Rho, 17 consiglieri su 30 rassegnano le dimissioni: cade la giunta comunale

Gli eletti che lasciano sono 13 dell'opposizione, 1 di Fli e 3 del Pdl: non c'è più il numero minimo per comporre il consiglio comunale. Finisce anticipatamente quindi il mandato di Roberto Zucchetti: si va verso il commisariamento

Rho - Diciassette consiglieri comunali di Rho su 30 si sono dimessi contestualmente formalizzando l’atto all’ufficio protocollo. Un "terremoto" amministrativo che fa decadere la giunta di centrodestra guidata dal sindaco Roberto Zucchetti.

Crisi di maggiornaza Per quanto riguarda i consiglieri di maggioranza dimissionari, si tratta di tre del Pdl (Lucio Mento, Maurizio Cogno, Francesco Favuzzi) e uno di Fli (Massimiliano Polerà). Dal Pd viene espressa soddisfazione per l’atto formale che segna la fine della giunta di centrodestra e dell’attuale consiliatura. "È un fatto positivo - commenta la capogruppo dei democratici, Arianna Cavicchioli -, perchè da un anno questa città è paralizzata dalle difficoltà della maggioranza."

Commissariamento A questo punto, con le dimissioni della maggioranza dei consiglieri, l’amministrazione rhodense, al centro di molte polemiche politiche negli ultimi mesi, dovrebbe decadere avviando le procedure di commissariamento. Ancora Cavicchioli: "Di fronte ai grandi eventi che attendono Rho, dall’Expo alla riqualificazione dell’area ex Alfa, il commissario che verrà nominato può fare meglio dell’attuale sindaco e poi, dopo un breve periodo, si tornerà al voto per una nuova amministrazione che sappia affrontare i tanti temi del territorio".