Roma, altro scontrino choc: 120 euro per uno spuntino

Perplesso il padre: "Ho speso la stessa cifra per una cena completa". Il bar si difende: "Siamo vicini al Vaticano, costa"

Uno spuntino salato in tutti i sensi. A rimetterci è stata una famiglia pugliese in gita a Roma. Dopo aver visitato la città i turisti hanno deciso di refrigerarsi in un bar in via della Conciliazione: tre hot dog, un panino con prosciutto e formaggio, 4 lattine di Coca Cola e una bottiglietta d'acqua. Il totale ha dell'incredibile: ben 119 euro e 34 centesimi, di cui 17,34 solamente per il servizio. Solamente a settembre due giapponesi si erano viste consegnare uno scontrino choc: 350 euro per due piatti di spaghetti al cartoccio di pesce e acqua. Il ristorante poi è stato chiuso e riaperto nel giro di poche ore.

"Il caro è soggettivo"

Come riportato da Il Messaggero, il padre Leo ha raccontato: "Sabato, il 2 novembre, avevamo appena finito di vedere i Musei Vaticani e la Cappella Sistina, fuori aveva iniziato a piovere, quindi ci siamo infilati in questo caffè. Ci siamo seduti, mio figlio ha scelto l'hot dog sul menù. Sono sincero, non ci ho badato molto, ne abbiamo ordinati altri due, più un panino". Il signor Recchia è rimasto sorpreso: "Pensare che la sera prima eravamo andati a un ristorante dietro al Pantheon: abbiamo speso lo stesso, ma per una cena completa".

Il direttore di sala del locale non sembra affatto stupito invece: "Abbiamo avuto altri casi del genere, altre lamentele, ma i prezzi stanno sul menù, potete controllare. Poi siamo vicini al Vaticano, costa". Ma le cifre non sembrano comunque eccessive? "Non possiamo dire che sono prezzi popolari. Il caro o non caro, però, è una questione soggettiva".

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

Commenti

ruggerobarretti

Lun, 04/11/2019 - 11:43

Sulla carta c'erano i prezzi e questi corrispondevano con quelli in ricevuta?? Se si, come immagino allora c'e' poco da cianciare se no, e' un altro discorso. Eppoi e' tutta IVA per le casse dello Stato, quindi i soliti soloni che anche qui sono avvezzi a glorificare le tasse dovrebbero essere solo che contenti. Lo scontrino e' stato emesso, magari e' stato pagato anche con carta di credito ed ha determinato ben 21,64 euro di IVA, che cercate!!!!

Ernestinho

Lun, 04/11/2019 - 11:58

Se non sono ladri questi! E lo stato (in minuscolo) latita!

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 04/11/2019 - 12:03

Serve una campagna per informare i turisti dei "pericoli" che incombono a Roma in Bar e Ristoranti invitandoli a recarsi altrove.

lorenzovan

Lun, 04/11/2019 - 12:29

ormai tutti sanno che Roma ..Firenze e Venezia sono trappole mortali per le tasche dei turisti..Ora se i prezzi sono evidenziati--e lo scontrino corrisponde a quei prezzi..poco da maentatrsi..la dabbenaggine e l«'ignoranza costa sempre ..qualsiasi cosa si faccia...

gneo58

Lun, 04/11/2019 - 12:31

Caro o no penso che oltre certi limiti certi prezzi siano immorali.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Lun, 04/11/2019 - 12:33

evidente che l'individuo del commento delle 11:43 è proprietario di un bar sanguisuga simile a quello citato nell'articolo. un consiglio: attenzione quando si visitano Roma e ...Venezia.

Renee59

Lun, 04/11/2019 - 12:42

Bisogna togliergli la licenza.

Albius50

Lun, 04/11/2019 - 12:45

Personalmente ho già da tanto tempo fatto le mie scelte; VENEZIA, FIRENZE, ROMA, SIENA, PISA, E NAPOLI sono OFF LIMIT, comunque mi ritengo fortunato perché le ho visitate tutte ma nei bei tempi quando comunque non c'erano le bollette astronomiche (TASSE) sulla monnezza, sulla luce sul gas CHE CI HANNO PROPINATO I SINISTRI e che hanno svenduto pure l'ITALIA.

Ritratto di bimbo

bimbo

Lun, 04/11/2019 - 12:55

Con sta gente mai abbassare la guardia, mio nonno quando leggeva il menu faceva come gli arabi, leggeva da destra verso sinistra. hihihihihihihihihihi

dagoleo

Lun, 04/11/2019 - 13:43

questa somma è una follia per dei panini, ma i fessi sono più quelli che non guardano i prezzi prima di mangiare. io comunque non lo avrei pagato. poi faccesse lui.

Fjr

Lun, 04/11/2019 - 13:53

Siamo vicini al Vaticano e il locale è dei preti quindi.... lol

ESILIATO

Lun, 04/11/2019 - 14:05

Il mio consiglio..... la prossima volta portati qualche fetta di pane di Altamura, cipolle e pomodori olio sale e pepe....non dimenticare l'acqua casalinga...

lappola

Lun, 04/11/2019 - 14:10

SE ANDATE A ROMA PORTATEVI IL PANINO DA CASA, poi tutti i negozianti si lamenteranno per il turismo fai da te ... VERGOGNA , Mandate la Finanza a quel locale; se un panino costa 30 Euro, la bibita altri 30, a fine anno devono aver incassato almeno 3 milioni e quindi le tasse sono almeno 1,5 milioni che per i soli negozi di Roma Centro risolverebbe il problema della plastik tax e anche anche ...

arilibellula

Lun, 04/11/2019 - 14:11

Legegre il prezzo sul menù prima di lamentarsi?

arilibellula

Lun, 04/11/2019 - 14:14

in genere prima di prendere qualcosa guardo sempre il prezzo... se poi i prezzi siano alti o meno è un altro discorso. Anche 1 euro per un caffè o 1 euro per 1/2 litro d''acqua alle macchientte sono furti (caffè pagato 3euro al chilo, e acqua che al supermercato costa 15 centesimi...)

lento

Lun, 04/11/2019 - 14:28

il commerciante per legge può alzare i prezzi, ma per abbassare ha bisogno del permesso comunale! è la legge del commercio in Italia! Schifosa...

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 04/11/2019 - 14:43

Anche se scritto sul menu, 30 euro per un panino sono indecenti. E la vicinanza al Vaticano che c'azzecca?

Vincenzo65

Lun, 04/11/2019 - 14:51

Se vicino al Vaticano costa allora deve pagare mille euro al giorno di tassa per occupazione solo pubblico no !?

bernardo47

Lun, 04/11/2019 - 15:40

chiudere per un paio di mesi e multa salatissima no?

Pinozzo

Lun, 04/11/2019 - 15:54

Vuol dire 15 Euro a panino e 8 euro a bibita, piu' servizio. Cosa credevano, che i panini a un passo dal Vaticano costassero come in un agriturismo delle Murge? A questi scemi la lezione servira' per il futuro.

ruggerobarretti

Lun, 04/11/2019 - 16:33

emmepi1: non sono uno sprovveduto cosa che evidentemente lei e'.

ruggerobarretti

Lun, 04/11/2019 - 16:39

bernardo47: perché dovrebbe chiudere un paio di mesi e ricevere una multa salatissima. Che differenza c'e' con i luoghi dove il vino ad esempio subisce dei ricarichi mostruosi??? Vanno chiusi??? Non crede che prima di lagnarsi e postare tutto sull'immancabile (a)social sarebbe meglio leggere il listino prezzi??? Dico una cosa tanto fuori dal normale??

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 04/11/2019 - 16:47

I centri di Milano,Venezia,Firenze,Roma.... sono carissimi a prescindere. Quindi occhio ai prezzi:l'unico modo per fermare certi attivisti commerciali.

giosafat

Lun, 04/11/2019 - 18:14

Mi spiace, ma chi ci casca è un pollo. Basta controllare i prezzi prima di consumare e levare i tacchi se sembrano spropositati. Se tutti, o quasi, adottassero lo stesso criterio i prezzi da strozzinaggio si ridimensionerebbero in un baleno.

cecco61

Lun, 04/11/2019 - 18:17

Poi qualche genio si domanda perché sempre più italiani preferiscono andare in vacanza sempre e soltanto all'estero. Ho smesso di girare l'Italia quasi 30 anni fa, ho girato mezzo mondo con i sinceri ringraziamenti del mio conto corrente. Fossi milionario potrei fregarmene ma, visto che così non è, di necessità virtù.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 04/11/2019 - 18:20

i vigili urbani tanto solerti pe rle multe di divieto di sosta,dove sono?il tutto è regolamentato da disposizioni comunali.la CCIAA esiste solo pe r far pagare l'iscrizione/rinnovo annua

Vigar

Lun, 04/11/2019 - 18:27

Ma sarà stato pane benedetto da francesco....

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Mar, 05/11/2019 - 01:01

commento individuo 16:33 egregio signore evidentemente tanto sprovveduto non sono se, in un bar di Roma, alla cifra esosa chiestami per due panini e 1/2 acqua minerale piuttosto che accettare quella fregatura ho preferito mandarli a ..l diavolo. forse era il suo bar? spero che altri seguano il mio esempio, se lo facciamo in tanti le sanguisughe abbasseranno la cresta.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 05/11/2019 - 08:31

ruggerobarretti, hai dimenticato l'irpef, i costi dei "materiali", i costi energetici, i costi generali, i costi del personale, se tutto era scritto nel listino all'ora il proprietario di suo avrà messo in tasca 10 euro!

ruggerobarretti

Mar, 05/11/2019 - 11:10

individuo emmepi, gli interventi altrui bisogna capirli prima di polemizzare. Lei mi sembra abbia poca, molta poca perspicacia. Comunque non sono barista, non sono imprenditore, non sono una partita IVA. Per professione devo far rispettare leggi e regolamenti e mi dispiace che lo debbo fare anche per gente di cosi' limitate capacita'. Giovinap: se il tuo e' un commento polemico, allora anche tu misa' che non hai capito piu' di tanto quella parte del mio intervento.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 05/11/2019 - 11:32

ruggerobarretti, io capisco più di te, non ti scaldare! io sono un commerciante!

ruggerobarretti

Mar, 05/11/2019 - 12:22

Giovinap, non metto in dubbio che tu capisca piu' di me, ci mancherebbe, non so pero' dove percepisci il calore; ti ho semplicemente chiesto conferma sull'eventuale taglio polemico del tuo intervento verso il mio. Posso tranquillamente aver mal interpretato io. Comunque scanso equivoci il mio inciso riferito all'IVA ed all'uso delle carte di credito, era esclusivamente sarcastico, verso quei commentatori che in questo periodo glorificano oltre misura le tasse in generale. Ed uno di questi e' prontamente intervenuto, contraddicendosi. Pero' se gli hai dato una chiave di lettura diversa, allora la mia considerazione deve per forza cambiare....

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 05/11/2019 - 16:09

ruggerobarretti, cosa sanno i lavoratori dipendente di chi lavora in proprio e che magari si sveglia di notte per che ha dimenticato di pagare una delle 100 tasse che un commerciante, di qualunque categoria, è costretto a pagare, che si deve informare sulle previsioni meteo per che ha un'attività all'aperto o con spazi esterni(a pagamento)che si deve alzare alle 04,00 del mattino per approvvigionarsi. resta il fatto che il commerciante romano ha esagerato, ma se aveva il prezzario esposto, non ha tanti torti!

ruggerobarretti

Mar, 05/11/2019 - 17:03

ultimo tentativo per giovinap, poi getto la spugna: Barista di Roma; nel momento in cui i costi, seppur ultra ricaricati, sono esposti nel preziario e corrispondono poi con lo scontrino, lo sprovveduto e' solo ed esclusivamente l'avventore. Non esistono discorsi etici o filosofici.

ruggerobarretti

Mar, 05/11/2019 - 17:05

per giovinap segue:Discorso tassazione: non sono un fanatico delle tasse, almeno seguendo la logica senza senso dei ladri generalizzati e ti ripeto che quel riferimento nel mio precedente era una provocazione per chi invece osanna la tassazione (il piu' delle volte senza sapere di cosa parla). Uno di questi (bernardo47) mi ha dato poi conferma di quello che avevo scritto. Chiudo pero' facendole notare una sua certa scorrettezza nel voler etichettare le categorie e nello specifico me stesso: guardi che anche un finanziere, carabiniere, forestale, poliziotto, e' un dipendente. E' cosi' sicuro che non conoscano le sue problematiche??? Chi le dice che io non faccia parte di queste categorie o che magari svolgo un attivita' assimilabile?? Non le sembra di esagerare un pochino??Saluti

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 06/11/2019 - 08:36

ruggerobarretti, lei se la prende per nulla, il mio è un discorso generale per che in italia siamo alla guerra tra categorie, la guerra tra sud e nord, la guerra tra uomini e donne, la guerra tra "ceti" medi e bassi a causa di questo ammasso informe di personaggi che si dicono uomini politici, che hanno distrutto il paese! lasci perdere "bernaedo47" lui è uno stalinista e stitico mentale! mi stia bene!

ruggerobarretti

Mer, 06/11/2019 - 10:21

Ora e' stato piu' chiaro. OK!!!