Quant’è romantico navigare e sognare lungo i Navigli

Fino al 30 settembre si potrà andare alla scoperta di una Milano assolutamente insolita

Dopo oltre novecento anni i Navigli tornano navigabili. Di nuovo protagonisti della vita cittadina, questi autentici monumenti d'acqua della storia di Milano si svelano a turisti e cittadini per guidarli alla scoperta di meraviglie nascoste, per guardare la città e i suoi dintorni da una prospettiva insolita, ben lontana da quella che si può avere spostandosi pigramente in automobile.
La stagione, inaugurata il 25 aprile con l'apertura della Linea 1 o delle Conche, è entrata subito nel suo vivo e proseguirà fino al 30 settembre, con la proposta di itinerari prenotabili in fasce orarie differenti. Si può scegliere tra crociere diurne, serali e, su richiesta, pure notturne, per singoli o per gruppi di persone, attraverso tre diversi itinerari, interni ed esterni a Milano. Siete pronti a salire a bordo?
La Linea 1 o delle Conche compie un tragitto interno a Milano, e prevede un percorso della durata di un'ora circa, sul battello da 54 posti, alla scoperta dell'atmosfera della vecchia Milano, da Alzaia Naviglio Grande 4 al sostegno idraulico "Conchetta", passando per la darsena di Milano. Nel primo tratto di navigazione si può vedere un vero e proprio pezzo di storia della città, il vicolo dei Lavandai, uno dei numerosi lavatoi che esistevano sul Naviglio Grande, per dirigersi poi verso la Darsena, un tempo autentico porto per i commerci con il Lago Maggiore. Successivamente si percorre un tratto del Naviglio Pavese, fino al primo sostegno idraulico, la chiusa detta Conchetta, recentemente ristrutturata dalla regione Lombardia. Qui si può assistere a una simulazione per spiegare il meccanismo di funzionamento della chiusa ai tempi di Leonardo.
La Linea 2 o del Parco Sud si snoda dal civica 4 dell’Alzaia Naviglio Grande fino a Gaggiano. Rispetto al precedente, è un percorso riservato ai gruppi, che vengono accolti a bordo di un motoscafo da 24 posti. L'itinerario in questo caso prevede di toccare punti di interesse storico archeologico e naturalistico, percorrendo il Naviglio Grande, ammirando gioielli storico artistici come la Chiesa di San Cristoforo, cercando nell'acqua il riflesso delle case della vecchia Milano e scoprendo gli esempi di archeologia industriale della zona. Ci si muoverà poi verso Gaggiano, attraverso la campagna del Parco Agricolo Sud di Milano punteggiata di cascine, case e lavatoi nei pressi di Corsico, Trezzano sul Naviglio e Gaggiano.
Si dipana seguendo un percorso completamente esterno a Milano la Linea 3 o delle Delizie. Il tragitto sul motoscafo da 24 posti, riservato ai gruppi, prevede un'escursione di mezza giornata o di una giornata intera, per conoscere o riscoprire Abbiategrasso, con il Castello Visconteo, la Chiesa di Santa Maria Nova e il Convento dell'Annunciata, raggiungendo Cassinetta di Lugagnano e Robecco sul Naviglio con le sue ville, fino a Castelletto di Cuggiono. Per ogni informazione contattare la Navigli Lombardi Scarl, 02.6679131, www.naviglilombardi.it.