e una catena che lega la sua caviglia al palazzo, la donna chiede un incontro con il sindaco e contesta una "gabella inutile dal punto di vista ambientale". "Sono residente in via Varese, zona Moscova, e per lavoro, sono agente di commercio in campo medico", spiega, "sono costretta a girare in auto tutta la Lombardia".