Ma quale Viagra, provate con lo stoccafisso

Alcune ricerche hanno stabilito che il merluzzo essiccato contiene alte dosi di arginina e di nitrossidi, sostanze capaci di aumentare l'afflusso di sangue nei corpi cavernosi e di favorire l'erezione

Basta con le ostriche, con i crostacei e con il tartufo, rimettete pure il frigo lo champagne: si spende tanto e si ottiene poco. E anche i più economici cioccolato e peperoncino, a quanto pare, non servono per ottenere il risultato richiesto. Se infatti volete fare scintille sotto le lenzuola, lasciate perdere quelle leccornie da milionari e mangiate piuttosto stoccafisso e baccalà.
Ecco dunque una nuova rivoluzione copernicana in campo medico-alimentare: il merluzzo, dicono alcuni scienziati, avrebbe grandi proprietà afrodisiache. Questo almeno è il risultato di alcuni recenti studi che hanno evidenziato alcune caratteristiche dello stoccafisso, che è ricchissimo di arginina, una sostanza naturale che migliora la funzionalità erettile dell'uomo perchè contribuisce a dilatare i vasi sanguigni e quindi facilita il riempimento dei corpi cavernosi. Dall'arginina deriva infatti il nitrossido: una sostanza gassosa, rilevata per la prima volta negli anni ottanta, vera responsabile dell'erezione maschile: da notare che la scoperta ha fruttato il Nobel ai tre ricercatori coinvolti.
«E il merluzzo di arginina ne contiene circa 1,8 grammi ogni cento - afferma Andrea Poli, della Nutrition Foundation of Italy - . La tecnica poi di essiccazione del merluzzo che serve per ottenere lo stoccafisso permette alla carne di questo pesce di conservare intatta non solo la sua ricca risorsa di arginina, ma anche le altre proprietà benefiche del merluzzo appena pescato, ancor più che se il pesce venisse congelato».
Insomma, una specie di vero «viagra naturale» che si va ad aggiungere ad altri cibi 'insospettabili' quali sedano, carciofi, avena, miele e barbabietole ed agli ormai ben consolidati e inflazionati cioccolato, ostriche, peperoncino e caffè. Certo poi, ipotizzare una notte da grande amatore dopo una cena a base di baccalà alla vicentina...