Aggressione alla stazione Tiburtina: "Scorreva il sangue per terra"

Il racconto dei testimoni: "Uno straniero in preda ai fumi dell'alcol ha preso a bottigliate un residente"

“Ancora una rissa, ancora un’aggressione alla stazione Tiburtina ai danni di un ragazzo residente del quartiere”. È la denuncia del Comitato Cittadini Stazione Tiburtina a corredo di un video che documenta il Far West quotidiano con cui si confronta chi vive all’ombra del secondo snodo ferroviario della Capitale.

L’ennesima scena di violenza e degrado si è consumata sotto agli occhi dei passanti attorno alle 20 di mercoledì scorso in via Teodorico. Nel video si distingue chiaramente la vittima che si tampona con un fazzoletto la fronte tumefatta da un colpo di bottiglia. Attorno a lui si è formato un capannello di persone, qualcuno è lì solamente per curiosare mentre qualcun’altro gli versa dell’acqua sulla ferita. Poco più in là c’è l’aggressore che viene allontanato da un uomo. A fare da cornice al tutto è l’ingresso di uno dei tanti minimarket della zona.

“Quello è un covo di disadattati che si stordiscono di alcol e spacciano in mezzo alla strada”, commenta Donato, titolare della pizzeria accanto. “Sono corso fuori dal locale quando ho sentito le urla – dice – e mi sono trovato davanti una scena da brividi, ho visto il sangue scorrere per terra e una bottiglia di birra in frantumi”. L’aggressore, ci racconta, “era sicuramente uno straniero, credo fosse un nordafricano”. Un supposizione, questa, che non ha trovato conferma dato che all’arrivo della polizia il balordo si era già dileguato. Per quanto riguarda la vittima, invece, la versione di chi abita in zona è unanime: “Lo conosciamo di vista, è un residente di piazza Bologna”.

“Situazioni del genere sono all’ordine del giorno ed io sto seriamente pensando di chiudere l’attività”, spiega Donato che lo scorso ottobre si è trovato coinvolto in un episodio analogo. È stato aggredito da un gruppo di extracomunitari che pretendevano di bere birra acquistata altrove seduti al tavolo della sua pizzeria. “Non è possibile – denuncia – che uno snodo strategico come questo sia così poco sorvegliato, negli ultimi mesi sono stato controllato più volte sia dalla guardia di finanza che dai vigili urbani, la sensazione è che si accaniscano su noi commercianti mentre i delinquenti agiscono indisturbati”.

Allarga le braccia anche Lorenzo Mancuso del Comitato Residenti Stazione Tiburtina che da tempo chiede all’amministrazione di emanare ordinanze ad hoc contro il consumo e la vendita di alcol. L’inerzia del Campidoglio, per lui, potrebbe dipendere dai continui attriti tra Virginia Raggi e Matteo Salvini. “C’è quasi l’impressione che il Comune ometta volontariamente di emanare quelle ordinanze, abbandonando interi quartieri a sé stessi, per mettere in difficoltà il Viminale”, ipotizza Mancuso. La speranza per chi risiede nei paraggi dello scalo, adesso, è appesa alla direttiva sulle zone rosse (o anti-balordi) messa a punto dal ministro dell’Interno. “Speriamo che così il prefetto di Roma inizi a fare la sua parte sostituendosi all’immobilismo del Comune”, conclude Mancuso.

Commenti

Reip

Ven, 26/04/2019 - 08:26

Se non sono atti di terrorismo questi... Boh!

zadina

Ven, 26/04/2019 - 08:41

Questo è il risultato del benessere che stanno portando le risorse tanto amate dalle sinistre che non hanno fatto nulla per fermare i clandestini anzi li anno sempre invitati a venire e grazie a loro li popolo ora deve stare sempre e ovunque con occhi bene aperti per non essere coinvolti nelle loro continue risse e aggressioni GAZIE sinistroidi del cavolo per quello che avete creato e ancora vorreste l'arrivo di clandestini complimenti per la vostra poca lungimiranza.

amedeov

Ven, 26/04/2019 - 08:48

Non servono più controlli, servono invece azioni energiche che debellano questo stato di cose

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 26/04/2019 - 08:57

"I vigili e la GdF si accaniscno su di noi mentre per i delinquenti non si impegnano". Mi sembra il racconto su youtube di un pizzaiolo che ha aperto un locale alle Tenerife ed è bersagliato dalla polizia e amministratori con multe e richieste di migliorie, quando non si preoccupano affatto dei delinquenti locali. Annamo bene! Proprio bene!

un_infiltrato

Ven, 26/04/2019 - 09:11

Signor Ministro dell'Interno, ci venga in soccorso Lei. Roma è in balia delle onde. Intervenga direttamente e nella misura adeguata, superando la fatiscente amministrazione capitolina. Non importa che La apostrofino con sciocchi epiteti. Siamo in guerra, signor Ministro, ci venga in soccorso.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 26/04/2019 - 09:33

Purtroppo nel nostro paese il Far West e l'indignazione sono "a discrezione". Torme di stranieri commettono ogni giorno decine e decine di reati e pochi quotidiani pubblicano queste notizie e pochi in alto loco condannano questi fatti. Se invece il reato nei confronti di questi lo commette un italiano, allora c'è tutto un can can di notizie, indignazione e condanna. Mi chiedo perché.

Giorgio Rubiu

Ven, 26/04/2019 - 10:26

Quelli che si dichiarano contrari alla legittima difesa temendo un Far West non capiscono (o fingono di non capire) che il Far West è già in atto, ma solo da parte di chi aggredisce che, per aggredire, non hanno bisogno di alcun permesso. Lo fanno e basta! Se lo Stato non è in grado di difenderci è giusto che possiamo farlo per conto nostro; la difesa, in quanto tale, è SEMPRE legittima. Quella che non è mai "legittima" è l'offesa, in qualunque forma essa sia perpetrata; furti, rapine, aggressioni, insulti, minacce o quant'altro!

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Ven, 26/04/2019 - 10:28

Le citta Europe's occidentali sono state capultate nel passato di 150 anni e piu per quanto riguarda LA sicurezza / crimine...peggio ora lo fanno pure digiorno.Tutti grazie a una invasione organizzata do esseri sense scrupoli culture.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 26/04/2019 - 10:37

80 anni fa queste scene erano inimmaginabili. Già ma allora c'erano i cattivi. Quelli contro cui si manifesta con rullo di tamburi e bandiere rosse ogni 25 Aprile.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 26/04/2019 - 10:45

Un film che vedremo spesso e più di frequente nei prossimi anni. Preparatevi e prendete le contromisure. Nessun sinistro vi difenderà, anzi...

bruco52

Ven, 26/04/2019 - 11:06

Roma capitale d'Italia, stuprata dall'accoglienza indiscriminata voluta dai preti e dalle zecche rosse (per far soldi sulla pelle degli Italiani) ...città in balia di barbari venuti da ogni parte del mondo, consapevoli che nessuno gli farà niente, perché protetti da Vaticano e sinistra, con la complicità delle toghe rosse....il Sacco di Roma da parte dei Lanzichenecchi, al confronto fu una scaramuccia di poco conto...

Ritratto di mailaico

mailaico

Ven, 26/04/2019 - 11:21

Grazie zingaretti (montalbano). E grazie Pampero!

CidCampeador

Ven, 26/04/2019 - 11:41

e poi per evitare il far west non approvano la legge sul diritto alla difesa

Mefisto

Ven, 26/04/2019 - 12:40

Vorrei sapere chi vota PD dove vive, e cosa legge...

kennedy99

Ven, 26/04/2019 - 13:48

è uno schifo ce ne vorrebbero 100 di decreti sicurezza e non so se riusciamo ha risalire la china. la cara ue li hanno già avvertiti i venghino signori staranno tutti in italia. si vede che pensavano che in europa fossero tutti fessi come loro. vero caro renzi!!!!