Quella parrocchia che ogni venerdì il parroco trasforma in moschea

Alla periferia di Roma un sacerdote ha messo a disposizione della comunità musulmana una sala parrocchiale. Il parroco assicura: "Pregano senza toccare i nostri simboli". Ma l'iniziativa fa discutere

Centocinquantotto musulmani pregano all’ombra di un crocefisso d’oro, circondati da icone religiose e simboli cristiani. Una scena difficile da immaginare ai tempi d’oggi. Tempi in cui i simboli dell’Occidente sono sotto attacco. Non solo in Medio Oriente, dove i jihadisti hanno devastato centinaia di chiese, ma anche al di qua del Mediterraneo.

All’ormai storica battaglia anti-crocifisso nelle aule si è unito anche il ministro grillino dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti che, di recente, ha dichiarato: “Ritengo che le scuole debbano essere laiche e permettere a tutte le culture di esprimersi non esponendo un simbolo in particolare”. È questione di rispetto e sensibilità, dicono. Eppure da Montespaccato, popolosa periferia multietinica a nord est della Capitale, arriva una lezione diversa. Da quasi quattro anni, infatti, nella parrocchia di Santa Maria Janua Coeli è in corso un esperimento di dialogo interreligioso che smonta le tesi propagandate dai crociati del laicismo.

È iniziato tutto nel 2016 da un sequestro, quello della moschea abusiva di via Montenovesi, a Boccea. Che fare? L’idea viene all’imam, Nafea Ahmmad, che un bel giorno decide di bussare alla porta di padre Antonio Sconamila. La richiesta è da non credere: “Possiamo venire qui a pregare?”. Il sacerdote lì per lì rimane spiazzato. Temperamento cagliaritano e un trascorso da missionario alla periferia del mondo, dopo poco il don accetta la sfida. Da allora, ogni venerdì pomeriggio, la saletta parrocchiale al pianterreno accoglie centinaia di islamici. Ma ad una condizione: quella di non levare i simboli cristiani che ornano lo spazio. Una richiesta irricevibile per alcuni musulmani. “Qualcuno - confessa il leader religioso - si è allontanato dalla comunità, ma si è trattato di una minoranza”.

L’essenza del Corano raccontata da quest’uomo barbuto è ben diversa da quella degli estremisti. “Siamo figli dello stesso Dio”, è la sintesi. Dal canto suo, anche padre Antonio, ha dovuto combattere con la diffidenza di parrocchiani e residenti. Non tutti ancora hanno accettato questa situazione. “Si sono presi i nostri negozi, le nostre case, adesso anche la chiesa? Non è giusto”, tuona un’ottantenne. C’è chi teme che la parrocchia si trasformi in un moschea e chi, invece, si pone il problema della sicurezza. “La polizia è al corrente di quello che accade qui e i controlli sono frequenti”, assicura il padre. Rassicurazioni che non sono servite a spegnere le polemiche. Anzi, sui gruppi Facebook dedicati al quartiere gli utenti si sono sbizzarriti a suon di meme e commenti. “Hanno pubblicato un fotomontaggio che mi raffigura accanto ad un kebab e uno della parrocchia sormontata da una mezzaluna”, spiega il religioso.

La replica? “Sono contento di queste reazioni negative, Gesù Cristo ha detto con molta chiarezza: Beati voi quando vi insulteranno...”. Duro sulla questione il consigliere municipale della Lega, Daniele Giannini: “Sarebbe meglio che il parroco pensasse a fare proselitismo più che esperimenti sincretisti”. E ancora: “Il rischio è che in parrocchia, da qui a qualche anno, ci saranno più musulmani che cristiani”. Ma il sacerdote ha la risposta pronta. Ed è una vera e propria rivelazione: “Ci sono due musulmani che attraverso la frequentazione della parrocchia e della attività caritatevoli si sono avvicinato alla nostra religione". La conversione è vicina.

Commenti

giolio

Ven, 08/11/2019 - 08:48

almeno pagano l‘affitto o viene messa a disposizione gratis .Non sarebbe giusto per i cattolici che pagano (non io)l‘8 per mille

Ritratto di pulicit

pulicit

Ven, 08/11/2019 - 08:51

Questo è un prete? Ma fatemi il piacere.Regards

QuantoBasta

Ven, 08/11/2019 - 08:53

I preti sanno benissimo che tra poco rimarranno senza fedeli e senza lavoro per cui è solo un atto di sopravvivenza !

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 08/11/2019 - 08:54

La caduta del muro di Berlino simboleggia la caduta della dittatura comunista in tutto il mondo(alcuni parlamentari vogliono cambiare "dittatura comunista" in "socialismo reale",cercando di camuffarne il significato alle nuove generazioni);l'integrazione musulmana nei luoghi di culto cristiani e nelle scuole simboleggia la decadenza della Chiesa cattolica e apostolica. E'vero che le tre principali religioni giudaico cristiane(Islam,ebraismo e cristianesimo)hanno una radice che li accomuna nel vecchio testamento ma è altrettanto veritiero che in Nome di Jahvè questi culti si sono separati proprio a motivo delle diverse ideologie che hanno annacquato le origini di Israele con tutte le guerre annesse alle diversità storiche culturali . Un "NO" categorico al culto di diverse religioni in luoghi di appartenenza cristiana.

Giorgio5819

Ven, 08/11/2019 - 09:00

...questo é un gesto di pura stupidità...

ammazzaodori

Ven, 08/11/2019 - 09:03

Ma allora, perchè non pregano nelle loro abitazioni ?

ziobeppe1951

Ven, 08/11/2019 - 09:14

Un prete questo?...a me sembra più ad un iman

Mefisto

Ven, 08/11/2019 - 09:14

Caro padre, provi a fare l'inverso, vada a chiedere di poter pregare in una moschea...

mutuo

Ven, 08/11/2019 - 09:16

Coerente con gli insegnamenti del capo. Tre religioni un unico Dio. Per un'esecuzione perfetta, dovrebbe concedere i locali alla comunita' Ebraica il sabato. Pensate al risparmio sula costruzione dei luoghi di culto e sulla loro conduzione e manutenzione. Siamo tutti fratelli pontificia Francesco, senza specificare pero'chi dovrà fare la parte di Caino e chi quella di Abele, al giorno d'oggi.

amicomuffo

Ven, 08/11/2019 - 09:29

sbaglio o Gesù Cristo aveva detto:"guardatevi dai falsi profeti?"

Capricorno29

Ven, 08/11/2019 - 09:51

Ma le chiese sono di proprietà dei preti o sono state costruite con i soldi dei fedeli? Se vale la seconda ipotesi il prete non può decidere da solo che fare all'interno della chiesa specialmente se si offre gli spazi ad altri credi religiosi.- Manca del tutto il buonsenso

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 08/11/2019 - 09:54

Mi chiedo dov'è la novità... la nuova stagione è stata inaugurata con il concilio "ecumenico" vaticano II°... e questi sono gli effetti. L'ecumenismo infatti è la ricerca di un punto d'incontro tra le religioni monoteiste... Aveva ragione Oriana Fallaci: "alla fine tra preti si mettono daccordo"... L'ecumenismo è solo la ricerca di unificare il potere ecclesiastico!

45WO708

Ven, 08/11/2019 - 10:03

Personalmente non ci vedo niente di male, integrazione non significa pensarla tutti allo stesso modo ma convivere pacificamente secondo regole di civile comportamento. Inoltre le chiese sono ufficialmente di proprietà della Chiesa, quindi ne fanno l'uso che vogliono. Sempre meglio che farsi la guerra a colpi di bombe ed attentati.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 08/11/2019 - 10:03

Chissà perchè, poi, le chiese si svuota dei fedeli. Boh!

diesonne

Ven, 08/11/2019 - 10:15

diesonne COME MAI I MUSSULAMANI NON METTONO A DISPOSIZIONE DEI CRISTIANI LE LORO MOSCHEE?PARROCO SII PASTORE DELLE PECORE NON MERCENARIO,COME DICE IL VANGELO

steacanessa

Ven, 08/11/2019 - 10:21

Una sola domanda all’allievo dell’antipapa: quante sono nel mondo le moschee aperte ai Cristiani?

mimmo1960

Ven, 08/11/2019 - 10:26

Sapevo che la chiesa è un luogo sacro,Tempio di Dio, la casa dei cristiani non dei mercanti. Mi chiedo... è lecito predicar nel Tempio di Dio una dottrina diversa da quella insegnata da Gesu' figlio di Dio, ma!!!

Gio56

Ven, 08/11/2019 - 10:27

"Centocinquantotto musulmani pregano all’ombra di un crocefisso d’oro, circondati da icone religiose e simboli cristiani" C'è qualche preside che spieghi perchè allora toglie il crocifisso , ed elimina i canti Natalizi dalle scuole,per non offendere i diversamente cristiani?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 08/11/2019 - 10:29

Povero prete: dovrebbe leggere l'intervento al Secondo Sinodo di Vescovi d’Europa il 13 ottobre 1999 di Mons Germano Bernardini, Arcivescovo di Smirne, in cui ribadisce, dopo 42 anni trascorsi in mezzo ai musulmani in Turchia, quanto segue: «Non si conceda mai ai musulmani una chiesa per il culto, per loro è la prova della nostra apostasia». Per chi vuole per intero il pensiero dell'arcivescovo, basta digitare su un qualsiasi motore di ricerca il predetto virgolettato. Detto questo, ognuno pensi e ragioni come meglio crede, finchè l'art. 21 della costituzione resterà un sacro baluardo per il "libero pensiero" di ciascun cittadino.

electric

Ven, 08/11/2019 - 10:38

Scusate, sono anti Islam, ma in questo specifico caso credo che il prete abbia ragione. Può anche essere che qualche musulmano si converta, con un forte contributo della Spirito Santo.

lisanna

Ven, 08/11/2019 - 10:44

si certo, anche in Pakistan e in Arabia Saudita "imprestano "la moschea ai pochi cristiani senza luogo di culto! questi pseudo-preti non hanno ben chiaro che nella cultura musulmana questo non e' altro che un cedimento degli infedeli. e riguardo la conversione di un paio di musulmani, la vedo difficile: e' apostasia e costa cara

mimmo1960

Ven, 08/11/2019 - 10:55

per 45WO708. E' giusto il suo ragionamento visto che lei non è un cristiano???

routier

Ven, 08/11/2019 - 11:05

Una domandina a don Antonio: Per un elementare principio di reciprocità, si è mai vista una moschea che ha messo a disposizione dei cristiani un suo locale? Ma si dia una regolata per piacere! Io da cristiano, di certi preti ne faccio volentieri a meno.

Rossana Rossi

Ven, 08/11/2019 - 11:22

I preti purtroppo in nome di un falso credo cristiano sono i primi a creare danni e lo si evince dal fatto che stanno perdendo terreno da tutte le parti e la Chiesa dall'altro del suo sapere non fa nulla per rimediare a questa vergogna. Ci stiamo lentamente svendendo ai musulmani. Che furbi...........

Homunculus

Ven, 08/11/2019 - 11:27

In effetti se non fosse specificato che quello nella foto è un prete, sembrerebbe quasi un imam, diciamo che è a metà strada... Evidentemente si tratta di un fenomeno di adattamento ambientale, normale evoluzione della specie. Non dimentichiamoci che papa Bergoglio ha baciato i piedi ai musulmani (restarono allibiti loro stessi).

mimmo1960

Ven, 08/11/2019 - 11:35

Domanda ...l'evangelizzazione si è fermato all'Islam??? o l'islam è da prendere in considerazione?? ma!!!!

Giorgio Colomba

Ven, 08/11/2019 - 11:58

Ennesimo prelato al servizio del nuovo dio: il Migrante (islamico). Quando vigerà la "Umma", i primi a cadere saranno coloro che l'hanno assecondata

mimmo1960

Ven, 08/11/2019 - 12:07

“Siamo figli dello stesso Dio”, è la sintesi. Solo chi riceve i sacramenti è figlio di Dio e chi non li riceve è creatura di Dio. Dio ci ha creato e non generato, l'unico generato è Gesu'.

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 08/11/2019 - 12:13

Non commento neanche......se è possibile gradirei sapere se nella MIA PARROCCHIA ESISTE ANCHE UN SISTEMA DEL GENERE PERCHE' SE COSI' FOSSI IN CHIESA NON MI VEDONO PIU'!!!!

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 08/11/2019 - 12:14

SE ANDIAMO AVANTI COSI' CI SARANNO 4 MUSSULMANI CHE SI CONVERTONO SU 5 MILIONI PRESENTI....BELLA INTEGRAZIONE! COMPLIMENTI!|

mimmo1960

Ven, 08/11/2019 - 12:19

Per Gio56. Ottima osservazione.

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 08/11/2019 - 12:30

se questi due musulmani cambiano religione, come fanno i nostri politici a cambiare casacca.... lo sanno bene cosa rischiano,??non per i nostri politici..hahahhahha

gianfranco9385

Ven, 08/11/2019 - 12:40

tranquilli, si sta solamente riciclando e quindi certifica di essere di sinistra p. s. il prete non conosce il Vangelo, il beati voi quando Vi insulteranno non fa riferimenti al Dio dell'Islam ma al Dio Cristiano

AntonioLatela

Ven, 08/11/2019 - 12:56

Bene!Cosi' si crea integrazione culturale e pacifica convivenza tra persone di diversa cultura. E poi gli spazi parrocchiali come le sale riunioni, non sono luoghi sacri destinati al culto cattolico bensi' luoghi polifunzionali. Io conosco bambini musulmani che frequentano scuole cattoliche e partecipano alla messa da rispettosi spettatori con l avallo dei genitori. Ovviamente senza partecipazione spirituale. Perche' si fa polemica ? Si preferisce la cultura dell odio e della divisione ? Complimenti al parroco ed all imam.

beed

Ven, 08/11/2019 - 12:57

Dopotutto chi si definisce o pretende di essere portatore dei valori "cristiani" magari dovrebbe anche leggerlo una volta il vangelo. Si accorgerebbe che un buon cristiano accetta il diverso, tollera e cerca di armonizzare le differenze culturali, non discrimina mai una persona perchè ha cultura o colore della pelle diverso dal nostro. Ma come avveniva ottant'anni fa, quando si cerca di far leva sul popolino si devono trovare dei capri espiatori ai quali accollare le responsabilità di una situazione di miseria. Cosi, l'ottantenne citata si lamenta dicendo che "hanno preso i nostri negozi". Retorica scarna e vuota, che ignora il fatto che i negozi chiudono perchè non siamo stati (noi) capaci di mantenere una economia fiorente, perchè siamo stati amministrati negli ultimi cinquant'anni da persone italianissime e cristianissime si, ma ben poco illuminate e, purtroppo, molto corrotte.

Ritratto di pediculus

pediculus

Ven, 08/11/2019 - 13:52

...Ma la chiesa, come edificio, è del popolo cristiano e NON dei preti !

GPTalamo

Ven, 08/11/2019 - 13:54

E' un prete confuso, ma del resto anche Pietro ha rinnegato Dio 3 volte. Speriamo che capisca che il cristianesimo non e' buonismo, e il significato della rabbia di Gesu' quando trovo' i mercanti nel tempio.

CidCampeador

Ven, 08/11/2019 - 14:03

nella testa degli islamici pregare in una chiesa significa consacrarla a moschea, e' cosciente di questo fatto quel bergogliano?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 08/11/2019 - 14:27

Posso essere d'accordo con Fioramonti ma non con questo prete sicuramente politicizzato.

timoty martin

Ven, 08/11/2019 - 14:40

Prete venduto, indegno. In quella chiesa non metterei più i piedi.

beed

Ven, 08/11/2019 - 14:45

GPTalamo, perdonami ma la cacciata dei mercanti dal tempio è una metafora per indicare che Gesu' non tollera la corruzione dei costumi e che bisogna approciarsi al vangelo con spirito puro. Certo non riguarda "il tempio" in senso letterale...

ettore10

Ven, 08/11/2019 - 15:20

Ma i preti studiano la storia prima d'indossare la toga cristiana? Se la studiano, sono pronti ad arrendersi dopo più di mille anni di lotta contro i musulmani. Comunque questo prete è lungimirante e sa che tra poco l'islam sarà la religione principale in Europa

beed

Ven, 08/11/2019 - 15:35

Caro ettore10, se lei intende studiare la storia medioevale spero sinceramente che la studino con un minimo di senso storico e coscienza critica. Altrimenti dovrebbero soffermarsi su secoli di santa inquisizione anzitutto, di caccia alle streghe, di avidità del potere temporale mascherata da religione. O forse lei intende parlare delle crociate? Dove potenze europee giustificavano guerre di espansione territoriale con la caccia degli infedeli dalla terra santa (vedi presa di Costantinopoli da parte dei Veneziani con la "scusa" della crosiata)? Magari se inizia a studiarla veramente lei la storia... prima di preoccuparsi dei preti, che sicuramente in seminario una infarinatura la hanno avuta.

anna.53

Ven, 08/11/2019 - 16:00

Pregano e non compiono atti disdicevoli né mercanteggiano, al momento. Sacra è la vita di ogni uomo, non i muri del tempio. Se l uomo prega, di qualunque religione sia , perché non lo può fare con rispetto anche in una Chiesa cristiana con un accordo sull uso degli spazi, (il che non è sincretismo) ? Diffidare delle buone intenzioni si può , è importante che ci siano controlli delle nostre FFOO, ma per ogni apertura alle esigenze di persone lontane da noi vederci il diavolo, anche no! Certo che non si devono sottovalutare gli ammonimenti autorevoli e sofferti del cardinale di Smirne, ma a un certo punto occorre convivere restando guardinghi,e tentare di non farsi la guerra.

buonaparte

Ven, 08/11/2019 - 17:17

NELLA NOSTRA CHIESA SIAMO RIMASTI 4 GATTI--ANDANDO AVANTI COSI LA CHIESA LA CHIUDONO E LO VENDONO AGLI ISLAMICI .. CHE DIPINGERANNO GLI AFFRESCHI PERCHè' PER LORO è VIETATO METTERE IMMAGINI DI PERSONE PER NON PARLARE DELLE NUDITà... VIVA ALLAH .. DOVEVAMO ASCOLTARE ORIANA FALLACI SU QUESTO E SULL'ABORTO COME METODO CONCEZIONALE ANCORA 40 ANNI FA E DIFENDERE LA FAMIGLIA ..

beed

Ven, 08/11/2019 - 17:50

Buonaparte forse nella tua chiesa (come in tante altre) siete rimasti in 4 gatti proprio perché la chiesa cattolica é rimasta troppo a lungo chiusa alle diversità e lontana dai problemi veri dei giovani. Ma questo é un problema di molte comunità cristiane e non centrano niente "gli islamici". Si torna sempre al solito punto, siamo dei dischi rotti, cerchiamo di dare colpe agli altri per non riconoscere che quello che é successo e succede nel nostro paese é solo responsabilità nostra. Poi sull'aborto come metodo "CONCEZIONALE" (?!?) é meglio non commentare...

sbrigati

Ven, 08/11/2019 - 17:50

Che balla colossale la possibile conversione di due, dico due mussulmani. Solo propaganda, se veramente abiurassero la loro religione sarebbero, secondo i loro usi e costumi, passibili di morte.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 08/11/2019 - 18:29

Non date più lo stipendio a questo imam.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Ven, 08/11/2019 - 18:40

Pregano solo i maschi o ci sono anche le donne ha ha ha...

baronemanfredri...

Ven, 08/11/2019 - 18:44

VEDI CxxxxxO SE IN ARABIA O IN IRAN TI DANNO LA POSSIBILITA' DI TRASFORMARE IN UNA CHIESA CATTOLICA I LORO COVI DOVE SI METTONO A CxxO IN ARIA. SE TI VA BENE COL SORRISO TI SBATTONO FUORI A PEDATE VENDUTO.

buonaparte

Ven, 08/11/2019 - 18:53

BEED sull'aborto è meglio lasciar stare .. ad ottobre 2018 si è arrivato al 6 milionesimo aborto per motivi anticoncezionale . tanti quanti sono gli ebrei morti nella shoah.per vedere che quello che viene ucciso è un essere umano basta vedere una ecografia , giorni fa ho accompagnato una nipote a fare l'ecografia e mi hanno fatto vedere lo schermo sono rabbrividito quando ho pensato a tutti quei bimbi uccisi e non avergli concesso la possibilità di avere una vita come a te o a me . una barbarie come nella antica roma che li uccidevano prima che facessero il primo respiro perchè se non respiravano ipocriticamente non li consideravano esseri viventi.quando si fu il referendum mi battevo per l'aborto solo terapeutico e non anticoncezionale e mi sono trovato in 2 dibattiti con panella che parlava di grumo di sangue . vergogna

Ritratto di cicopico

cicopico

Ven, 08/11/2019 - 18:55

questa e follia pura,come cristiano dissento,un islamico moderato ha detto"con le vostri leggi vi conquisteremo","con le nostre leggi vi domineremo.noi siamo cristiani e non stupidi,basta con questo buonismo becero,anche gesu si e inca

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 08/11/2019 - 19:25

Quello che manca nella comunità locale è la fede nella politica mentre molti fanno politica contro la fede.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 08/11/2019 - 19:28

Due elementi della locale comunità islamica si sono convertiti al cristianesimo ... non sanno cosa li aspetta se lo sapesse il loro mullah.

curatola

Ven, 08/11/2019 - 19:53

ha ragione facilitare la fede propria e degli altri é una buona azione e merita rispetto ed elogi. In un mondo tendente all'ateismo pochi capiscono che la fede é una marcia in più per chi ha il dono di averla. Gli altri possono sperare che arrivi loro come plus.

GPTalamo

Ven, 08/11/2019 - 20:40

@beed, hai perfettamente ragione. Ma quello che volevo dire e' che l'amore e pace a tutti i costi e' la filosofia degli hippies e di John Lennon, non certo quella di Gesu'. Gesu' stesso ha detto che era venuto in terra per dividere, non per portare la pace. Non si puo' amare anche cio' che e' male, per esempio Satana, altrimenti i 10 comandamenti sarebbero parole vuote per i cristiani.

DIAPASON

Ven, 08/11/2019 - 22:50

se il prete è quello della foto si capisce perche le chiese si stanno svuotando

epc

Ven, 08/11/2019 - 23:28

Ed io invece, che pure sono fortemente e fieramente anti-islamico, in questo caso non riesco ad essere critico con il prete. In primo luogo perché dà a disposizione una sala parrocchiale, e non la chiesa (ci mancherebbe!!!!) poi perché pretende che non vengano spostati i simboli della nostra Fede da essa. C'è una bella differenza fra venire incontro a qualcuno che vuole pregare (che è sempre una buona cosa) e piegarsi alle varie esigenze di una religione aliena. In fondo, la mia parrocchia dà a disposizione la sala parrocchiale per l'assemblea del mio condominio, dove volano espressioni ed insulti ben poco cristiani…..

Gattagrigia

Sab, 09/11/2019 - 00:34

Beed, sono pienamente d'accordo coi suoi commenti, purtroppo in Italia ci sono politici avidi di potere che sfruttano il sonno della ragione per creare mostri. Leggendo i commenti mi rendo conto che si sta consegnando il paese ad un futuro devastante. Tutto viene sfruttato per rendere il diverso pericoloso, brutto e cattivo, anche iniziative lodevoli, descritte dal giornalista come meritevoli solo per ottenere e alimentare l'effetto opposto

VittorioMar

Sab, 09/11/2019 - 08:22

..questo non E' un prete...E' un AFFITTACAMERE ABUSIVO...!!!

Divoll

Lun, 11/11/2019 - 20:36

Vorrei vedere se nei loro paesi una moschea avesse offerto spazio ai cristiani.