Roma, paura per le rapine flash in farmacia

Un uomo con il volto coperto entra negli esercizi commerciali e si fa consegnare il bottino. Accade nella periferia est della capitale. A Centocelle e Torrespaccata

Rapine flash messe a segno in due farmacie nella periferia est della capitale. A essere presi di mira, esercizi commerciali a Centocelle e nella vicina Torrespaccata. La prima segnalazione al 112 alle 19:12 di giovedì 3 ottobre da una farmacia che si trova in via dei Platani, a Centocelle. “Qui è entrato un uomo con il volto coperto da casco e sciarpa”, recita la voce.

Senza mostrare armi ha minacciato il farmacista e si è fatto consegnare il denaro contenuto nel registratore di cassa. Poi la fuga a bordo di uno scooter. Passano sette minuti (sono le 19:19) ed al numero unico per le emergenze arriva una seconda chiamata per rapina.

Questa volta in una farmacia di via Pietro Romano, a Torrespaccata, distante poco meno di tre chilometri dal primo esercizio commerciale derubato. Anche in questo caso a presentarsi al bancone è un bandito solitario, senza casco ma con un berretto con visiera. Come nel primo caso, minaccia i dipendenti, pur non mostrando loro nessun tipo di arma, e si fa consegnare il denaro contenuto nelle casse, poi la fuga a piedi secondo quanto riferito alla polizia dai testimoni.

In entrambi i casi sono intervenuti gli agenti delle volanti della caserma di via Guido Reni. Con il bottino ancora in via di quantificazione, gli investigatori non escludono che le due rapine possano essere state messe a segno dallo stesso uomo, senza accantonare la possibilità che i due colpi possano essere stati attuati da due diversi malviventi.