La colletta per aiutare il cardinale Krajewski a pagare i debiti degli abusivi

Un sito d'informazione vicino al Vaticano lancia una raccolta fondi per per aiutare il cardinale Krajewski a “pagare il debito elettrico dei poveri del palazzo romano occupato”

Chi pagherà il conto delle bollette mai saldate ad Acea? L’interrogativo, dopo il clamoroso blitz con cui l’elemosiniere del Papa ha ridato la luce agli occupanti dell’ex sede Inpdap di via di Santa Croce in Gerusalemme, rimane.

E non è questione di lana caprina. Stiamo parlando di un debito di 300mila euro che, pur volendo, gli inquilini dell’immobile non potrebbero saldare perché il decreto Lupi-Renzi impedisce di prendere la residenza nei palazzi occupati e, quindi, di regolarizzare le utenze. Secondo Matteo Salvini, a farsi carico dei debiti degli abusivi, dovrebbe essere proprio il cardinale Krajewski:“Conto che l’elemosiniere del Papa, intervenuto per riattaccare la corrente in un palazzo occupato di Roma, paghi anche i 300mila euro di bollette arretrate” . Parole alle quali il porporato ha immediatamente replicato, dichiarandosi disponibile a pagare per gli occupanti, sì, ma solo “da quando è stato riattaccato il contatore”.

Per alleggerire il cardinale dalla zavorra economica che Salvini gli ha addossato, su Internet, è già scattata una raccolta fondi che rimanda i donatori direttamente al sito dell’Elemosineria apostolica. A lanciare la campagna web per aiutare Krajewski a “pagare il debito elettrico dei poveri del palazzo romano occupato” è il Il Sismografo, sito d’informazione vaticana vicino alla Santa Sede. “Nel contesto della vicenda è uscita la notizia, senza conferma ufficiale ancora, che il debito sarebbe di oltre 300mila dollari – scrivono il direttore editoriale Luis Badilla e il coordinatore Robert Calvaresi –. Il ministro degli Interni Salvini, commentando la vicenda, ha detto che spera che 'il cardinale paghi il debito', con il porporato che avrebbe riposto: 'Sono pronto'. Ebbene, per aiutare e sostenere il gesto del cardinale Konrad Krajewski, ecco come si può offrire un aiuto”.

Commenti

carlottacharlie

Mar, 14/05/2019 - 18:04

Che vergogna e meschinità, uno degli Stati più ricco del mondo ha bisogno di chiedere soldi ai fedeli per pagare una bolletta? Capiamo che è salata ma la meschina questua è di una bassezza totale.

brunog

Mar, 14/05/2019 - 21:20

Invito chi e' informato sul patrimonio immobiliare del Vaticano di pubblicarlo online e invitare i senzacasa all'occupazione. Semplicemnte coerenza cristiana.

Teobaldo

Mar, 14/05/2019 - 22:06

io quando entro in una chiesa accendo a sbafo quante più candele posso...